\\ Home Page : Articolo : Stampa
Olio fritto
Di Marcello D'Acquarica (del 31/01/2019 @ 21:54:25, in NohaBlog, linkato 579 volte)

La prima cosa che ho pensato è stata che in questo bel paese siamo all’incirca 4000 abitanti, e che molto probabilmente a portare l’olio esausto presso l’area esterna delle scuole in via Petronio 40 a Noha, saremo all’incirca l’un per cento. Spero di sbagliarmi, ovviamente.

Però, visto lo sforzo che fa chi amministra il territorio per agevolarci nella raccolta differenziata, proprio per evitare di ingolfare Madre Terra con le nostre deiezioni (Dal lat. deiectio -onis, der.  ‘gettar giù o fuori’), non capisco come faccia una persona perbene, che porta fino qui il suo rifiuto, e credo che sia già una persona speciale, come faccia, dicevo, ad arrivare fino qui e invece di versare il contenuto nell’apposito contenitore, abbandona qui i suoi rifiuti o addirittura ce li butta dentro pari pari. Non oso pensare cosa facciano quegli altri che non vengono qui e che probabilmente gettano il loro olio sporco nello scarico del lavandino, o magari sotto l’albero di limoni cosi giusto per dargli na bella botta di energia.

Coraggio, ancora un piccolo sforzo, manca poco per arrivare fino al buco.

Marcello D'Acquarica