Il Gallo
http://www.ilgallo.it
Il Gallo

  • Nuove norme sul turismo all’aria aperta
    Sun, 17 Dec 2017 10:15:15

    Finalmente dopo anni di totale immobilismo arriva da parte della Regione Puglia un forte segnale di novità utile ad innovare un settore trainante come quello del turismo all’aria aperta”.

    Così Giuseppe Coppola, presidente della sezione turismo di Confindustria Lecce, dopo aver appreso delle “Disposizioni in materia di semplificazione amministrativa e di rafforzamento della capacità competitiva delle imprese turistiche” adottate dall’ente regionale.

    Un segmento importantissimo per l’economia della Puglia”, aggiunge Coppola, “non solo in termini di presenze turistiche, ma anche e soprattutto come unico settore capace di garantire uno sviluppo ecocompatibile per il nostro territorio.  La natura è il nostro principale alleato. Ogni albero, ogni ambiente naturale rappresenta il valore aggiunto da offrire ai nostri clienti”.

    La modifica alla “vecchia e superata” legge 11/99 nella parte di competenza, consente alle strutture ricettive all’aria aperta di ammodernarsi proiettandosi verso quelle nuove forme di turismo green sempre più richieste da parte di turisti responsabili e consapevoli, rispettosi del territorio e della cultura dei luoghi da visitare.

    Un primo grande passo”, secondo il presidente della sezione turismo di Confindustria, “che siamo sicuri potrà dare una svolta importante alle aziende pugliesi soprattutto in termini di competitività e concorrenza nei confronti delle aziende operanti nelle altre regioni, fino ad oggi molto più favorite dalle norme.

    Desideriamo pertanto esprimere un sentito ringraziamento al Presidente Emiliano, all’assessore Capone e all’assessore Piemontese che hanno consentito di tradurre in Legge il lavoro frutto di un intenso confronto tra categorie e l’assessorato regionale  al turismo”.

  • Attivisti No TAP imbrattano e sfondano la sede del PD
    Sat, 16 Dec 2017 15:47:58

    Attivisti No Tap hanno deturpato, la scorsa notte, i vetri della sede del Pd di Martano, in via Roma, oltre a forzare la porta d’ingresso del locale con un calcio, anche se all’interno non sono stati compiuti atti di vandalismo. I vetri dell’ingresso della sede del partito sono stati imbrattati con scritte, realizzate con bombolette spray, e insulti contro il partito: l’accusa quella di essersi ‘venduto’ e di sostenere la realizzazione del gasdotto Tap, definita ‘un’opera illegittima’.

    Sono state affissi anchi dei fogli A4, e esposti all’esterno della sede Pd e in diverse zone del Paese; le stesse che pubblicizzano l’arrivo nel pomeriggio del vicemistro Teresa Bellanova per uno scambio di auguri. L’incontro si terrà nella sede del partito ed è stato confermato dal segretario cittadino Francesco Vitto.

    Quanto successo è stato denunciato ai carabinieri che hanno acquisito le immagini delle telecamere di videosorveglianza della sede del partito e di varie zone del paese.

     

  • Taurisano, il Presepe dei giovani
    Sat, 16 Dec 2017 15:19:52

    Il Presepe Vivente dei giovani giunge quest’anno all’unidcesima edizione. Il Presepe prenderà vita in un Palazzo storico e signorile situato in c.so Umberto I di fronte alla chiesa matrice, realizzato agli inizi del Novecento da famiglie borghesi del posto. Nei vari ambienti verranno rappresentate le scene tipiche del nostro Salento. Verrà utilizzato anche il caratteristico giardino interno opportunamente curato e valorizzato dai giovani e dagli adulti, mentre la visita al Presepe si concluderà nella meravigliosa grotta della natività ricavata dal recupero di una vecchia cantina con volta a botte, utilizzata in passato come deposito di olio, vino, cereali dalle famiglie del tempo.

    Il presepe aprirà nei giorni 25, 28 e 30 dicembre e 1 e 6 gennaio dalle ore 17,30 alle ore 21.

    Domenica 28 dicembre il Presepe verrà animato interamente dai bambini. L’area parcheggio è sul Largo Aldo Moro (area mercatale), mentre l’ingresso è su C.so Umberto I.

  • “Ciccio Prete” passa ad Acquedotto pugliese
    Sat, 16 Dec 2017 13:13:41

    Dal primo gennaio 2018 la gestione della condotta a mare e l’impianto sollevamento acque a servizio del depuratore di “Ciccio Prete”, che servono il Comune di Lecce e la zona industriale Lecce-Surbo, passeranno all’Acquedotto Pugliese, con notevole risparmio per le casse comunali.

    Un passaggio sollecitato da tempo dal Comune di Lecce, che si è realizzato definitivamente dopo un incontro con Aqp tenutosi a Bari nei giorni scorsi presso la sede dell’Autorità Idrica Pugliese, nel quale è stato stabilito il definitivo passaggio di competenze: al tavolo, per il Comune di Lecce, l’assessore all’Ambiente Carlo Mignone e il dirigente del Settore Ambiente Fernando Buonocore.

    Al Comune di Lecce Acquedotto Pugliese riconoscerà inoltre la somma di 423.776,42 per gli oneri di gestione sostenuti negli ultimi due anni. Al tavolo il Comune di Lecce ha chiesto ad Acquedotto pugliese anche la tutela dei due lavoratori che hanno finora garantito il servizio di gestione delle  due opere.

    “Si tratta di un importante obiettivo raggiunto, perché il passaggio di consegne era atteso da tempo ed era stato più  volte sollecitato dal Comune di Lecce negli ultimi anni  – dichiara Carlo Mignone Assessore all’Ambiente del Comune di Lecce – l’amministrazione sarà in questo modo sgravata dalle sostanziose spese di gestione e avrà a disposizione le consistenti economie che abbiamo ottenuto con il rimborso di quanto abbiamo anticipato finora”.

  • “Arriva Babbo Natale!”
    Sat, 16 Dec 2017 11:35:12

    Si conclude domenica la rassegna di spettacoli di burattini organizzata dalla libreria attiva “La Soffitta senza tetto”, con in programma alcune sorprese speciali per un gran finale!

    Alle 16:30 arriverà Babbo Natale in persona, che ha già prenotato il suo posto per assistere in prima fila allo spettacolo. Prima però saluterà tutti i bambini che vorranno incontrarlo, magari per confidargli il proprio desiderio più caro per Natale.

    L’incontro sarà allietato da musica natalizia live e cioccolata calda per tutti!

    A seguire, alle 17:30, l’ultimo appuntamento con i burattini di Micco e Macco, che in perfetta sintonia con il clima ormai di festa racconteranno la storia di “FAGIOLINO L’ELFO POSTINO”.

    L’ingenuo elfo di Babbo Natale cade nel tranello della malvagia strega dei ghiacci, che ogni anno cerca un modo per rovinare il Natale. Questa volta gli fa credere che a causa sua i bambini del mondo non riceveranno alcun regalo. Disperato per aver deluso il suo amato Babbo Natale l’elfo fugge. Babbo Natale però scopre la verità e parte alla ricerca del suo caro aiutante dimostrando che la magia del Natale non è solo fatta da regali materiali ma dall’affetto dei propri cari.

    Lo spettacolo è adatto ad un pubblico di bambini a partire dai 3 fino agli 8 anni.

    In conclusione non mancheranno le consuete letture animate, natalizie e non, e momenti di gioco e creatività.

    Il costo del biglietto per ogni singolo spettacolo è 5 euro.

  • Treno della memoria 2018: la Puglia sempre più presente
    Sat, 16 Dec 2017 09:03:14

    Mentre convinti movimenti neofascisti sono pronti ad organizzarsi negli hotel, si avvia ufficialmente la macchina organizzativa del Treno della Memoria 2018.

    Si terrà infatti a Lecce, nel corso del weekend e nei vari contenitori culturali, una due giorni dedicata alla formazione dei nuovi ‘educatori’, giovani ragazzi/e che accompagneranno, a gennaio, oltre 1200 partecipanti pugliesi a visitare i campi di Auschwitz e Birkenau.

    Il Treno della Memoria, promosso dall’omonima associazione nazionale impegnata nel sostegno ai percorsi di cittadinanza attiva e nella difesa della dignità e i diritti delle personenon è un semplice viaggio o una gita scolastica ma è un pellegrinaggio laico, uno spazio di conoscenza, un viaggio nella storia e nella memoria attraverso un percorso educativo che comincia a novembre e si conclude in primavera e riassumibile in tre parole chiave: Storia, Memoria e Impegno.

    Educare alla memoria e alla storia: è questo l’obiettivo costante del progetto che, per la 14ª edizione consecutiva, investe sulle nuove generazioni pugliesi attraverso la figura dell’educatore, storico punto di riferimento che affianca i partecipanti per l’intera durata del percorso.

    Come ogni anno dunque, 50 giovani volontari provenienti dall’intero territorio pugliese seguiranno lezioni specifiche e si cimenteranno in laboratori didattici e teatrali con il supporto dei docenti dell’Università del Salento e della compagnia di improvvisazione teatrale Improvvisart. Una preparazione necessaria e preziosa che servirà ai nuovi educatori ad affrontare al meglio le partenze previste per la Puglia nei giorni 19, 23 e 27 gennaio.

    Otto gruppi per ciascuna delle tre date: non a caso, la Puglia si conferma, in questi 14 anni come la prima regione tra tutte in termini numerici e  contribuisce a definire il Treno della Memoria uno dei progetti più importanti al mondo sul tema della memoria della Shoah.

    Il progetto, promosso dall’omonima associazione nazionale, si avvale del totale contributo dell’associazione culturale Tdf Mediterranea, da anni presente sul territorio in tema di legalità, mobilità e cittadinanza attiva.

    “Il prossimo anno sarà l’anniversario della vergognosa pagina che ha visto l’Italia promulgare la Legge sulla difesa della razza”- afferma il presidente del Treno della Memoria, il salentino Paolo Paticchio – “e la risposta istituzionale e sociale a 80 anni di distanza parla di un sistema Paese che non vuole più ripetere gli obbrobri del passato, impegnandosi attivamente nel presente”

    Negli anni il progetto ha ottenuto l’alto patronato del Presidente della Repubblica, il patrocinio del Parlamento Europeo e della Camera dei Deputati. Collabora stabilmente con ANPI, ANED, ANCI, Museo diffuso della Resistenza, Museo di Auschwitz e Birkenau, Museo Fabbrica di Shindler, Fondazione Museo Storico di Trento, Fondazione ex campo Fossoli, Istituto di cultura Italiana a Cracovia.

    Si coglie l’occasione per comunicare l’adesione all’iniziativa di domenica 17 dicembre proposta da A.N.P.I. contro ogni forma di fascismo.

  • “Papà mi ha picchiata!”
    Fri, 15 Dec 2017 16:02:47

    Ha chiamato disperata i carabinieri ed ha raccontato che il padre l’avrebbe picchiata.

    La vicenda riguarda una minorenne di un Comune della provincia leccese.

    I carabinieri fulmineamente in casa della giovane che poco prima aveva chiesto aiuto assieme ad un assistente sociale.

    I segni della violenza, evidenti sul volto della studentessa, hanno allarmato i militari che hanno ritenuto doveroso accompagnarla presso il “Vito Fazzi” per ulteriori accertamenti.

    Ai sanitari la ragazzina ha raccontato che quello non sarebbe stato il primo episodio di violenza nei suoi confronti ad opera del genitore.

    L’uomo è stato denunciato per maltrattamenti in famiglia e lesioni personali.

    La giovane malcapitata, dopo essere stata rincuorata dai carabinieri, è stata affidata ad una comunità protetta.

     

     

  • A Miggiano il primo evento funerario di Puglia
    Fri, 15 Dec 2017 16:00:01

    Il Quartiere Fieristico Miggiano ospita da oggi e fino a domenica 17  (dalle 9 alle 20) la Fia Expo Puglia 2017, il primo evento funerario in Puglia.

    Sin dalla nascita della FIA (Funerary International Association, Associazione Onorarie Funebri d’Europa )”, fanno sapere Marco Russo, Mattia Calabrese, Antonio?Orsi e Giorgio Carluccio, in prima linea nell’organizzazione dell’evento, “abbiamo sempre desiderato un ritrovo che funga da catalizzatore per espositori dell’arte funeraria, cimiteriale, floreale e le agenzie funebri che ogni giorno si trovano ad accogliere e vivere i loro clienti sul campo, creando così una sinergia vincente per entrambi le parti”.

    L’Expo riunirà presso il quartiere fieristico di Miggiano espositori (leader del settore) ed agenzie funebri da tutta Europa per un viaggio attraverso l’esposizione delle ultime novità, gare di saldatura, dimostrazioni, per rafforzare così le relazioni tra fornitori e agenzie, e vivere questo rapporto con una filosofia di collaborazione vincente.  All’evento funerario sono attesi oltre 50 espositori e più di diecimila partecipanti.

    La sola esposizione funeraria, secondo gli organizzatori non basterebbe e “per questo abbiamo inserito alcune competizioni per rendere la fiera più interattiva”.

    Una delle attività è proprio la gara di saldatura della cassa di zinco. Per il vincitore previsto un premio a sorpresa che verrà svelato qualche giorno prima della Fiera. I singoli partecipanti potranno dimostrare la loro bravura nella saldatura a caldo di cofani funebri.

    Prevista anche una dimostrazione di vestizione della salma. Il servizio di vestizione salme rappresenta il cuore del servizio funerario offerta dall’agenzia di pompe funebri.

    La vestizione della salma”, sottolineano gli organizzatori, “rappresenta un momento delicato e intenso, la fase di preparazione fra il trapasso, l’abbandono delle spoglie terrene, e la preparazione all’ultimo saluto dei congiunti. Essere attenti ai dettagli in questo compito delicato può fare la differenza oggi”.

    Ci sarà anche un dimostrazione di Tanatoestetica. Il servizio di tanatoestetica riguarda la pulizia, la toelettatura e la vestizione della salma.
    L’obiettivo è quello di consegnare ai parenti il corpo del loro caro senza le offese della morte: pulito, ben vestito, ricomposto (e in taluni casi anche parzialmente ricostruito, come nel caso di incidenti stradali). Tale servizio, secondo la Fia, “è molto apprezzato dalla parentela del defunto”.

    Fia Expo si tiene in tre giorni ricchi di esposizione delle novità dei leader del settore funerario italiano nel quartiere fieristico di Miggiano.

    Ogni giornata è composta da presentazioni professionali da parte di brillanti aziende italiane che trattano articoli come cofani funerari, auto funebri, fotoceramiche, urne, arredi funebri, attrezzature, articoli cimiteriali e articoli floreali.

    La fiera è progettata per “accompagnare il visitatore in un viaggio passo-passo attraverso ogni punto essenziale di un funerale: dalla vestizione della salma, alla sistemazione nel cofano e relativa saldatura, al trasporto del defunto durante la cerimonia e l’addobbo floreale”.

    Il programma del fine settimana: sabato 16 , dalle ore 9, apertura Fiera, dimostrazione di Vestizione Salma e dimostrazione di Tanatoestetica; domenica 17, dalle 9, apertura fiera; alle 11, gara di saldatura; alle 18 i ringraziamenti; chiusura Fiera alle 20.

  • In casa con armi e droga. 47enne ai domiciliari
    Fri, 15 Dec 2017 12:10:06

    A seguito di un attività investigativa, i carabinieri della stazione  di Collepasso, assieme ai colleghi del nucleo operativo Radiomobile della compagnia di Casarano, hanno arrestato Lidia Pellegrino, 47enne di Collepasso.

    Durante i controlli domiciliari i carabinieri hanno trovato nel giardino della signora un fucile da caccia “franchi ” calibro 12 con due colpi in canna. Dai controlli effettuati dai carabinieri è stato confermato che l’arma era stata rubata presso un’abitazione a Racale nel mese di Luglio 2016. Durante la perquisizione i militari hanno trovato anche un grammo di hashish in camera da letto. Il tutto è stato posto sotto sequestro.

    Pellegrino è stata segnalata alla prefettura di Lecce per uso non terapeutico di sostanze stupefacenti e per lei sono stati predisposti gli arresti domiciliari.

  • Tragico incidente sul viale: resta in carcere il 35enne
    Fri, 15 Dec 2017 10:56:40

    Resta in carcere il 35enne di origini bulgare Marin Traykov, arrestato per omicidio stradale con l’accusa è di aver provocato l’incidente in cui ha perso la vita Albino Saracino, 60enne, e in cui è rimasto gravemente ferito il figlio Davide.

    I legali del 35enne, gli avvocati Pinto e Dal Sant, avevano chiesto gli arresti domiciliari con l’applicazione del braccialetto elettronico. Per la gravità del fatto il gip Carlo Cazzella che ha convalidato il fermo dell’arrestato e confermato la custodia cautelare in carcere.

    Traykov aveva ricostruito in lacrime la tragica mattinata durante lo svolgimento dell’udienza di convalida dell’arresto la mattina del 13 Dicembre. I due viaggiavano a bordo di uno scooter di piccola cilindrata ed erano diretti verso la stazione ferroviaria quando, dopo aver svoltato, erano stati travolti dalla BMW in suo possesso su viale Marche, nei pressi dell’istituto scolastico superiore “Antonietta De Pace”.

  • Rapina alla stazione di servizio. Malvivente fugge con mille euro
    Fri, 15 Dec 2017 09:30:06

    Erano appena le 6.30 del mattino, il sole si stava alzando in cielo. A servire gli automobilisti mattinieri presso l’area di servizio Sogecarb di Galatone c’era soltanto un dipendente. Coperto in volto da una sciarpa, un soggetto a piedi è sbucato dalle campagne circostanti e tramite l’ausilio di una pistola ha minacciato l’operaio, strappandogli di mano il marsupio con il denaro. Il misterioso rapinatore, quindi, si è subito dileguato, facendo perdere le tracce.

    Sul posto per le indagini sono intervenuti i  carabinieri del Nucleo operativo radiomobile di Gallipoli e della stazione di Galatone che hanno acquisito le immagini dell’impianto di videosorveglianza installato nella zona. I filmati analizzati dai carabinieri non permettono di appurare se ad attendere il rapinatore ci fosse qualcuno con un veicolo o se ne avesse uno lui stesso.

    L’area di servizio, oltre ad essere sprovvista di un’ assicurazione contro questo tipo di eventi, questa mattina ha perso anche circa un migliaio di euro.

    Un mese addietro un evento simile è accaduto alla stazione di servizio Q8 di Casarano. In quel frangente il rapinatore aggredì la sola barista presente, spingendola nel bagno impugnando un’ascia, per poi sottrarre dalla cassa “solo” 300 euro.

  • Si fa cambiare 600 euro falsi fingendosi carabiniere. Denunciato 22enne
    Thu, 14 Dec 2017 18:08:44

    Fingendosi un carabiniere era riuscito a raggirare un commerciante facendosi cambiare sei banconote false da 100 euro l’una.

    In mattinata è stato denunciato L.G, 22enne di Andrano ma originario cataniese. Presentandosi come un carabiniere e con la scusa di cambiare banconote di grosso taglio con altre di taglio piccolo, il giovane riuscì a truffare un esercizio commerciale di Matino, in Via Roma.

    I fatti contestati risalgono al 6 Novembre scorso. Un’ indagine dei carabinieri della stazione locale di Matino ha consentito di appurare che le banconote erano palesemente false. il giovane truffatore è stato denunciato per “spendita e introduzione nello stato di monete falsificate”.

    I soldi falsi sono stati posti sotto sequestro.

    (immagine di repertorio)

  • Giustizia e verità: a Marilù Mastrogiovanni il Premio Giustolisi
    Thu, 14 Dec 2017 17:59:43

    La giornalista salentina Marilù Mastrogiovanni ha vinto la terza edizione del Premio Franco Giustolisi “Giustizia e verità”, ex aequo con la collega Valeria Ferrante.

    La cerimonia di premiazione si è svolta nella Sala dei Presidenti di Palazzo Giustiniani a Roma, alla presenza del presidente del Senato Piero Grasso.

    La giuria presieduta da Roberto Martinelli e composta da Daniele Biacchessi, Livia Giustolisi, Bruno Manfellotto, Marcello Masi, Enrico Mentana, Virginia Piccolillo, Marcello Sorgi, Luigi Vicinanza e Lucia Visca ha assegnato il Premio “Giustizia e Verità” a Marilù Mastrogiovanni per un’inchiesta in sei puntate  sulla sacra corona unita, che ha nel Salento una delle sue ramificazioni più subdole (http://www.iltaccoditalia.info/sacra-corona-unita-la-quarta-mafia), e perché, “nonostante la condizione di giornalista precaria, continua a informare combattendo contro le minacce della malavita organizzata che la costringono a vivere sotto protezione”.

    Valeria Ferrante, invece, per la sua inchiesta sui possibili inquinamenti delle Ong a causa delle connessioni con il traffico di migranti nel Canale di Sicilia documentando, per la trasmissione “Agorà” su Rai 3, le zone d’ombra del sistema dell’assistenza agli immigrati.

    Uno dei sei capitoli dell’inchiesta di Mastrogiovanni, intitolato “I tentacoli del clan Potenza sul Comune di Casarano e sul Basso Salento” è stato sequestrato e oscurato tre giorni fa dalla Polizia postale di Bari, su disposizione del gip Gallo del Tribunale di Lecce su richiesta della locale Procura.

    La Federazione nazionale della stampa e Assostampa-Puglia hanno chiesto l’intervento urgente del ministro di Giustizia Orlando in quanto la Costituzione italiana e il Legislatore nei casi di presunta diffamazione esclude la possibilità del sequestro per le testate. Il sindacato dei giornalisti ha parlato di grave e inquietante attacco alla libertà di stampa, parlando di “un provvedimento che riporta l’Italia ai tempi bui del regime fascista”.

    Marilù Mastrogiovanni e Livia Giustolisi

    Nel ricevere il premio dalla mani del presidente del Senato Piero Grasso, Mastrogiovanni ha dichiarato: “Il premio Giustolisi verità e giustizia dimostra, con la scelta delle inchiesta premiate, che ci sono ancora in Italia armadi della vergogna che non si vogliono aprire. Chi li apre, nell’interesse dei cittadini e per tutelare il loro diritto ad essere informati, paga un prezzo molto alto. Significa anche che abbiamo illuminato una zona d’ombra, quella della mafia pugliese, come nessuno aveva mai fatto prima e che bisogna continuare su questa strada. Io lo farò”.

    Come ogni anno il più importante premio italiano dedicato al giornalismo investigativo prevede diverse menzioni e riconoscimenti. Il premio speciale “Franco Giustolisi – Fuori dall’Armadio” è stato assegnato a Ilaria Bonuccelli “per aver, con la sua inchiesta originale sui call center, messo in moto non solo l’interesse del pubblico ma anche quello della politica fino ad arrivare a una legge che rafforza la tutela della privacy e dei cittadini”. Maurizio Molinari, ha vinto il premio per il libro inchiesta con “Il ritorno delle tribù” (Rizzoli); Ferruccio De Bortoli, il premio speciale della Giuria “Una vita per il giornalismo”; Fabio Isman, il riconoscimento “Per la difesa del patrimonio culturale”; Donatella Alfonso, vincitrice del premio “Memoria e verità” col libro “La ragazza nella foto” e Raffaella Calandra, assegnataria del premio “Voci dai fatti” per la trasmissione “Storiacce” su Radio24.     

    Il premio giornalistico intitolato a Franco Giustolisi, storico redattore de L’Espresso, è patrocinato dalla Regione Piemonte e sostenuta dal presidente del Senato, Piero Grasso.

  • Alessandro D’Alessandro incanta con l’organetto
    Thu, 14 Dec 2017 17:04:21

    Forte di una definitiva consacrazione conseguita, assieme a Canio Loguercio, con la Targa Tenco 2017 per il miglior album in dialetto, arriva anche in Salento Alessandro D’Alessandro, pronto ad incantare il pubblico con le magie del suo organetto che, tra le sue mani, assume sempre un respiro orchestrale, evocando – anche là dove non ci sono- trombe e tammorre, piano e chitarre, fino a spingere verso confini inusuali e insospettati uno strumento ritenuto a torto proprio ed esclusivo delle tradizioni popolari e delle aree rurali interne: uno strumento contadino, in altre parole, che in anni e in anni di “militanza sonora” D’Alessandro ha portato a dialogare con le sonorità e gli ambienti più disparati, dal jazz al rock, guadagnandosi sul campo riconoscimenti di critica e pubblico sempre più lusinghieri.

    Riduttivo, secondo Gabriele Frasca, ritenerlo “solo un virtuoso dell’organetto: ad ascoltarlo dal vivo non si hanno più dubbi, è la virtù di quello strumento in carne ed ossa”. Malgrado la sua giovane età, innumerevoli e tutte di grande profilo le collaborazioni maturate, da Maria Pia De Vito a Badara Seck & Farafrique, da Lucilla Galeazzi a Daniele Sepe, nonché i lavori con grandi del teatro e della cultura europea, da Eugenio Barba & l’Odin Teatret al Teatro Potlach, da Sonia Bergamasco a Franco Arminio. Oltre che a progetti speciali, come quello varato assieme a Loguercio con Canti, ballate e ipocondrie d’ammore di cui ha curato anche tutti gli arrangiamenti, è attualmente impegnato come Organetto solista e coordinatore artistico dell’Orchestra Bottoni, il cui disco d’esordio ha guadagnato il secondo posto al Premio Loano per la musica tradizionale ed è stato inserito nella rosa dei finalisti del Premio Tenco.

    La prima tappa del minitour salentino promosso dal cantautore Massimo Donno è questa sera presso Associazione Art&Lab “Lu Mbroia” a Corigliano d’Otranto, si proseguirà con la giornata di domani, 15 Dicembre a Lecce presso “Il Baroccio” a Lecce. Il 16 Dicembre l’appuntamento è a Nardò presso Arci Nardò Centrale e a chiudere le danze del minitour salentino sarà l’evento a Porto Badisco presso il “Bar da Carlo”

     

    Tutti i concerti inizieranno alle 21,30, tranne quello di Porto Badisco che sarà alle 18,00.

  • Tricase: il “Comi” alle origini del jazz
    Thu, 14 Dec 2017 15:38:58

    L’Open Day di domani (venerdì 15 dicembre) al Liceo Comi di Tricase avrà un finale particolarmente interessante e inedito. Dopo la consueta visita pomeridiana alle strutture e ai laboratori didattici da parte delle famiglie interessate all’iscrizione al primo anno dei ragazzi,  la scuola continuerà a restare aperta dopo le 20 per offrire nell’auditorium lo spettacolo “Alle origini del jazz”.

    Si tratta di un concerto con cinque musicisti e due voci narranti che ricostruirà il contesto socio-antropologico che è stato la culla della musica jazz. Partito da New Orleans come musica degli afroamericani, il jazz è diventato nel corso del Novecento un linguaggio universale. L’anno in corso è particolarmente caro  ai musicisti e agli appassionati di musica perché si festeggia il centenario della prima incisione discografica di jazz.

    Era il 1917 e il nome del gruppo era “L’original dixieland jass band”, guidata dal trombettista italo-americano Jack La Motta.

    A condurre gli spettatori in questo suggestivo viaggio musicale saranno alcuni tra i più brillanti e veterani musicisti pugliesi e una giovane vocalist: Mino Lacirignola, tromba e flicorno; Pino Picherri,clarinetto e sax; Renzo Bagorda, banjo; Muzio Petrella, contrabbasso; Patty Lomuscio, voce narrante/vocalist; Donato Chiarello, voce narrante.

    Nel corso della mattina, lo spettacolo sarà proposto agli studenti come tappa di un itinerario di educazione musicale ed estetica, che ha già toccato con grande gradimento la musica classica.

  • Feliz Navidad, Happy Christmas: Scorrano illumina il mondo
    Thu, 14 Dec 2017 10:07:22

    Le luminarie sono un’arte antica propria dello splendente Meridione Italiano. Questa tradizione, che ha le sue radici nella Festa Rinascimentale e Barocca Italiana, ha di recente acquisito lo status di simbolo della qualità del Made in Italy nel mondo. L’azienda salentina Marianolight se ne occupa da 120 anni ed ancora una volta, quest’anno è stata scelta per realizzare le luminarie da un marchio che ha fatto delle tradizioni del Sud Italia la sua bandiera.

    Fino al 28 dicembre 2017 Harrods, il grande magazzino del lusso in Brompton Road a Londra, è addobbato con le luminarie che la storica azienda salentina ha creato per Dolce&Gabbana: nel maestoso ingresso di Hans Crescent, ai suoi interni e all’esterno sul grande albero di Natale.

    La Marianolight si è dichiarata riconoscente a Dolce&Gabbana per la fiducia e onorata di presentare al mondo questa tipicità dell’artigianato italiano, di cui è rappresentate da ben 120 anni.

    A Madrid invece la porta magica ha incantato migliaia di spagnoli che hanno sfidato il freddo per ammirare con il naso all’insù uno spettacolo di luci, musica e colori. Mariano ha la capacità di riempire le piazze con le sue opere d’arte e la gente sembra apprezzare sempre di più questa arte tutta italiana, anzi tutta salentina.

    Anche l’Italia e le sue principali città sono illuminate dalla Marianolight: piazza di Spagna a Roma, piazza Castello a Torino, piazza della Scala e Palazzo della Rinascente in piazza Duomo a Milano, piazza della Repubblica a Varese dove un albero sorridente disegnato da un bambino da anni porta allegria e beneficienza nelle città che visita, ovviamente piazza Sant’Oronzo a Lecce.

    Il 6 dicembre scorso, mentre Milano si preparava a festeggiare il suo patrono e la prima della Scala, un fantastico albero di fuochi d’artificio commissionato da una delle aziende del lusso più prestigiose, la Bulgari, ha fatto esplodere i suoi coloratissimi fuochi per sancire il tradizionale inizio delle festività dei milanesi.

    Lucio Mariano è definito l’architetto mondiale delle luci e la sua azienda, la Marianolight, viene chiamata dai più grandi stilisti della moda, dalle aziende e dalle amministrazioni per allestire e creare le più belle opere d’arte luminose che ormai da anni illuminano le feste di tutto il mondo.

    Anche la De Cagna, protagonista delle splendide luminarie proprio la dove tutto ha origine, a Scorrano, ha esportato per queste feste di Natale il marchio Salento in tutto il mondo: da Kobe (Giappone) a Dubai (Emirati Arabi Uniti), ancora Londra e Dhuram (Inghilterra).

    Tornando nel Salento, a Scorrano è un mese colmo di  sorprese: fino al 6 gennaio un ricco programma coinvolge grandi e piccini: la Casetta di Babbo Natale e il villaggio: 200 metri quadrati di percorso organizzato, con molteplici attività e tante leccornie tra dolci, popcorn e zucchero filato.

    Prezioso lo spettacolo delle luminarie: le fontane danzeranno al ritmo delle luci, lungo una monumentale architettura realizzata dai maestri De Cagna.

    Nel rispetto delle tradizioni Scorrano riscopre i lumi di Santa Domenica e nei giorni 17, 25, 27, 28, 29, 30 e31 dicembre 2017 e 1 e  6 gennaio 2018, il simulacro di Santa Domenica resterà aperto.  A partire dal 15 dicembre, un mercatino caratteristico in cui si potranno degustare specialità gastronomiche tipiche.  Babbo Natale arriverà a bordo del suo trenino la notte tra il 24e il 25 e consegnerà i doni a tutti i bambini del paese.

    Il sindaco Guido Stefanelli ha già avuto modo di commentare come “Il livello d’eccellenza e prestigio raggiunto dalle nostre aziende locali, hanno permesso a Scorrano, di far crescere la propria immagine nel mondo, come capitale delle luminarie d’arte. De Cagna è motivo d’orgoglio, come una tra le massime espressioni in merito”.

     

  • Così rapinavamo i supermercati
    Thu, 14 Dec 2017 08:55:05

    Sono stati traditi dalle telecamere dei supermercati incriminati i due malviventi che durante la scorsa estate hanno messo a segno un gran numero di rapine in tutta la provincia di Lecce. Si tratta di Antonio De Luca, 26enne residente a Carmiano, già noto alle forze dell’ordine e Alessandro Cirfeta, 25enne, anche lui di Carmiano, incensurato.

    Il gip presso il Tribunale di Lecce, Dott. Carlo Cazzella su richiesta del Sostituto Procuratore della Repubblica D.ssa Francesca Miglietta ha emesso un’ordinanza di custodia cautelare in carcere per la banda. I due sono accusati di rapina e tentata rapina in concomitanza tra di loro.

    Ed è proprio assieme che nella scorsa estate i due malviventi hanno colpito più di 5 centri commerciali in provincia.

    Il primo colpo è avvenuto presso il supermercato “Mello” di Carmiano, i due irruppero nel negozio armati e sotto minaccia si fecero consegnare l’incasso della giornata: 2225 euro. il secondo colpo, alla “Dok” di Copertino, questa volta l’incasso fu di 981 euro. Il terzo ed il quarto colpo si svolsero nello stesso giorno e nella stessa città: infatti, i due rapinarono il supermercato “DiMeglio” e il supermercato “Eurospin” di Veglie dove ottennero in totale un ingente somma di denaro: 4935 euro. L’ultimo colpo condotto assieme fu al supermercato “DiMeglio” di Copertino, con un incasso di 1530 euro. 

    A carico solo di De Luca, già noto alle forze dell’ordine per precedenti di rapine ci sono ben sei episodi, tutti commessi in un solo giorno: la sera del 2 agosto scorso ha tentato di rapinare il supermercato Dok di Novoli e il Simply di Novoli e poi, non contento, riuscì a mettere a segno il colpo alla farmacia Greco di Novoli, al supermercato Conad di Campi Salentina, al supermercato Lidl di Campi Salentina e al Di Meglio di Trepuzzi. La raffica di rapina gli fruttò un bottino di quasi 6000 euro.

    Un provento di 16.116 euro, nel giro di pochi mesi. I provvedimenti sono scaturiti da una articolata attività investigativa dei carabinieri della compagnia di Campi Salentina con i colleghi della stazione di Carmiano e della tenenza di Copertino che, attraverso la visione delle immagini delle telecamere degli stessi esercizi commerciali e di quelle delle abitazioni private posizionate sulle vie adiacenti, sono risaliti all’identità dei due rapinatori.

    ECCO COME RAPINAVANO I SUPERMERCATI

    Inoltre, la mattina del 5 agosto, i militari della stazione di Carmiano e Veglie, hanno eseguito una perquisizione domiciliare  nell ’abitazione di De Luca (di proprietà della nonna paterna e di cui aveva la diponibilità) finalizzata alla ricerca di una pistola utilizzata il giorno precedente minacciare un 52enne pensionato di Carmiano, hanno trovato un giubbotto con cappuccio di colore rosso, riconosciuto come quello indossato durante la rapina al supermercato “Mello” di Carmiano.

     

  • Ubriaco contromano, piange e chiede perdono
    Wed, 13 Dec 2017 18:31:50

    Si è svolta in mattinata l’udienza di convalida per il guidatore indagato con l’accusa di omicidio stradale. Il terribile incidente si è verificato, nella prima mattinata di lunedì, sul viale Marche a Lecce. Marin Traykov, il 35enne di origini bulgare era alla guida della sua Bmw quando avrebbe provocato l’incidente in cui ha perso la vita Albino Saracino, 60enne, e in cui è rimasto gravemente ferito il figlio Davide.

    Traykov, assistito dagli avvocati Alexia Pinto e Alessandro Costantini Dal Sant, è comparso dinanzi al gip Carlo Cazzella. Tra le lacrime il 35enne, dopo aver chiesto perdono alla famiglia della vittima e chiesto notizie del ragazzo ferito, ha ricostruito la tragica mattinata. Ha affermato che stava facendo ritorno a casa, dopo essere partito dalla Germania (dove si era recato per il suo lavoro di import/export di auto) e di aver incontrato un amico bevendo assieme a lui un paio di bicchierini di whisky prima di raggiungere la sua abitazione a Calimera.

    Sul viale, dove stava procedendo alla velocità di 70 km/h si è trovato di fronte lo scooter che aveva appena svoltato. L’impatto è stato tanto violento quanto inevitabile. Il giudice, intanto, ha convalidato l’arresto e nelle prossime ore si pronuncerà sulla misura cautelare. I legali dell’indagato, gli avvocati Alexia Pinto e Alessandro Costantini Dal Santo hanno chiesto la sostituzione della misura del carcere con quella dei domiciliari.

    Nei prossimi giorni, il pm Emilio Arnesano dovrebbe conferire l’incarico ad un perito stradale per ricostruire l’esatta dinamica dell’incidente. Bisognerà verificare, anzitutto, se si sia trattato di un frontale o se lo scooter invece provenisse da una stradina laterale.

  • Italia del riciclo: la Fiusis tra le 10 eccellenze ecosostenibili
    Wed, 13 Dec 2017 18:11:39

    Sarà presentato domattina (14 dicembre) a Roma il rapporto L’Italia del riciclo 2017, unico dossier attualmente prodotto sulle attività di riciclo ecosostenibile in Italia, che ha inserito Fiusis tra le dieci best practice sul territorio nazionale che attuano buone pratiche e tecnologie di riciclo.

    Unica realtà del centro-sud a comparire nel report, l’azienda di Calimera viene descritta come “primo impianto di micro cogenerazione alimentato da legno vergine riveniente dagli sfalci della potatura degli ulivi, costruito nel Centro Meridione di Italia, che ha saputo recuperare uno scarto agricolo costruendo una filiera cortissima che garantisce il recupero delle ramaglie senza costi per i contadini. Tale modello di sviluppo ecosostenibile è finalizzato alla creazione di filiere agro-energetiche e, in un’ottica di Economia Circolare, si appresta anche a realizzare attività connesse di produzione di pellet e concimi bio”.

    L’Italia del riciclo è stato realizzato per l’ottavo anno consecutivo da Fondazione per lo sviluppo sostenibile e Fise Unire (Unione Nazionale Imprese Recupero), con il patrocinio di Ministero dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare e Ispra (Istituto Superiore per la Protezione e la Ricerca Ambientale). All’evento di presentazione interverranno Antonio Cianciullo (giornalista), Andrea Fluttero (presidente Fise Unire), Edo Ronchi (presidente Fondazione per lo sviluppo sostenibile), Marco Botteri (Ecocerved), Silvia Velo (sottosegretaria dell’Ambiente e della tutela del territorio e del mare), Simona Bonafè (europarlamentare, componente Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare), Alberto Cirio (europarlamentare, componente Commissione per l’ambiente, la sanità pubblica e la sicurezza alimentare), Laura Puppato (senatrice, componente Commissione XIII —Territorio, ambiente e beni ambientali), Massimo De Rosa (deputato, componente Commissione VIII — Ambiente, territorio e lavori pubblici), Rosanna Laraia (direttrice Centro nazionale per il ciclo dei rifiuti, Ispra).

    Marcello Piccinni

    Per Fiusis SrI ritirerà il riconoscimento l’amministratore Marcello Piccinni.

    Le altre nove aziende premiate, oltre a Fiusis, sono: Advanced Polymer Materials di Ferrara, Ecoplan — Revet Recycling di Milano, Biolectric Italia di Piacenza, Nera Spa di Bologna, Gruppo CAP di Assago, Iterchimica di Suiso, Saint-Gobain di Milano, 3C Filati di Montale e COM.I.STRA di Montemurlo.

    È con soddisfazione che abbiamo appreso che la Fiusis srl, impresa associata a Confindustria Lecce”, afferma il presidente Giancarlo Negro, “è stata inserita tra le dieci best practice, all’interno del rapporto “L’Italia del riciclo 2017” realizzato dalla Fondazione per lo sviluppo sostenibile e Fise Unire. Un riconoscimento che premia l’impegno dell’Azienda e del suo Amministratore, Marcello Piccinni, nella produzione di energia pulita nel massimo rispetto dell’ambiente. Giungano al collega Marcello Piccinni, ai soci e ai collaboratori della Fiusis srl i migliori auguri e i complimenti per questo ulteriore successo”.

  • Il villaggio di Babbo Natale: le iniziative
    Wed, 13 Dec 2017 17:50:50

    Lunedì 11 dicembre, alle ore 11, a Palazzo Adorno a Lecce, si terrà la conferenza stampa di presentazione dell’evento “Il Villaggio di Babbo Natale 2017”. L’iniziativa, giunta alla seconda edizione, si svolgerà a Calimera, in via Verdi (al coperto e ad entrata libera), per tutto il periodo natalizio ed è organizzata dell’associazione culturale “Ci siamo” di Calimera, con il patrocinio di Provincia di Lecce, Regione Puglia, Comune di Calimera e Protezione civile di Calimera.

    L’apertura sarà domenica 17 dicembre, alle 15.30, con partenza in corteo da Piazza del Sole, accompagnati da una band natalizia. Il Villaggio aprirà poi le sue porte al pubblico dal 20 al 30 dicembre (tranne il 28), dalle 16.30 alle 21,e poi l’1 gennaio, stesso orario, con la visita del Villaggio e tanti laboratori, spettacoli, canti, danza, tombolata, musica, film.

    Inoltre, dal 18 al 23 dicembre, il villaggio sarà aperto di mattina per visite guidate, a cui hanno già aderito numerose scuole materne ed elementari della provincia di Lecce e tre importanti realtà di Calimera: il centro diurno “Il Girasole” che si occupa di ragazzi e giovani diversamente abili, la casa di riposo e cura Athena e la Cooperativa Sociale Aurora, che offre servizi per l’assistenza giornaliera dei bambini. Prevista anche l’apertura straordinaria per gruppi.

    Interverranno per illustrare il ricco programma, la vice presidente della Provincia di Lecce Paola Mita e i rappresentanti dell’associazione culturale Ci siamo Gianluca Rosato (presidente), Fabrizio Aprile (vice presidente), Brizio Maggiore e Chiara Aprile (soci).

  • Sequestrati articoli di giornale “come nel ventennio”
    Wed, 13 Dec 2017 16:21:41

    “È grave e inquietante il sequestro preventivo di alcuni articoli del giornale on line “Il Tacco d’Italia”, disposto dal gip del Tribunale di Lecce su richiesta della Procura. Il provvedimento è motivato da una presunta diffamazione a mezzo stampa contestata alla direttrice della testata, Marilù Mastrogiovanni, per una serie di inchieste che coinvolgono una società che gestisce appalti di raccolta di rifiuti nel Salento.

    Senza entrare nel merito degli addebiti mossi alla collega per i contenuti degli articoli, che saranno oggetto di confronto in sede di giudizio, sconcerta il provvedimento di sequestro degli articoli “incriminati”. La Costituzione consente infatti tale provvedimento soltanto in pochissimi e ben definiti casi, fra i quali non rientra la diffamazione a mezzo stampa.

    Il pubblico ministero e il gip non hanno tenuto conto che i siti on line, se regolarmente registrati in tribunale, sono testate giornalistiche a tutti gli effetti, come peraltro più volte chiarito dalla Cassazione, e pertanto non possono essere sequestrate.

    Quello della Procura e del Tribunale di Lecce è un grave attacco alla libertà di stampa e all’articolo 21 della Costituzione, sul quale è auspicabile l’intervento del ministro della Giustizia, nelle forme e nei modi previsti dalla legge, perché si tratta di un provvedimento che riporta l’Italia ai tempi bui del regime fascista.”

    Lo affermano, in una nota, l’Associazione della Stampa di Puglia e la FNSI.

  • Concerto natalizio scuola media “Biagio Antonazzo”
    Wed, 13 Dec 2017 15:18:30

    Il 21 dicembre alle ore 17.00 nell’atrio della Scuola Secondaria di I grado “Biagio Antonazzo” a Corsano si terrà il Concerto Natalizio tenuto dall’orchestra “Biagio Antonazzo” formata dagli alunni di 2° e 3° classe che frequentano il corso musicale coordinati dai prof. Ciardo,Leone, Manzolelli e Papa. Nell’ambito della manifestazione sarà inaugurato il presepe realizzato dagli alunni; si esibiranno inoltre l’Orchestra Junior e il Coro Gospel. Alla manifestazione parteciperanno tutte le autorità.

  • Accende la sigaretta con bombola di gas in auto: ustionata!
    Wed, 13 Dec 2017 10:57:14

    In auto stava trasportando una bombola di gas quando ha acceso la sigaretta: un gesto costato caro ad una donna di Nardò rimasta sfigurata dalle fiamme.

    La donna aveva caricato in macchina una bombola di gas butano da 25 litri. Non accorgendosi di una perdita è bastato un gesto per  scatenare  l’inferno nell’abitacolo: accendendo una sigaretta, infatti, è stata investita da un’esplosione che le ha causato gravi ustioni al corpo e al volto.

    Sul posto, sono intervenuti una squadra dei vigili del fuoco per domare le fiamme divampate nell’auto assieme ad un equipe del 118 che ha trasportato la donna 54enne al “Perrino” di Brindisi dov’è tutt’ora ricoverata nel reparto Grandi Ustionati.

    Immagini di repertorio.

  • Matino: rifiuti abbandonati e pericolosi!
    Wed, 13 Dec 2017 09:47:04

    Il presidente della Sezione Sud Salento di Italia Nostra, Marcello Seclì, ha presentato una esposto ed una richiesta di intervento al sindaco di Matino, alla polizia munipale, ai carabinieri del Noe e alla polizia provinciale.

    Matino, 9 dicembre 2017, rifiuti abbandonati lungo la strada vicinale da Matino a Scotola

    Abbiamo effettuato nei giorni scorsi”, racconta Seclì, “l’ennesimo sopralluogo sulle strade strade comunali Scotula (detta Matino-Poggiardo) e Sferracavalli al fine di verificarne, anche a seguito di alcune segnalazioni pervenuteci, la reale situazione circa l’annoso problema dell’abbandono dei rifiuti speciali, pericolosi e tossico nocivi. Dal sopralluogo effettuato il 9 dicembre scorso è risultato che su vari tratti della strada “Scotula” sono presenti un gran quantità di rifiuti ingombranti, speciali, pericolosi e tossico nocivi (RAEE, cemento-amianto, scarti di lavorazione, pneumatici, inerti, ingombranti, ecc.) che hanno reso detta strada una vera e propria discarica; tali rifiuti abbandonati a bordo strada, ma anche in alcuni terreni circostanti, determinano un evidente inquinamento della aree interessate anche per il fatto che risultano presenti attività di combustione, forse per evitare che si possa risalire ai responsabili o per ridurne l’ingombro”.

    Anche per quanto riguarda la Strada comunale “Sferracavalli” Seclì evidenzia come lungo i suoi lati di essa siano “presenti in maniera diffusa rifiuti speciali e tossico-nocivi, se pur in minore quantità, che costituiscono comunque attività di inquinamento e degrado. Tale situazione, che purtroppo si ripropone da numerosi anni nonostante siano stati effettuati da parte della civica amministrazione interventi di bonifica, determina un evidente e grave effetto inquinante del suoli, delle falde acquifere e dell’aria, con una alterazione del paesaggio che risulta caratterizzato dal paesaggio degli ulivi e dalle tipiche costruzioni in pietra a secco (la “strada vicinale da Matino a Scotula” è un antico percorso che metteva in collegamento le Serre occidentali con quelle orientali del Salento) e determinando aggravi di spesa nelle casse comunali e una rilevante penalizzazione dei proprietari dei fondi rustici che non possono accedere normalmente nei propri appezzamenti e svolgere le normali attività agricole”.

    Matino, 9 dicembre 2017, altri rifiuti abbandonati lungo la strada vicinale da Matino a Scotola

    Nel denunciare “tale situazione di degrado”, il presidente di Italia Nostra ha presentato le seguenti richieste: “effettuare in tempi brevi le opportune indagini per verificare i responsabili dell’abbandono di tali rifiuti”; “convocare i proprietari degli appezzamenti prospicienti detta strada vicinale perché effettuassero un maggiore controllo del territorio e denunciare eventuali responsabili”; “rimozione dei rifiuti abbandonati per ridurre l’azione inquinante e rendere accessibile la strada per evitare danni a chi vi transita”; “collocare sistemi di rilevamento (foto-video trappole) nei punti strategici della strada in modo da poter sanzionare i responsabili dell’abbandono dei rifiuti (“il cartello segnalatore di una videocamera sembra solo formale”)”; “attivare un programma di informazione e di sensibilizzazione dei cittadini, unitamente ai Comuni di Parabita, Collepasso e Casarano, per favorire comportamenti civili e responsabili”; “attuare in tempi brevi gli Ecocentri per favorire forme di smaltimento dei rifiuti speciali in maniera appropriata in modo che non ci siano alibi per lo smaltimento di tali rifiuti in maniera indecorosa e irresponsabile”.

    Seclì a nome di Italia Nostra ha, infine, ribadito “la disponibilità ad eventuali incontri con l’amministrazione in modo che si possa avviare un percorso virtuoso per un generale risanamento ambientale dell’intero territorio comunale”.

     

     

  • Poggiardo: rimpasto… natalizio
    Wed, 13 Dec 2017 09:00:44

    Dopo la revoca attuata lo scorso 25 novembre, il sindaco di Poggiardo Giuseppe Colafati ha riassegnato le deleghe in seno alla maggioranza avvicendando l’ormai ex assessore Massimo Gravante con il consigliere Anna Celenia Solda.

    Una decisione presa dopo alcuni giorni di colloqui con i consiglieri del gruppo di maggioranza e la decisione di Gravante di rinunciare alle proprie deleghe (tra cui Bilancio e Sanità) per motivi personali.

    Per gli stessi motivi, nel corso del Consiglio Comunale tenutosi lo scorso 11 dicembre, Gravante ha formalizzato le proprie dimissioni anche da capogruppo di “Responsabilmente Avanti”, mentre il neo assessore Solda ha preannunciato la propria rinuncia alla carica di consigliere comunale liberando, di fatto, il posto al primo dei non eletti della lista uscita vincitrice dalle urne lo scorso 6 giugno 2016, Antonio Ciriolo.

    La composizione della nuova Giunta è ora la seguente: Damiano Cosimo Longo (confermato nella carica di Vicesindaco con deleghe a Personale, Organizzazione e Verde Pubblico), Marta Greco (assessore a Pubblica Istruzione, Politiche dell’Infanzia, Lavori Pubblici, Edilizia Scolastica, Politiche Sociali), Antonella Pappadà (assessore ad Ambiente, Contenzioso, Pari Opportunità, Politiche Comunitarie) e Anna Celenia Solda (Bilancio, Tributi, Attività Produttive, Commercio e Mercato Settimanale, Sport).

    Il Sindaco ha inoltre stabilito di avvalersi di due Consiglieri comunali per particolari esigenze organizzative, al fine di rendere più efficiente l’azione amministrativa conferendo loro apposite deleghe “ad argumentum”.

    Carlo Quaranta


  • A Noha esiste lo Scjakù...

    Categorie News


    Catalogati per mese:


    Gli interventi più cliccati

    Sondaggi


    Info


    Quanti siamo

    Ci sono  persone collegate

    Seguici sui Canali di

    facebook Twitter YouTube Google Buzz

    NOHINONDAZIONI

    Calendario

    < dicembre 2017 >
    L
    M
    M
    G
    V
    S
    D
        
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    13
    15
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31
                 

    Meteo

    Previsioni del Tempo