\\ Home Page : Articolo : Stampa
Parole non solo di carta Sui passi della memoria: la politica antisemita del fascismo analizzata dagli studenti del liceo scientifico “A. Vallone” di Galatina
Di Redazione (del 21/01/2019 @ 13:25:38, in Comunicato Stampa, linkato 107 volte)

In occasione della Giornata della memoria, gli studenti delle classi 3^A e 3^B del liceo scientifico “A. Vallone” di Galatina, con il patrocinio del Comune di Galatina, hanno organizzato per i giorni 27 e 28 gennaio p.v. rispettivamente una mostra e un incontro pubblico sulla politica antisemita del regime fascista.

La mostra sarà inaugurata domenica 27 gennaio alle ore 17.00 e proseguirà fino a sabato 9 febbraio p.v presso il Museo Civico “P. Cavoti” situato in piazza Alighieri 51 a Galatina.

Potrà essere visitata da tutti i cittadini interessati e dalle scuole di ogni ordine e grado, tramite prenotazione da effettuarsi telefonicamente chiamando la segreteria del Liceo “A. Vallone” di Galatina.

La mostra propone alcuni articoli, apparsi su “La Gazzetta del Mezzogiorno” negli anni 1938 – 1941 e che sono conservati presso la Biblioteca Comunale “P. Siciliani” di Galatina.

Nell’incontro previsto per lunedì 28 gennaio, alle ore 10.00 presso la Sala Contaldo di Galatina, gli studenti presenteranno i risultati del loro lavoro di analisi del clima antisemita presente in Italia tra gli anni ’30 e ’40.

Saranno presenti il Sindaco Marcello Amante, l’Assessore alla cultura Cristina Dettù, il Procuratore della Repubblica di Brindisi Antonio De Donno, e Tonio Tondo, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”. Modera Antonio Liguori, giornalista de “La Gazzetta del Mezzogiorno”.

“La Giornata della memoria – hanno commentato il Sindaco Amante e l’Assessore Dettù - non rappresenta solo un momento per ricordare eventi crudeli della storia dell’umanità, ma un’occasione che lascia pensare certamente al passato come anche ai giorni nostri. Un confronto continuo e un pensiero profondo su crimini che non devono mai ripetersi: la memoria, il ricordo, la conoscenza, la storia per rendere consapevoli le coscienze e far sì che ciò che è stato non si ripeti.

Il Comune di Galatina, quest’anno, ha accolto con grande entusiasmo l’iniziativa dei ragazzi del Liceo Scientifico “A. Vallone” di Galatina, i quali hanno approfondito i fatti del periodo fascista attraverso gli articoli dell’epoca de “La Gazzetta del Mezzogiorno”, come a voler ricordare che quell’orribile periodo della storia dell’umanità ha colpito anche il nostro territorio. Le iniziative saranno tutte svolte all’interno del polo bibliomuseale del Palazzo della cultura di Galatina, a suggellare il legame esistente tra la biblioteca comunale e il museo civico, luoghi del passato, del presente e del futuro della città.”

Ufficio Stampa Marcello Amante