\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)

Nel corso dell’ultimo Consiglio comunale abbiamo assistito all'abbandono della seduta da parte dei consiglieri di minoranza, eccezion fatta per il Consigliere Antonaci, giustificata, a loro dire, da comunicazioni del Sindaco aventi ad oggetto giudizi e considerazioni scomode nei confronti dell'operato dell'ex Assessore ai Lavori Pubblici, ed ora Consigliere di minoranza, Loredana Tundo.

Come se qualcuno fosse intoccabile o come se l'operato di qualcuno fosse insindacabile pena la gogna mediatica. Cosa che puntualmente sta avvenendo in queste ore.

Sin dal nostro insediamento siamo stati oggetto di attacchi costanti da parte di una macchina del fango organizzata ad arte che dilaga sui social, sui siti di informazione ed in piazza. Molto spesso al sol fine di denigrare Fabio Vergine, non il Sindaco, reo di aver trionfato nelle ultime elezioni amministrative rompendo di fatto un sistema consolidato di cui la città non ne poteva più.

Una colpa troppo grave questa al punto che la "vendetta politica" nei suoi e nei nostri confronti per qualcuno risulta più importante dei progetti di sviluppo che stiamo approvando nell’interesse della nostra città e che vedono finalmente luce grazie soprattutto alla capacità gestionale e manageriale del nostro Sindaco.

Molti di questi progetti, non a caso, erano presenti all'ordine del giorno dell'ultimo Consiglio comunale: un finanziamento di oltre un milione di euro per la realizzazione di una stazione di Posta presso il primo piano dell'immobile di via Piemonte che ospitava l'Istituto Tecnico Commerciale, il progetto di piano attuativo della zona D4 di Collemeto, la realizzazione del percorso pedonale protetto che collega Noha al cimitero, l'istituzione del Garante delle persone con disabilità.

Non potevano votare a favore, diciamocelo. Non potevano legittimare il buon operato del “nemico”.

Un abbandono scenico è stata la loro strategia per uscire dall’imbarazzo.

Perché se è vero che a volte il dibattito è acceso, allo stesso tempo non possiamo scivolare nell'ipocrisia di chi giustifica la durezza dei toni solo quando vengono utilizzati a proprio piacimento contro gli altri ma aspramente criticati quando tornano indietro come boomerang. La durezza dei toni fa parte del dibattito politico ed i nostri illustri predecessori che hanno avuto l’onere e l’onore di amministrare la nostra città ce lo insegnano.

 

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< aprile 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
13
15
16
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata