Di Redazione (del 11/05/2022 @ 13:11:03, in Comunicato Stampa, linkato 161 volte)

Domenica 8 maggio, abbiamo presentato un pezzo importante del nostro programma, la riqualificazione del quartiere fiera.

Ci sarà nuova vita per la risorsa più importante della nostra città, attraverso un imponente polo multifunzionale, in grado di integrare funzioni economiche, sociali e di servizio e grazie al quale la città sarà capace di “attrarre” sia gli investitori sia i potenziali fruitori di servizi.

Per fare questo, si è pensato ad un progetto di realizzazione di un grande polo di servizi, su di una superficie di circa 17 ettari, che si sviluppa sia all’interno che nelle aree contigue al Quartiere Fiera e che ne integra le funzioni in vario modo.

Il Polo Integrato di Servizi sarà costituito dall’attuale area fiera, dove è previsto un nuovo volume dedicato a mercato permanente o edificio polifunzionale, un’area attrezzata per il mercato infrasettimanale dotato di un percorso verde ed una grande area attrezzata da destinare a 4 campi di padel e 2 di tennis coperti, 1 piscina olimpionica al chiuso ed un drive-in.

La Fiera del futuro prossimo sarà in grado di vivere 7 giorni su 7 anche grazie alla posizione geografica e alla presenza di grandi parcheggi che sono un elemento vincente unico nell’arco di centinaia di chilometri.

Questo progetto è già stato ampiamente studiato da professionisti del settore, urbanisti e economisti. Si tratta di un impegno reale e concreto, attrattivo anche per gli investitori privati che diventerà una risorsa fondamentale della sostenibilità economica cittadina.

Questo lavoro, corposo e iper-dettagliato, verrà messo a disposizione della città e sarà il primo obiettivo della nostra amministrazione. Sappiamo bene che uno dei maggiori freni per gli investitori è costituito dalla burocrazia e dai lunghi tempi amministrativi per la realizzazione delle opere. In questo caso l’amministrazione creerà le condizioni affinché chi investe in project financing trovi un progetto già cantierabile, con tutti i procedimenti amministrativi e urbanistici in regola.

 
Di Antonio Mellone (del 08/05/2022 @ 22:36:31, in NohaBlog, linkato 207 volte)

Questa volta non realizzerò la cosa secondo il metodo “Solo se la suona e solo se la canta” ma, grazie all’ospitalità del parroco don Emanuele Vincenti, nella Chiesa Madre di Cutrofiano saranno con me (o meglio io sarò con loro), il prof. Giovanni Leuzzi, dantista, filosofo e scrittore, e il prof. Beniamino Masciullo, docente di Italiano e Latino al liceo “Colonna” di Galatina - ma per l’occasione alla tastiera e alla pedaliera del settecentesco organo a canne di Cutrofiano.

L’appuntamento con la Lectura del Canto XXXIII del Paradiso di Dante, commento, recitazione e colonna sonora, è per giovedì 12 maggio 2022 alle ore 19.30 nella chiesa parrocchiale Santa Maria della Neve.

 
Di Redazione (del 07/05/2022 @ 21:23:33, in Comunicato Stampa, linkato 125 volte)

Domenica 8 Maggio in occasione della festa della Mamma torna in piazza l’Azalea della Ricerca di AIRC.

Da anni ormai l’Associazione italiana per la ricerca sul cancro si impegna attivamente nello sviluppo di terapie che possano essere quanto più precoci ed efficaci possibili nella lotta ai tumori che colpiscono le donne. Terapie che dal 1985, anno di lancio dell’iniziativa, sono migliorate sempre di più e che hanno dimostrato come l’adozione di abitudini e stili di vita salutari possano prevenire l’insorgenza dei tumori.

Per questa ragione risulta preziosissimo l’impegno degli oltre 20.000 volontari che ancora una volta saranno presenti in oltre 3.000 piazze italiane per la distribuzione dell’Azalea, il cui ricavato servirà a finanziare la ricerca degli scienziati oncologici.

 

Se Suor Orsolina fosse qui direbbe a tutti grazie per la vostra presenza. E grazie vi dico anch’io: anzitutto all’arciprete don Francesco che ci ha ospitati, alle Suore della Consolata qui presenti Suor Carmelita e Suor Felicita che con lei hanno vissuto in Amazzonia, ai concelebranti don Salvatore Farì che con lei ha trascorso un paio d’anni in Brasile, e grazie a P. Matteo e al seminarista Aronne che sono qui a nome della Comunità dei Missionari di Galatina, e grazie infine a P. Giuseppe Galeone, superiore della comunità di Martina Franca.

Teniamo presente che Sr Orsolina è nata qui, in questa chiesa fu battezzata e in questa chiesa ricevette dal Vescovo di Nardò Mons. Antonio Rosario Mennonna il mandato missionario.

La morte è sempre un momento triste. Ho ricevuto in questi giorni tantissimi messaggi di condoglianze dall’Italia, dal Kenya, dalla Tanzania, dalla Colombia, dall’Amazzonia, ma si sa che tutti i messaggi non potranno mai colmare il vuoto che la morte crea. Noi tutti ci sentiamo fatti per la vita, ci piace vivere sulla terra nonostante i problemi, le difficoltà, nonostante il Covid, la guerra e le bollette che aumentano. Poi arriva la morte e sembrerebbe che questo istinto per la vita sia tutto un fallimento. Intanto sappiamo che la morte non era nei progetti di Dio. La morte entra in seguito al peccato. E di fronte a questa realtà tenebrosa tante volte l’uomo si ribella. La reazione più istintiva è quella del pianto. A questo nostro istinto per la vita ci viene una risposta dalla Parola di Dio che ci parla di vita eterna. Noi battezzati crediamo alla vita eterna e alla risurrezione dei morti. Se Cristo non fosse risorto, scrive San Paolo ai suoi cristiani, vana sarebbe la nostra predicazione e inutile la vostra fede.

Di Suor Orsolina prima di tutto vi dirò la sua vera identità: donna missionaria. Donna e Missionaria, due sostantivi che indicano l’infrastruttura, le coordinate dell’amore, quello vero, quello che indica il massimo di questa parola e ci fa pensare a chi si dona a tutti senza risparmi: a Suor Orsolina bisognerebbe dire solo grazie per tutto il bene che ha fatto nel mondo, nella chiesa, specialmente per i più poveri e per gli ultimi. Ricordo Mons. Vincenzo Franco che è stato arcivescovo di Otranto e permise ai Sacerdoti della sua diocesi di fare l’esperienza missionaria proprio nell’Amazzonia Brasiliana, e lui stesso andò a visitare le attività missionarie. Ritornando nella sua Diocesi, in un convegno dei Sacerdoti esprimeva il suo stupore, la sua meraviglia nel vedere nelle Suore Missionarie la capacità straordinaria di compiere la loro missione.

Magari, voi sarete tentati di pensare: ma questa donna era senza difetti? Certo che ne aveva (come tutti), ma non è il caso di descriverli qui. Condivido con voi il buono a comune edificazione. Scriveva bene il grande poeta latino Orazio Flacco: Dove brillano tante belle qualità, io non darò importanza a qualche macchia.

Suor Orsolina sapeva che la morte era imminente, anche prima che glielo dicessero i medici. Dieci giorni prima che fosse ricoverata all’ospedale mi ha mandato una specie di iter biografico da cui ora prendo qualche parte; e poi i suoi messaggi: Se muoio avvisate i miei amici.

Scorriamo un attimo i suoi 88 anni. Gli appunti biografici che lei mi ha inviato riportano questa annotazione: Questo non l’ho scritto io. Lo traduco rispettando quello che hanno scritto.

Nel Paese di Noha (Le), in Italia nel 28 Marzo del 1934, nasce una bella bambina che subito dopo tre giorni viene battezzata col Nome di MARIA ANNUNZIATA D’ACQUARICA. Questa bimba, figlia del signor Ambrogio D’Acquarica e della signora Antonietta Paglialonga, da piccola, è stata educata nella fede cattolica da quando è nata e con 10 anni, conferma il suo Battesimo attraverso il sacramento della Cresima nella Diocesi di Nardò.

Poi lei stessa continua la sua storia con questo messaggio:

 

Sabato 7 maggio, presso il Comitato elettorale di via Roma 26 Fabio Vergine, l’ex Ministra alla Difesa del Movimento 5 Stelle Elisabetta Trenta e il giornalista Antonio Liguori presenteranno il libro “E.T. Un’extraterrestre alla Difesa”.

Nel suo libro, Elisabetta Trenta ripercorre i mesi della sua esperienza di Governo e il suo impegno rivolto alla valorizzazione del personale militare e civile del dicastero.

La Ministra ha voluto imprimere una spinta forte verso l’inclusione e l’innovazione con una visione del mondo libera dagli schemi del potere e del clientelismo, in nome della democrazia e della partecipazione.

Da questa sua spinta nasce il gioco di parole sulle sue iniziali “E.T.” che diventano Extra Terrestre, in una metafora che racconta di una donna forte e libera, capace di superare taluni schemi e anteporre il bene del paese alle sue ambizioni personali.

 

Oggi, alle ore 19, nella chiesa parrocchiale di san Michele Arcangelo, il nostro P. Francesco D'Acquarica celebrerà la messa di suffragio per l'anima di Suor Orsolina. È gradita la partecipazione di chi la conobbe, le volle bene, e anche di chi, pur non conoscendola, ha trovato un mondo un po' migliore grazie all'infaticabile lavoro di questa piccola grande donna di Noha.

 
Di Russo Piero Luigi (del 02/05/2022 @ 08:08:42, in Comunicato Stampa, linkato 741 volte)

«Uscite, occupate le piazze, create associazioni, fondazioni, adottate un’aiuola, allenatevi a gestire la cosa pubblica… “. Questo è l’invito del Dottor Nicola Gratteri, Procuratore della Repubblica di Catanzaro, che, da diversi anni, con un gruppo di amici, abbiamo accolto cercando di onorarlo giorno dopo giorno, progetto dopo progetto.

Siamo pertanto ben felici di aver riconsegnato alla città un nuovo punto di incontro e aggregazione importante: l’area giochi presso piazzetta “Madonna di Costantinopoli” di Collemeto.

Se tutto ciò è stato possibile lo dobbiamo in modo particolare a ECOM SERVIZI AMBIENTALI, prestigioso partner che ci ha da sempre accompagnato in questa entusiasmante avventura e che ci permette di monetizzare i milioni di tappi raccolti, a EUROFOOD S.r.l. in via Bruxelles a Soleto ed a IPERBIMBO in via Gallipoli a Galatina che hanno creduto in noi ed hanno voluto legare il nome delle proprie prestigiose attività a Tappiamo Galatina – raccolta eco-solidale tappi di plastica, iniziativa promossa dalla A.S.D. “Virtus Basket Galatina”.

Doveroso un ringraziamento agli uffici tecnici del Comune di Galatina ed all’Assessore al ramo, Loredana Tundo, che non hanno mai fatto mancare il sostegno.

In ultimo, ma non certo per importanza, dobbiamo ringraziare tutte le attività commerciali e tutti gli amici che in questi anni ci hanno "inondato" di tappi...

Tappiamo Galatina – raccolta eco-solidale tappi di plastica è un progetto articolato, dinamico, sicuramente ambizioso e che nasce da lontano: vogliamo attrezzare i tanti parchi presenti a Galatina e nelle Frazioni con lo spirito di tornare a ripopolarli di persone, dai genitori con i loro figli agli anziani coi propri nipoti.

Ora si passerà ad altre zone, anche periferiche, con l’intenzione di riqualificare le diverse aree verdi del territorio comunale assicurando decoro urbano e sicurezza, due elementi imprescindibili che caratterizzano appieno la nostra Mission associazionistica.

 
Di Redazione (del 30/04/2022 @ 21:45:22, in Comunicato Stampa, linkato 555 volte)

Il giorno 26 aprile a.c., a Noha in via G. Galilei e via Bellini, all’interno della nuova recinzione metallica che separa le vie dalla zona in corso di urbanizzazione, alle ore 9,30 circa si ripeteva lo stesso evento accaduto lo scorso anno, e da noi segnalato al Protocollo come da copia in calce. La ditta incaricata per il diserbo dell’area in oggetto, senza alcun preavviso, poneva dei cartelli sulla recinzione con su scritto “ZONA AVVELENATA”. Si accingeva quindi a irrorare l’area con il prodotto diserbante senza curarsi delle persone che abitano nella via. Abbiamo chiesto l’intervento dei vigili urbani i quali prontamente sono intervenuti e, preso atto del mancato prevviso e della nostra segnalazione indicante l’art. 177 delRegolamento di igiene del Comune di Galatina, hanno eseguito la sospensione del diserbo. Chiediamo se il Regolamento di igiene indicato nel nostro documento è ancora vigente, e se il Vs. Ufficio ritiene idoneo al diserbo in quella area (in centro all’abitato) il prodotto che l’operatore si accingeva a irrorare e registrato dai vigili sul loro verbale. In attesa di un Vostro gentile riscontro porgiamo i nostri più cordiali saluti

 
Di Redazione (del 30/04/2022 @ 21:39:50, in Comunicato Stampa, linkato 145 volte)

Quella del 1 Maggio non è una semplice festa. E' una ricorrenza dalla fortissima connotazione politica che ci ricorda quanto siano state fondamentali le lotte Socialiste per vedersi riconosciuti diritti che oggi superficialmente diamo per scontati e per ridurre le diseguaglianze sociali.

Diseguaglianze che oggi sono tornate a tutti i livelli, anche nella nostra realtà cittadina che vede un netto scollamento tra la classe dirigente in generale, e quella di sinistra in particolare, e i più deboli.

Uno scollamento non imputabile solo a questa Amministrazione che rappresenta una sorta di minestrone di populismi cinici (non civici), ma anche di una sinistra salottiera e autoreferenziale che preferisce salvaguardare gli interessi della propria leadership a scapito di una reale rappresentanza degli strati sociali più in difficoltà. 

Oggi la sinistra galatinese sembra totalmente indifferente ai temi del lavoro, dei diritti dei più deboli ed alla lotta alla diseguaglianza. E' una sinistra che col tempo è diventata sempre più di proprietà privata di alcuni esponenti che invece di aggregare e unire sulla base dei valori progressisti e riformisti, l’hanno al contrario frammentata e distrutta. Un dato questo, oggettivo ed evidente, testimoniato dal fatto che oggi gli esponenti e le liste di sinistra sono equamente presenti in quattro coalizioni diverse.

In sostanza chi ha voluto a tutti i costi, ma proprio tutti, essere il leader della sinistra, è stata invece la persona che l’ha disgregata, disorientando un intero elettorato che vorrebbe essere rappresentato da qualcuno che sappia interpretare i reali problemi del lavoro e della lotta alle disparità economiche e sociali.

 

Canto XXXIII del Paradiso di ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< agosto 2022 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata