\\ Home Page : Storico : Comunicato Stampa (inverti l'ordine)
Di Alice De Benedetto (del 12/11/2018 @ 13:43:00, in Comunicato Stampa, linkato 44 volte)

Ci avviamo all'ennesimo congresso, il congresso è un'assemblea di persone iscritte al Partito che decidono quali debbano essere: la direzione ideologica, i metodi pratici, le idee e le gambe su cui devono camminare queste benedettissime idee.
Il fulcro di questo processo sono proprio le idee.
Prima di affrontare il nocciolo più grosso, quello delle idee, rammentiamoci la storia di come ci siamo arrivati a questo congresso. Il congresso si è reso necessario dopo una sconfitta elettorale clamorosa, netta, che ha portato alle dimissioni di un segretario chiamato Matteo Renzi, ogni segretario che c'è stato in questo partito ha avuto sempre una sua squadra, un gruppo di persone che il segretario ritiene di fiducia. Dalla nascita dei partiti, dall'epoca della DC o del PCI, ci sono sempre state le correnti, correnti che possono essere di pensiero o di opportunità, è del tutto normale che ci siano, in un gruppo eterogeneo di esseri pensanti, la ricchezza di pensiero è rappresentata proprio da quella bella diversità.
L'abilità del segretario è quella di saper fare sintesi, di integrare opinioni diverse, di far convivere pacificamente tutte le anime in essere.
Il segretario ha questa priorità: la declinazione delle idee, non solo in senso teorico, ma anche pratico e geografico.
Un buon congresso deve dare la giuste risposte.
Ma quali sono le giuste domande?

Me ne sono venute in mente alcune:

  1. La segreteria e il segretario uscente hanno esercitato il ruolo politico (Non amministrativo, il congresso è un processo politico), in maniera adeguata?
  2. Possiamo definire il PD una forza politica rappresentativa del centrosinistra socialista e progressista?
  3. Possiamo definire il PD una forza politica moderata di centro che guarda a destra e a sinistra?
  4. Davvero il problema più grande del PD è il dialogo con i 5stelle o con la destra (quale destra?)?
  5. Quanto l'ex Ministro Minniti è cambiamento rispetto al passato? Quanto il presidente Zingaretti è cambiamento rispetto al passato?
  6. Tutti quei ragazzi che hanno fatto politica insieme a me, tutte quelle risorse di giovani competenti e bravi che in questi anni si sono susseguiti che fine hanno fatto?
  7. Ragioniamo di geopolitica (nel mio umile piccolo), che fine ha fatto la sinistra moderata in tutto il mondo, è davvero la nostra soluzione? E la sinistra progressista? 
  8. Molti di voi non lo sanno, ma qualche giorno fa è stato eletto un nuovo presidente della provincia, nella persona dell'amico Sindaco di Gallipoli, Stefano Minerva. È stato eletto dai consiglieri e dai sindaci della provincia di Lecce, per volere di un riforma fatta da Del Rio e sono cariche senza portafogli. Ma la domanda è questa: le province non sono state effettivamente abolite, diciamo che sono stati aboliti i costi annessi alle cariche che ad esse competono, ma dato che comunque decidono come devono essere gestiti e distribuiti soldi pubblici, non sarebbe giusto che fossero soggette al giudizio diretto dei cittadini elettori?

Queste sono alcune delle migliaia di domande che potremmo farci.


Per quanto sia talvolta impegantivo, le assemblee sono una vera forma di democrazia partecipativa che può contribuire al cambiamento.
Questa storia della rete, è una bufala. Il populismo è una malattia, lo stadio precedente a qualsiasi dittatura, è il tripudio dell'incompetenza sotto gli occhi di tutti, e non ce lo meritiamo, cari amici.
Detto ciò, questo PD è ancora vivo, ci piace perché è un luogo in cui si discute, ci si fanno delle domande, e ancora proviamo a darci delle risposte. 

Siamo abituati a pensare che il PD sia un blocco fisso, immobile, niente di più sbagliato, forse dovremmo immaginarlo come un autobus che può prendere direzioni diverse, ma il bello è che possiamo deciderlo insieme dove andare.


Se non volete solo stare a guardare, se volete contribuire al cambiamento, se credete che si possano spegnere i pc o gli smartphone, che si possano incontrare delle persone con cui si può discutere in maniera aperta, se entriamo nell'ottica che per avere i migliori politici, abbiamo bisogno dei migliori cittadini, diamo vita al tesseramento, ricordando che gli assenti, non hanno mai potuto fare la storia, possono solo giudicarla, a posteriori.

Saremo anche dei sognatori, possiamo anche essere stati perdenti, ma ci proviamo, ci siamo, perché il futuro lo possiamo solo costruire noi.

Ma soprattutto, credo che questa sia la migliore occasione per rispondere alla domanda delle domande, al quesito che vi ha privato del sonno e della fame: 
e allora il PD????!!!!
Il PD, si mette in discussione, un'altra volta. 

E voi?
 

Alice De Benedetto

Coordinatrice del Circolo del PD di Noha

 

Giovedi 15 Novembre, alle ore 18.30, Giovanni Leuzzi presenterà il suo capolavoro. Si tratta di Repútu pe lle chiazze salentine, lamento funebre per le piazze rurali del Salento, edito da Mario Congedo editore. Lo farà insieme a Gianluca Palma, un giovane sognatore errante sensibile alla bellezza.
Seguiranno degli omaggi musicali a cura di Roberto Vantaggiato e Enzo Marenaci (cantastorie del Salento), Marina Leuzzi (Cardisanti).

Il poema in ottava rima e in rigoroso dialetto salentino, che utilizza a pretesto narrativo una divertente storia paesana, fotografa, con i toni e registri più diversi e seguendo il libero andare della memoria, il rapido e per molti versi catastrofico diluirsi, in un nulla ancora indistinto, della millenaria civiltà contadina; una civiltà che nei centri rurali del Salento aveva realizzato, pur in un quadro diffuso di povertà, sfruttamento ed ingiustizia, straordinari risultati di risposta ai bisogni collettivi, di socialità ed identità culturale.
Le piazze di quei paesi, che negli ultimi anni sono state oggetto di importanti rifacimenti strutturali ed estetici dagli effetti spesso scenografici, perduta ogni funzione economica e sociale, oggi si presentano come spazi vuoti di presenza umana, freddi, senza storia, senza anima e memoria e ormai da decenni attendono nuova linfa e nuova vita, che sarà, se mai, del tutto diversa da quella di un passato leggendario ed irripetibile.
L’ottava rima, con la musica e le cadenze sue proprie, poggia sulla strepitosa padronanza di una lingua che, già grande di suo, si è strutturata nei secoli con scambi, arricchimenti ed imprestiti i più diversi, consentendo al popolo del Salento straordinarie capacità espressive, comunicative e creative; lingua che nel poema è strumento formidabile per il disegno di quadri, situazioni e personaggi, lo sviluppo del pensiero e del racconto, il dipanarsi di nostalgiche ricostruzioni e di ironiche, ma spesso amare e desolate invettive, tutte giocate tra il semiserio rimpianto del passato e la icastica condanna del presente.

 

Il ricorso presentato contro le scelte irrazionali compiute dalla Regione Puglia prima e dalla Asl di Lecce poi per l’Ospedale di Galatina, ha prodotto un primo risultato che comunque risulta insufficiente e non rispetta quanto previsto dal Dm 70 del 2015. Sta di fatto che la delibera numero 2430 del 9 novembre 2018 Asl Lecce ha pianificato l’attività chirurgica ortopedica denominata Week Surgery. Dopo aver spogliato il “Santa Caterina Novella” mettendo in affanno il pronto soccorso per l’assenza dei reparti chirurgici naturalmente legati all’emergenza-urgenza, oggi la Asl di Lecce tira fuori il coniglio dal cilindro cercando di mettere una toppa al disastro.

Premesso che il Dm 70 del 2015 non prevede posti letto per degenze limitate a cinque giorni e che l’ospedale di base ha come sua vocazione il trattamento di patologie a media e bassa intensità, non è scritto da nessuna parte che la sua attività sia limitata ai soli interventi programmati. Se arriva un’appendicite in  pronto soccorso (intervento che in generale non è di elevata complessità), ad esempio, oggi da Galatina parte l’ambulanza per il trasferimento in un altro ospedale. È una scena che si ripete più volte al giorno, sin da quando le scelte sconclusionate fatte hanno trasformato il pronto soccorso cittadino in un centro di smistamento.

 

Con delibera n.2430 del 09/11/2018, l’Azienda Sanitaria attiva presso l’ospedale di Galatina, l’Unità denominata "Week Surgery", per interventi chirurgici di lieve e media complessità. L’unità di Week Surgery per la branca di chirurgia e ortopedia avrà organizzazione autonoma e separata dalle unità specialistiche di riferimento del Presidio Ospedaliero Fazzi, con personale specificatamente dedicato alle attività assistenziali.

Tale nuova Unità attivata presso il PO di Galatina sarà caratterizzata da un’area di degenza e dalla presenza di posti letto dedicati al trattamento di patologie di interesse Chirurgico e Ortopedico funzionalmente collegati agli ambulatori chirurgici esistenti.

Viene, di fatto, attivata una degenza chirurgica di 4 + 4 posti letto dove si potranno effettuare ricoveri fino a 5 giorni per interventi di lieve-media complessità.

A maggior ragione, adesso ci aspettiamo che venga attivata l’unità di terapia intensiva cardiologica senza la quale è difficile garantire la sicurezza clinica dei pazienti.

Nella stessa logica di evitare di congestionare l’Ospedale “Vito Fazzi” di Lecce crediamo che lo storico reparto di Gastroenterologia di Galatina  possa funzionare come struttura semplice dipartimentale, collegato funzionalmente al dipartimento delle medicine specialistiche insieme alla UOC dell’Ospedale Vito Fazzi, cui spetteranno i ricoveri in acuto.

 
Di Redazione (del 11/11/2018 @ 19:58:35, in Comunicato Stampa, linkato 74 volte)

Buone nuove per l’Ospedale Santa Caterina Novella di Galatina  : con delibera n° 2430 del 9.11.218 la Direzione Asl Lecce autorizza ed avvia l’attivazione di ricoveri ordinari in “Week Surgery” per la specialità di Chirurgia Generale e Ortopedia. Notizia questa che segue l’attivazione della terapia intensiva post operatoria attesa da decenni e quella dell’immediata apertura già dalla prossima settimana, così come previsto, del reparto di Lungodegenza oltre al nuovo reparto di Ginecologia che staccatosi dall’Ostetricia conquista adeguati spazi propri. La strada del confronto costruttivo che l’amministrazione, con in testa il Sindaco Amante, ha inteso intraprendere sin dal suo insediamento con la Direzione Asl e gli organi regionali sta portando alcuni importanti risultati. Avevamo ereditato una situazione a dir poco preoccupante con un riordino ospedaliero regionale che vedeva l’Ospedale galatinese fortemente depotenziato e con una prospettiva di lento ma inesorabile svuotamento senza una visione identitaria, con la chiara certezza di una totale chiusura nel medio termine. La fitta interlocuzione intrapresa, sia tecnica a livello locale con il Dott. Narracci che politica a livello regionale con il Dott Ruscitti e il Presidente Emiliano, ci ha permesso di poter far rivalutare alcune delle decisioni prese che oggi, grazie alla disponibilità delle controparti, ritengo possano ridare un ruolo ed una nuova identità al nosocomio galatinese.

 
Di Redazione (del 11/11/2018 @ 19:52:10, in Comunicato Stampa, linkato 24 volte)

“Sono felicissima, ho scoperto una grande famiglia”. Non c’è migliore complimento per una società sportiva che quello di una mamma che vede in campo il figliolo, accompagnato per la prima volta in palestra, giocare e divertirsi con i suoi nuovi compagni del corso di minivolley. A volte basta davvero poco, anche una bella considerazione di un genitore per gratificare un dirigente e una società per l’impegno e la passione dedicati quotidianamente alla promozione dell’attività sportiva giovanile.

Sta riscuotendo un grande successo il nuovo corso che la Showy Boys ha avviato per bambine e bambini da 5 agli 11 anni. Un boom di adesioni di tanti piccoli allievi che formano il settore minivolley, gruppo che è alla base del movimento giovanile della storica società di Galatina, coordinato dal tecnico federale e smart coach Orazio Codazzo e dal suo team di allenatori e istruttori.

 
Di Redazione (del 10/11/2018 @ 12:48:53, in Comunicato Stampa, linkato 47 volte)

Dopo un lungo periodo di riflessioni e di costanti attenzioni nasce finalmente a Galatina la NUOVA ASSOCIAZIONE COMMERCIANTI “CENTROSTORICO” GALATINESI. “CENTRO STORICO” perché è proprio qui che prende forma la nostra associazione e pian piano viene divulgata nelle principali arterie del commercio cittadino fino a raggiungere tutte le aziende, gli artigiani, e i liberi professionisti che svolgono la propria attività sul territorio galatinese.
Ad oggi la nostra associazione conta più di 50 iscritti, e di giorno in giorno ci giungono sempre nuove richieste di adesione.
Tutti gli aderenti a questo progetto credono profondamente nelle potenzialità che offre la città di Galatina ed è per questo che remando tutti nella stessa direzione possiamo arrivare ad importanti traguardi fino ad ora insperati.
Il direttivo è composto da giovanissimi ragazzi, menti fresche e volti nuovi pronti ad impegnarsi e a collaborare, portando quell’energia positiva che oramai manca da molti anni in questa città. La nostra associazione è un fiume in piena ricca di tantissime idee e progetti che sono in cantiere e pronti ad essere attuati.

 
Di Raimondo Rodia (del 10/11/2018 @ 12:39:47, in Comunicato Stampa, linkato 47 volte)

Finalmente dopo anni di lavoro, di attese e rinvii, ecco finalmente la prima festa del gatto nero. Sono contento non solo di aver finalmente realizzato questo evento, ad un certo punto mi sembrava che la scelta del 17 novembre era sbagliata dal punto di vista astrologico, visto che ogni anno saltava per le cause più disparate. Stavolta però ci siamo e particolare non trascurabile, almeno per me, averlo realizzato nel mio paese natale Tuglie. La Prima festa in difesa del Gatto Nero diventa realtà grazie non solo alla mia cocciutaggine ma anche all'aiuto delle tre associazioni culturali tugliesi che hanno reso possibile la manifestazione, Artistika, Le Officine, Amici della Biblioteca. Per questo evento, infatti, vorremo esorcizzare tutta l’energia negativa che richiama a sè altra energia negativa sviluppata dall’uomo, vestendoci TUTTI di nero ! Chi possiede un pò di fantasia potrà anche conciarsi da gattone nero o gattona, che ne dite ? Ci state ? Inizia così con l'aiuto e l'alleanza delle tre associazioni la Campagna Nazionale di ” Riabilitazione Sociale del gatto Nero “, attraverso l’informazione e la sensibilizzazione, perseguendo i reati contro di essi, a partire dalle Sette Sataniche, ai crimini quotidiani della subcultura popolare. Siete tutti invitati sabato 17 novembre tra le 17 e le 21 nella prestigiosa sede della biblioteca Fiore Tommaso Gnoni in via Risorgimento, 19 a Tuglie, la sola vostra presenza sarà indice di considerazione e rispetto per queste splendide creature perseguitate da secoli, compresa la nostra epoca che per alcuni definirebbero ” civile ed evoluta “.

 
Di Andrea Coccioli (del 10/11/2018 @ 12:33:57, in Comunicato Stampa, linkato 31 volte)

E’ aperto il tesseramento 2018 presso la sede del Partito Democratico di Galatina in Piazzetta Toma. L’iscrizione avverrà  presso la sede del circolo mediante la sottoscrizione e il ritiro della tessera, ogni Mercoledì dalle 19.30 alle 20.30 e ogni Domenica dalle 11.00 alle 12.00. Due le uscite “fuori sede” Domenica 18 novembre previsto  un banchetto in Piazza Alighieri a Galatina e Domenica 25 novembre presso  piazza Italia a Collemeto.

Sì a un partito che cresce e si rinnova anche attraverso la fase del tesseramento, aperta a chiunque abbia voglia di mettersi in gioco di fronte ad un populismo sempre più  preoccupante, incalzante e determinante nella vita politica di questo paese.

Un atto di Resistenza e di Lotta verso le nuove forme di democrazie illiberali che i governi attuali alimentano e a cui, consapevoli o meno, aspirano.

Una scelta difficile, di questi tempi di antipolitica, perciò coraggiosa e caparbia.

Una possibilità, attraverso la Partecipazione attiva nei confronti dei problemi della città.

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< novembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo