Di Michele Scalese (del 19/10/2021 @ 13:34:43, in Comunicato Stampa, linkato 105 volte)

Dal momento in cui la Giunta di questa Amministrazione continua a pavoneggiarsi per la buona riuscita – a suo dire – dell’iniziativa riguardante l’istallazione della giostra in P.zza San Pietro (non riteniamo opportuno entrare nel merito nonostante ci sarebbe molto da sindacare, primo fra tutti l’assembramento che continua a crearsi), il Partito Democratico di Noha non smette di guardarsi attorno, cercando di porre rimedio, con l’aiuto di molte segnalazioni, all’incuria di una Amministrazione che vanta il “premio flop 2021”. E così, oltre allo sperpero di ben €40.000 di soldi pubblici per finanziare una mostra fotografica di cui dubbia è l’assegnazione, oltre ai €18.000 + IVA per finanziare le proiezioni sulla Chiesa Matrice in occasione della festa patronale, e - dulcis in fundo – oltre al pagamento che il Comune ha pensato bene di addossarsi per conto di terzi di €6.900 emesso dall’Acquedotto Pugliese inerente il consumo idrico del Palazzetto dello Sport “Fernando Panico”, questa Amministrazione non smette mai di sorprenderci. E non basta lo sperpero di fiumi di denaro nonostante un bilancio di per sé disastroso, si aggiunge anche la disattenzione, l’incuria e il menefreghismo.

Il nostro Partito continua a condurre battaglie per il territorio ma contro i mulini a vento, continua a denunciare e ad essere ignorato, carpendo da ciò il fatto che evidentemente tocchiamo il vero che non può essere smentito. Il nostro PD, particolarmente a Noha (per ciò che ci concerne) si è fatto carico di una situazione incresciosa come la questione della S.P. che dal centro abitato porta al Cimitero e non abbasserà lo sguardo finché le nostre richieste non saranno soddisfatte per il bene di tutti i nostri cittadini. Ma non basta, nella condizione di abbandono in cui versiamo, non ci facciamo mancare nulla, anzi, manca davvero tutto. Siamo circa 4000 cittadini che pagano le tasse ma senza riscontro per la collettività. Siamo la frazione più popolosa ma nonostante tutto, non abbiamo diritto ad avere tra di noi almeno una unità di Polizia Municipale che ne sorvegli la buona condotta e soprattutto diriga il traffico nelle zone di maggiore affluenza. Non è raro sentire fischi di clacson, frenate improvvise e “formule eleganti e fini” (si fa per dire) ad ogni ora del giorno in Piazza San Michele, dove i classici piloti di formula1 azzardano manovre pericolosissime, per non parlare della zona del plesso scolastico, dove la sicurezza dei ragazzi che entrano o escono da scuola è continuamente minata dalla guida spericolata di molti automobilisti. Cosa potrebbe fare un’Amministrazione allora? Essere attenta anzitutto, mostrando la sua presenza garante della sicurezza di tutti attraverso un Vigile che da anni ormai manca nella nostra cittadina. Come risponde l’Amministrazione? Semplicemente ignorando. Ai cittadini nohani chiediamo altresì di destarsi, di far sentire la propria voce e di non accontentarsi mai di ciò che sono i rimasugli di una politica incapace e saccente. Meritiamo di più, Noha merita di più. Al sig. Sindaco chiediamo invece non la sua presenza (sarebbe auspicabile al fine di sentire le voci del suo popolo, ma comprendiamo che il confronto arrecherebbe molto disagio) ma la soluzione di almeno uno dei tanti problemi che evidenziamo. Sarebbe un messaggio positivo, che il Sindaco mantiene le promesse che continua a fare da cinque anni, magari al termine del suo mandato, ma tant’è…

Nonostante tutto continuiamo a essere dalla vostra parte e siccome amiamo il confronto, ci trovate ogni domenica mattina presso il nostro Circolo in P.zza San Michele, dove insieme vogliamo progettare il nostro futuro.

 

Il Segretario PD – Noha

Dott. Michele SCALESE

 

 
 
Di Redazione (del 19/10/2021 @ 13:19:59, in Comunicato Stampa, linkato 30 volte)

Il Ministro del Lavoro e delle Politiche Sociali, di concerto con il Ministro dell'Economia e delle Finanze, ha firmato il Decreto riguardante il contributo previsto per i genitori disoccupati o monoreddito, con figli con disabilità, introdotto dalla Legge di Bilancio 2021 (art. 1, commi 365 e 366, L. 30 dicembre 2020, n. 178, come modificato dall'art. 13 bis, comma 1, del D.L. n. 41/2021, Convertito in L. n. 69/2021).

Le famiglie con figli disabili a carico e che versano in determinate condizioni reddituali possono richiedere un contributo fino a 500 euro mensili per tre anni, inserito nella legge di Bilancio 2021. Si tratta di un contributo in parte retroattivo: la domanda da presentare, infatti, deve tenere conto delle mensilità non erogate durante il 2021.

Il bonus figli disabili è un contributo erogato dall’Inps per conto dello Stato a beneficio dei genitori soli con almeno un figlio con disabilità. La prestazione viene riconosciuta per il triennio 2021-2023. L’importo del bonus è di 150 euro al mese per ogni figlio disabile, fino a un massimo di 500 euro mensili. Questi soldi non concorrono alla formazione del reddito. La prestazione è cumulabile con il reddito di cittadinanza. Lo Stato ha stanziato per ogni anno 5 milioni di euro. Nel caso in cui i fondi non fossero sufficienti, verrà data la priorità alle famiglie con l’Isee più basso, dopodiché si terrà conto (nell’ordine) della presenza di figli:

  • Non autosufficienti;
  • Con disabilità grave;
  • Con disabilità media.

Per ottenere il bonus figli disabili, è necessario che il genitore solo che presenta la domanda all’Inps:

  • Abbia un figlio con disabilità di almeno il 60% (maggiorenne o minorenne);
  • Sia disoccupato;
  • Oppure sia monoreddito.

 

Di Antonio Mellone (del 15/10/2021 @ 21:36:17, in NohaBlog, linkato 191 volte)

Mi sa tanto che l’altra sera il “Festival dei due mondi” ha fatto tappa a Soleto. Ma non perché gli artisti coinvolti si siano sbagliati digitando sul navigatore Soleto anziché Spoleto (il t9 a volte fa danni inestimabili, ma molti meno di quanti non se ne possano imputare a Google Maps), ma perché l’atmosfera della circostanza non differiva punto da quella che si respira nel corso dei diciassette giorni dell’ultra-sessantennale rassegna internazionale umbra fatta di musica e libri, teatro e cinema, danza e marionettistica.

Il concorso nostrano si chiama invece “Festival organistico del Salento”, è giunto alla sua settima edizione (altro che crisi del settimo anno), annovera diverse tappe nel tacco d’Italia, non pretende (incredibile ma vero) un biglietto d’ingresso, e soprattutto prova a proiettarti in altri mondi: quelli degli spiriti liberi refrattari all’atrofia delle facoltà intellettuali, e dunque più reali e veri dell’attualità fasulla basata spesso e volentieri sulle narrazioni uniformanti così gradite a poteri forti e deboli (nell’un caso o nell’altro, come diceva il Faber, non ne esistono di buoni).

In breve, il cinque ottobre scorso, “quasi conflati insieme”, parlerei pure di una congiunzione astrale, due maestri, un prete, un antico organo e un flauto, una chiesa roccocò linda e tra le più eleganti del Salento, e un uditorio attento e colto (nel mio caso sul fatto) han dato origine a un “incantamento” di raro charme.

 

Di Redazione (del 15/10/2021 @ 21:27:41, in Comunicato Stampa, linkato 109 volte)

Chi, da oltre quattro anni, amministra la nostra città non sfugge all’accusa di “Blablabla”, pronunciata nei confronti dei politici dall’attivista svedese, Greta Thumberg, nel suo intervento al  convegno “Youth4Climate” di Milano del 28 settembre scorso.

La Giunta di Marcello Amante, in questi anni, ha conseguito alcuni primati, da non fare invidia a nessuno: quello dei finanziamenti e della occasioni perdute, quello delle promesse fatte, degli impegni presi e non mantenuti.

Sono trascorsi ormai oltre tre mesi dalla promessa di dotare l’attuale fermata degli autobus della STP e della Sud-Est di una pensilina, dove i numerosi passeggeri che si recano a Lecce possano attendere i mezzi al coperto, al riparo dal solleone e dalle intemperie.

La decisione di realizzare l’opera fu presa nel corso della riunione del Consiglio Comunale del 28 giugno scorso, con l’adozione di una  delibera approvata dall’intero consesso, maggioranza e opposizione.

La necessità fu rappresentata da un’interrogazione al sindaco, ed era stata, in più occasioni, con lettere e contatti personali, sollecitata da alcuni cittadini. A fine discussione, ritenendo tutti i consiglieri opportuno accoglierla, fu votata la delibera n. 35 del 28.06.2021, con la quale per realizzare la struttura, per la solita lamentela di scarsità di mezzi economici, su proposta di un consigliere di maggioranza, fu individuato l’utilizzo del 5XMille, che i contribuenti destinano alla casse del Comune con la  dichiarazione annuale dei redditi.

 

Di Redazione (del 12/10/2021 @ 19:25:49, in Comunicato Stampa, linkato 92 volte)

Dopo il secondo Centro Comunale di Raccolta in via di realizzazione a Collemeto/Santa Barbara, la Regione Puglia finanzia il progetto di circa € 300.000 presentato dell’amministrazione del Sindaco Marcello Amante per l'ampliamento del CCR di Viale Europa a Galatina.

( https://www.regione.puglia.it/web/press-regione/-/centri-comunali-per-la-raccolta-differenziata-dei-rifiuti.-emiliano-e-maraschio-amplieremo-e-rafforzeremo-nuove-strutture?redirect=%2F )

Il progetto prevede due interventi integrati: l’ampliamento del CCR presente e la realizzazione ex novo di un’area dedicata alla “prevenzione della produzione dei rifiuti” che mira a sviluppare la propensione al “riuso” di oggetti che possono essere scambiati, senza fine di lucro, tra privati.

Un’idea progettuale che rende il CCR galatinese “moderno” e con lo sguardo al futuro, nell’ottica di una visione di economia circolare secondo i principi della teoria “Rifiuti Zero”, che l’amministrazione Amante ha già fatto sua con una delibera in Consiglio Comunale.

 

Di Redazione (del 12/10/2021 @ 19:22:20, in Comunicato Stampa, linkato 69 volte)

Giovedì 13 ottobre 2021, dalle ore 21:00, all’interno della Chiesa Matrice di Soleto, la pianista Marcella Crudeli chiuderà la XXI edizione de I Concerti del Chiostro, la stagione concertistica diretta dal Maestro Luigi Fracasso e finanziata dalla Regione Puglia, con la collaborazione dei Comuni di Galatina e Soleto.

Marcella Crudeli è considerata dalla critica internazionale una delle più importanti rappresentanti del concertismo italiano. Formatasi alle grandi scuole di B. Seidlhofer, A. Cortot e C. Zecchi, si è diplomata con il massimo dei voti, lode e menzione speciale al Conservatorio “G. Verdi” di Milano e alle Accademie di Salisburgo e di Vienna.

Da anni, svolge con grande successo un’intensa carriera che si è concretizzata in più di tremila concerti in oltre ottanta Paesi, tanto come solista che come componente di importanti formazioni cameristiche.

Tra i tanti premi ricevuti, il Presidente della Repubblica le ha conferito l’onorificenza di Cavaliere al Merito della Repubblica Italiana nel 1993, mentre nel 2003 ha ricevuto la medaglia d’oro riservata ai Benemeriti della scuola, della cultura e dell’arte.

L’artista è sempre stata attenta alla formazione dei giovani talenti, tanto da fondare il Concorso pianistico internazionale “Roma”, che nel 2020 ha compiuto trent’anni: “Io trovo importante che un concorso si apra ai giovani pianisti, ai duo a quattro mani, agli aspiranti concertisti e che inserisca nei programmi la possibilità di eseguire brani di musica contemporanea. Un concorso deve essere espressione del nostro tempo”.

 

Di Redazione (del 12/10/2021 @ 19:13:20, in Comunicato Stampa, linkato 150 volte)

Lunedì 4 ottobre si è svolta la Festa dei Lettori progettata dal presidio del libro di Noha e Galatina.

Anche quest’anno questo momento festoso è stato condizionato dalle disposizioni in materia di sicurezza anti covid: distanziamento, mascherine, gel disinfettante. Nonostante queste limitazioni il clima generale è stato allegro e gioioso: adulti e bambini si sono attrezzati con colori, pennelli, semi, zappette e rastrelli e sono partiti a “disegnare” un mondo più bello.

Il filo conduttore sono stati i libri scelti e giocati insieme che hanno fornito l’input creativo per reinventare il presente e costruire spazi reali e immaginari più belli.

Sono nati così giardini e aiuole fiorite, alberi “parlanti”, muri dipinti, personaggi unici e ricchi di diversità, cappelli e mantelli per dar vita ad un mondo migliore.

L’iniziativa è stata accolta con entusiasmo dalle associazioni del territorio, dagli istituti scolastici di Galatina, dalla comunità e da tutti coloro che come noi sanno dare un peso alle parole e tanta importanza alla lettura, unico strumento ineludibile per conoscere il mondo e fare di tutto per migliorarlo.

 

Si è svolta lo scorso 6 ottobre l'udienza presso il Tar sul ricorso presentato dalle amministrazioni comunali di Soleto e di Galatina circa l'autorizzazione integrata ambientale di Colacem Spa. Il Tribunale amministrativo ha rinviato ad aprile del prossimo anno  l'udienza pubblica di discussione nel merito del ricorso. Le associazioni ambientaliste, rappresentate dalle legali Valeria Passeri e Elisabetta Parisi, sono intervenute ad adiuvandum nel giudizio e hanno ribadito la necessità di arrivare a una sentenza che si pronunci nel merito delle censure sollevate in ricorso dagli enti comunali e rimarcate nella consulenza tecnica d'ufficio.

La perizia del Tribunale ha infatti evidenziato una serie di criticità ambientali e sanitarie nella gestione del cementificio di Colacem Galatina. Presunte anomalie che passano anche da parametri emissivi troppo alti e dalle ripercussioni sanitarie, considerando che quella di Galatina è stata ritenuta una zona con un'elevata incidenza di tumori ai polmoni e di cui avevamo scritto nelle scorse settimane.

“Abbiamo ribadito al Tar che si pronunci sul merito del ricorso e sulle criticità rappresentate dai consulenti del Tribunale. Ciò, al fine di evitare una pronuncia per sopravvenuta cessazione della materia del contendere a fronte della nuova autorizzazione integrata ambientale, che Colacem sta oggi per ottenere nel parallelo procedimento amministrativo instaurato innanzi alla Provincia di Lecce. Un'autorizzazione, questa, però, che, almeno dall'ultima conferenza di servizi, non appare tenga conto di tutte quelle criticità riscontrate nella consulenza tecnica d'ufficio, tanto da essere stata definita "sperimentale". Le associazioni si oppongono a questa sorta di transazione, che non tiene conto di quanto finalmente emerso in sede giudiziaria”, scrivono le associazioni ambientaliste coinvolte in una delle più complesse vertenze ambientali del Salento. 

Valentina Murrieri

(fonte:lecceprima.it)

 

Di Redazione (del 11/10/2021 @ 18:49:48, in Comunicato Stampa, linkato 91 volte)

Siamo alla vigilia del Congresso del nostro partito, che sarà chiamato a rinnovare, a tutti i livelli, i propri organismi dirigenti nell’ottica di una nuova proposta politica.

Anche a Galatina saremo chiamati a cogliere questa sfida. Forse ancor più nella nostra città si avverte l’esigenza di costruire un progetto politico-amministrativo all’altezza della storia e delle aspettative della sua comunità. 

Questo, sicuramente, risulta essere un compito arduo e difficile: un dato incontrovertibile è che Galatina ha perso negli anni la sua centralità, sia dal punto di politico-amministrativo, che da quello economico e culturale.

L’indiscutibile crisi economica e sanitaria causata dalla pandemia da COVID-19, ha reso ancora più evidente la necessità di una politica forte e autorevole. Ancor più se si pensa che oggi, con un piede fuori dalla pandemia, siamo chiamati a cogliere l’opportunità derivante dall’enorme mole di risorse messe in campo dal governo e dalle istituzione europee.

Inoltre, la pandemia ha palesato quanto sia importante la sanità di prossimità. Lo straordinario e coraggioso lavoro di tutto il personale sanitario del Santa Caterina Novella non solo ci ha reso orgogliosi, ma rafforza il nostro convincimento sull’importanza di un presidio ospedaliero per la città e per tutto il comprensorio. Si deve ripartire dai servizi essenziali, ma non solo.

Il piano nazionale di ripresa e resilienza noto come PNRR, apre possibilità fino a ieri inaspettate. Queste risorse sono destinate a progettare e realizzare un modello di sviluppo completamente diverso dal passato, che inciderà profondamente sul destino nostro e delle future generazioni. Il treno sta passando e Galatina ha il dovere di salirci. 

 

 

 

Il Meteo Nohano
...
Noha T min T max Vento Prob. Precipitaz. [%]

L'Inferno al Castello di Noha...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
14
16
17
18
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata