\\ Home Page : Articolo : Stampa
"Leggendo Calvino, viaggi scritti viaggi non scritti" del Maestro Biagio Putignano - UniversitÓ Popolare Aldo Vallone
Di Redazione (del 31/05/2024 @ 08:07:01, in Comunicato Stampa, linkato 316 volte)

Serata caratterizzata dalla partecipazione del Maestro compositore Biagio Putignano, quella organizzata dall’Università Popolare “Aldo Vallone” per oggi venerdì 31 maggio alle ore 18:30 nella Chiesa dei Battenti, in via Zimara.

L’evento sarà introdotto dalla Consigliera Rosa Anna Valletta.

L’incontro prevede la proiezione di alcune video-registrazioni a corredo della presentazione del lavoro del Maestro, dal titolo “Leggendo Calvino, viaggi scritti viaggi non scritti”, composto nel 2023 per due percussionisti ed elettronica.

La sua idea è stata quella di mettere al centro del suono l’ascoltatore, allo stesso modo in cui Calvino nel suo romanzo Se una notte d’inverno un viaggiatore mette il lettore al centro del romanzo, opera facente parte degli ultimi decenni della sua attività, il periodo dello Sperimentalismo.

Viaggi scritti viaggi non scritti si compone di dieci brani, sul modello delle dieci storie diverse alternate a dodici capitoli in cui è suddiviso il testo calviniano: ognuna di esse è caratterizzata da un impianto stilistico e strutturale a sé stante.

Durante l’incontro si prenderà in esame la poetica e le tecniche letterarie di Italo Calvino, mettendole in relazione con le pratiche compositive esperite nella musica di Biagio Putignano, grazie alla presenza della musicologa Francesca Cannella.

Biagio Putignano, compositore, diplomatosi presso i Conservatori di Roma, Padova e Bari, dal 2000 è titolare della cattedra di Composizione presso il Conservatorio di Bari. Già docente presso l’Università di Lecce e nei Conservatori pugliesi, ha tenuto corsi e seminari per Istituzioni nazionali ed internazionali. Vicepresidente della Società Italiana di Musica Contemporanea nel triennio 2017-19, ha presieduto giurie di concorsi nazionali ed internazionali. Professore ospite alla Hochschule di Ratisbona e all’Accademia di Musica di Stato di Minsk, ha ricevuto riconoscimenti in Italia e Spagna. Il suo catalogo comprende nove opere da camera, oltre duecento composizioni per vari organici, registrati su CD monografici e antologici. Le sue opere sono pubblicate da Gravis Verlag, Berlino. Ha pubblicato i volumi La musica intorno, (Bari, 2015) e Suite Breve (Roma, 2018); artista residente a Frisinga nel 2019 presso l'Europäisches Künstlerhaus Oberbayern e in Feldafing, Monaco, nel 2021.

Francesca Cannella, attualmente docente di Storia della Musica presso il Conservatorio Niccolò Piccinni, già insegnante di Storia della musica presso il Liceo Classico e Musicale "Giuseppe Palmieri”, é stata Adjunct Professor e Research Fellow presso l’Università del Salento. Ha pubblicato il volume L'estetica musicale dall'età romantica al formalismo novecentesco e il volume Immagini celesti, simboli musicali e metafore del potere.

Mario Graziuso