\\ Home Page : Articolo
Galatina è con Nino Di Matteo
Di Redazione (del 31/07/2013 @ 22:45:45, in NohaBlog, linkato 5297 volte)

Al Sindaco e ai Cittadini
Del Comune di Galatina

A Salvatore Borsellino e al Movimento delle Agende Rosse

Questa mia, per ringraziare e partecipare tutti alla doverosa informazione su quanto sta accadendo a Palermo, la città dove più volte si è segnato  il destino dell’intera Nazione.

Dopo quattro giorni trascorsi a Palermo, dove ho avuto modo di incontrare, conoscere e toccare esempi di straordinaria Umanità, come appunto i magistrati di Palermo, gli Uomini che  fanno la scorta e che con coraggio e determinazione, svolgono il loro compito ben coscienti che ogni giorno potrebbe essere il loro ultimo giorno.

 La tenace resistenza dei  familiari di vittime delle stragi di mafia, come si suole indicare,  noi specifichiamo invece vittime delle stragi di una parte dello stato  di cui la mafia è il braccio armato!

 Ma anche tantissime persone che condividono il desiderio sincero di Verità e Giustizia e sarebbero disposte a tutto pur di assicurare un futuro migliore alle generazioni che verranno.  Certo questo modo è un po’ difficile da comprendere a chi è abituato a pensare strettamente a sé e alla propria famiglia, come se quello che succede intorno non potesse toccarlo…. 

Per tutto questo non posso che ringraziare il meraviglioso fratello di Paolo Borsellino, Salvatore, che è riuscito a far divampare quella che era una fiammella quasi spenta di desiderio di Giustizia e Verità , viste le situazioni di ingiustizia e degrado che sembrano irreversibili in tutti i campi.
Lui mi ha insegnato che “perdere la speranza è un atto di egoismo”, che se noi non possiamo pretendere di vedere cambiata la situazione perché ci vorrà troppo tempo, non per questo non dobbiamo impegnarci affinchè i nostri figli e nipoti possano vivere in una società migliore.
Il 19 luglio scorso, presentandomi al Dott. Di Matteo: -Sono Anita e vengo da Galatina…- lui risponde con un gran sorriso  – da Galatina? Grande Galatina!...-  ricordando certamente il reportage che gli avevo inviato riguardo ai due eventi organizzati proprio qui.  Gli chiedo anche se fosse  disponibile a venire qualora lo avessimo invitato e lui dice subito di si.
Aggiungo che proprio per tali iniziative è stato pubblicamente ringraziato il sindaco di Galatina Cosimo Montagna, come si potrà vedere al  2.43 del video   http://new.livestream.com/accounts/3127506/events/2264053/videos/24821392 .

Dicevo, che dopo quest’immersione straordinaria nella più bella atmosfera umana che si possa respirare, così come potrà testimoniare la D.S. del 2° Polo di Galatina che quest’anno ha deciso di sperimentare, sono tornata e, neanche il tempo di metabolizzare tutte le emozioni, che viene pubblicata la notizia che il tritolo è arrivato anche per Di Matteo  e addirittura sono già state fatte le prove di esplosione nel trapanese.  Questa volta, forse proprio perché  tutti ancora carichi di quella straordinaria energia di cui avevamo fatto il pieno a Palermo, abbiamo deciso di muoverci prima che accadesse un’altra strage.  Ripensando alla “rivolta dei lenzuoli” di Palermo dopo le stragi del 92, abbiamo deciso di riempire l’Italia intera di lenzuoli, prima che trasformassero il giudice Di Matteo ed i suoi angeli custodi della scorta in nuovi eroi da commemorare.  E, nel giro di poche ore, è stata lanciata un iniziativa a livello nazionale con un tam tam di mail, post, ecc… La risposta è stata notevole, in quanto sono arrivate adesioni da ogni parte del mondo oltre che da tantissime città italiane ed europee.  Nel collage se ne possono vedere molte, ma altrettante, per motivi di tempo, non sono state inserite… saranno però tutte pubblicate sulla pagina fb di Salvatore Borsellino.

A questo punto non posso che ringraziare il nostro Vice Sindaco Roberta Forte, per aver risposto immediatamente alla mia chiamata e per essersi attivata subito, non di meno Antonio Congedo per aver  offerto  il suo  prezioso contributo anche nella esposizione del lenzuolo galatinese, agli amici di Città Nostra che si sono adoperati anche loro col massimo entusiasmo.  Un ringraziamento particolare va ad Emanuele Larini che ha risposto subito positivamente alla mia richiesta di contattare tutti i suoi corrispondenti “M5S” degli altri comuni della provincia di Lecce che hanno aderito all’iniziativa numerosi.  Non posso dimenticare nemmeno l’immediata disponibilità da parte dei VV.UU e delle Forze dell’Ordine galatinesi (P.S. e CC.) che mi hanno anche ringraziato per l’iniziativa. Ringrazio anche i giornalisti delle testate on line della città che di loro iniziativa, hanno dato comunicazione dell’evento, in quanto io non ho avuto nemmeno il tempo di preparare un comunicato stampa.



Questa mia anche per quanti passando si chiederanno cosa ci faccia quel lenzuolo appeso alla Torre dell’Orologio di Galatina, anche perché proprio stamattina ho protocollato in Comune la richiesta di tenerlo esposto per almeno altri 30 giorni, in modo che tutti possano avere la possibilità di informarsi riguardo a ciò che sta accadendo a Palermo, di cui purtroppo né la stampa, nè le tv parlano perché questo è il modo più semplice per mandare a morte chi sta cercando di scrivere una nuova pagina della nostra storia, della storia dell’intero Paese.
Più  gente  verrà a conoscenza dei fatti, più alta sarà la protezione dei  magistrati e dei loro uomini di scorta a rischio di strage, purtroppo già più volte annunciata e, ricordando le parole di Giovanni Falcone
“Prima ti screditano, poi ti isolano, poi ti uccidono”
vogliamo evitare che anche questi Uomini diventino nuovi eroi da commemorare.

Le ipocrite commemorazioni infatti non ci piacciono per niente, come si potrà ben vedere dalle immagini di questo breve video in Via D’Amelio, quando abbiamo deciso di contestare pacificamente la presenza del Presidente del Senato Grasso, venuto li in veste istituzionale a “commemorare”  e a rilasciare le interviste a quei giornalisti che, guardacaso, (a parte Antimafia Duemila e FQ) nulla hanno detto di ciò che potrete vedere nel filmato… http://www.youtube.com/watch?v=DZrldM5d88s
N.B.: la protesta consisteva nel dare silenziosamente le spalle ai rappresentanti delle istituzioni, con l’agenda rossa in alto. Grasso si è fermato sotto l’albero che la madre di Paolo Borsellino fece piantare proprio dove suo figlio venne fatto esplodere insieme ad Emanuela Loi, Agostino Catalano, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina. Quell’albero  doveva trasformare quel luogo di morte in luogo di Vita. Ed è con questo significato ben preciso che le Agende Rosse si riuniscono insieme a Salvatore, che ha impegnato tutta la sua vita a non far morire il sogno di Paolo e a farlo diventare nostro.
Conoscere  Verità sulle stragi è un diritto di tutti, perché solo se riusciremo ad ottenere  Verità e Giustizia potremo sperare di vivere in un paese davvero  libero e  democratico.

P.S.:
Allo scopo di agevolare un’informazione semplice ed immediata,  produrrò un foglietto informativo sul Giudice Di Matteo da fornire agli operatori dello IAT. 

Anita Rossetti
Ref. Territoriale Movimento Agende Rosse

Galatina, 30/07/2013

 

Commenti

  1. # 1 Di  sabrina (inviato il 02/08/2013 @ 16:56:59)

    Siamo tanto vicini a Bologna,nessuno in Galatina e frazioni si e'ricordato di 33 anni fa,strage delle ore ore 10,24 possibile ma come c'e'lo spieghiamo tantissimi galatinesi e della frazione abitano a Bologna,possibile nessunissima manifestazione per ricordare 84 persone decedute che,andavano in particolar modo studenti e studentesse universitari alloggio,per casa dello studente il guaio e che non siamo umani,pezzi di m.....perche'non ci toccati in primis.
    Non c'e'ne fottiamo un c.....di niente,la politica a breve andra' a p.....lo capite oppure no?
    Berlusconi lo capite fara'cadere questo governo,lo capite almeno questo oppure pensiamo a fare il bagno al mare,ad abbronzarsi a infischiarcene tra mesi Milano avra'il quadruplo dei soldi,per Expo 2015 Galatina,Nu c.....de nenzi.
    SVEGLIA SALENTO, E LE M......DEI RIFIUTI VOGLIAMO CONSIDERARLE,NON STATE IMMOBILIZZATI NON DORMITE SEMPRE ANCHE SE FA CALDO.
    PENSATE ALLE BANALITA'TANTO DELL'ITALIA-SALENTO RIMARRA'SOLO IL DESERTO PER TANTISSIMO SMOG....VEDI ANCHE 200 ETTARI DI BOSCO BRUCIATI PER LOTTIZZARE,E QUESTA COS'E'?
    BERLUSCONI INSEGNA....COME NON SI SENTE......M......A.
    M......A alleluia.poveri a noi!!!

Lascia un messaggio

Testo (max 2000 caratteri)

Smile arrabbiato Smile assonnato Smile bacio Smile diavolo Smile linguaccia Smile morto Smile occhiali Smile occhiolino Smile risatona Smile sorriso Smile timido Smile triste


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< maggio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata