\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il PIRU non Ŕ merito di questa amministrazione
Di Redazione (del 27/02/2015 @ 15:11:07, in Comunicato Stampa, linkato 1299 volte)

L‘ Assessore all’Urbanistica, Roberta Forte , colta da una irrefrenabile bramosia di annunciare ai propri Elettori  le attività concrete che sta mettendo in campo nell’Assessorato,dopo la cogente  delusione avuta con l’ECO TASSA, clamorosamente svergognata dai fatti nonostante le ampie e rassicuranti  assicurazione che aveva  dato in ogni circostanza, ha perso ancora una volta l’occasione per raccontare fatti ed accadimenti con obbiettività e lealtà . Situazioni  queste  che evidentemente  non  le appartengono.

Il comunicato stampa datato 18 febbraio 2015,a firma congiunta dell’Assessore all’Urbanistica, Roberta Forte e dell’Assessore ai lavori i pubblici, Andrea Cocciuli, sull’avvio dei  lavori su Corso Porta Luce, nell’ambito del programma PIRU,testimonia in modo incontrovertibile,  tutta la voglia maniacale e   la  predeterminazione che l’Assessore ha  di mostrarsi e di apparire. In modo del tutto distorto e bugiardo cerca di assumersi   meriti ed acquisire consenso per iniziative, programmi ed azioni che non le appartengono  minimamente.

Con   quale faccia di bronzo si dice che il progetto PIRU è stato   scartato’? Come si può scrivere nella nota ,”che grazie all’intervento di questa Amministrazione Il PIRU è tornato ad essere da occasione persa “ un efficace strumento di finanziamento pubblico”?   Mancava solo questo che si perdesse anche quest’altra opportunità! MA i due Assessori hanno contezza di cosa fanno in Giunta’? o partecipano solo per votare e non sanno né comprendono casa contengono neanche gli atti che sottoscrivono ? E’ sufficiente leggere il testo   della delibera n.366 del 23.7.2013,per comprendere bene   tutte le varie fasi del PIRU.

Apprenderebbero cosi che la candidatura ai Piani Integrati di Sviluppo Territoriale del PO FESR  

2007/2013 ASSE VII, è stata presentata  dall’Amministrazione Coluccia  in data 2 luglio 2011 e che,dopo un percorso alquanto travagliato, che ha visto la proposizione di un ricorso anche al TAR, la candidatura del Comune  è stata ammessa - aprile 2013-alla successiva procedura negoziale OBBLIGATORIA con la Regione Puglia, come espressamente   prevista dall’avviso pubblico di   cui al DGR n.743 del 19.4.2011. CIO’ si è reso possibile solo per l’aumento delle risorse finanziari da parte della Regione Puglia su quella azione del programma e non per interventi sopraumani.

I meriti  e le fatiche   della assessore all’Urbanistica, Roberta Forte, stanno solo nell’aver partecipato  alle due riunioni di negoziazione convocate dalla Regione, verbale del 16 aprile 2013    e quella conclusiva, verbale del 25 maggio 2013, per  la rimodulazione del programma che prevede :

- conferma l’importo del finanziamento, limite massimo  di €. .2.124.656-

- riduzione del numero degli interventi - da 9 previsti passano a 7;     

- cofinanziamento a carico del Comune di € 230.000.

-impegno a trasmettere alla Regione tutta la documentazione tecnica e scritto grafica di recepimento delle indicazioni riportate nei verbali sottoscritti con la REGIONE a conclusione delle procedure negoziali. 

Queste sono le opzioni e le scelte che Assessore all’Urbanistica ha ben diritto di rivendicare e reclamare . 

In  conclusione assessore Forte  , la finisca con questa   sua smisurata mania di eccessivo di protagonismo,sia meno presuntuosa ed insolente; faccia un bagno di umiltà; cerchi  di essere intellettualmente onesta di fronte a fatti , cose ed atti  di una chiarezza  limpida e cristallina come non mai.

Galatina 26.02.2015