\\ Home Page : Articolo : Stampa
Oneri di urbanizzazione: a che punto Ŕ la verifica dellĺevasione e quando si procederÓ alla riscossione?
Di Albino Campa (del 07/01/2011 @ 07:45:46, in Comunicato Stampa, linkato 2060 volte)

L'Amministrazione Coluccia spieghi ai galatinesi dove sono i trecentomila euro mancanti.

L’unico provvedimento che l’amministrazione comunale ha saputo adottare in materia di politica economica è stata la rinegoziazione dei mutui. Tale decisione, che in consiglio comunale è stata definita “ineccepibile” dal capo della presunta opposizione, dimostra solo poca saggezza politica e scarso interesse per il futuro.

In realtà esistono altri temi molto importanti anche per il ripristino della legalità e per il reperimento di somme che farebbero “respirare” le casse comunali: il recupero di circa 300.000,00 euro derivanti dagli oneri di urbanizzazione riferiti agli anni dal 1996 al 2004.

Il sindaco Coluccia ha più volte lamentato la mancanza di fondi comunali, ma purtroppo, sembra non andare oltre il suo naso. Attraverso la riscossione degli oneri di urbanizzazione previsti dai vincoli al Piano Urbanistico Generale, si sarebbero potuti recuperare dei fondi importantissimi per il bilancio del nostro Comune, ma si è preferito litigare per futili e inutili motivi interni ai rapporti di forza all’interno della maggioranza.

Il precedente assessore all'Urbanistica, aveva scoperto quello che alcuni giornali chiamarono “Il tesoretto del Comune di Galatina”. Infatti, a seguito di doverose verifiche sugli oneri di urbanizzazione riferiti agli anni dal 1996 al 2004,l'Ufficio Urbanistica del Comune, avrebbe accertato il mancato versamento di 1.000.000,00 di euro, recuperandone circa il 70%. Facendo un breve calcolo matematico, mancherebbero all'appello 300.000,00 euro.

Il 31/12 inoltre sono decaduti i vincoli previsti dal Piano Regolatore ed a tutt'oggi non sembrerebbero essere stati reiterati. A causa dell'inerzia amministrativa di questa Amministrazione nel non recuperare dette somme e della conseguente limitata edificabilità dell'area, si potrebbero essere create delle situazioni di penalizzazione per i proprietari interessati, oltreché una diminuzione dei benefici fiscali per le casse comunali.

Proponiamo di coordinare l'Ufficio Tributi con l'Ufficio Urbanistica, anche attraverso l'utilizzo del SIT (Sistema Informativo Territoriale, voluto del Ministero dell'Innovazione e le Tecnologie e attuato dalla Regione Puglia tramite i POR 2000-2006) per verificare le situazioni di illegalità in ambito urbanistico e provvedere, qualora possibile, a reiterare i vincoli del PRG ed all'immediato recupero delle somme.

Ci chiediamo quali siano le risposte che il Sindaco intende dare in proposito. Il nostro unico fine è contribuire fattivamente al dibattito politico, risvegliare le coscienze sopite dei nostri amministratori e lanciare delle proposte concrete.

 

Galatina, 5 gennaio 2011

 

Il Presidente

Noel Alberto Vergine