\\ Home Page : Storico : Comunicato Stampa (inverti l'ordine)
Di Redazione (del 19/07/2024 @ 13:58:36, in Comunicato Stampa, linkato 356 volte)

Lo sfalcio dell'erba è ricominciato due giorni fa e coincidenza ha voluto che ciò avvenisse proprio mentre veniva pubblicato articolo e foto sull'erba alta. La pulizia è partita dall'area dei Giardini Madonna delle Grazie e sta proseguendo nel resto dell'abitato. Tutto ciò a distanza di un mese e mezzo dall'ultimo sfalcio completo, iniziato a fine maggio in vista della processione della via Crucis del 2 Giugno scorso e completatosi con la zona 167 il 14 Giugno.

Sin dal nostro insediamento siamo riusciti, nonostante le difficoltà, a programmare lo sfalcio ogni mese e mezzo circa, con costanza, regolarità e nel rispetto del programma generale di manutenzione del verde del nostro intero, e vasto, territorio.

Pertanto nel chiedere comprensione sulla rapida ed inevitabile crescita dell'erba e sulle difficoltà che a volte portano a rallentamenti, rinnoviamo l'impegno che ha contraddistinto sino ad ora la nostra azione amministrativa.

Pierluigi Mandorino – Consigliere comunale con delega alla frazione di Noha

Massimo Sparapane – Consigliere comunale con delega al decoro urbano

 
Di Redazione (del 19/07/2024 @ 08:02:42, in Comunicato Stampa, linkato 156 volte)

Venerdì 19 Luglio a partire dalle ore 20:00 si terrà a Noha presso i giardini Madonna delle Grazie la “Festa dei giochi di una volta”.

L’evento, fortemente voluto dall’Amministrazione comunale per coniugare il valore dello sport con la nostra storia, è organizzato dal comitato territoriale CSI di Terra d’Otranto in collaborazione con l’oratorio Madonna delle Grazie di Noha e con l’ASD Secyd.

La partecipazione è gratuita ed è aperta a tutti, bambini, ragazzi e adulti. Una serata unica in cui ritrovare e prendere parte ai giochi di una volta, quelli dei nostri genitori e dei nostri nonni da rivivere insieme ai nostri figli.

Ci sarà il gioco della campana, ruba bandiera, la corsa con i sacchi, il tiro alla fune, la gimkana e tanti altri magnifici intrattenimenti tra cui anche il gioco dei “tuddhri”.

La festa dei giochi di una volta vuol essere un momento di aggregazione e divertimento in grado di unire più generazioni con la leggerezza tipica dei giochi ma che permetta allo stesso tempo di tramandare un pezzo della nostra storia.

Per questa ragione si è scelto di organizzare questa festa a Noha dove la tradizione oltre ad essere radicata è ancora ben custodita da tutta la comunità.

 

Nell’ambito delle iniziative collegate all’evento Festival dell’aria consapevole, si svolgerà a Galatina il prossimo 29 luglio, un convegno che tratterà il tema del Tarantismo.

Nella città che è indissolubilmente legata al fenomeno, grazie al contributo di relatori esperti, si avrà l’opportunità di riflettere sul Tarantismo non solo come rito della tradizione, ma anche come opportunità di valorizzazione del territorio con la Pro Loco in quanto associazione riconosciuta da UNPLI e UNESCO custode e promotrice dei beni materiali e immateriali.

Per questa ragione, la Pro Loco di Galatina, ha voluto organizzare un convegno che potesse affrontare il tema da più punti di vista, dalla storia del culto popolare, alla pratica terapeutica, all’immagine che rappresenta a tutt’oggi per arrivare a parlare della follia e la guarigione nel rito stesso

Lunedì 29 luglio, nella cornice di Palazzo Gorgoni in corso Umberto I dove ha sede la Pro Loco, dopo i saluti istituzionali del sindaco di Galatina Fabio Vergine e della Presidente del Consiglio regionale della Puglia Loredana Capone, relazioneranno sul tema Vincenzo Santoro studioso di cultura popolare, Sara Colonna danza-ritmo-terapeuta e ricercatrice in sociologia clinica e antropologica, Fausto Romano attore e regista galatinese e Stefano Rizzelli giornalista e vicedirettore RAI, co-organizzatore dell’evento assieme alla Pro loco di Galatina.

Nel convegno, moderato da Antonio Torretti, grande attenzione anche all’aspetto musicale, interamente curato dai musicisti dell’associazione culturale Petrameridie, che annovera un vero e proprio staff di ricercatori, oltre che musicisti e danzatori. Nel corso del convegno sarà evidenziata la differenza di danza e di suonata di tamburello nelle diverse aree del Salento, che spesso viene completamente standardizzata, con Mavi Antonazzo, Daniele Vigna, Pierre Dei Lazzaretti e Giuseppe Delle Donne.

In vino Veritas, un aperitivo con i vini di Cantina Fiorentino, sarà l’occasione per vivere assieme questo particolare convegno, patrocinato dal comune di Galatina, dalla Presidenza del consiglio regionale della Puglia, da Unpli, dalla Fondazione la Notte della Taranta, dall’Associazione Unione dei Comuni della Grecìa Salentina, dai comuni di Maglie, Cutrofiano, Sogliano Cavour, Corigliano d’Otranto, Martano, Soleto e Castrignano de’ Greci.

Lorenza Pascali

Presidente Pro Loco APS Galatina

 
Di Loredana Tundo (del 18/07/2024 @ 08:44:57, in Comunicato Stampa, linkato 93 volte)

Caro Direttore,

non ho mai risposto alle provocazioni del Consigliere Antonaci, perché di provocazioni stiamo parlando, ma in questo caso mi sento obbligata a farlo in quanto mi chiama in causa insieme alle consigliere Anna e Sanda Antonica indicandoci come consigliere influenti in sede regionale e di fatto delegittimandosi dal ruolo che finora ha voluto ricoprire solo per voglia di protagonismo. Noi sapevamo che la fantomatica commissione sull’Ospedale di Galatina era qualcosa di farlocco e nient’altro che una cambiale elettorale, ma che implicitamente ammettesse proprio lui questa mancanza di ruolo ufficiale non me lo aspettavo. Prendo atto che abbia deciso, finalmente, di dire come stanno le cose e cioè che tutto quello che è stato millantato in questi mesi altro non era che fumo negli occhi.

Ha fatto una campagna elettore oscena, urlando dal palco che l’Ospedale di Galatina era morto. Video che sono a disposizione nel web per rinfrescargli la memoria. Non abbiamo mai strumentalizzato il tema Ospedale per finalità politiche e abbiamo sempre lavorato in silenzio, sia ora che in passato, arrivando fino a due anni fa, prima dell’insediamento dell’attuale amministrazione, con un Ospedale pienamente efficiente. Ricordo che è a discapito del nostro nosocomio che si è potenziato quello di Copertino e forse il Consigliere farebbe bene a fare chiarezza ai nostri concittadini di quali reparti nel frattempo siano stati chiusi e quali inaugurati nel nosocomio copertinese.

Io non posso “imporre” nulla ma posso proporre. Propongo ancora una volta che il nostro Sindaco prenda in mano la situazione. E di fare mea culpa anche sul fatto di aver dato a un consigliere di minoranza che da solo si auto-definisce non influente, quando, sempre usando concetti del consigliere Antonaci, vi erano in opposizione tre consigliere che potevano fare qualcosa. Il gioco è smascherato, e i cittadini iniziano a capirlo. Delegare ad una fantomatica Commissione, per poi magari scaricare le responsabilità o al presidente della stessa o alla minoranza è una strategia che anche un bambino comprenderebbe.

 

Mi spiace dover ritornare sull’argomento che pensavo aver chiarito, ma ringrazio il Sindaco per aver creato l’opportunità di spiegare meglio ai cittadini come sono andati i fatti del 9 luglio e, al contempo, approfitto ancora una volta per sollecitare la maggioranza a intraprendere tutte le azioni, delle quali ancora non abbiamo notizia, che possano scongiurare un impianto a ridosso delle case dei cittadini di Santa Barbara.

Cominciamo a precisare che all’incontro era sì presente l’ingegnere Verona ma assente l’avvocato Macrì. Particolare che il Sindaco avrebbe dovuto conoscere se si fosse informato sull’esito della Conferenza dei Servizi. Pertanto la parte politica non era rappresentata da nessuno se non dalla sottoscritta. E qui non fa proprio una bella figura!

Le delibere di Consiglio Comunale votate all’unanimità sono sì utili ma non è lo strumento che potrà impedire, se ci saranno i presupposti tecnici, l’insediamento. L’atto che è necessario fare è la variante allo strumento urbanistico come viene riportato nella delibera. È un atto che va fatto subito, senza perdere tempo in chiacchiere.

Il Sindaco ha omesso di dire che il legale rappresentante ha millantato, ma avrebbe potuto saperlo se fosse stato presente alla Conferenza dei servizi, che ha incontrato l’intera giunta della vecchia amministrazione e della nuova amministrazione. Cosa che ha scatenato le mie rimostranze e quelle dell’ing. Verona alle bugie. È stato evidente a tutti che non erano a conoscenza che nella riunione partecipava sì una consigliera comunale, ma anche ex assessore della precedente giunta. Tanto da fargli fare nuove affermazioni, non appena ho rivelato che facevo parte della passata amministrazione e che non li avevo mai incontrati. Tutte queste affermazioni sono state messe a verbale e valuteremo nelle sedi opportune le strade da intraprendere.  Sul fatto che mistificatori e millantatori vanno smascherati mi trovano fermamente convinta, ma sono dall’altra parte!

Altro fatto grave aver organizzato una manifestazione passerella, alla quale siamo stati invitati a partecipare dell’assessore all’ambiente, e il giorno dopo tutti assenti alla manifestazione organizzata dalle Associazioni ambientaliste, se non avessero avuto nulla da nascondere quale occasione migliore per dire la propria e metterci la faccia.

 
Di Russo Piero Luigi (del 16/07/2024 @ 13:05:19, in Comunicato Stampa, linkato 87 volte)

Il 19 luglio del 1992 il giudice Paolo Borsellino viene ucciso dalla mafia in via D'Amelio a Palermo con un'autobomba carica di esplosivo, mentre si reca a fare visita alla madre. Con lui muoiono gli agenti della scorta: Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina.

Emanuela Loi è stata la prima donna poliziotto a morire in servizio per mano della mafia, a soli 25 anni.

Venerdì 19 luglio, alle ore 18.30, una piccola delegazione delle Associazioni “Virtus Basket Galatina” e “Legambiente Galatina”, depositerà una corona di fiori presso Il muro del Coraggio in viale Ofanto a Galatina.

𝐈𝐧𝐯𝐢𝐭𝐢𝐚𝐦𝐨 𝐜𝐡𝐢𝐮𝐧𝐪𝐮𝐞 𝐚𝐛𝐛𝐢𝐚 𝐩𝐢𝐚𝐜𝐞𝐫𝐞 𝐚 𝐩𝐨𝐫𝐭𝐚𝐫𝐞 𝐮𝐧 𝐟𝐢𝐨𝐫𝐞.

Un piccolo gesto, ma importante, per ringraziare simbolicamente tutti coloro che ogni giorno sono in prima linea, anche a costo della propria vita, per combattere la mafia e difendere la nostra Repubblica e le nostre istituzioni democratiche. Un momento di ricordo ma anche un impulso a darci tutti da fare, ognuno nel suo piccolo, nella propria quotidianità, per difendere i valori di giustizia contro ogni zona d'ombra.

 
Di Redazione (del 15/07/2024 @ 08:43:32, in Comunicato Stampa, linkato 126 volte)

Verso la chiusura di un reparto all’avanguardia e che nel 2023 ha registrato 602 parti

“Ospedale di Galatina, no a nuovi tagli”

Emiliano convoca un incontro il 19 luglio per chiudere il punto nascita del Santa Caterina

Stop della Cgil: “Il nosocomio va potenziato, non condannato a morte lenta”

Non solo mancano interventi per potenziare il Santa Caterina Novella, ma ora arrivano anche i tagli. Il segretario generale della Cgil Lecce, Tommaso Moscara, ed il segretario provinciale della Fp Cgil Lecce, Floriano Polimeno, accendono un faro sul taglio del punto nascita di Galatina. Alla base di una decisione penalizzante per i pazienti ed il territorio, ci sarebbe la carenza del personale medico. Ancora una volta piuttosto che rilanciare, si deprimono le aspirazioni di crescita e sviluppo. Piuttosto che investire sul personale, ci si arrende di fronte alla presunta carenza. Piuttosto che offrire un servizio assumendo medici e ostetriche, si opta per il disservizio. Chissà con quali motivazioni ulteriori il presidente della Regione Puglia, Michele Emiliano, motiverà la decisione ai sindaci di Galatina, Copertino, Scorrano, convocati per il 19 luglio per affrontare il tema della chiusura del punto nascita di Galatina. E chissà quali altre notizie bisogna aspettarsi da quell’incontro, al quale sono stati invitati a partecipare altri politici regionali e nazionali.

Sono anni che il presidio ospedaliero di Galatina attende notizie di investimento e potenziamento. Invece la struttura si ritrova depotenziata. Duole constatare che scelte così importanti vengano prese senza alcun coinvolgimento della cittadinanza e delle parti sociali. Tra l’altro questa chiusura arriva in un momento particolarmente delicato: da un lato l’autonomia differenziata che rischia di congelare disparità tra regioni e tra territori all’interno della stessa regione, dall’altro l’attesa per le decisioni della Asl di Lecce che sta per definire il futuro della sanità salentina in termini di rete ospedaliera e di assistenza territoriale.

In questo quadro non si riesce più a capire che cosa diventerà l’ospedale di Galatina: ospedale di base, ospedale di comunità o che cos’altro? Magari una risposta in tal senso è lecito aspettarsela dall’incontro del 19 luglio. Nel frattempo è possibile farsi un’idea dell’importanza strategica del nosocomio leggendo i numeri. Per esempio si può notare come nel 2023 siano avvenuti 602 parti (solo il Fazzi di Lecce registra un numero di nascite superiori). O ancora si può notare come il reparto di Ostetrica e Ginecologia, in collaborazione con l’unità di Anestesia, attui da circa 16 mesi la pratica della partoanalgesia, procedura unica in provincia di lecce (e forse a livello regionale) in grado di ridurre il dolore e quindi il disagio per le partorienti durante il travaglio

 
"Ricordo bene i tempi del Covid, la quarantena, la quiete che generava apatia. Non potevo perdermi d’animo e così iniziai a comporre versi dedicandoli alla più alta forma di irrazionalità: l’Amore. Con questa raccolta, iniziata nel 2021, mi sono reso disponibile alla voce che esorta alla 𝒑𝒐𝒆𝒔𝒊𝒂 per esprimere un linguaggio che attrae e che destabilizza al punto da rimettere in discussione l’agire. Sappiamo bene che tra tutti i sentimenti, l’amore è forse quello più difficile da comprendere o definire, talvolta ci provano i poeti a dare un giusto carattere e una forma peculiare; lo fanno da anni con i loro componimenti, proiettando al mondo ciò che sentono in un simile legame di anime e corpi che fluttuano l’uno nella mente dell’altro.
Oggi questo lungo viaggio è portato a compimento con la 𝐩𝐮𝐛𝐛𝐥𝐢𝐜𝐚𝐳𝐢𝐨𝐧𝐞 𝐝𝐢 “𝐏𝐢𝐞𝐭𝐫𝐞 𝐝𝐢 𝐂𝐚𝐥𝐜𝐞”, 𝐢𝐥 𝐦𝐢𝐨 𝐩𝐫𝐢𝐦𝐨 𝐥𝐢𝐛𝐫𝐨 𝐝𝐢 𝐏𝐨𝐞𝐬𝐢𝐞 edito da Susil Edizioni.
Grazie alla Prof.ssa Giovanna Corrao per averne curato la Prefazione.
 
È 𝗴𝗶à 𝗱𝗶𝘀𝗽𝗼𝗻𝗶𝗯𝗶𝗹𝗲 𝗼𝗻𝗹𝗶𝗻𝗲 𝘀𝘂𝗹 𝘀𝗶𝘁𝗼:
Prestissimo lo troverete su 𝐀𝐦𝐚𝐳𝐨𝐧, 𝐈𝐛𝐬, 𝐋𝐚 𝐅𝐞𝐥𝐭𝐫𝐢𝐧𝐞𝐥𝐥𝐢, 𝐋𝐢𝐛𝐫𝐚𝐜𝐜𝐢𝐨, 𝐌𝐨𝐧𝐝𝐚𝐝𝐨𝐫𝐢 𝐒𝐭𝐨𝐫𝐞, 𝐔𝐛𝐢𝐤 𝐞 𝐢𝐧 𝐭𝐮𝐭𝐭𝐞 𝐥𝐞 𝐥𝐢𝐛𝐫𝐞𝐫𝐢𝐞 𝐟𝐢𝐬𝐢𝐜𝐡𝐞 𝐞 𝐨𝐧𝐥𝐢𝐧𝐞. "
 

Informazioni sull'autore

 

Si è tenuta nella giornata di martedì 9 luglio la Conferenza dei Servizi per discutere della proposta di Entosal di creare a Santa Barbara un impianto di recupero di rifiuti. Ero presente, nel mio duplice ruolo di consigliera di minoranza del comune di Galatina e consigliere di maggioranza della provincia di Lecce, ma soprattutto in qualità di difensore del territorio che mi onoro di rappresentare. A questo proposito, non ho potuto fare a meno di notare la mancanza della parte politica corrispondente all’amministrazione comunale di Galatina. Né il sindaco, né nessuno dei consiglieri o assessori in carica ha evidentemente ritenuto di dover presenziare a una riunione così importante e prendere posizione politica preferendo le passerelle a favore di telecamera. In più, è possibile che nessuno dei politici degli altri comuni presenti alla manifestazione di Santa Barbara abbia ritenuto di dover esserci per prendere posizione? O, dal momento che si doveva mettere a verbale, hanno avuto paura di esporsi ufficialmente?

Insomma, siamo alle solite, a parole dicono di impegnarsi per difendere il nostro territorio, ma quando possono farlo con i fatti sono assenti. È giusto che la cittadinanza lo sappia e inizi a scoprire le loro bugie e il loro modo di fare politica.

Segnalo, inoltre, che in occasione della Conferenza ho contestato a Entosal, che ha affermato di aver incontrato l’intera giunta della passata e della presente amministrazione, le loro dichiarazioni, definendole false. Forse, non si aspettavano la mia presenza e il mio coinvolgimento con la passata amministrazione.

Invito, nel mio spirito di collaborazione, l’amministrazione comunale a fare quanto prima la variante per passarla in consiglio, in modo che emergano i presupposti perché l’impianto non si faccia.

 

Loredana Tundo

Consigliera comunale e consigliera provinciale CON

 

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< luglio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
14
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata