\\ Home Page : Articolo : Stampa
Il racconto di come eravamo... cunti, miti e tradizioni in una lezione a Galatina
Di Albino Campa (del 15/12/2011 @ 22:38:29, in Comunicato Stampa, linkato 2540 volte)
Venerdì pomeriggio 16 Dicembre si svolgera un'interessante lezione all’Università Popolare di Galatina con protagonista come relatore: Raimondo Rodia, che tratterà l’argomento delle ” Tradizioni popolari, culti, miti e cunti intorno al fuoco. Le lezioni dell’Università Popolare “Aldo Vallone” si tengono presso il Museo “Pietro Cavoti” nel Palazzo della Cultura (1° piano) in Piazza Alighieri 51 a Galatina. I racconti tramandati dagli avi salentini seduti intorno al fuoco del caminetto andrebbero visti con gli occhi della credenza popolare e della magia. Riti religiosi e culti pagani sono legati al fanatismo o alla pratiche magiche: tarantismo, streghe, maghi, fattucchiere . L’elemento fondamentale che contraddistingue il Salento nasce da una religiosità popolare che si presenta come un intreccio di credo e magia, di cristiano e pagano, di arcaico e moderno. E’ certo che nel mondo esiste il Bene ma esiste anche il Male, il quale può manifestarsi tramite le forme più disparate. Può palesarsi attraverso riti satanici o raptus omicidi, può mostrarsi nei disastri prodotti da una guerra o in cerimonie vudù, può rivelarsi nello sguardo cattivo lanciato da un uomo ad un suo simile o attraverso una lite furibonda tra due innamorati. Ma alla base di tutte c’è sempre le negatività, c’è la mancanza d’amore verso il prossimo e verso tutto ciò che ci circonda. Quindi riscopriamo i veri antichi valori dei nostri nonni. L’importanza dei cunti, delle favole, dette ai bambini ed i culacchi raccontati dai grandi, un modo come un altro di far conoscere il mondo senza TV ed Internet, riscoprire un mondo che solo apparentemente non esiste…. ma sta dentro di noi pronto ad uscire fuori. Per riscoprire tutto ciò vi basta essere puntuali all’appuntamento con la mia lezione di domani alle ore 18, mi raccomando non mancate !!!