\\ Home Page : Storico : Istituto Comprensivo Polo 2 (inverti l'ordine)
Di Redazione (del 30/09/2020 @ 18:23:20, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 311 volte)

I banchi

Le sedie

Le mascherine

Il gel

Il distanziamento

La scuola è cominciata da una manciata di giorni

Non si può perdere tempo, visto che c’è tanto da recuperare! No, quest’anno non possiamo far festa con e per i nostri amati libri!

Questi i pensieri che hanno accompagnato l’inizio di quest’anno scolastico davvero anomalo. Avevamo tutte le giustificazioni possibili per rimanere all’interno delle nostre aule sanificate, e così infatti hanno deciso di fare molte scuole di Galatina e dintorni.

Noi però abbiamo deciso diversamente, poiché riteniamo che nessun virus, con corona o senza, possa farci dimenticare né il piacere della lettura e del gioco che ci consente di insegnare e imparare, né il bisogno di riappropriarci delle nostre case: da quelle degli amici, alla scuola, alla strada, al paese. I muri ci stanno stretti, ma, come le pareti di una scatola, possono aprirsi al mondo e la casa di tutti, che è la scuola, deve essere in prima linea, per catalizzare le energie di grandi e bambini e incrementare la speranza di quell’ “andrà tutto bene” che tante volte abbiamo ripetuto, come un mantra, ai nostri bambini.

Dovevamo tenere il punto dunque, e presidiare i nostri spazi contro le tante paure e diffidenze.

 

Si conclude dopo 3 mesi di attesa (per i ritardi a causa dell'emergenza Covid) l’iniziativa di solidarietà promossa tra le classi del Comprensivo.

Nel pomeriggio, una delegazione dell’I.C. Polo 2 di Galatina rappresentata dalla Dirigente Eleonora Longo, dalla sig.ra Anna Lucia Congedo, dalla sig.ra Amalia Napolitano e dal Presidente del Consiglio di Istituto Antonio Torretti ha consegnato un carrello per emergenza all’ospedale della nostra città, nelle mani della dott.ssa Rizzo, responsabile del reparto di Radiologia.

Il carrello, acquistato grazie alle donazioni dei genitori degli alunni frequentanti le classi dell’Infanzia, Primaria e Secondaria, dei docenti, del personale, della

 
Di Redazione (del 17/09/2020 @ 13:38:07, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 119 volte)

La Festa dei lettori 2020 del Presidio del libro Noha e Galatina  si svolgerà nella mattinata del 28 settembre, in via Petronio a Noha, in via Arno e in via Montecassino a Galatina.

I vari gruppi, ispirati da libri diversi, costruiranno case speciali, barattoli della felicità, scuole in scatola… Il tutto condito da rap al suono della pizzica.
Ecco i libri in gioco:

· I disegni arrabbiati Calvino
· Le città invisibili Calvino
· La scuola che scatole Civardi
· Una casetta troppo stretta Donaldson
· Il venditore di felicità Somà
· Il riccio nella nebbia Norštejn
· La finestra Naia
· La casa più grande del mondo Lionni
· Case così Abbatiello
· Noi siamo tempesta Murgia
· Te lo dico in rap Kento

 

Nella splendida cornice dell’ex Monastero di Santa Chiara, in un contesto forse inusuale per una classe di scuola primaria, una nutrita rappresentanza della IV C del Istituto Comprensivo Polo 2 di Galatina è salita sul podio della sezione Poesia giovane edita o inedita a tema libero per alunni della scuola primaria e secondaria di primo e secondo grado, classificandosi al 3° posto al Concorso Internazionale di Poesia Città di Galatina e aggiudicandosi una Borsa di Studio messa in palio dall’associazione Giovani Realtà APS (meglio conosciuta come GIORE’), organizzatrice dell’evento, da sempre attiva per la difesa dei diritti umani, della solidarietà, dell’arte e musica e dell’ambiente.

Dopo l’emozione palpabile della recitazione dei versi del componimento scritto a 25 mani, sotto lo stimolo e la guida costante dell’insegnante Mariella Greco, altrettanto toccanti le parole della Presidente Gabriella Noia nei confronti dei nostri ragazzi. Grande sorpresa anche per la Giuria che ha giudicato le poesie, presieduta dalla professoressa Beatrice Stasi, in quanto solo nel momento della proclamazione dei vincitori ha appreso chi fossero gli autori, e a maggior ragione nel nostro caso, ha constatato che l’opera fosse stata scritta da 25 bambine e bambini di una classe quarta.

Ma ciò che resterà indelebile più di ogni cosa della serata è il luccichio degli occhi e le risate sincere dei compagni di classe, ritrovatisi assieme per la prima volta dopo mesi di didattica a distanza e lockdown, un’oretta prima dell’inizio della manifestazione per la prova generale.

 
Di Albino Campa (del 15/03/2020 @ 17:49:07, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 993 volte)

Il mondo dei social si mobilita con il messaggio #andratuttobene: un messaggio di speranza e di condivisione che in questi giorni circola sia su Face-book che su Whatsapp.

Si tratta degli arcobaleni realizzati da tanti bambini, insieme alle loro mamme e ai papà (e quando il caso anche dai nonni) su fogli, cartoncini o lenzuola da tenere in casa o da esporre sul balcone.

“Andrà tutto bene” è uno slogan rivolto a tutti gli italiani, con l’invito a essere responsabili, restando chiusi in casa (cercando così di limitare per quanto possibile i contatti e quindi i contagi), in attesa che sia definitivamente debellata la diffusione del Coronavirus.

È un'iniziativa sociale per infondere fiducia e speranza, soprattutto tra i bambini. Non è un caso che sia stato scelto l'arcobaleno quale simbolo dell’iniziativa. L’arcobaleno è infatti quel fenomeno che quasi sempre appare dopo i fenomeni meteorologici della pioggia o della tempesta.

L'idea è stata condivisa in pieno anche dagli alunni della scuola Materna, Primaria e Secondaria dell'Istituto Comprensivo "POLO 2" di Noha e Galatina.

Grazie a Giorgia Giannico tutte le immagini degli arcobaleni, frutto della fantasia e dell’impegno dei nostri ragazzi, sono state raccolte in questo breve video da lei realizzato avvalendosi anche dell’aiuto di Rossetti Natascia, con la certezza che davvero “Andrà tutto bene”.

Albino Campa

 
Di Antonio Mellone (del 16/02/2020 @ 15:30:00, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 2084 volte)

Carissimi Genitori, mi dice l’uccellino che la scuola di Noha rischia la chiusura. A partire dalla scuola media.

Questo non tanto per l’endemica riduzione delle nascite e di conseguenza della popolazione scolastica (sì, c’è anche questo), ma soprattutto per il fatto che a qualche papà e mamma dimorante a Noha è venuto di recente il ghiribizzo di iscrivere il proprio figliolo alla prima media di diciamo altri Istituti fuoriporta.

Sicché con il numero delle attuali pre-iscrizioni c’è il serio pericolo di non riuscire a formare una classe completa, con la conseguenza di interrompere una tradizione nohana di studi secondari di primo grado durata quasi mezzo secolo.

Ricordo che la scuola media inferiore arrivò a Noha all’inizio degli anni ’70 del secolo scorso, allorquando i cittadini si facevano sentire e i politici servivano a qualcosa, e fu ubicata nei locali al piano terra di una casa privata della famiglia Gabrieli, in via Collepasso. Chi scrive studiò fra quelle mura, ed ebbe la fortuna di incontrare professori tra i migliori che potessero capitare a un garzoncello tra i dieci e i tredici anni di allora.

Il bell’edificio di via degli Astronauti, invece, con tutti i servizi, i laboratori, la palestra, la biblioteca e l’orto, arrivò qualche decennio dopo.

 
Di Redazione (del 15/01/2020 @ 18:47:09, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 362 volte)

A partire  dall’anno scolastico 2014/2015 l’Istituto  Comprensivo  Polo  2  di Galatina, oltre alla sede di Scuola Secondaria di 1° Grado (ex scuola media) in via Petronio a NOHA, ha una sede di Scuola Secondaria di 1° Grado presso l’edificio Giovanni XXIII di via Corigliano a Galatina, nel padiglione di più recente costruzione, con accesso laterale rispetto al blocco centrale, dove, oltre alle aule, gli spazi attrezzati per i laboratori di informatica, scienze, arte immagine e musica e una palestra efficiente consentono un’offerta formativa altamente qualificata ed efficace.

L’istituzione di una sede di scuola media nel territorio di Galatina centro è stata dettata da una logica ben precisa. Era infatti necessario e doveroso permettere al Polo 2 di dare continuità e portare a compimento il percorso formativo delle tre classi quinte della scuola primaria di via Arno, realizzando quel curricolo verticale per competenze, alla base del profilo dello studente in uscita dal 1° ciclo d’istruzione, come richiesto dalle Indicazioni Nazionali del 2012. Era inoltre altrettanto necessario consentire agli alunni l’approfondimento e il radicamento di quelle Life Skills, identificate dall’OMS, che permettono di superare gli ostacoli che la vita inevitabilmente pone, e di vivere al meglio delle proprie possibilità. Tutto ciò attraverso l’incontro, non solo scolastico, con libri e letture di qualità, la promozione delle diverse forme di espressione, verbali e non, i percorsi finalizzati alla gestione delle emozioni, alla pratica dell’empatia e della solidarietà e di una cittadinanza consapevole.

È questa la cifra stilistica del Polo 2, questo il senso delle tante attività di promozione della lettura, dentro e fuori i luoghi e i tempi della scuola, delle numerose e ormai consolidate collaborazioni con enti e associazioni presenti sul territorio, degli scambi proficui con le altre scuole e, in particolare, con il Liceo delle Scienze Umane, in cui si sviluppa il seme degli insegnanti di domani, con il

 
Di Redazione (del 08/06/2019 @ 10:46:22, in Istituto Comprensivo Polo 2, linkato 1055 volte)

I ragazzi della 5° A ringraziano con un caloroso abbraccio i loro Maestri Antonella, Dory, Romilda, Claudio e Dora.

Vi porteremo sempre nel cuore, non vi dimenticheremo mai siete stati veramente importanti per noi.

I ragazzi della 5° A Noha - Parte 1 di 3

 

I ragazzi della 5° A Noha - Parte 2 di 3

 

I ragazzi della 5° A Noha - Parte 3 di 3

5 Anni che ci hanno lasciato nel cuore delle forti emozioni grazie di cuore

Natascia Rossetti

 

Sabato 3 febbraio 2018 dalle ore 9.15 alle ore 12.15 gli alunni delle classi prime, seconde e terze, della scuola secondaria di Noha, hanno partecipato ad una lezione speciale, diversa dalle altre, interattiva, ma soprattutto molto educativa.

Ci sono stati 3 incontri con varie persone specializzate in un determinato lavoro. Il primo incontro, dalle nove e un quarto alle dieci e mezzo, è stato con un medico, il quale ha insegnato alle classi le varie situazioni di soccorso e come reagire. L’incontro successivo, invece, è stato con una nutrizionista, la quale ha insegnato ai ragazzi cosa fare per stare in salute, da cosa è formato il loro corpo, quale deve essere l’alimentazione corretta di ogni giorno, e tante altre cose…

Ma non è finita qui! La scuola secondaria di Noha ha anche ospitato un gruppo di persone della Croce Rossa! 

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
14
15
16
17
21
22
24
28
30
31
 
             

Meteo

Previsioni del Tempo