\\ Home Page : Articolo : Stampa
Casa Betania, 10 anni di progetti tra solidarietÓ e accoglienza
Di Redazione (del 02/02/2015 @ 07:37:12, in Casa Betania, linkato 2061 volte)

Festeggia i dieci anni, Casa Betania a Noha, e ieri - in occasione della XXXIII Giornata Nazionale per la Vita - tutti i volontari sono stati presenti davanti alle chiese con un banchetto di primule il cui ricavato sarà utilizzato per le attività di aiuto alla vita. Tanti i progetti di Casa Betania, ma in particolare il Centro di Aiuto alla Vita di Noha propone l’adozione prenatale a distanza attraverso il “Progetto Gemma”. In pratica viene dato un contributo mensile di 160 euro per 18 mesi, sin da quando la donna è in attesa, per permette alla madre di affrontare la gravidanza con maggiore serenità. “In dieci anni di attività di questo Centro di Aiuto alla Vita, grazie al contributo di tutti, - ricorda Don Francesco Coluccia, responsabile di Casa Betania - sono ben 77 i bambini salvati dall'aborto e con loro altrettante madri e famiglie hanno potuto risparmiarsi questo dolore e conoscere la gioia della maternità”. E non basta. Casa Betania è una casa di accoglienza per gestanti e madri con figli a carico con annesso ambulatorio di Medicina generale, in cui operano numerosi volontari specializzati (ginecologo, psicologa, educatori) e risponde alle esigenze che arrivano dall'intera provincia. Il centro, nato per la forte volontà di don Francesco Coluccia, senza alcuna forma di finanziamento pubblico, trova le sue basi nel volontariato. “La solidarietà verso la vita – conclude don Francesco – può aprirsi anche a forme nuove e creative di generosità, come una famiglia che adotta un’altra famiglia. Possono nascere percorsi di prossimità nei quali una mamma che aspetta un bambino può trovare una famiglia, o un gruppo di famiglie, che si fanno carico di lei e del nascituro, evitando così il rischio dell’aborto verso il quale, anche suo malgrado, è orientata”.

fonte:Q-P 02.02.2015