Di Redazione (del 03/07/2024 @ 19:49:59, in Comunicato Stampa, linkato 147 volte)

Si svolgerà a Galatina il prossimo 7 luglio un casting moda nell’ambito della manifestazione Festival dell’aria consapevole. 

Un'occasione importante per le ragazze salentine di vivere una nuova esperienza avvicinandosi al mondo della moda, ma non solo. 

Infatti, il casting porterà alla selezione delle modelle che saranno protagoniste di un importante evento che si terrà a Galatina il 21 agosto prossimo, dove la moda incontrerà la musica e le tradizioni. 

Il casting vedrà la partecipazione di un parterre d’eccellenza e di conseguenza offrirà grande visibilità a tutte le partecipanti. 

Anche chi non sarà prescelta entrerà in contatto con l’organizzazione perché l’evento del 21 agosto è solo il primo di una lunga serie di eventi targati Pro Loco, che ha la mission di valorizzare la bellezza del territorio, oltre ad essere garanzia di professionalità e correttezza. 

 
Di Redazione (del 02/07/2024 @ 08:32:48, in Campo Sportivo, linkato 248 volte)

Prenderà il via venerdì 05 luglio p.v., a partire dalle ore 19.00, l'ottava edizione dell’evento “La notte bianca dei Bambini - Rione Italia in festa” organizzato dall’Associazione “Virtus Basket Galatina” e dall’Associazione #Ballaperme.

La manifestazione vuole ricreare un clima fiabesco dove i bambini non solo osservano e ascoltano, ma sono protagonisti, con la loro creatività ed il loro intuito; i piccoli visitatori entreranno nel fantastico mondo delle meraviglie.

Come per magia l'intera piazzetta verrà trasformata in uno spazio a misura di bambino. Immersi in un mondo sorprendente con alchimisti, apparizioni di maghi, trampolieri e mangia fuoco, esibizioni di artisti e allestimento di laboratori che faranno di ogni bambino il protagonista assoluto della grande festa notturna.

Info:

 
Di Michele Scalese (del 01/07/2024 @ 08:28:24, in Comunicato Stampa, linkato 159 volte)

Le recente approvazione del disegno di legge di iniziativa governativa noto come riforma dell’Autonomia differenziata, promulgata e dunque di fatto entrata in vigore - a meno di alcune materie per le quali si attendono i decreti attuativi - impone ai cittadini che abbiano il senso delle istituzioni e che diano valore al percorso costitutivo della nostra società un momento di riflessione.

Tra i pilastri della cittadinanza attiva si annoverano l’ideale della solidarietà, la partecipazione, il pensiero critico, la responsabilità, la giustizia, lo studio degli effetti di breve e di lungo periodo dell’azione politica e delle sue norme sulla vita della comunità e, in fondo, di ciascuno di noi.     

In virtù di questo, quale gruppo di cittadini che hanno a cuore il futuro di questa terra abbiamo ritenuto opportuno costituirci in comitato aperto al fine di fornire informazioni e possibilmente contrastare con tutti i mezzi democratici consentiti dalla Costituzione la suddetta riforma, fonte certamente di disuguaglianza, conflitti istituzionali, frammentazione e quindi indebolimento della Repubblica, che invece dovrebbe essere sostanzialmente e non soltanto formalmente “una e indivisibile”.

Siamo a conoscenza del fatto che in tutta Italia sono in corso incontri e dibattiti per dar vita a comitati come il nostro: noi non vogliamo essere da meno.

Siamo persone che provengono da storie, sensibilità, estrazioni tra le più diverse, ma tutti insieme convinti del fatto che da soli forse si va più veloci, ma è solo uniti che si va più lontano.

Il nostro comitato spontaneo ha le porte spalancate a chiunque desideri difendere i suddetti pilastri/principi, ma principalmente il buon senso.

Vi invitiamo, inoltre, a visitare la nostra pagina facebook al link https://www.facebook.com/galatinacontroautonomiadifferenziata

 

I Sottoscrittori

 

Gli alunni del corso a indirizzo musicale della scuola secondaria di primo grado, straordinariamente diretti e guidati con competenza e professionalità dai Maestri Maria Rita Apollonio (pianoforte), Luisa Augusti (flauto), Graziano Caiuli (chitarra) e Gianfranco Schirinzi (violino), hanno allietato i presenti con un variegato repertorio di brani (La vita è bella, Stand by me, Billie Jean, Mamma Mia e Lu rusciu te lu mare), esibendosi sulla cassa armonica in piazza San Pietro. Un’importante occasione per dare visibilità alle doti musicali dei nostri studenti e all'impegno che li ha portati a mettere in scena una performance coinvolgente ed emozionante. Un bellissimo momento di aggregazione per la comunità scolastica e per l’intera città di Galatina.
Grazie all'amministrazione comunale tutta e al parroco Don Lucio per questa opportunità nell’ambito di una costruttiva collaborazione tra la scuola e il territorio, all’insegna di una scuola aperta e partecipata, che esce fuori dalle aule e va sul territorio a sostenere la costruzione di una comunità solidale.
Sempre presente la dirigente Luisa Cascione che, insieme a docenti e collaboratori, ha fortemente voluto realizzare l’evento e concretizzare, in questo programma, la celebrazione dei successi di una scuola che non si ferma unicamente a “istruire” i giovani, ma li prepara, fornendogli gli strumenti e sviluppando le competenze, coinvolgendoli a trecentosessanta gradi nella sensibilizzazione alla cultura e all’ampiezza delle possibilità che la mente umana può approcciare nel passaggio dalla formazione all’esperienza lavorativa. “Ho fortemente voluto, insieme all’intera comunità scolastica – ha dichiarato la dirigente Cascione - realizzare questo grande evento con l’intenzione di celebrare un importante traguardo di una scuola altrettanto importante sul territorio, con l’intenzione di confermarne l’immagine di realtà formativa e di produzione culturale attiva ad ampio raggio. Sono certa che momenti come questo possano rappresentare anche un modello di istruzione nell’ottica della unitarietà del sapere che mette al centro sempre le persone, i nostri alunni, motivandoli e stimolandoli in sempre nuove esperienze”.

 Fiorella Mastria

 
Di Redazione (del 01/07/2024 @ 08:14:35, in Comunicato Stampa, linkato 138 volte)

Il capannone industriale di via degli Andriani. Fraz. Santa Barbara di Galatina, venne acquisito nel 2016 da ENTOSAL srl, da procedura fallimentare contro la Società preesistente che operava nello stesso settore del trattamento dei rifiuti dal 2002.

Molto probabilmente la popolazione non sa che all’interno del capannone erano state abbandonate dalla precedente società fallita, da almeno 5 anni, tonnellate di rifiuti pericolosi e non pericolosi ancora da lavorare, poi smaltite regolarmente a proprie spese da Entosal srl.

La Polizia Provinciale di Lecce, A.R.P.A. e l’Amministrazione Comunale di Galatina erano state tutte informate fin dal 2017 dell’operazione di sgombero, preventiva alla successiva richiesta di autorizzazione al trattamento rifiuti. Oltre ad accogliere molto favorevolmente l’iniziativa di sgombero dei rifiuti presenti nel capannone, nulla si eccepiva su una futura attività di trattamento rifiuti, visto che prima si faceva nel sito proprio la stessa attività.

La società Entosal srl, quindi, oltre a farsi carico della rimozione e smaltimento dei rifiuti di non sua proprietà, vuole e sta operando nel rispetto della sicurezza, della salute e dell’ambiente rispettando tutte le normative per realizzare una realtà imprenditoriale importante che recupera rifiuti di plastica e metallo (pericolosi e non pericolosi) di privati e attività lavorative locali per trasformarli in materia prima seconda (plastica e metallo), esattamente come l’attività che c’era prima, ma con ogni accorgimento a norma di legge e in linea con le più rigorose e moderne tecniche capaci di evitare la benché minima emissione di qualsiasi natura. Nulla è stato lasciato al caso, ogni processo è studiato e garantito in ogni fase della lavorazione, ribadiamo garantendo il rispetto della salute, dell’ambiente e della sicurezza e mettendole al primo posto, esattamente come fanno altri impianti già autorizzati nel nord Italia.

 

I momenti salienti della XII Rievocazione Storica si svolgeranno dal 27 al 30 giugno p.v. in concomitanza della festa dei SS. Pietro e Paolo.

Giovedì 27 giugno alle ore 19.30 presso l’Atrio del Palazzo Gorgoni in Via Umberto I°, presentazione del Volume “La grande Armonia” del Prof. Pierpaolo De Giorgi, Argo Edizioni, e del Volume “Le ultime tarantate” di Pierpaolo De Giorgi e Angelo Angelastro, Congedo Editore;

A seguire sempre Giovedì alle 21.00 in Piazza San Pietro, Concerto del Gruppo “Tamburellisti di Torre Paduli” che proporranno brani di pizzica, danze e musiche della tradizione popolare.

Venerdì 28 giugno alle ore 20.00, presso l’Atrio del Palazzo Gorgoni in Via Umberto I°, verrà rievocato il “rituale della terapia domiciliare” a ricordo dell’antica usanza con la quale in passato si chiamava, presso l’abitazione della “tarantata”, l’orchestrina terapeutica che al ritmo della pizzica cercavano la giusta tonalità per far guarire la malata morsa dal ragno. Nell’atrio di Palazzo Gorgoni verrà ricreato l’ambiente domestico-rurale nel quale la tarantata riceverà la visita di quattro musicisti (con tamburello, violino, fisarmonica e chitarra) che riproporranno questo antico rito coreutico-musicale.

La giornata più attesa dai galatinesi e dai tanti turisti italiani e stranieri, sarà quella di Sabato 29 giugno alle ore 10.30, quando verrà rievocato “l’antico rito del tarantismo”. L’orchestrina terapeutica accoglierà i carretti, con le tarantate, presso le tre antiche porte murarie di Galatina, e le accompagnerà in Piazza San Pietro presso la Cappella di S. Paolo, dove si svolgerà la richiesta di grazia al Santo.

Sempre Sabato 29 giugno alle ore 18.30 - 20.00 - 21,30, presso l’Atrio del Palazzo Gorgoni in Via Umberto I°, si terranno n.3 rappresentazioni dello spettacolo “Cumpanaggiu”, degustazione teatralizzata di pietanze tipiche di Galatina e del Salento dei Cantieri Teatrali Koreja di Lecce.

 

Giunge alla 5ª edizione la mostra "PerCorsi d'arte" a cura della docente e artista Rossana Giannico. Nella collettiva saranno esposte le opere delle sue allieve e allievi, frutto di uno studio individuale dedicato al disegno e alla pittura e a conclusione del quale, attraverso le indicazioni mirate della loro "mescia", ognuno di loro ha dimostrato tutto il proprio potenziale artistico e creativo.

Esporranno: Valerio Alemanno, Enrica Bianco, Jenny Collurafici, Barbara De Filippis, Lucia Mangia, Alessandra Stasi, Salvatore Vitucci e Lucia Waterman.

La mostra sarà inaugurata venerdì 28 giugno e sarà visitabile sino al 30 giugno, in occasione della Festa Patronale dei Ss. Pietro e Paolo, presso lo Studio d’Arte Rossana Giannico in via Lillo n. 45 a Galatina.

 Giorgia Giannico

 

Nel silenzio politico da parte della Provincia di Lecce e senza che vi sia una pianificazione regionale, le terre del Salento leccese, anno dopo anno, si stanno trasformando in un gigantesco polo industriale nazionale per il trattamento e lo smaltimento di rifiuti speciali, pericolosi e non.

Un territorio che nelle previsioni del Piano Regionale Gestione Rifiuti Urbani (PRGRU) individua come fabbisogno di trattamento del rifiuto biodegradabile per la provincia di Lecce 100.000 tonnellate/anno, vede ammontare a circa 3.000.000 di tonnellate annue (t/a) la quota di rifiuti, pericolosi e non, accolti e processati negli impianti di trattamento e stoccaggio rifiuti se si aggiungessero anche i nuovi mega-impianti industriali in attesa di autorizzazione presso la Provincia di Lecce e quelli in progetto. Pendono come macigni sulla testa e sulla salute dei cittadini: discariche, una per tutte la discarica di Corigliano d’Otranto, posta sulla falda freatica che disseta tutto il Salento; rischio di incenerimento di rifiuti (CSS) presso cementificio Colacem a Galatina; nuovi impianti per rifiuti speciali e per grandi e nocive centrali a biogas (se ne contano almeno 10); richieste di aumento di capacità degli impianti di rifiuti già esistenti.

Questo è il drammatico dato reso noto dalle associazioni salentine a tutela della Salute e dell'Ambiente, che promette di aumentare. A pagare il prezzo più alto sono i cittadini di Galatina, dove, a quasi 80 anni di attività del cementificio che ha avuto il via libera dal Presidente Emiliano di bruciare CSS, mostra, secondo i dati di Puglia Salute, dati epidemiologici e un quadro sanitario estremamente allarmante. Il cuore insalubre del

 

Il Salento rischia di diventare la discarica d’Italia. Da diversi mesi il timore di ambientalisti e scienziati è quello di vedere il territorio trasformarsi nell’hub dei rifiuti nazionali. Un vero e proprio polo industriale per il trattamento e lo smaltimento di scarti speciali, pericolosi e non. Il tutto davanti a una pianificazione politica carente, in un clima di deregolamentazione che rende più complessa la tracciabilità dei rifiuti all’interno della filiera e getta le basi per ptenziali traffici illeciti.

 Sul territorio - piegato da un alto tasso di incidenza di patologie tumorali – il fabbisogno di trattamento del rifiuto biodegradabile si aggira attorno alle 100mila tonnellate all’anno (dati consultabili tramite Piano regionale rifiuti). Tante quelle individuate dal Piano regionale gestione rifiuti urbani. Tuttavia, la provincia leccese potrebbe veder salire a ben 3 milioni di tonnellate annue la quota di rifiuti, pericolosi e non, accolti e processati negli impianti di trattamento e stoccaggio se si aggiungessero anche i nuovi mega-impianti industriali in attesa di autorizzazione presso la Provincia di Lecce e quelli in progetto. Si parla di almeno una trentina di realtà, tutte consultabili sull’Albo pretorio della Provincia, tra manifestazioni di interesse e progetti già in attesa di autorizzazioni.

Tra i vari siti che destano preoccupazione, la discarica di Corigliano d’Otranto, progettata sulla falda freatica dove insistono i pozzi di emungimento dell’Acquedotto Pugliese, per fornire l’acqua da bere alla comunità. Tra gli altri timori quello dell’incenerimento dei rifiuti (combustibile solido secondario) all’interno del cementificio Colacem di Galatina. E poi, ancora, si contano una decina tra impianti per il trattamento degli scarti speciali e centrali a biogas, oltre alla richiesta di aumento della capacità delle centrali già esistenti.

 

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< luglio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
14
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
       
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata