Il Gallo
http://www.ilgallo.it
Il Gallo

  • Salento: ancora maltempo
    Mon, 21 May 2018 16:36:36

    Allerta gialla, la protezione civile mette nuovamente in guardia.

    Nelle prossime ore pare infatti che il territorio salentino sarà interessato da “precipitazioni sparse, anche a carattere di rovescio o temporale,  con quantitativi cumulati da deboli a moderati”.

    Continua, dunque, l’anomalia climatica di questo mese di maggio che ha visto il susseguirsi di temperature molto alte, anche oltre la media e di temperature “atipicamente” autunnali.

     

  • Lidi irregolari, scattano i sigilli
    Mon, 21 May 2018 15:46:33

    Continua l’ondata di controlli presso vari lidi e stabilimenti balneari del Salento da parte dei carabinieri del Noe.

    Venerdì scorso è stata la volta del lido “Sunrise” stamani è invece toccato al vicino lido “Bossa Nova” a Pescoluse (marina di Salve). I militari si sono visti costretti ad applicare i sigilli, in quanto sono state riscontrate varie anomalie tra cui la realizzazione di pavimentazioni ed altre opere con l’impiego di materiale cementizio anziché con legno e/o materiale permeabile, in una zona notoriamente sottoposta a vincolo paesaggistico.

    I controlli si sono in particolar modo concentrati sul rispetto delle norme edilizie e sulle procedure di smaltimento dei rifiuti.

    Salatissime le sanzioni: 6500,00 euro sarà la somma che il lido “Miramare” di Otranto dovrà sborsare per ripristinare lo stato dei luoghi e per aver effettuato un ingente danno scaturito dal deposito incontrollato di materiale edilizio e non solo, pericoloso per l’ambiente, senza individuare apposita zona di stoccaggio e depositando il tutto direttamente sulla battigia;

    Controlli sono tutt’ora in corso nelle zone di Lecce, Brindisi e Tranto.

  • Prima lo investe poi lo picchia con un bastone, ricercato
    Mon, 21 May 2018 15:07:10

    E’ successo a Squinzano in via Montessori, un  uomo di 58 anni è stato investito da una Lancia Y mentre era in sella alla sua bicicletta, intorno alle 8 di questa mattina.

    L’automobilista è sceso subito dopo dalla vettura ed è iniziata una violenta lite con il ciclista, al culmine della quale l’autista della vettura avrebbe ripetutamente colpito il 58enne con un bastone in legno, prima di dileguarsi per le vie limitrofe.

    Il malcapitato è stato prontamente soccorso dal personale sanitario del 118 intervenuto ed è stato trasportato presso l’ospedale Vito Fazzi di Lecce, con codice giallo. Fortunatamente l’uomo non è in pericolo di vita.

    I militari della stazione locale hanno avviato le indagini.

  • Colpo gobbo all’ospedale di Tricase
    Mon, 21 May 2018 14:23:30

    È successo nella notte presso l’ospedale cardinale G. Panico di Tricase.

    Alcuni individui si sarebbero introdotti nell’Istituto forzando la porta di servizio dei poliambulatori. Gli uomini si sarebbero impossessati di quattro cassette di sicurezza contenti circa 2.500 euro, danaro proveniente dai ticket. Il danno fortunatamente è risultato coperto da assicurazione

    I malviventi si sarebbero dileguati subito dopo il furto. Sul luogo sono giunti i militari della stazione locale, allertati dai responsabili del nosocomio,  che hanno effettuato i primi rilievi ed avviato le indagini.

    Pare che al momento del colpo, le telecamere di videosorveglianza non fossero funzionanti.

  • Gran finale per la festa di San Giovanni Elemosiniere
    Mon, 21 May 2018 09:10:43

    Grande chiusura per la tradizionale Festa Patronale in onore di San Giovanni Elemosiniere, a Casarano. Dopo il rap dei Flaminio Maphia di sabato e le gags di Dario Cassini domenica notte, nell’area live di piazza Indipendenza è atteso un mega live che porterà nel Salento una delle voci femminili italiane più in voga del momento. Sarà Annalisa, infatti, dopo il grande successo nell’ultima edizione del Festival di Sanremo e la conquista del terzo gradino del podio con il brano“Il mondo prima di te”, il super ospite della festa casaranese, voluta dal locale Comitato Feste e dal direttore artistico del festival Salvatore Mauro.
    Un evento speciale organizzato da Best Production, una delle prime tappe del nuovo  tour 2018  con cui la giovane cantautrice savonese sta presentando il suo ultimo album di inediti“Bye Bye”, sicuramente l’unica tappa in Puglia per cantare a squarciagola i pezzi che hanno consacrato il suo successo e gli ultimi brani come“Direzione la vita”, pubblicato lo scorso ottobre ma già certificato Disco d’Oro ed emblema della rinascita artistica della cantante. Con il nuovo singolo, tra i brani più trasmessi dalle radio italiane nelle ultime settimane, e con il relativo video tutto al “femminile”, Annalisa rappresenta con fierezza la consapevolezza dell’identità femminile, incarnando i bisogni e la volontà di ricerca della felicità dell’universo donna, un vero “girl power” per andare dritti al punto, senza travestimenti, un ennesimo successo che ha superato 2 milioni di visualizzazioni sul web.
    Sul palco casaranese ,lunedì 21 maggio dalle ore 21.30, ci saranno anche Raffaele Littorio alla Chitarra, Andrea Torresani al Basso, Donald Renda alla Batteria e Fabio Visocchi alla Tastiere e al Piano. Ingresso libero soltanto dal fronte del palco-area live, escluse per motivi di sicurezza gli accessi posteriori di via Ubaldo Astore (già via Vecchia Matino) e di piazza San Pietro.

  • Un tricasino nel Comitato Direttivo Agenzia di Coesione
    Mon, 21 May 2018 08:55:17

    Lo scorso 10 maggio si è tenuta la Conferenza Stato- Regioni, dove con l’unanimità dei voti, il tricasino Claudio Stefanizzi è stato nominato componente del comitato direttivo dell’Agenzia della Coesione.

    L’avvocato Stefanizzi, già Capo di gabinetto del presidente della Regione Puglia Michele Emiliano, dunque, assumerà per tre anni la carica di rappresentante unico delle Regioni italiane, presso una delle agenzie più importanti del nostro sistema, in un momento particolarmente delicato anche alla luce della posizione espressa della Commissione europea e alla luce dei tagli annunciati ai fondi per le politiche di coesione, come sottolineato dallo stesso presidente.

    “La presenza di un rappresentante di una Regione del Sud nell’Agenzia” commenta Emiliano “mi pare un segnale positivo e ci consente di impostare una discussione unitaria sulla tematica cruciale della coesione territoriale”.

    Una nomina certamente importante tanto che il anche Sindaco di Tricase Carlo Chiuri ha espresso tutta la sua stima: “E’ un grande onore per noi tricasini avere un concittadino in una delle piu’ importanti agenzie italiane”.

     

  • Il Salento va al Louvre
    Mon, 21 May 2018 08:26:57

    Si lancia alla conquista del Louvre di Parigi lo scultore salentino Daniele Dell’Angelo Custode. Il neretino sarà presente con tre sue opere all’evento ART Shopping Salon International d‘Art Contemporain dal 25 al 27 maggio prossimi presso il Carrousel du Louvre, l’area polifunzionale sotterranea del museo parigino che ospita i più importanti incontri artistici della capitale.

    Le opere selezionate sono Progenia, seme gigante in acciaio, ferro e corten su base in pietra e due pezzi della serie Flow, in acciaio inox. Opere che fanno sembrare un semplice gioco la lavorazione di un materiale duro come il metallo, regalando invece emozione e bellezza.

    L’artista è stato scelto, per la sezione scultura, dalla gallerista leccese Mirella Coricciati, presidente di Germinazioni IVa .O, galleria d’arte senza tempo e senza confini, nuovo fiore all’occhiello del Salento che parla la lingua internazionale dell’arte  e che nel nome si ispira al progetto IVa Dimensione del noto maestro Ercole Pignatelli. La gallerista porterà dunque  oltralpe una selezione di artisti a suo giudizio espressione del miglior Salento creativo, in grado di ben rappresentare il nostro territorio nel panorama internazionale della cultura.

    ART Shopping, giunta  alla sua 22ª edizione, è una kermesse di tre giorni dedicata all’arte contemporanea che offre al grande pubblico del Louvre accesso diretto all’arte facendo incontrare ai visitatori creativi di fama internazionale. L’evento sta facendo registrare da anni un trend crescente per numero di presenze e successo di pubblico e di critica con oltre 100.000 visitatori dalla sua nascita ad oggi.

    Per questa edizione  sono previsti 10.000 visitatori, certamente attratti da un ricco programma molto eclettico di pittura, fotografia, scultura e arte digitale che raccoglie oltre 1700 opere accuratamente selezionate, 450 artisti e una rappresentanza delle gallerie francesi e straniere più prestigiose.

  • Gruppo aggredisce 32enne per uno smartphone
    Mon, 21 May 2018 07:50:32

    Pugno in pieno volto per un telefono cellulare. E’ quanto è accaduto poco prima di mezzanotte a Lecce dove alcuni malviventi, due uomini e una donna, hanno avvicinato un 32enne e dopo averlo atterrato gli hanno sottratto lo smartphone.

    I malviventi si sono subito dopo dati alla fuga. L’uomo è stato soccorso da alcuni passati che hanno allertato i sanitari del 118 ed il malcapitato è stato accompagnato presso l’ospedale più vicino dove le escoriazioni riportate sono state giudicate guaribili in due giorni.

    Sul luogo della violenta aggressione sono giunti anche i militari della stazione locale che hanno avviato le indagini. Da una prima descrizione riportata dalla vittima pare che uno dei malviventi fosse straniero.

  • Caldo, mare e meduse: allarme per alcune specie potenzialmente mortali
    Mon, 21 May 2018 07:20:33

    E’ emergenza meduse sulle coste italiane. Dalle acque spagnole a quelle italiane in arrivo la “velenosissima Caravella portoghese (Physalia physalis), avvistata pochi giorni fa sui litorali iberici. Come riportano autorevoli testate spagnole, alcuni esemplari sono stati avvistati al largo di San Juan ad Alicante e delle Costa del Sole, quella sulla quale si affacciano le spiagge di Malaga, la stessa Almeria e quelle dove si riversano gli abitanti di Granada, Murcia. La medusa, ancora poco conosciuta, apparsa improvvisamente, giungerà a breve anche sui litorali italiani. La dottoressa Così Angela Santucci, biologa marina presso l’Istituto di Scienze Marine del CNR di Lesina (Foggia) fa sapere che negli ultimi 10 anni gli avvistamenti di meduse lungo le coste italiane sono aumentati addirittura di dieci volte. “Il nostro mare è la casa di numerose specie di meduse, sia native che aliene” spiega la biologa osservando che “ormai ogni estate siamo a rischio a causa dell’innalzamento delle temperature globali, dei massivi traffici marittimi attraverso i canali che ci collegano con gli oceani, soprattutto quello di Suez, del depauperamento delle popolazioni di grossi pesci predatori, nonché competitori alimentari delle meduse”. Alcune, arrivate dai tropici, possono essere letali. È il caso della “velenosissima Caravella portoghese (Physalia physalis), avvistata al largo della Sicilia, della Sardegna e recentemente anche a Villa San Giovanni (Reggio Calabria) – spiega Santucci – che nei suoi lunghi tentacoli ha tossine che possono causare fortissimi dolori e anche l’arresto cardiaco nell’uomo. Cosa fare se una medusa ti colpisce? Poche, ma utili “regole d’oro”, suggerisce Giovanni D’Agata, presidente dello “Sportello dei Diritti” in caso di contatto con le meduse:

    – Non strofinare bocca e occhi

    – Non lavare con acqua dolce la parte colpita: usare acqua di mare e disinfettare con bicarbonato; non usare acqua fredda o ghiaccio

    – Non grattare la zona ustionata (si accelera la sostanza tossica)

    – Evitare impacchi con aceto o ammoniaca: è un “rimedio della nonna” del tutto inutile; anche l’uso di alcool è sconsigliato

    – Non rimuovere i frammenti dei tentacoli della medusa con pinzette, ma con le mani

    – Il rimedio migliore è un gel astringente al cloruro d’alluminio, utile anche per le punture di zanzara. Evitare pomate cortisoniche o antistaminiche

  • Tenta il suicidio, giovane salvato dai carabinieri
    Sun, 20 May 2018 18:08:33

    E’ successo a Lecce presso un appartamento di piazzale Cuneo.

    Un giovane ha tentato di togliersi la vita. All’arrivo dei militari, allertati dal padre del malcapitato, il ragazzo si trovava in cucina con un cappio intorno al collo.

    I carabinieri sono intervenuti immediatamente, in particolare uno di essi lo ha sollevato per permetterne la respirazione ed allentare la stretta del cappio mentre un secondo ha tagliato la corda con un coltello da cucina, in quanto il giovane stava per rimanere soffocato.

    Una volta liberato, i militari si sono visti costretti ad un secondo intervento, in quanto il ragazzo  ha tentato nuovamente di togliersi la vita, cercando di raggiungere  balconi e finestre della casa per lanciarsi nel vuoto.

    Il malcapitato è stato quindi bloccato e fatto salire su un’ambulanza del 118 che ha condotto il giovane presso il nosocomio Vito Fazzi di Lecce, seguito a vista dai militari operanti che si sono assicurati che lo stesso non compisse ulteriori atti autolesionistici.

  • Tricase: “Il violento mestiere di scrivere”
    Sun, 20 May 2018 12:31:50

    Lunedì 21 maggio, alle ore 16,30 presso Palazzo Gallone a Tricase, la libreria “Mare Scritto”, con il patrocinio del Comune di Tricase, presentano “Il violento mestiere di scrivere,giornalismo e narrazione: un corpo a corpo con il mondo”.

    All’incontro prenderà parte il direttore dell’espresso Marco Damilano che parlerà del suo ultimo libro “Un atomo di verita’“. Aldo moro e la fine della politica in italia” (feltrinelli editore).
    A Roma, in via Fani, la mattina del 16 marzo 1978, alle ore 9,15 un commando di terroristi appartenenti alle Brigate Rosse blocca l’auto su cui viaggia il presidente della Democrazia Cristiana Aldo Moro e l’Alfetta che la segue. Vengono sparati 80 proiettili: l’azione dura appena tre minuti e si conclude con la morte dei cinque uomini della scorta ed il rapimento di Aldo Moro.

    La prigionia dura 55 giorni, durante i quali le Brigate Rosse comunicano con l’esterno attraverso dei comunicati fatti trovare dai giornali e informano che Aldo Moro è prigioniero politico e verrà giudicato secondo i criteri della giustizia proletaria.

    Alla fine del processo Aldo Moro verrà condannato a morte. Viene infatti ucciso il 9 maggio e fatto trovare nel portabagagli di una Renault rossa in via Caetani, una traversa di via delle Botteghe Oscure a pochi passi dall’Altare della Patria.

    Questi i momenti salienti che tutti conosciamo: l’inizio, il culmine e la fine del sequestro Moro.

    Sui molti lati oscuri della vicenda c’è tutta una letteratura, documentari ed anche il cinema si è occupato a più riprese di quello che nei 40 anni successivi è diventato il “caso Moro”.

    Damilano si sofferma poco sui misteri dei 55 giorni e per principio quasi non nomina i brigatisti, compiendo così una scelta che contiene il giudizio politico della sconfitta del progetto brigatista.

    Il libro di Damilano non è un saggio e neppure un romanzo: è prima di tutto un viaggio nella memoria di un giornalista che quel 16 marzo del 1978 era un bambino che passa con il suo pulmino delle scuole elementari da Via Fani venti minuti prima della strage ed è chiaro che quel giorno, quel ricordo rimarrà indelebile nella sua mente e segnerà, con la presa di coscienza successiva, la sua formazione umana, politica e professionale.

    Compiendo un viaggio anche fisico nei luoghi di Aldo Moro, quelli della sua vita, del suo sequestro e della sua morte e, aspetto importantissimo, rileggendo i suoi pensieri, quelli delle lettere che Moro scrisse durante la prigionia mentre si consumava il suo dramma umano e psicologico oltre a quello politico, Marco Damilano, da appassionato di storia della politica, ci restituisce la figura di un uomo che, scrive, “è stato sicuramente un uomo di potere, ha conosciuto il potere in tutti i suoi aspetti, anche il più crudo e il più oscuro. Nessuno come lui sapeva cosa si muove nel fondale occulto della politica e della società italiana. Ma proprio per questo immaginava la costruzione di percorsi complessi, di tempi lunghi, di non esaurire un progetto politico nello spazio di un istante. Anche la sua ultima operazione, l’ingresso del Pci nella maggioranza di governo, aveva un respiro strategico”.

    Moro aveva compreso più di ogni altro la necessità di un cambiamento profondo del sistema politico italiano e si sforzava di guidare il paese verso una rifondazione delle istituzioni democratiche.

    “Se voi mi chiedete fra qualche anno cosa potrà accadere (parlo del muoversi delle cose, del movimento delle opinioni, della dislocazione delle forze politiche), io dico: può esservi qualche cosa di nuovo. Se fosse possibile dire:saltiamo questo tempo e andiamo direttamente a questo domani, credo che tutti accetteremmo di farlo, ma, cari amici, non è possibile; oggi dobbiamo vivere, oggi è la nostra responsabilità. Si tratta di essere coraggiosi e fiduciosi, si tratta di vivere il tempo che ci è stato dato con tutte le sue difficoltà” (dal discorso di Moro ai gruppi parlamentari democristiani del febbraio 1978).

    Sequestrato e poi ucciso Moro si interrompe brutalmente anche il suo disegno politico, che nessuno è stato più in grado di proseguire.

    “Via Fani”, scrive Damilano, “ è stato il luogo del nostro destino. La Dallas italiana, le nostre Twin Towers. Il momento che ha cambiato tutto. Nel 1978, l’anno di mezzo tra il ’68 e l’89. Tra il bianco e nero e il colore. Lo spartiacque di diverse generazioni che cresceranno tra il prima e il dopo: il tutto della politica – gli ideali e il sangue – e il suo nulla. La trasformazione della politica da orizzonte di senso a narcisismo e nichilismo, da speranza a paura e rabbia, con il rischio di annullare in entrambi i casi il singolo individuo. Il sequestro di Aldo Moro ha segnato la fine di una generazione. La sua morte ha spezzato l’ultima possibilità della Repubblica dei partiti di auto-rinnovarsi”.

    All’incontro di lunedì interverranno, inoltre, Stefano Martella (giornalista e scrittore) ed il Sindaco Avv. Carlo Chiuri.

  • Cursi ricorda Donato Giannuzzi
    Sun, 20 May 2018 09:00:22

    Sono trascorsi appena  4 mesi dall’improvvisa e prematura scomparsa di Donato Giannuzzi o, come amava farsi chiamare sui social, il “ferroviere”, ma il suo ricordo è sempre vivo nel cuore e nella mente della sua famiglia, dei suoi amici e di quanti lo hanno conosciuto e amato.

    Collaboratore scolastico della scuola elementare “Cesare Battisti” di Lecce, originario di Cursi ma residente a Soleto, artista a 360°: era infatti musicista, pittore e scultore, il 4 gennaio scorso colto da un improvviso malore, mentre era bordo della sua auto, in pochi minuti si è arreso alla vita che amava tanto.

    Per celebrare la sua memoria, nel mese in cui sarebbe ricorso il suo 59° compleanno, gli amici più cari, la cover band dei Nomadi “Il Vento del Nord” di cui faceva parte come batterista e i suoi colleghi del N.O.G.R.A. Lecce di cui era, orgogliosamente, presidente e responsabile provinciale delle Guardie Zoofile, hanno organizzato per domenica 20 maggio un Concerto Memorial che si terrà a Cursi in Piazza Pio XII a partire dalle 20.30.

  • Imprese settore cave: “Bloccate quella delibera o ci vedremo in tribunale!”
    Sat, 19 May 2018 13:51:24

    Sezione Materiali da costruzione ha promosso ieri presso la  sede sociale un incontro con Confapi, Confartigianato, CNA e Ance di Lecce, per lanciare un grido di allarme sulla situazione gravissima in cui rischiano di trovarsi le imprese del settore “cave”, a seguito della Delibera della Giunta regionale del 5 aprile 2018 n. 569, relativa alla determinazione delle tariffe per le attività estrattive a valore retroattivo per il 2017. Tale delibera prevede, tra le altre prescrizioni normative, una revisione della tariffa sui materiali estratti dalle cave, con incrementi che raggiungono percentuali fuori da ogni previsione e controllo: da + 562% a + 1700 %.

    “E’ sotto gli occhi di tutti – ha affermato infatti il presidente di Confindustria Lecce Giancarlo Negro – la delicata situazione in cui versa il comparto edile, che ha visto in dieci anni una riduzione degli addetti pari al 50%, a causa di una crisi perdurante (della quale non sembra ancora vedersi la via d’uscita), del blocco delle opere e dell’incapacità di trasformare in lavori i fondi disponibili. Inoltre gli aumenti a dir poco esorbitanti inflitti al comparto dei materiali estrattivi non incidono pesantemente solo sulla filiera edile, ma colpiscono al cuore anche le produzioni di eccellenza del Salento di design e oggettistica in pietra leccese”.

    Il danno per le nostre imprese è enorme – hanno detto Cristina Mercuri e Lucrezia Vantaggiato, rispettivamente presidente e vice presidente della Sezione Materiali da costruzione di Confindustria Lecce-. Siamo pronti a fare squadra con i rappresentanti delle altre Organizzazioni e costruire un fronte comune a tutela delle cave che insistono sul territorio salentino, il più importante della Puglia per numerosità di impianti presenti: ben 102 sul totale regionale di 382. È assurdo che materiali di eccellenza, come quelli estratti per la realizzazione di oggetti di arredo e design o per le costruzioni, pregiati e, soprattutto, richiesti a livello nazionale ed estero, corrano il rischio di essere annientati dalla concorrenza dei Paesi che si affacciano sul Mediterraneo, i cui costi di estrazione sono praticamente pari a zero. Dobbiamo scongiurare che quanto è avvenuto nel passato per il comparto moda, con l’immissione sul mercato di prodotti a basso costo provenienti dai Paesi asiatici, accada anche al comparto cave: a distanza di otto anni sono ancora troppe le ferite inferte e le emorragie di occupati. Non possiamo consentire che anche questa parte della nostra economia venga dilaniata e frustrata. Non è accettabile che gli incrementi di tariffa si debbano applicare a materiali già prelevati e venduti dalle imprese, senza che queste siano state messe a conoscenza dei relativi oneri. Il provvedimento che prescrive il pagamento retroattivo su quanto già estratto deve pertanto ritenersi assolutamente illegittimo“.

    Al termine dell’incontro si è deciso di chiedere al presidente della Regione Michele Emiliano un intervento urgente volto ad annullare la delibera. Le imprese estrattive sono disposte a saldare, nella medesima proporzione degli altri anni, il dovuto per il 2017, a testimonianza dell’impegno per lo sviluppo e per il territorio.

    Tuttavia in mancanza di un blocco della delibera da parte del presidente Emiliano, il mondo del settore estrattivo si vedrà costretto ad adire le vie legali a tutela delle imprese e dell’indotto delle cave, dell’occupazione, nonché della salvaguardia del comparto edile-lapideo nel suo complesso.

  • Olio Salentino sul podio di Londra
    Sat, 19 May 2018 09:05:18

    Medaglia d’argento per l’olio salentino che ha conquistato la giuria di esperti dell’International Olive Oil Competitions 2018, di scena  a Londra nei giorni scorsi.

    L’Olio extravergine di Oliva – DOP Terra d’Otranto 100%, monovarietà ogliarola leccese prodotto dall’azienda agricola Alèa di Alessandro Coricciati ha sbaragliato la concorrenza di Spagna, Turchia, Grecia, Portogallo, Tunisia e Giappone.

    Una giuria di 20 esperti, specializzati nell’assaggio dell’olio, ha testato la qualità dell’alimento, valutandone tutte le caratteristiche organolettiche, soffermandosi in particolare su sapore, colore, odore, ed aspetto. Proprietà salutari dell’oro verde raccontate, poi, durante la premiazione da produttori e ricercatori nei tre diversi contest che hanno riguardato tre diverse categorie: Quality Award, Health Claim e Packaging.

    “E’ motivo di grande orgoglio, ha spiegato Alessandro Coricciati, aver raggiunto questo importante traguardo in un periodo così difficile e complesso per l’olivicoltura pugliese. Aver cura dell’ulivo quotidianamente, rispettare la natura, coniugare tradizione e innovazione nel settore, significa offrire al consumatore un prodotto d’eccellenza. Attuare pratiche agronomiche biologiche è il vero valore aggiunto per il raggiungimento dell’equilibrio nella produzione dell’extravergine. La medaglia d’argento in un contest internazionale certifica come la produzione di qualità nel Salento, anche se sofferente, è tutt’altro che finita. Un primo passo per la nostra azienda verso la conquista del mercato internazionale”.

    L’obiettivo è ora quello di creare una rete virtuosa tra produttori. Uno dei motivi che hanno visto l’azienda salentina Alèa di Martano, partecipare al contest internazionale, è essere entrata a far parte del marchio Salentoeat, un brand attivo nel settore dell’e-commerce, creato dal giovane Alessandro Stomeo che punta alla commercializzazione di prodotti agroalimentari del territorio salentino.

     “Valorizzare e promuovere le eccellenze del territorio – sostiene Stomeo – attraverso un network di qualità, che vede interessati produttori ed aziende favorisce la creazione di un  sistema territoriale, importante opportunità di sviluppo”.

  • Marittima e Tricase: torna la settimana della biodiversità
    Sat, 19 May 2018 08:29:37

    Torna la settimana della Biodiversità Pugliese e il Parco Naturale Regionale costa Otranto Santa Maria di Leuca bosco di Tricase la celebra. Il 20 maggio una serie di iniziative saranno spunti importanti per raccontare studi e progetti a favore della biodiversità e del patrimonio di tradizioni e colturale che essa racchiude.

    Si inizia alle 9:00 del mattino sino alle 13:00 in un luogo simbolo , il Belvedere dei frutti Minori a Marittima di Diso, dove la bellezza naturalistica si fonde con il valore del suo recupero dall’abbandono. Qui ci sarà la possibilità di prender parte ad una visita guidata con il biologo del Parco,dott. Francesco Minonne, tra i terrazzamenti dei ‘frutti minori’ che accolgono le specie frutticole antiche, tornate a radicare grazie al progetto RE.Ge.Fru.P, nato con l’obiettivo primario di recuperare le varietà autoctone frutticole perse e di valorizzarne le proprietà. Il pero Monaco il fico Paolo, l’azzeruolo, il gelso, il carrubo, il sorbo e i melograni segnano il percorso su uno sfondo di grande bellezza. Poi sarà la volta della visita ai paesaggi agrari costieri.

    Nel pomeriggio varia il luogo ma non il tema.  La coop “Terrarossa” , la “Masseria Nonno Tore” e l’azienda agricola “Gli Orti di Peppe”, in collaborazione con il Parco Naturale Otranto-Leuca e “Meditinere”, organizzano “Tricase e le colture orticole tradizionali”, un pomeriggio di videodocumenti, visite in campo e piccole degustazioni. L’appuntamento è presso la chiesa dei diavoli, alle ore 17, per lo spazio proiezioni che vedrà in rassegna : “Diversity food” di Klesha Production, cartoon sulle varietà tradizionali e “la Pestanaca di Santu Pati”, documentario di Pierpaolo Battocchio Biata sulla straordinaria carota multicolor, produzioni di Terrarossa per il Sac Porta d’Oriente e “sapori autentici di comunità”, “La cicoria bianca di Tricase” di Salento Km0 e in anteprima “la marcia del seme”. Quest’ultimo è un video racconto dell’ iniziativa di raccolta popolare promossa dell’Ente Parco, che ha arricchito la banca del seme delle Università Pugliesi, nell’ambito del progetto BiodiverSO.

    Di li a poco nella vicina Masseria Nonno Tore Carlo e Irene sveleranno proprietà e gusto del Carciofo spinoso di Tricase, ecotipo tutto tricasino coltivato in situ fin dall’800. Poi sarà la volta dell’azienda agricola “Gli Orti di Peppe”, sempre in contrada Mito, per partecipare alle lavorazioni di un orto e conoscere da vicino alcune antiche varietà locali recuperate e coltivate senza veleni da giovani agricoltori.

    A chiudere la giornata un aperitivo ‘marenna’ alla Chiesa dei Diavoli, guarnito da una gustosa birra artigianale al carciofo autoctono prodotto da Agribirrificio del Capo e Nonno Tore, e dal “vino biodiverso dei bambini” prodotto da questi ultimi pigiando ben 54 varietà di uve autoctone della Puglia. Durante l’evento verrà distribuito il calendario Biodiverso del Parco. 

    Un appuntamento imperdibile con la biodiversità del Salento. Necessaria l’adesione al 320 7709937

    M.Maddalena Bitonti

  • Erba e cocaina in casa scovati da cane antidroga
    Fri, 18 May 2018 15:34:36

    Da tempo nel mirino dei carabinieri. Raffaele Potenza 34 anni, è stato arrestato ieri dai carabinieri della stazione di Campi Salentina per detenzione di sostanza stupefacente al fine di spaccio.

    In seguito alla perquisizione domiciliare i militari, con l’aiuto di un cane antidroga sono riusciti a scovare due involucri contenenti: uno 54,7 grammi di marijuana e l’altro ben 18 grammi di cocaina, insieme ad un bilancino di precisione e materiale vario finalizzato al confezionamento della droga.

    Il 34enne è stato tratto in arresto e dovrà ora rispondere dinanzi all’autorità competente.

  • “In bocca al libro”
    Fri, 18 May 2018 14:37:30

    E’ stato presentato questa mattina a Palazzo Adorno, la prima edizione del Festival di lettura per ragazzi “In bocca al libro”, promosso dall’associazione culturale “I genitori del momento” e organizzato con il contributo e il patrocinio dei Comuni di Acquarica del Capo e Presicce, la collaborazione dell’Istituto comprensivo Presicce – Acquarica del Capo e il patrocinio di Provincia di Lecce e Regione Puglia.

    Ad illustrare i dettagli dell’iniziativa sono intervenuti il componente dello Staff del presidente della Provincia di Lecce Antonio Del Vino, il sindaco del Comune di Acquarica del Capo Francesco Ferraro, l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Acquarica del Capo Tatiana Turi, l’assessore alla Pubblica istruzione del Comune di Presicce Maria Stivala, la dirigente dell’Istituto comprensivo Presicce – Acquarica del Capo Anna Lena Manca, il presidente dell’associazione “I genitori del momento” Cinzia Ciullo, la vicepresidente Annarita Schirinzi e gli artisti Sergio Guastini, Silvia Roncaglia e Anna Palumbo.

    Il Festival di lettura per ragazzi “In bocca al libro” si svolgerà ad Acquarica del Capo e Presicce dal 18 al 20 maggio, con ospiti di fama internazione e tanti eventi tutti gratuiti (letture itineranti, laboratori artistici e didattici, presentazione di libri, spettacoli). Tra le iniziative in programma: la proiezione sulla facciata di Palazzo Ducale di Presicce de “Il circo delle nuvole”, teatro disegnato in un gioco di colori e suoni da Gek Tessaro, due Notti bianche animate, tra l’altro, dalle filastrocche sottoterra di Sergio Guastini, che leggerà i suoi libri finché l’ultimo bambino non si sarà addormentato nel suo sacco a pelo, i madonnari di Gessetti e straccetti che abbelliranno le vie Acquarica del Capo e Presicce decorate per l’occasione con una parata di ombrelli colorati.

    L’associazione “I genitori del momento” è nata per iniziativa di quattro mamme, Cinzia Ciullo, Andreina Marra, Iris Marzo, Annarita Schirinzi e un papà, Roberto Formoso. Dopo aver organizzato alcuni eventi legati alla lettura, nel novembre 2017, il gruppo di genitori si è costituito in associazione culturale, apolitica e senza scopo di lucro, nella convinzione che il libro, la lettura e la loro promozione, attuate mediante le attività culturali, siano mezzi indispensabili allo sviluppo della persona e al potenziamento delle sue capacità espressive comunicative e di relazione sociale.

     

  • Azzate San Giovanni ‘nnu durmire
    Fri, 18 May 2018 09:49:16

    È da prima dell’anno mille che a Casarano vi è un fervido culto per San Giovanni Elemosiniere da quando, di alcuni monaci basiliani vi portarono le sue icone per metterle in salvo dalle persecuzioni bizantine. Nato nell’isola di Cipro (da qui il motivo per cui viene sempre rappresentato con la sua inconfondibile carnagione olivastra) da una famiglia ricca e nobile, il santo protettore di Casarano fu Patriarca greco-ortodosso di Alessandria d’Egitto ma soprattutto divenne conosciuto da tutti per le sue grandi opere di carità e di pietà come la costruzione di ospizi per i poveri, di orfanotrofi, ospedali o scuole da cui, per ‘appunto, l’appellativo di “Elemosiniere”. Casarano ha da sempre avuto un legame molto stretto con il Santo, tanto da ricorrervi in occasioni di incendi, tempeste o alluvioni (da cui la filastrocca invocativa rimasta nel ricordo dei più anziani: “azzate San Giovanni e ‘nnu durmire”) o, al contrario in occasioni di forti carestie e siccità. E San Giovanni ha anche ricambiato tale devozione, come in quel 31 maggio 1842 in cui salvò la città di Casarano dalla minaccia delle piogge torrenziali. Le sue spoglie sono gelosamente conservate nella Basilica di Venezia ma molti ricordano quando, per i primi sei mesi del 1974, per concessione dell’allora Patriarca di Venezia Albino Luciani (che poi divenne Papa qualche anno dopo con il nome di Giovanni Paolo I), il corpo fu ospitato proprio a Casarano e ne fu formalizzato il gemellaggio.

    Come sempre quindi, grande festa per le restaurate piazze del centro con le luminarie (Ditta Mariano Light di Corigliano d’Otranto) che, oltre alle caratteristiche illuminazioni, garantirà anche l’ormai tradizionale spettacolo delle cosiddette accensioni musicali. Il programma della festa si svolge come sempre all’insegna della tradizione già il sabato mattina (19 maggio) quando scinne la fera; si tratta di corteo in cui sono presenti, tra gli altri, Autorità civili e militari, varie Associazioni e scolaresche, un corteo che va a deporre una corona di alloro ai piedi del monumento ai caduti per ricordare cittadini casaranesi. In serata la Santa Messa presso la Chiesa Madre e successivamente la processione delle statue in spalla per le strade del centro. La domenica mattina (20 maggio) poi, la tradizionale e secolare fiera del bestiame e mercato degli attrezzi agricoli.

    Particolarmente ricco il programma dei festeggiamenti civili che cominceranno sabato 19 con il ritmo hip-hop dei Flaminio Maphia, per proseguire domenica 20 con il sagace e pungente cabaret di Dario Cassini che i più conoscono come uno dei comici di punta di Zelig ed in questo periodo impegnato sulla piattaforma Sky.

    Grande attesa per la serata di lunedì 21, quando sul palco di piazza Indipendenza salirà Annalisa, reduce dal podio al Festival di Sanremo e che proprio da Casarano darà il via al Tour pugliese 2018, presentando il suo ultimo album dal titolo “Bye Bye”.

    La festa Patronale è sempre un appuntamento entusiasmante”,  dichiara il sindaco Gianni Stefàno, “è il coronamento di un lavoro incessante da parte di tutti; il Comitato Feste Patronali svolge in questo una funzione importantissima ed encomiabile ma il grazie va ovviamente a tutta la cittadinanza per l’impegno e la disponibilità”.

  • Cutrofiano: “Buongiorno ceramica”
    Fri, 18 May 2018 09:43:48

    CUTROFIANO – Due giorni dedicati alla ceramica e alla sua lavorazione, all’arte e all’artigianato. L’amministrazione comunale di Cutrofiano, in occasione della manifestazione nazionale «Buongiorno Ceramica», promossa dall’associazione italiana «Città della ceramica» (Aicc), che si svolge ogni anno nelle principali città dove si lavora la ceramica, con il supporto delle associazioni «Ceramica artigianale del Salento», «Borghi autentici» e della Pro loco, organizza una serie di eventi, per valorizzare le botteghe artigiane.

    Ecco il fitto programma di appuntamenti. Sabato 19 maggio, alle 19,30 sarà riaccesa l’antica fornace a legna del ‘700, sita in via Roma. L’antico forno è stato utilizzato da intere generazioni e da alcuni decenni è stato spento perché sostituito dai forni alimentati a gas. Verranno riproposte procedure, tecniche e riti connessi all’accensione della fornace, alla cui scrupolosa esecuzione stava la buona riuscita del prodotto finito.

    Al palazzo Ducale sono previste cinque diverse iniziative: un concerto di musica popolare salentina a cura del gruppo «I Maè», anche con l’ausilio di strumenti in terracotta; la degustazione di prodotti tipici; i laboratori di lavorazione dell’argilla a cura della cooperativa 29nove; l’esposizione di manufatti realizzati da diverse botteghe locali e la mostra «La cucina e la mensa», con ceramiche realizzate dal Cinquecento all’Ottocento e visite guidate a cura della Pro loco.

    Domenica 20 maggio, dalla mattina alla sera, sono tante le proposte per tutte le età. Nell’azienda «Fratelli Colì», dalle 9 a mezzogiorno, si svolgerà il concorso di pittura su ceramica per ragazzi e sarà aggiudicato il «Trofeo junior fratelli Colì»; in serata «Cotto nel coccio», una degustazione guidata da Andy Luotto.

    La ditta Benegiamo organizza il cooking show «Cosa bolle in pentola?». La Nuova Colì farà un omaggio a Picasso grazie ai propri laboratori di ceramica. Altri laboratori riservati ai più piccoli, nella bottega di Salvino De Donatis che alle 15 offrirà il «caffè della ceramica».

    Il Motoclub Chirone dell’associazione sportiva dilettantistica di Galatina promuove un moto-incontro della ceramica. Al palazzo Ducale proseguirà l’esposizione di manufatti realizzati dagli artigiani locali e la mostra «La cucina e la mensa», con ceramiche realizzate dal Cinquecento all’Ottocento e visite guidate a cura della Pro loco.

    «Abbiamo inteso organizzare al meglio questa due giorni di “Buongiorno Ceramica”», spiegano Oriele Rolli e Tommaso Campa, rispettivamente sindaco ed assessore comunale alle Attività produttive. «Sono tante le iniziative promosse per celebrare l’ingresso della nostra comunità nel circuito nazionale delle “città della ceramica”, privilegio riconosciuto  esclusivamente a quelle città che hanno ottenuto dal Ministero dello Sviluppo Economico (Mise), la denominazione di “Città di antica tradizione ceramica”. Un prestigioso risultato conseguito solo 40 Comuni in tutta Italia, che sono membri dell’Associazione italiana città della ceramica.

    «Cutrofiano – sottolineano – è ora, a tutti gli effetti, un centro riconosciuto a livello nazionale, facente parte di un noto circuito, culturale e turistico, di ampio respiro. Siamo partiti diversi anni fa con la presentazione di un progetto di rilancio della nostra maiolica, e finalmente, quest’anno abbiamo conseguito un risultato di assoluto rilievo, che apre nuove prospettive all’intera economia locale». Naturalmente l’impegno dell’amministrazione comunale non si esaurirà, qui, anzi, spinge ad un impegno ancora maggiore per il rilancio della cittadina. Per questo, sono allo studio una serie di progetti che prevedono la riqualificazione generale dell’intero borgo, oltreché gli ingressi al paese. «Il turista che giunge a Cutrofiano – spiegano – deve poter percepire, sotto ogni aspetto, che si trova in una cittadina vocata alla ceramica, deve poter “respirare aria di ceramica».

    Per maggiori informazioni sulle iniziative in programma si può contattare il 380.4660047 o scrivere all’indirizzo di posta elettronica info@ceramicadelsalento.it.

  • Ospedale di Galatina a rischio, la denuncia della FP Cgil
    Fri, 18 May 2018 08:31:01

    Galatina. L’ospedale Santa Caternina Novella è allo stremo.

    E’ quanto è stato evidenziato dal segretario Provinciale Floriano Polimeno, in una lettera inviata ieri alla direzione della Asl dove è stata messa in luce la grave insufficienza di personale medico e infermieristico del nosocomio, con evidente riduzione dell’ l’operatività dei vari reparti ospedalieri.

    “La FP Cgil evidenzia come la precaria situazione del Presidio ospedaliero appaia preoccupante. Da mesi ormai l’attività chirurgica in sala operatoria viene effettuata in un contesto caratterizzato da gravissima carenza di personale medico e infermieristico.

    Per sopperire a tale carenza si ricorre all’attività di sedute aggiuntive, con grave rischio clinico per il paziente: con questo escamotage infatti non si consente al personale turnista il dovuto riposo tra un turno e l’altro.

    In linea generale, sottolinea la FP Cgil, in tutti i reparti si è costretti a lavorare oltre misura, in perenne affanno, con grave ripercussioni sull’esito clinico dei pazienti degenti. I trasferimenti di personale Oss e infermieristico per copertura turni tra i vari reparti sono quotidiani: una situazione che si trascina da circa un anno. Il quadro complessivo è di una struttura in grave sofferenza di organico. Addirittura in alcune situazioni si utilizza il personale di comparto a scavalco, facendolo lavorare 3 ore in un reparto e le restanti ore in un latro reparto: il tutto con grave disservizio per l’utenza, che rischia di restare sprovvista di assistenza per ore.

    In ultimo, le Direzioni di Presidio sono senza organico e non riescono ad attuare strategie che consentano all’Ospedale di Galatina di mantenere uno standard di prestazioni adeguato. Basti pensare che ormai da più di un anno la Direzione Generale della ASL aveva promesso l’assegnazione di un vicedirettore sanitario e di un coordinatore infermieristico per strutturare un ufficio organizzazione del personale. Il risultato ad oggi è una Direzione di Presidio chiusa in se stessa, lontana dai problemi dei reparti e dei dipendenti che, ormai sfiduciati, rinunciano pure ad interfacciarsi con essa.

    Dopo un piano di rientro imposto dal governo nazionale, durato anni, che è costato lacrime e sacrifici all’utenza e agli operatori della Sanità, ci si aspettava un periodo di rilancio del settore nel Salento, sia per la rete ospedaliera sia per quella distrettuale. Invece ci ritroviamo, in questo Distretto, con un Ospedale agonizzante che ha ridotto non solo l’attività sui pazienti ricoverati, ma anche l’offerta di prestazioni ambulatoriali (tra l’altro con tempi di attesa lunghissimi). La contraddizione eclatante è che da una parte si investono risorse economiche, attingendo da vari finanziamenti regionali ed europei, per il rifacimento di reparti, aree di degenza, pronto soccorso, sale operatorie; dall’altra si stanno mortificando le professionalità che operano al suo interno, mentre sempre più spesso l’utenza è obbligata a recarsi in altri ospedali per poter effettuare prestazioni di un certo livello”.

    Di fronte a tale situazione, la Fp Cgil Lecce ha chiesto alla Direzione della ASL un intervento urgente e risolutivo, che passi attraverso l’assunzione del personale necessario per affrontare in modo idoneo anche l’emergenza estiva, chiedendo la programmazione di un incontro per discutere della situazione preoccupante.

     

  • Tricase va a teatro
    Fri, 18 May 2018 07:45:27

    Teatro a Palazzo-Venerdì d’Autore a Tricase“, la rassegna teatrale organizzata dalla Compagnia “La Svolta” di Lucugnano in collaborazione con l’associazione “Diversamente Stabili“, giunge al suo ultimo appuntamento.

    È proprio la Compagnia “La Svolta” assoluta protagonista della serata portando in scena “Tre sorelle e un imbranato“, commedia brillante in due atti di Aldo Lo Castro per la regia di Antonio D’Aprile.
    Singolare la trama che ci porta a scoprire cosa può succedere in una casa abitata da tre sorelle quando arrivano improvvisamente un bellissimo mazzo di fiori e una telefonata particolarmente strana. Il profumo inebriante delle rose e il “fascino” dello spasimante Matteo porteranno le tre sorelle a contenderselo.
    Appuntamento quindi a venerdì 18 maggio alle ore 21.00 presso la Sala del Trono di Palazzo Gallone a Tricase.
  • Unisalento: è morto il prof. Sergio Fonti
    Fri, 18 May 2018 07:33:34

    Nuovo lutto nell’ateneo salentino dopo la scomparsa del professor Angelo Semeraro, ordinario di Pedagogia sociale e quella del prof. Lorenzo Vasanelli, ordinario di fisica sperimentale della materia, si è spento ieri il prof. Sergio Fonti, associato di Astrofisica del Dipartimento di Matematica e Fisica e titolare dal 1994 del corso di Laboratorio di Astrofisica dell’Università del Salento.

    Laureatosi in Fisica nel 1974 presso l’Università degli Studi di Firenze, il prof. Fonti prese servizio come professore incaricato, presso l’allora Facoltà di Scienze dell’Università degli Studi di Lecce nel 1978. Diventato associato è stato titolare di diversi corsi ed ha partecipato intensamente all’attività gestionale ed organizzativa del Corso di Laurea e del Dipartimento di Fisica.

    Autore di più di 200 pubblicazioni, su svariati argomenti di Astrofisica, il suo principale campo di ricerca riguardava la produzione e lo studio in laboratorio di microparticelle analoghe a quelle interstellari ed interplanetarie, allo scopo di determinare la composizione e le proprietà fisico-chimiche delle polveri cosmiche.

    Sin dal 1988 è stato anche coinvolto in esperimenti spaziali, ricoprendo ruoli di responsabilità all’interno di gruppi di lavoro internazionali (Mars 96, Rosetta, Mars Express, Venus Express, BepiColombo, Pasteur, Juice).

    Oggi ci lascia un uomo innamorato del suo lavoro che ha dedicato tutta la sua vita alla ricerca e all’insegnamento”,  ha commentato il Rettore dell’Università del Salento, Vincenzo Zara, “Tutto il suo tempo era per i suoi studenti, al punto che la sera era sempre tra gli ultimi a lasciare il Dipartimento e spesso restava con loro anche la notte, nella cupola-osservatorio sul terrazzo, a guardare le stelle con il telescopio. Lo ricorderemo per la tenacia con cui difendeva le sue scoperte tra cui quella della presenza di metano su Marte, il pianeta su cui, negli ultimi anni, aveva concentrato la sua attività di ricerca utilizzando i dati forniti da quegli stessi strumenti spaziali che ha contributo a progettare e costruire. Vogliamo salutarlo”, conclude il rettore, “con il motto che usava citando Albert Einstein: “Non insegno mai nulla ai miei allievi. Cerco solo di metterli in condizione di poter imparare”.

  • Ancora un bar preso di mira, ladri in fuga con ghiotto bottino
    Thu, 17 May 2018 16:22:32

    Non è stato ancora quantificato il danno perpetrato ai danni di un bar al centro di Alezio in piazza Vittorio Emanuele, dove la scorsa notte alcuni uomini hanno messo a segno un cospicuo colpo.

    Gli uomini avrebbero forzato una finestra laterale e avrebbero asportato 4 slot machine e una macchinetta cambia soldi.

    A dare l’allarme sarebbe stato il titolare del caffè, che giunto stamani intorno alle 5, presso il proprio posto di lavoro avrebbe notato dapprima i segni di scasso sulla finestra e poi entrato all’interno, si è immediatamente reso conto della mancanza delle slot notando che tutto il mobilio era stato messo a soqquadro.

    L’uomo si è immediatamente rivolto ai carabinieri della stazione locale, che giunti sul luogo hanno effettuato i primi rilevi ed avviato le indagini.

    I luogo purtroppo, benché centralissimo non è servito da telecamere di videosorveglianza ed il danno non è coperto da assicurazione.

  • Alessano: “Occhi di gatto” in fuga sui tetti
    Thu, 17 May 2018 15:17:00

    Una refurtiva dal valore di oltre 40mila euro. E’ ciò che i militari hanno rivenuto al momento dell’arresto in flagranza di due donne e un uomo di origine rumena, ieri ad Alessano, dopo un rocambolesco inseguimento sui tetti.

    Gli uomini si erano introdotti furtivamente in un appartamento di Alessano in via 24 maggio.

    Il proprietario di casa accortosi della presenza dei tre malfattori è riuscito a metterli in fuga ed ha immediatamente allertato i carabinieri della stazione locale.

    Dopo una breve perlustrazione i miliari hanno individuato i tre ladri nascosti sul tetto di un’abitazione poco distante. E’ dunque cominciato un rocambolesco inseguimento e sia i miliari che i ladri hanno rischiato più volte di scivolare e cadere nel vuoto.

    I carabinieri sono comunque riusciti  a raggiungere i malviventi su un terrazzo adiacente, riuscendo ad immobilizzarli.

    A seguito di perquisizione personale, si è riscontrato che gli uomini fossero in possesso di una fodera di cuscino piena zeppa di vari monili in oro e argento appena sottratti nell’abitazione di via 24 maggio, tra questi  alcuni sono risultati appartenenti ad altri abitanti di Alesseno, oggetto di furti commessi nei giorni precedenti, per un valore totale di oltre 40 mila euro.

    Gli uomini Jovanovic Mica e Dzabiroski Susanna, 20enni e Nikolic Angelica, di 19 anni sono stati inoltre trovati in possesso di vari attrezzi da scasso ed alcune paia di guanti, i quali sono stati posti sotto sequestro.

    La refurtiva è stata consegnata ai legittimi proprietari e i malfattori sono stati arrestati e tradotti presso la casa circondariale di Lecce dove dovranno ora rispondere per furto aggravato in concorso.

  • Due settimane in Armonia tra Alessano e Lucugnano
    Thu, 17 May 2018 10:20:13

    Si rinnova per il quarto anno consecutivo l’appuntamento con il Festival letterarioArmonia. Narrazioni in Terra d’Otranto”, che si terrà a Alessano dal 17 al 20 maggio e a Lucugnano dal 21 al 27 maggio, con il contributo della Regione Puglia e del Comune di Alessano.

    Il Festival Armonia, diretto da Mario Desiati, si è affermato ormai come una solida realtà del panorama culturale pugliese, e non solo. Lo scorso febbraio, infatti, su iniziativa della Fiera del Libro di Napoli gli organizzatori sono stati chiamati per partecipare alla fondazione della Rete dei Festival letterari del Sud, che raccoglie circa 20 fra le esperienze festivaliere più importanti del Meridione.

    Il Festival Armonia ha sempre avuto ben presente l’importanza della relazione sociale e del valore delle reti di collaborazione. È per questo che l’organizzazione di questa quarta edizione vede al timone i due Presìdi del Libro Capo di Leuca e Alessano, e la collaborazione di molti dei Presìdi del Libro sparsi sul territorio regionale.

    La novità straordinaria di questa edizione”, anticipa il presidente dell’Associazione culturale Narrazioni Andrea Cacciatore, “è la collaborazione instaurata con il Premio Strega, il più importante premio letterario nazionale. L’accordo sottoscritto con la Fondazione Bellonci prevede la partecipazione dei dodici semifinalisti della 72ma edizione al Festival Armonia, da giovedì 17 a domenica 20 maggio a Alessano, in Piazza Castello. La dozzina semifinalista rappresenta una selezione della migliore editoria nazionale, connotata sempre da grande qualità”. Dalla dozzina, il 13 giugno gli Amici della Domenica selezioneranno la cinquina finalista, e il 5 luglio sarà proclamato il libro vincitore.

    Il programma degli incontri della prima settimana è così articolato: giovedì 17 maggio, Silvia Ferreri, Sandra Petrignani e Yari Selvetella; domenica 18, Elvis Malaj, Lia Levi e Carlo Carabba; lunedì 19, Andrea Pomella, Francesca Melandri e Carlo D’Amicis; martedì 20, Angela Nanetti, Marco Balzano e Helena Janeczek.

    Il prof. Giovanni Solimine, Presidente della Fondazione Bellonci, sabato 19 maggio terrà la tradizionale lectio magistralis rivolta a una selezione di allievi degli Istituti di Istruzione Secondaria Superiore della Provincia di Lecce, che quest’anno avrà come argomento “Il Libro”. In questa circostanza, saranno premiati i due vincitori, uno per la categoria Biennio e uno per la categoria Triennio, della seconda edizione del Concorso letterarioSpirito d’Armonia”.

    Il programma letterario della prima settimana è integrato da due appuntamenti particolarmente significativi per la promozione della lettura. Il primo è un seminario che si terrà venerdì 18 maggio, rivolto a genitori, insegnanti della scuola dell’infanzia e pediatri, e riguarda l’importanza della lettura ad alta voce nei primi anni di vita dei bambini. Il secondo è un convegno che si terrà sabato 19 e che coinvolgerà gli amministratori e gli operatori culturali delle venti Città che Leggono della Provincia di Lecce, finalizzato alla sottoscrizione di un Patto per la Lettura provinciale.

    La seconda settimana del Festival Armonia si terrà a Lucugnano, presso Casa Comi, per rendere il doveroso omaggio al poeta Girolamo Comi di cui quest’anno ricorre il cinquantesimo della morte. Questo anniversario è celebrato con i dovuti onori grazie all’iniziativa della Regione Puglia e dell’Assessore alla Cultura Loredana Capone e il Festival Armonia (che all’opera “Spirito d’Armonia” di Comi ha dedicato il nome del Festival, e alla rivista da lui fondata “L’Albero” il proprio logo) non poteva mancare nel cartellone celebrativo. Presso Casa Comi si terranno gli incontri con gli scrittori invitati dal Direttore Artistico Mario Desiati, secondo il seguente calendario: giovedì 24 maggio, dopo l’apertura della mostra e un ricordo di Girolamo Comi a cura di Mario Desiati, incontro con l’attrice Chiara Francini; venerdì 25,  Emanuela Canepa (vincitrice del Premio Calvino 2017) e Giorgia Lepore, per chiudere con un omaggio al compianto Alessandro Leogrande a cura di Mario Desiati (che ne era grande amico), Nadia Terranova e Salvatore Tramacere; sabato 26 maggio interverranno Chiara Valerio, direttrice editoriale di Marsilio che dialogherà con Mario Desiati, il poeta Franco Arminio e l’ospite internazionale di questa edizione, l’ungherese András Forgách, il cui libro “Gli atti di mia madre” ha suscitato enorme scalpore ed è stato tradotto in venti Paesi; domenica 27, incontro con il regista Enrico Vanzina, la scrittrice pugliese Gabriella Genisi e la giornalista Concita De Gregorio, con il suo reading su Dora Maar.

    Nella settimana dedicata a Comi entreranno nel vivo i programmi di Armonia Scuola, che include gli incontri con gli ospiti del Festival che si tengono presso gli Istituti scolastici di ogni grado, e di Armonia Kids, che invece propone un ricco programma di laboratori e attività pomeridiani dedicati alla fascia d’età 3/12 anni. L’ospite di spicco della sezione Kids di quest’anno sarà la scrittrice Moony Witcher, autrice della celebre saga “La bambina della Sesta Luna”.

    Con questa edizione, si avvierà una importante collaborazione con l’Università del Salento, in particolare con il Dipartimento di Studi Umanistici. Giovedì 24 si terrà presso Casa Comi una lezione sulla figura della scrittrice Maria Messina tenuta dalla prof.ssa Scicolone dell’Universidad de Castilla-La Mancha; venerdì 25, nello stesso luogo sarà il prof. Giannone a tenere una lezione su Vittorio Bodini. Queste lezioni, rientranti nel corso di studio della Facoltà di Lettere e destinate agli studenti iscritti alla stessa, saranno eccezionalmente aperte al pubblico. Sabato 26, presso l’Auditorium del Liceo Comi di Tricase, il poeta Franco Arminio terrà una lectio sulla Poesia, dal titolo “Resteranno i canti” rivolta ai ragazzi degli Istituti superiori della Provincia di Lecce. Info: www.festivalarmonia.it, la pagina facebook armonia festival; 347/6406614.


  • A Noha esiste lo Scjakù...

    Categorie News


    Catalogati per mese:


    Gli interventi più cliccati

    Sondaggi


    Info


    Quanti siamo

    Ci sono  persone collegate

    Seguici sui Canali di

    facebook Twitter YouTube Google Buzz

    NOHINONDAZIONI

    Calendario

    < maggio 2018 >
    L
    M
    M
    G
    V
    S
    D
     
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31
         
                 

    Meteo

    Previsioni del Tempo