\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)

Ritengo doverose scrivere alcune considerazioni a margine della vicenda che riguarda la realizzazione della condotta idrica Galatina-Santa Barbara e tutto quello che ne è conseguito.

Premetto che non mi appassionano le rivendicazioni sulla primogenitura e, sulla questione, ho solo da esprimere soddisfazione per il raggiungimento di un obiettivo che è della Città e tale dovrebbe rimanere, anzi, rimane a prescindere da tutto.

Poco contano i maldestri tentativi propagandistici in cui si millanta di aver “cambiato la città in pochi mesi”, negando palesemente la storia e innescando sacrosante esigenze di replica che poi diventano, puntualmente, preda di supporters i cui metodi abbiamo, nostro malgrado, imparato a riconoscere.

Quello che invece mi preme rilevare è che il dibattito generato non ha davvero nulla a che fare con il concetto di sano contraddittorio politico e alimenta la percezione di un gruppo, quello intorno all’attuale amministrazione, che non tollera il dissenso e produce come effetto una pressione sociale che quasi induce all’autocensura.

Fin qui può trattarsi solo di percezione e, in quanto tale, può essere da me esposta come mera opinione personale.

Quando, però, la pressione sociale diventa anche pressione politica, perché esercitata da alcuni componenti dell’Amministrazione, come nel caso del comunicato a firma de “I Consiglieri e gli Assessori dell’Amministrazione Vergine”, allora ritengo personalmente necessario fare una riflessione più profonda; che invito chi legge e, non di meno, chi oggi ha il privilegio di governare, a fare insieme a me. Dunque, da quanto mi è dato sapere il comunicato, evidentemente politico e di parte, pubblicato sulle testate cittadine nei giorni precedenti, è stato inviato alla stampa a firma degli Assessori e di non meglio precisati consiglieri dell'Amministrazione Vergine su carta intestata della Città di Galatina.

Voglio immaginare che non sia necessario spiegare per quante e quali ragioni la cosa sia assolutamente sbagliata.

Innanzitutto, su carta intestata e quindi a nome della città di Galatina, non dovrebbero certamente scrivere i consiglieri che, se non si esprimono attraverso atti consiliari, parlano a loro nome e non rappresentano nessun altro se non loro stessi e chi li ha eletti. Buon senso poi, dovrebbe portare anche il Sindaco a tenere la carta intestata per i comunicati istituzionali, e lasciarla da parte per fini politici o peggio ancora propagandistici.

 
Di Redazione (del 10/05/2023 @ 19:41:38, in Comunicato Stampa, linkato 299 volte)
La Città di Galatina ha il piacere di invitarvi al terzo Job Day realizzato all'interno di Punti Cardinali: " LAVORO E INNOVAZIONE. QUALI SCELTE PER IL FUTURO."
Questo JOB DAY , che avrà come filo conduttore il concetto di innovazione, si snoderà attorno ai seguenti temi:

- Quali sono le novità del mercato del lavoro

- Quali sono i fabbisogni delle imprese

- Come incrociare domanda e offerta di lavoro

- Quanto è importante investire sul territorio

- Conoscere le metodologie digitali di recruiting

- Il ricambio generazionale in un’impresa

Ne parleremo con testimonial d’eccezione, giovani imprenditori che hanno deciso di mettersi in gioco scegliendo di restare nel Salento e di costruire qui il proprio futuro. Ci racconteranno la loro storia, i loro successi ma anche le difficoltà quotidiane che si incontrano nel fare impresa.

 

Il Club per l’UNESCO di Galatina e della Grecìa Salentina organizza in collaborazione con l’Istituto Tecnico Commerciale "La Porta/Falcone-Borsellino" di Galatina e l’Associazione Arci Biblioteca di Sarajevo di Maglie, il convegno “Legno di Ulivo, da scarto ad oggetto d’arte; Paesaggio degli Ulivi, Resilienza e Rinascita” Galatina, Teatro Tartaro, Sabato 13 Maggio 2023 alle ore 9.00, nell’ambito del Progetto “Legno di ulivo” approvato e finanziato dalla Regione Puglia, Bando Puglia Capitale Sociale 3.0. La manifestazione che vedrà la partecipazione delle Istituzioni Regionali, della Fondazione Mauri e dell’Associazione VAIA (Trentino Alto Adige). 

Club per l'UNESCO di Galatina
Dr Salvatore Coluccia

 

Purtroppo siamo chiamati, nostro malgrado, ancora una volta, a ribattere a siti locali, che si configurano sempre di più come un organi di coalizione (quella precedente). Nessun problema se lo ammettessero.

Anche chi non era presente alla conferenza stampa ma ha ricevuto un dettagliato comunicato corredato  dalla  delibera  di  “Realizzazione  di  una  condotta  di  alimentazione  idrica  per  le frazioni di Guidano, Collemeto e Santa Barbara Comune di Galatina ; PNRR misura M2C4 - I4.2; APPROVAZIONE PROGETTO  mediante  adozione  di  quadro  economico  per l'importo  di  € 6.000.000,00” da parte di AIP in cui leggiamo che, e lo sottolineamo, “l’intervento è inserito nel Piano degli Investimenti AQP 2020-2023, di cui alla Delibera - n.ro 97 del 18/11/2022 nell’aggiornamento biennale del Piano 2022-2023”.

La furia della tifoseria fa reinterpretare atti e fatti. Sono almeno 30 anni che tutte le amministrazioni chiedono a gran voce questa opera, perché palesemente inadeguata e vetusta. Sono 30 anni che i Sindaci vanno a Bari e nell’elencare gli interventi necessari, citano la condotta idrica in questione.

Quindi: perché citare solo Amante e Tundo? Perché non citare Zeffirino Rizzelli, Giuseppe

Garrisi, Sandra Antonica, Giancarlo Coluccia, Cosimo Montagna, ecc…?

Proviamo ad andare per ordine e “carte alla mano” come la consigliera Tundo, che asserisce

con sicumera, di essere l’unica responsabile del finanziamento.

Solo per fare alcuni esempi della grande attenzione dei sindaci precedenti e delle amministrazioni precedenti:

1.  Amministrazione Garrisi:

  • Il 02 agosto 2004 con prot. 0028922 l’ing. Giovanni Stasi, dirigente Lavori Pubblici del Comune di Galatina con Giuseppe Garrisi Sindaco, scriveva all’ATO Puglia – Servizio Idrico Integrato che “si riscontra vs prot. 511/04 indicando, sulla base delle priorità e indicazioni   formulate   i   seguenti   interventi,   per   gli   importi   di   larga   massima quantificati: sostituzione tronco idrico in cemento e amianto in strada provinciale Galatina-Copertino di collegamento con la frazione di Collemeto €.1.500.000,00”;
  • con prot. 3152 del 2005 l’ATO Puglia invitava il sindaco Garrisi e il Dirigente Stasi ad un incontro per l’08 novembre 2005”
  • In data 28 novembre 2005, i geomm. Mengoli e Toma del Comune di Galatina provvedono a redigere progetto per la sostituzione del tronco rete idrica galatina- Santa  Barbara  per  un  importo  di  €.  1.940.000,00.  Progetto trasmesso  dal  Sindaco Garrisi ad ATO Puglia, Assessorato Opere Pubbliche della regione Puglia e AQP;

2.  Amministrazione Antonica:

  • Il 7 aprile 2008 la sindaca Antonica scrive all’ATO Puglia, alla Direzione Generale AQP segnalando  l’ennesimo  disservizio  relativo  alla  condotta  idrica  Galatina-Collemeto- Santa Barbara chiedendo “una sollecita soluzione del problema, a richiesta della nota ATO  prot.  3374  del  18  novembre  2005,  ha  trasmesso  con  nota  prot.  042265  del 30/11/2005 il progetto definitivo dell’opera, redatto dal Settore LL.PP: dell’importo complessivo di €. 1.940.000,00
  • Il 21 aprile 2008 l’Adusbef segnala la problematica riguardante le continue rotture della condotta al Sindaco Antonica, all’ATO Puglia, alla Direzione Generale AQP, denunciando, tra le alter cose., la presenza dell’amianto.
  • Il 14 maggio 2008 AQP scrive a Adusbef, all’ATO Puglia e al Sindaco Antonica, in risposta alla richiesta di sostituzione della condotta, scrive_ “Degli interventi già definiti […omissimis…] è stata già inviata informativa al Comune ed i relativi lavori sono stati già avviati
  • Il 28 agosto del 2008 con prot. 30862 l’ing. Giovanni Stasi, responsabile unico del procedimento, chiede di “dare corso all’istanza di sostituzione della condotta idrica Galatina-Collemeto-Santa Barbara
 
Di Redazione (del 08/05/2023 @ 19:10:49, in Comunicato Stampa, linkato 330 volte)

Arricchisce il suo curriculum sportivo, fatto di ottime prestazioni e di pregevoli traguardi, il giovane De Matteis, da sempre orgoglio della Salento Best Volley Galatina, conquistando la finale nazionale della categoria Under 19.

Non veste però i colori del suo club bensì, con la formula del prestito, quelli dell’Azzurra Alessano a cui durante la regular season ha dato un notevole contributo per la conquista del titolo di campione provinciale.

Si è sdoppiato il gioiello galatinese, aggregandosi per buona parte della sessione regolare di categoria alla società di Alessano e contemporaneamente partecipando al campionato di serie B con la sua società. Non ha mai avuto dubbi il giovane atleta, punto dall’orgoglio e dal senso di appartenenza, sulla scelta sportiva da compiere nonostante in estate sia stato allettato da altre proposte fuori sede, anche più remunerative sotto l’aspetto dei rimborsi spese.

Ha saltato però, per altri impegni, le fasi finali regionali che hanno visto la Materdomini Castellana laurearsi campione regionale proprio ai danni della squadra allenata da mister Barone, a cui però va il merito di aver portato con il secondo posto i suoi ragazzi alle fasi nazionali.

Ripete così il giovane Lorenzo il percorso che nella edizione del 2022 vide un altro giocatore della SBV Galatina, Stefano Pepe, vestire proprio la casacca della Materdomini e laurearsi campione d’Italia Under 19.

 
Di Redazione (del 08/05/2023 @ 18:52:54, in Comunicato Stampa, linkato 315 volte)

Alla conferenza stampa odierna hanno partecipato il Sindaco dott. Fabio Vergine, dell’assessore On. Ugo Lisi, dell’assessore avv. Carmine Perrone, del direttore generale dell’A.I.P. dott. Cosimo Ingrosso e del Presidente dell’A.I.P. On. Toni Matarrelli.

È stato presentato alla stampa un importante progetto che verrà realizzato attraverso l’utilizzo di fondi messi a disposizione dell’Autorità Idrica Pugliese: la nuova condotta suburbana di alimentazione per Guidano, Collemeto e Santa Barbara.

La attuale condotta è stata realizzata tra il 1940 è il 1950, in cemento amianto dal diametro di 150 mm. 

Questa condotta, in passato prosecuzione della rete urbana di Galatina, costituisce la connessione con la diramazione del “pertusillo” e definisce una separazione tra l’urbana di Galatina e la condotta per Guidano, Collemeto Santa Barbara.

Con uno sviluppo totale di circa 9000 metri, è posata lungo le seguenti sedi stradali:

  • Strada Provinciale n.18 (dal Km 8+ 200 m al Km 12+ 475 m), per una lunghezza di 4275 metri;
  • Strada sterrata comunale, tra il Km 8+200 m della SP18 e il Km 0 +135 m, per una lunghezza di 615 metri;
  • Strada Provinciale n.135, attraversando la frazione di Collemeto, per una lunghezza di 1600 metri;
  • Strada Provinciale n.294, percorrendo e terminando nella frazione di Santa Barbara, per una lunghezza di 2510 metri.
 
Di Redazione (del 06/05/2023 @ 19:39:33, in Comunicato Stampa, linkato 356 volte)

Emancipazione. Come dire “autonomia”, come dire “libertà”. Il progetto FIL ROUGE, promosso dall’Associazione Levèra e sostenuto da Fondazione CON IL SUD ed Enel Cuore Onlus, è un progetto principalmente di emancipazione.

È stato ampiamente raccontato durante la conferenza stampa di giovedì 4 maggio presso i locali di Levèra a Noha di Galatina, in un pomeriggio ricco di condivisione in cui si è parlato di presente e di futuro, partendo dalle tante iniziative che hanno portato a Fil Rouge. Tanti i sindaci presenti, in particolare quelli dell’Ambito di Galatina.

Come tutte le cose che hanno finalità benefiche, Fil Rouge è nato da un’intuizione, da un desiderio, ma per concretizzarsi ha avuto bisogno dell’incontro di sensibilità diverse, in un intreccio di conoscenze, professionalità e passioni capaci di dare a un’idea tutti i contorni della possibilità.

Così Roberta Forte, membro del consiglio direttivo di Levèra e responsabile del progetto, ha condiviso il suo pensiero inizialmente con persone come Luciana Delle Donne dell’Officina Creativa SCS, promotrice del progetto Made in Carcere, dando vita a una collaborazione che ha allargato la sua maglia, coinvolgendo anche il Comune di Galatina, la Cooperativa Sociale L’Aurora, Programma Sviluppo, l’associazione ADU Avvocati per i Diritti Umani e l’Acli sede Provinciale di Lecce APS.

Fil Rouge è un progetto sartoriale e di design che vuole promuovere percorsi di affrancamento di donne fragili, soprattutto vittime di violenza, abuso o maltrattamento, attraverso il lavoro e l’inclusione sociale.

Si punterà, promuovendo concetti di sostenibilità sociale e ambientale, a creare pezzi unici, fatti a mano, sotto la guida esperta di sarte e designer. Capi e accessori della sartoria sociale saranno realizzati con tessuti donati da imprese della moda, scampoli e abiti che, scartati dai processi produttivi in cui risultano ormai inutili, rientreranno nel processo creativo, riacquistando nuova vita.

Era il 2017 quando abbiamo inaugurato la sede di Levèra a Noha - dice Roberta Forte - Il significato di quell’inaugurazione ci accompagna in ogni iniziativa. Un immobile sequestrato alla mafia e rigenerato nell’aspetto e nella sostanza per divenire sempre più punto di riferimento di legalità e accoglienza, si fa oggi piccola fabbrica e atelier dal valore profondo. Il senso del riscatto si amplifica attraverso tutte le menti, le mani e i cuori che si stanno unendo in questa avventura eccezionale. Quando un immobile viene tolto alla comunità, ma restituito alla comunità stessa con progetti utili e inclusivi, crediamo che sia una vittoria di tutti. Grazie all’allora sindaco Marcello Amante che ha creduto in noi e nella nostra visione. Grazie a chi oggi si pone su questa scia e ci sostiene appieno”.

 
Di Redazione (del 05/05/2023 @ 23:48:19, in NohaBlog, linkato 684 volte)

Noha e Napoli sono accomunate non solo dalla N iniziale, ma anche dai colori sociali (il bianco e l'azzurro), dall'artetica, da un sacco di altre cose legale alla storia e alla geografia di questo Sud, e da oggi anche da un grande striscione appeso alla torre di una casa che si affaccia su Spaccanoha. 
Auguri a tutti i Nohapoletani.

Noha.it

 
Di Redazione (del 04/05/2023 @ 19:44:03, in Comunicato Stampa, linkato 323 volte)

La Città di Galatina ha il piacere di invitarvi al secondo Job Day realizzato all'interno di Punti Cardinali: "TURISMO ETICO E SOSTENIBILE. MISURE, OPPORTUNITA' LAVORATIVE E IMPATTO SUL TERRITORIO".

Questo job day vuole illustrare tutte le opportunità che il settore turistico può dare, dalle misure strutturali che Regione Puglia offre a supporto degli imprenditori/ imprenditrici/ start up, alle opportunità lavorative e le strategie di marketing di professionisti/e del settore, con uno sguardo attento alla sostenibilità, all'accessibilità e all'etica del turismo.

L'evento si terrà il 5 Maggio p.v. presso la sede dell'Ex Convento delle Clarisse, sito in Piazzetta Galluccio a Galatina, dalle ore 14:00 alle ore 20:00.

Il programma della giornata è il seguente: 

  • Ore 14.00 saluti istituzionali Comune di Galatina e TdF Mediterranea
  • Ore 14.15 “Oltre l'attrattività: uno sguardo territoriale". Di Federica Epifani, Geografa, Università del Salento.
  • Ore 15.30 “Turismo e terzo settore: opportunità e sinergie”. Di Nicola Giulivo, CEO e Co- Founder Brio Brindisi, Giorgia Rollo - Presidente Associazione 2HE - IO POSSO Francesco Aprile - Coordinatore progetto IO POSSO
  • Ore 16.45 “ Le misure a supporto del turismo sostenibile”. Di Ottavia Grassi, Responsabile Ufficio Prodotto Turistico - Pugliapromozione, Regione Puglia
  • Ore 18.00 “Terzo settore e turismo sostenibile”. Di Carlo Cascione, Founder/ Ceo Salento bici tour.
  • Ore 19.00 “Turismo responsabile e consapevole - dai viaggi della memoria a un nuovo modo di viaggiare”. Di Roberto Forte, CEO di Milestone Tour Operator
 

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< giugno 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
14
15
17
18
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata