Nonostante gli ottimi risultati raggiunti nel 2017, la locale sezione della Fidas quest’anno ha escluso diversi momenti ludici. A farne le spese principalmente risultano le passeggiate della “Quattropassinsieme” che si ferma alla terza edizione. Si fermano anche le varie escursioni fuori porta ed altri eventi che hanno caratterizzato l’attività associativa degli ultimi anni per concentrare le poche risorse in formazione e prevenzione.
Il motivo di questi cambiamenti sono evidenti sul registro soci dell’associazione, in cui si evidenziano delle perdite importanti di donatori nonostante il numero delle donazioni sia cresciuto. “È nostro dovere monitorare sempre la salute della sezione e i numeri dei donatori iscritti parlano chiaro” - è questa l’idea maturata dal Consiglio Direttivo, che in effetti registra una forte emorragia di donatori iscritti tra gli attivi che per diversi motivi hanno lasciato Fidas Noha. Si nota un calo di donatori sotto i 28 anni, mentre crescono i donatori che raggiungono il limite massimo di età per donare o che per ragioni di salute non possono più farlo. Molti infine risultano i giovani iscritti che lasciano il paese per studiare fuori, mentre altri tentano altrove una posizione lavorativa. In ultimo, ma non meno importante, non si può trascurare l’emorragia di donatori galatinesi ormai consolidati Fidas, che sono stati attirati in un’altra associazione nata da poco sul territorio galatinese. Sicuramente i motivi di questa migrazione di donatori non sono soltanto legati alla vicinanza, perché se fosse così non si spiega come mai prima venissero a donare da noi invece di andare direttamente in ospedale. Abbiamo motivo di credere invece che c’è un vero atto di richiamo, perché a quanto pare risulterebbe più facile andare a pescare nei contenitori altrui di donatori confermati, che prodigarsi per cercarne di nuovi.

 
Di Antonio Mariano (del 17/02/2018 @ 15:30:54, in Fidas, linkato 251 volte)

E' proprio il caso di dire che quando tutto gira bene si raggiungano grandi traguardi.
L’anno che ci siamo lasciati alle spalle è stato un anno straordinario; primo perché nel mese di Luglio abbiamo superato alla grande la prima visita ispettiva dell’ASL dopo due anni dall’accreditamento della nostra sede, e poi perché abbiamo raggiunto un traguardo che non ci aspettavamo: le 490 donazioni in un solo anno.
I nostri donatori in questo sono stati dei grandi protagonisti, insuperabili, bravi, è grazie a loro che certi traguardi si raggiungono. E quando parlo di traguardi non mi riferisco al mero risultato pocanzi detto, ma mi riferisco alle centinaia di vite salvate. Questo i donatori della nostra sezione (non solo Nohani) lo hanno capito bene e rispondono ai nostri appelli ad oltranza, come una partita giocata ai calci di rigore, una volta io, una volta tu.
Questo penso che sia stato anche il motivo per cui nel 2017 siamo stati “premiati” diciamo così assegnandoci ben 12 giornate di raccolta tra cui 6 di Sabato pomeriggio e 6 di domenica mattina. “Premio” maggiorato per il 2018 con l’assegnazione di ben 14 giornate di raccolta, 5 pomeridiane e 9 di domenica mattina. A mio avviso questo ha favorito i nostri donatori che hanno più possibilità di organizzare le loro donazioni, perché se un donatore è impossibilitato una volta probabilmente sarà disponibile per la prossima. È chiaro che dal punto di vista trasfusionale, ogni raccolta deve essere produttiva per non disperdere le poche risorse che ci sono, sia quelle economiche , sia quelle umane. Possiamo dire però che la nostra sezione ha sempre garantito e registrato raccolte superiori alla media e a volte anche di gran lunga. Tiriamoci su le maniche quindi e iniziamo a darci da fare tutti insieme per un altro anno di vite da salvare, perché se un anno finisce un altro è già iniziato e come sempre è iniziato con la Festa del Donatore e di ringraziamento appunto, svolta Sabato 13 Gennaio, nella quale alla presenza di donatori e cittadini comuni, sono stati premiati ben 73donatori benemeriti, tra cui la donatrice Mariella Serafini premiata con la medaglia d’Oro, dal Presidente della Fidas Leccese Emanuele Gatto per aver effettuato 60 donazioni.

 

Certi risultati non possono passare inosservati, sono così grandi che il gruppo dirigente della Fidas di Noha lo vorrebbe comunicare al mondo intero, e sabato 13 gennaio prossimo inizierà a farlo comunicandolo ai propri donatori, veri protagonisti di questo magnifico risultato.
Non siamo alla caccia di numeri, tant’è che Fidas Noha non si prefigge obbiettivi irraggiungibili, il nostro intento è raggiungere i risultati dell’anno precedente e se possibile, fare una donazione in più per essere soddisfatti per aver raggiunto il nostro scopo, “dare il nostro contributo a chi ne ha bisogno”.
Nel 2016 le donazioni sono state 450 e non pensavamo che la nostra piccola comunità potesse arrivare a raggiungere traguardi più alti, ecco perché cerchiamo di osare quanto basta, ma nonostante le nostre previsioni che si limitavano a raggiungere il traguardo del 2016, l’anno 2017 è stato chiuso con un segno positivo di più 40 donazioni, facendoci ben sperare circa la possibilità di varcare molto presto la soglia delle 500 donazioni. Un risultato che riempie il cuore di gioia, per aver aiutato centinaia di persone in un solo anno a continuare a vivere, per aver permesso ad alcuni di trascorrere le feste a casa con i propri cari, per aver consentito a qualcuno di riabbracciare i propri figli, i genitori, fratelli e sorelle, oppure semplice amici, colleghi di lavoro e a qualcuno far sperare ancora di trovare il grande amore della sua vita.
Questo è stato possibile con la generosità dei nostri donatori che diventano sempre più numerosi. Senza di loro niente di quanto detto prima potrebbe realizzarsi, tutto perderebbe colore, tutto il sistema trasfusionale crollerebbe insieme alla speranza di tante persone, di tanti bimbi, che non hanno nessuna colpa ad essersi ammalati.

 
Di Antonio Mariano (del 12/06/2017 @ 13:52:43, in Fidas, linkato 501 volte)

1° Torneo calcio Balilla Umano misto Maschi/Femmine a Noha. Si affronteranno in un clima di divertimento 4 associazioni di Noha:

- ACLi - Fare Ambiente - Azione Cattolica e naturalmente FIDAS.

L'evento è organizzato in collaborazione con "Pasticceria Zucchero & Cannella".

Vi aspettiamo.

Antonio Mariano

 

 

 

 

 
Di Redazione (del 17/05/2017 @ 21:27:19, in Fidas, linkato 535 volte)

Rieccoci! Con la bella stagione riprendiamo con la "Quattropassi Insieme" giunta alla quarta edizione.

Vi aspettiamo numerosi giovedi 18 maggio alle ore 20.30 presso la "Casa del Donatore" per fare insieme una bella passeggiata.

Partecipazione libera per tutti.

 
Di Redazione (del 18/03/2017 @ 10:37:23, in Fidas, linkato 467 volte)

Vi invitiamo a venire a donare Domenica 19 Marzo "Festa del Papà".

Per l'occasione abbiamo preparato un simpatico omaggio per tutti i papà.... ma non solo.

Vi aspettiamo dalle ore 8:30 alle ore 11:30 presso la "Casa del Donatore" in via Calvario, 15 Noha.

Fidas Noha

 

 

 

 

 

 

 
Di Redazione (del 14/01/2017 @ 14:36:53, in Fidas, linkato 624 volte)

Carissimi amici c'è in atto una vera emergenza di sangue. Manca in tutti gli ospedali e si stanno rimandando gli interventi, non possimo quindi starcene con le mani in mano ma dobbiamo adoperarci tutti per dare il nostro sostegno.

Domani mattina (Domenica 15 Gennaio) si dona il sangue presso la casa del Donatore di Sange della Fidas Noha.

Vi aspettiamo dalle ore 8:30 alle ore 11:30

Antonio Mariano

 
Di Maria Rosaria Paglialonga (del 22/09/2016 @ 18:17:36, in Fidas, linkato 796 volte)

Avvisiamo tutti i donatori che finalmente possiamo donare di pomeriggio anche a Noha.

Fatto carico delle insistenti richieste di alcuni donatori abbiamo chiesto e ottenuto di organizzare una donazione pomeridiana.

Pertanto, chi può donare l'aspettiamo SABATO 01.10.2016 dalle ore 15.30 alla ore 18.30 presso la Casa del Donatore di Sangue di via Calvario 15 a Noha.

"Venite a trovarci allo stand FIDAS durante la festa del Santo Patrono nei giorni 29 e 30 Settembre per prenotare la vostra donazione"

Fidas Noha

 

La Fidas Noha organizza una gita ai "MASSI DELLA VECCHIA" di Giuggianello e alla "CAVA DI BAUXITE" di Otranto per Domenica 5 Giugno 2016.

PROGRAMMA:

Raduno presso la Casa del Donatore alle ore 14:30 per l'iscrizione e registrazione gratuita e con auto propria, su cui sarà applicato un numero di identificazione sui vetri ant. e post.

La partenza è fissata per le ore 15:00 in colonna, con arrivo previsto entro le ore 16:00 e rientro in serata.

La Fidas Sarà lieta di offrire il Coffee Break tra un'escursione e l'altra.

La manifestazione rientra nelle attività del 30° Anniversario di Fondazione di FIDAS Noha

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
13
15
17
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
           

Meteo

Previsioni del Tempo