\\ Home Page : Articolo : Stampa
L’enigma della cascata rovesciata
Di Albino Campa (del 20/02/2011 @ 21:11:57, in Curiosità, linkato 3446 volte)

Mulino EscherCome potete osservare dall’immagine, l’acqua dal mulino si porta verso l’alto per poi ricadere al punto di partenza e ricominciare il ciclo, sfidando le leggi della termodinamica. Poche sono le certezze di questo mondo, una è appunto la termodinamica. Sfido a trovare qualcuno così avventato da scommettere sulla veridicità di quest’opera d’arte.

E se vi mostrassero questo video?

 
 

Circola su internet da un paio di giorni e vorrebbe far credere appunto, come Cascata, famosa litografia del grafico Escher, non sia solo il frutto di una ingegnosa composizione artistica, ovvero unicamente un’illusione ottica (unione di due triangoli di Penrose in un’unica figura). Quindi quel giovane studente tedesco vorrebbe dirci che l’acqua è in grado di uscire dai nostri bicchieri salendone le pareti, con la stessa facilità con la quale ne fuoriesce sotto la spinta della forza di gravità a bicchiere capovolto? Nossignore, ancora deve nascere il genio in grado di mettere in discussione le leggi della termodinamica.

Dov’è allora il trucco? David Goldman pubblica sul sito boingboing una possibile soluzione all’enigma della cascata rovesciata. Ecco come sarebbe stata costruita la struttura.

A suggerire questa ipotesi sono le seguenti considerazioni:

- l’acqua non tocca mai il punto B;

- l’ombra della struttura si vede in C, ma non in A;

In realtà l’acqua non si porta verso l’alto, come si vorrebbe far credere, ma si sposta su un piano orizzontale opportunamente inclinato. Come facciamo a ritrovarcela allora in cima?

Secondo Goldman si tratta di un fotomontaggio, ovvero di due video perfettamente affiancati.

Seguiamo il percorso dell’acqua:

- da D si porta a C (primo video);

- al punto C (minuto 0:45) il flusso rallenta come se stesse superando una curva (ma la curva dovrebbe già essere stata superata!);

- è al punto C, appunto, con il ritardo che si vede, che termina il primo video e ne viene affiancato il secondo in cui l’acqua si porta da E verso il basso D.

Vi sarete chiesti anche voi perché tutta quell’acqua per terra? Beh, arrivati al punto C l’acqua va fuori dalla struttura.Questa è solo un’ipotesi suggerita. Qualcosa ancora non vi convince? Dite pure la vostra.

 
Michele Stursi