\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 21/11/2023

In questi giorni ho avuto l’opportunità di visitare la nostra chiesetta dedicata alla Madonna di Costantinopoli. Era da un bel  po’ di lustri che non vi entravo.

Vi dirò: sono rimasto favorevolmente colpitodalla trasformazione, l’ampliamento e l’interesse manifestato dai numerosi benefattori succedutisi nel tempo. Ho notato con soddisfazione la lapide posta a destra dell’entrata a perenne memoria della benedizione della campana, avvenuta il 16 marzo 1975 dal vescovo Antonio Rosario Mennonna (Muro Lucano 1906 – Muro Lucano 2009) nel piazzale antistante la chiesa tra due ali di popolo, e della benefattrice Angiolina Capani di Galatina.

Bella l’unica navata rettangolare, cui si è aggiunto a lato il vano pure esso rettangolare dove sono collocati degli stipi contenenti alcune statue in dotazione della parrocchia, dal Cristo morto che fin dal 1880 era nella chiesa ottagonale greco bizantina dedicata alla Madonna delle Grazie, al busto di San Pio da Pietrelcina al Cristo risorto. Le statue di Sant'Antonio da Padova e dell'Immacolata Concezione invece sono poste all’entrata del tempietto, mentre il grande Crocifisso dell’altare è attualmente in restauro. Ho notato ancora le stazioni della Via Crucis offerte dalla Fam. Antonio Vincenti e Anna Miglietta il 19 aprile 1981, il Tabernacolo offerto da Domenico Masciullo nel 1980, e i banchi in legno della navata offerti da diversi benefattori con la relativa targhetta.

Quanto alle antiche tradizioni, bisogna ricordare che nel pomeriggio del Giovedì Santo, dopo la tradizionale Messa in Coena Domini, viene allestito l’altare della reposizione con la Pietà: il Cristo Morto e l'Addolorata. Il Venerdì Santo le due statue vengono portate in Chiesa Madre per la processione solenne della sera. Il Sabato Santo viene addobbato l'altare per la celebrazione della Resurrezione e per il Lunedì in Albis, festa della Madonna di questa chiesa, ora volgarmente detta delle Cuddhrure. Il rito locale prevede che proprio il Lunedì di Pasqua la statua della Vergine venga portata in processione dalla chiesa parrocchiale a questa cappella, mentre la popolazione vive uno spazio di festa “sagra popolare” sin dalle prime ore del mattino, con la fiera dei cavalli. Nella serata dello stesso giorno si riporta in chiesa Madre la statua della Madonna ancora una volta in processione. Fino a non molti anni fa la suddetta statua rimaneva in cappella per tutta l'ottava di Pasqua,

La chiesetta della Madonna di Costantinopoli è un capitolo importante della Storia di Noha, e sarebbe davvero un bel peccato trascurarne la struttura o abbandonarne le antiche usanze. Sarebbe bello invece che qualche anima pia anche oggi, come nel passato non tanto remoto, avesse a cuore le sorti di questo tempio sacro, e s’impegnasse nel suo recupero e nella sua tutela. A partire dall’antico quadro ligneo sopra descritto.

La cultura e la civiltà di un popolo si misurano anche dall’attenzione al proprio patrimonio d’arte e spiritualità, fatto molto spesso di piccoli (ma di fatto enormi) beni comuni.  

Nota.

Ringrazio l’ing. Giovanni Vincenti per la sue preziose ricerche presso l’Archivio di Stato di Lecce sui fatti storici della nostra terra. Lo incoraggio a perseverare nelle sue indagini, qui e altrove, pregandolo di rendercene in qualche modo partecipi. Gliene sarà grato chiunque abbia e avrà a cuore le proprie radici.       

P. Francesco D’Acquarica i.m.c.

 

Venerdì 24 novembre sarà una giornata speciale perché lo scrittore, doppiatore, coach e scout letterario Leonardo Patrignani farà tappa a Galatina per il tour di presentazione del suo ultimo thriller, "La Cattedrale di Sabbia".

Per tutti coloro che avranno il piacere di farsi trasportare in un futuro possibile, sospeso tra realtà virtuali immersive, memoria e inganno, l'appuntamento è alle 19:00 allo Chalet delle Rose, insieme a Leonardo, alla bravissima scrittrice Elisabetta Liguori, moderatrice dell'incontro, e alla impeccabile supervisione della Libreria Fabula.

Sempre venerdì, ma durante la mattinata, Leonardo Patrignani farà tappa nelle scuole, per un utilissimo workshop di due ore di scrittura creativa, dal titolo: "Il viaggio dell'Eroe spiegato a ragazzi e ragazze". Prima nella scuola secondaria di primo grado "Giovanni XXIII" di Galatina, e poi in quella di Taviano, Leonardo Patrignani svelerà il dietro le quinte della costruzione delle storie.

Dalla struttura narrativa agli archetipi, passando attraverso esempi presi dal mito, dall'epica, fino ad arrivare alle storie di oggi che i ragazzi conoscono e amano (Harry Potter, Avengers, film Pixar etc). Per scoprire che si è tutti piccoli sceneggiatori quando si scrive un tema in classe, si racconta un episodio agli amici, si parla delle vacanze appena finite. E che ci sono regole valide sin dai tempi di Aristotele, e un'impalcatura invisibile dietro la costruzione di qualsiasi storia, che sia un film, un romanzo, un fumetto.

Indubbiamente l'ennesima conferma dell'attenzione che la Dirigente Rosanna Lagna con la coordinatrice Prof.ssa Paglialonga e tutto il team di insegnanti riservano al tema dell'importanza dello storytelling per i ragazzi e le ragazze.

Uno speciale ringraziamento va ovviamente ai preziosissimi partner che hanno reso possibili queste iniziative culturali: il Gruppo Gaetani, lo Studio odontoiatrico della dott.ssa Sandra Antonica, il ristorante Terra di Lecce e il ristorante pizzeria Zona Franca di Galatina.

A venerdì!

 Marco De Matteis

 

In occasione della Giornata internazionale contro la violenza sulle donne, data che deve essere non solo un momento per ricordare le vittime, ma soprattutto uno stimolo in più a fare in modo che nella nostra vita quotidiana e nell’agire delle istituzioni si realizzi concretamente quel necessario percorso di sensibilizzazione continua affinché si rompa il silenzio contro ogni forma di violenza, l’Istituto Comprensivo Polo 1 di Galatina/Collemeto, in collaborazione con l’Associazione Astrea, l’Associazione Casa di Noemi, ATS Galatina, Centro Antiviolenza Malala, la Polizia di Stato, l’Associazione Galatina Letterata, CISL Lecce, CISL Scuola e FNP, Lecce – Coordinamento Politiche di Genere col patrocinio del Comune di Galatina, organizza “(Non) è Amore”, un incontro per riflettere sulle molte forme che la violenza contro le donne può assumere e sulle misure di prevenzione e intervento adottate.

Mercoledì 22 novembre, a partire dalle ore 9:00, l’incontro si svolgerà presso il Teatro Cavallino Bianco di Galatina e sarà aperto agli studenti delle classi prime, seconde e terze della scuola secondaria di primo grado dell’Istituto.

Le istituzioni saranno proprio le protagoniste della conferenza che parleranno ai ragazzi.

Dopo il tradizionale momento dei saluti istituzionali, del dott. Fabio Vergine (sindaco di Galatina), della dott.ssa Camilla Palombini (Assessora ai Servizi Sociali e Pubblica Istruzione e Presidentessa del Coordinamento ATS), della dott.ssa Ada Chirizzi (segretaria provinciale Cisl Lecce), seguiranno gli interventi degli ospiti, sulla base delle domande poste dai ragazzi.

L’intero panel dei relatori è composto dalla sig.ra Imma Rizzo (mamma di Noemi Durini), dall’avv. Valentina Presicce (Commissione Pari Opportunità della Provincia di Lecce, Preisidentessa dell’associazione Astrea), dal dott. Andrea Toraldo (Vice Questore aggiunto Polizia di Stato, Dirigente del Commissariato di Galatina), dalla dott.ssa Paola Gabrieli (coordinatrice Centro Antiviolenza Malala) e dall’avv. Annamaria Congedo (Consigliera comunale di Galatina). Durante l’incontro sarà proiettato il video “Non è amore”, a cura dell’associazione Astrea e Casa di Noemi, mentre, fuori dal teatro, sosterà il Camper della Polizia di Stato (Progetto Camper – Il camper della Polizia di Stato contro la violenza di genere).

A fare gli onori di casa, la dirigente scolastica del Polo 1 di Galatina/Collemeto, dott.ssa Luisa Cascione, la quale dedica alla sua scuola lavoro ed energie “per contrastare la violenza contro le donne perché è la più penetrante, inascoltata e sottovalutata violazione dei diritti umani. Solo quando si riuscirà a far pensare, a tutti, che la sopraffazione sulle donne lede la dignità umana e non è un modo ordinario di rapporto tra i sessi, forse potremmo dire di vivere in una democrazia compiuta. Trasmettere e costruire con i più giovani un nuovo modello relazionale che rifiuti odio e violenze è, infatti, un obbligo a cui le istituzioni non possono sottrarsi".

L’introduzione dei lavori è affidata al dott. Antonio Torretti (corrispondente de l’Edicola del Sud). Interventi musicali a cura dell’Orchestra Giovanile “Giovanni Pascoli”.

 Fiorella Mastria

 
Di Redazione (pubblicato @ 19:18:38 in Comunicato Stampa, linkato 411 volte)

Quello che doveva essere la celebrazione della band salentina più famosa.
Quello che sarebbe stato lo spettacolo che avrebbe proiettato Galatina nel gothadel turismo nazionale ed internazionale.
Quello che sarebbe stato ricordato come la punta più alta dell' "epopeaverginiana", si sta rivelando un vero e proprio boomerang per la nostra Città.
Perché ora non si tratta più di censurare l'organizzazione di uno spettacolo, ditentare di tutelare l'immagine della Città, ipotizzando inesistenti reati di " lesamaestà", qui si tratta di aver compiuto una attività amministrativa in spregio alleistituzioni, manifestando una totale incapacità, inadeguatezza ed irresponsabilità.
L' avere chiesto di utilizzare un bene sequestrato alla mafia ed averlo ceduto aprivati, che hanno lucrato su quel bene, è una condotta a dir poco illegittima, cheviola il principio fondante del "Codice Antimafia" e cioè che la gestione dei beniconfiscati o delle somme ricavate dalla loro gestione devono essere versate nelFondo Unico Giustizia per il risarcimento delle vittime dei reati di tipo mafioso.
Questa è l ' unica e vincolata destinazione che può essere data a quelle somme,non quella di arricchire un privato.
Ora, attendiamo che il Sindaco, se è ancora in tempo e prima che l'operato dellaAmministrazione sia sottoposta al vaglio delle autorità di controllo, compia quantonecessario per recuperare e versare quanto lucrato da quel kartodromo, nell'unico ed esclusivo interesse della Città, che - questa volta si - subirebbe ungravissimo danno di immagine.

PARTITO DEMOCRATICO CIRCOLO DI GALATINA
PARTITO DEMOCRATICO CIRCOLO DI NOHA

 

Il consigliere Gatto informa che tra il 22 ed il 29 novembre sarà presente un cantiere sulla ex SP Galatina-Lecce per riparazioni urgenti riguardanti l’elettrodotto internazionale Italia Grecia.
Come da immagini allegate i lavori effettuati da Terna costringeranno chi verrà da Lecce a effettuare la svolta a destra su via Francia, mentre chi verrà da Galatina non avrà nessun disagio.
“Da delegato ASI sto seguendo con attenzione l’avanzare di questi lavori straordinari, cercheremo di vegliare affinchè i disagi siano ridotti al minimo” dichiara il consigliere Gatto.

 

 

Fotografie del 21/11/2023

Nessuna fotografia trovata.

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< novembre 2023 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
22
24
25
26
28
29
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata