Il Gallo
http://www.ilgallo.it
Il Gallo

  • Sud Salento Area Interna di Puglia
    Tue, 17 Oct 2017 17:07:13

    La Giunta regionale ha riconosciuto oggi il Sud Salento, composto dai Comuni di Acquarica del Capo, AlessanoCastrignano del Capo, Corsano, Gagliano del Capo, Miggiano, Montesano Salentino, Morciano di Leuca, Patù, Presicce, Salve, Specchia, Taurisano, Tiggiano (Area Progetto), Casarano, Ruffano, Tricase ed Ugento (Area Strategica), seconda area interna di Puglia.

    I campi sui quali si punterà saranno i seguenti: la valorizzazione delle risorse naturali, culturali e sviluppo di un turismo sostenibile, capace di potenziare tanto le produzioni locali quanto il contesto architettonico, culturale, ambientale e paesaggistico con adeguate politiche di promozione; lo sviluppo di sistemi agro-alimentari adeguati e più efficienti capaci di migliorare il rendimento economico sul mercato dei nostri prodotti; interventi di efficientamento energetico e potenziamento delle filiere locali di energia rinnovabile; migliorare ed aumentare gli spazi per la generazione di iniziative imprenditoriali puntando così a un aumento della percentuale di occupati nelle imprese; creazione di un sistema di implementazione di idee imprenditoriali al fine di permettere una effettiva crescita lavorativa; integrazione dei servizi di mobilità al fine di ridurre le distanze.

    Habemus delibera!”, ha commentato il consigliere regionale Ernesto Abaterusso, “un risultato giusto e atteso da tempo che premia il lavoro portato avanti dai Comuni del Capo di Leuca i quali hanno lavorato a lungo per presentare alla Commissione guidata dall’ex Ministro Fabrizio Barca una proposta credibile che aprirà, da oggi, prospettive di sviluppo importanti per il futuro dell’intera area e avrà ricadute concrete su tutto il territorio e su quei settori considerati essenziali come salute, scuola e mobilità e che premia l’impegno di quanti hanno creduto in questo progetto e lo hanno sostenuto con determinazione sin dal primo momento. Un riconoscimento importante, da tempo auspicato, che oggi, finalmente, è realtà!

    Con questa Delibera di Giunta regionale”, continua il presidente Gruppo consiliare Articolo 1 – MDP, “siamo riusciti, dunque, ad aggiungere un tassello importante a favore dello sviluppo del territorio salentino che consentirà ai Comuni aderenti di attrarre investimenti e fondi europei con l’obiettivo di realizzare, nell’ambito della strategia Area Interna, progetti che puntino alla valorizzazione delle risorse esistenti in un’ottica di crescita, concorrendo allo stesso tempo anche a un obiettivo di sostenibilità e tutela del territorio e delle comunità locali.

    Il riconoscimento dello status di Area Interna”, conlude Abaterusso, “è un’opportunità importante che il Sud Salento ha fatto bene a cogliere per dare nuova vitalità a tutto il territorio e alle grandi potenzialità e risorse nascoste che, troppo spesso, restano inespresse”.

  • Picchia e ricatta debitore: arrestato
    Tue, 17 Oct 2017 16:26:04

    Tratto in arresto per estorsione Adriano Barbetta, 27enne di Cavallino.

    Insieme ad un altro uomo con uno stratagemma ha avvicinato una persona, costringendola a recarsi con lui  in aperta campagna. Lì lo ha percosso procurandogli contusioni varie (12 giorni di prognosi in ospedale), poi gli ha sottratto l’Atv Ford Mondeo chiedendo un’ulteriore somma di 200 euro quale pagamento per un precedente acquisto di droga.

    Le immediate indagini dei carabinieri hanno consentito l’arresto in flagranza di Barbetta dopo la consegna dei soldi da parte della vittima, nonché il recupero dell’Atv sottratta, all’interno della quale sono stati rinvenuti e sequestrati gr. 1,9  di cocaina suddivisa in 7 dosi e 728 euro in contanti.

    L’Atv e i 200 euro sono stati recuperati e restituiti alla vittima.

    Per l’arrestato, invece, si sono aperte le porte del carcere di Lecce.

  • Produzione e spaccio di erba: contadino nei guai
    Tue, 17 Oct 2017 15:54:46

    A Cursi arrestato un uomo di 53 anni arrestato in flagranza di reato dai carabinieri a conclusione di un apposito servizio finalizzato al contrasto della produzione e allo spaccio di sostanze stupefacenti.

    L’uomo finito in manette è Donato Chilla, contadino del posto, trovato in possesso di un involucro contenente gr. 45 di marijuana già essiccata, occultato all’interno della cucina della sua abitazione; all’interno del garage, invece, aveva: un frigo portatile in plastica con all’interno sei involucri contenenti complessivi kg. 1,916 di marijuana già essiccata; tre scatole contenenti complessivi gr. 986 di marijuana già essiccata; un involucro in plastica contenente gr. 177 (centosettantasette) di marijuana già essiccata; fasci di steli ed infiorescenze di marijuana già essiccata per complessivi kg. 12; una carabina ad aria compressa cal. 4,5 marca Norica di libera vendita e due balestre su cui sono in corso accertamenti; materiale idoneo (umidificatore e ventilatore) alla coltivazione delle piante di marijuana; materiale idoneo al confezionamento delle dosi di sostanza stupefacente; un furgone Volkswagen, di proprietà dell’arrestato, utilizzato per occultare ed essiccare la sostanza stupefacente.

    Inoltre, in località Fontanelle, presso il terreno agricolo utilizzato per la messa a dimora delle piante di marijuana, è stato rinvenuto e sequestrato il materiale utilizzato per la coltivazione delle stesse.

    Il contadino è stato sottoposto agli arresti domiciliari presso la sua abitazione.

  • Si getta dal terrazzo, carabiniere lo prende per le caviglie
    Tue, 17 Oct 2017 15:37:36

    Tentato suicidio a Tuglie sventato dal coraggio e dalla prontezza di un appuntato dei Carabinieri.

    Erano le 12,30 di ieri quando un uomo di 39 anni, nato a Casarano ma residente a Tuglie, celibe,  incensurato, in cura presso C.I.M. (Centro Igiene Mentale) di Gallipoli, si è barricato sul terrazzo della propria abitazione, minacciando di buttarsi nel vuoto.

    I carabinieri di Sannicola, intervenuti a supporto del personale sanitario, hanno tentato attraverso una sorta di negoziazione di farlo desistere.

    A quel punto un Appuntato scelto dei Carabinieri, con l’aiuto di un vigile del fuoco di Gallipoli, dopo aver forzato la porta d’accesso al terrazzo, ha bloccato per le caviglie l’uomo che nel frattempo si stava per lanciare nel vuoto. A seguito del suo intervento l’Appuntato dei Carabinieri ha riportato ecchimosi alla zona frontale sinistra e alla mano sinistra.

    Gli operatori sanitari hanno poi provveduto ad effettuare il Trattamento Sanitario  Obbligatorio nei confronti dell’aspirante suicida.

    Il comandante provinciale di Lecce, Colonnello Giampaolo Zanchi, si è subito congratulato con il carabiniere che con il suo provvidenziale intervento ha salvato la vita dell’uomo.

  • Ortelle: la Fiera di San Vito, la più antica di Terra d’Otranto
    Tue, 17 Oct 2017 15:06:10

    La manifestazione, che si fregia del riconoscimento di “Manifestazione Fiera Regionale” ed è annoverata tra le Fiere più antiche del sud Italia, ed è la più antica di Terra d’Otranto, è divenuta nel tempo un appuntamento imperdibile per espositori, produttori ed estimatori del maiale. Si è connotata sempre più negli ultimi anni per la carne di maiale di qualità Or.Vi., prodotta da animali allevati nel territorio di Ortelle e Vignacastrisi (da cui l’acronimo), con antiche tecniche di allevamento secondo un disciplinare a cui aderiscono l’Associazione degli allevatori di Ortelle, il Comune di Ortelle, la Facoltà di Medicina Veterinaria dell’Università di Teramo e la ASL di Maglie.

    Punto di forza e di garanzia per il consumatore è la filiera controllata per la produzione del maiale Or.Vi., che inizia dall’identificazione del capo e dall’accertamento dell’alimentazione utilizzata nei vari allevamenti e si conclude sul luogo di degustazione del prodotto finito, preparato e servito in molteplici modalità, dalle più tradizionali alle più originali, che ne valorizzano sapore e proprietà.

    Il presidente della Provincia di Lecce Antonio Gabellone ha dichiarato: “La Fiera di Ortelle è ormai una tradizione consolidata, che ripercorre la storia di una comunità e delle realtà limitrofe. Un plauso va all’amministrazione comunale, che ha avuto la capacità di valorizzare la propria storia, ma anche di innovare e offrire possibilità di sviluppo economico: la vecchia economia cittadina si è oggi trasformata in un modello intelligente, evolutosi nel tempo, senza perdere il raccordo con la propria storia”.

    Vorremmo che questa fiera diventasse il punto di riferimento per il settore agricolo e per la trasformazione di prodotti agricoli nel rispetto del territorio”, ha spiegato il sindaco di Ortelle Francesco Rausa, “questo sforzo si evidenzia attraverso l’attenzione che abbiamo nei confronti degli animali, il cui allevamento, il trasporto e le successive trasformazioni sono soggetti all’osservanza del disciplinare Or.Vi, ma anche con la presenza dello storico marchio d’area Salento d’Amare e dall’accordo del Comune con il Sac Terre Salentine, che porteranno in fiera le eccellenze della produzione enogastronomica locale e km. 0. Riportare, dunque, la fiera alle proprie origini, riscoprendo i prodotti della terra e dell’agricoltura locale”.

    Novità di rilievo di quest’anno é l’area dedicata a Salento d’Amare con aziende salentine di eccellenza e al Farmer Market del Sac delle Serre Salentine, frutto della collaborazione tra la Fiera e le due istituzioni.

    La Fiera di San Vito propone, infine un mix di eventi: incontri e dibattiti, su temi legati al turismo, all’ambiente, all’agroalimentare, alle tradizioni culturali con personalità di spicco della politica, della cultura e del mondo accademico.

    Spazio anche alla musica, che torna a “dialogare” con lo spirito antico della manifestazione, con la rassegna Storie&Cantastorie, che avrà come protagonisti tre  cantautori salentini come P40 (venerdì 20), Massimo Donno Trio (sabato 21) e Andrea Baccassino (domenica 22).

    L’apertura della Fiera, giovedì 19, come da tradizione, è dedicata alle musiche da banda eseguite dagli Amici della Musica.

    Attesal’VIII Concorso fotografico Fiera di S.Vito “Luigi Martano”, aperto agli amanti della fotografia che, entro le ore 13 di domenica 22 ottobre, presso l’Open space, dovranno consegnare le proprie foto scattate nei quattro giorni di Fiera. Alle 18,30, nel nuovo open-space dedicato a Luigi Martano, sarà effettuata la premiazione.

    Nei quattro giorni di Fiera, a cura della Pro Loco Ippocampo (333.2162144), sarà inoltre visitabile gratuitamente la Cripta della Madonna della Grotta: il 19 e 20 ottobre ore 18-23; il 21 e 22 ottobre 9-13/18-23.

  • SS 275 in Regione, si allunga il brodo
    Tue, 17 Oct 2017 14:25:14

    Al centro dei lavori della Commissione trasporti del Consiglio regionale della Puglia, oggi, il raddoppio della SS 275 Maglie-Leuca.

    L’assessore regionale ai trasporti, Antonio Nunziante, ha rassicurato tutti circa l’inizio dei lavori riguardanti il primo lotto del tracciato che andrà da Scorrano a Montesano, mentre il problema sussiste per la realizzazione del secondo lotto che terminerà a pochi km da Santa Maria di Leuca, per il quale si dovrà intervenire con un secondo progetto.

    Il primo lotto sarà ultimato entro i primi mesi del 2108, mentre per il secondo e ultimo tratto sarà necessario individuare un nuovo progetto, condiviso da tutte le parti.

    Le parti in causa si sono impegnate a riattivare una cabina di regia tra Anas, Regione e Comuni per stabilire modalità e tempistica di la riprogettazione che convinca tutti.

  • Camerata Musicale Salentina: 48° edizione
    Tue, 17 Oct 2017 12:38:06

    Si alza il sipario sulla nuova stagione della Camerata Musicale Salentina, che quest’anno celebra la sua 48° edizione.
    In attesa del concerto inaugurale di mercoledì 25 ottobre al Teatro Apollo che vedrà protagonista lo straordinario Elio, voce recitante e baritono ne “Il Flauto Magico”, grande anteprima a ingresso gratuito mercoledì 18 ottobre, nella Chiesa di San Matteo a Lecce, con l’Orchestra Sinfonica del Conservatorio “Tito Schipa”, diretta per l’occasione dal Maestro Giovanni Pellegrini, che eseguirà meravigliose musiche di Bizet.


    Pellegrini, nato a Polignano a Mare (BA), compie gli studi musicali presso il Conservatorio “N. Piccinni” di Bari. Formatosi alla scuola di composizione del M° Fabio Cellini, si avvia allo studio della direzione d’orchestra con i maestri G. Serembe, M. Atzmon e F. Nagy. Successivamente frequenta il corso triennale in direzione d’orchestra presso l’Accademia Musicale Pescarese sotto la guida del M° Donato Renzetti, conseguendo il diploma di alto perfezionamento. Giovanissimo entra a far parte dell’Orchestra del teatro Petruzzelli di Bari in qualità di primo trombone, collaborando con grandi direttori d’orchestra quali D.Gatti, D.Oren, D.Renzetti, Latham Koening, C.Franci, R.Giovanninetti, B.Aprea, ecc.

    Partecipando a varie tourneè internazionali, incidendo dischi e cd per la Sony, Fonit-Cetra e dopo anni di debutti e diplomi nel suo amato campo, vincitore del concorso nazionale a cattedra del Ministero della Pubblica Istruzione in musica d’insieme per strumenti a fiato presso i conservatori di musica di Stato, è attualmente titolare della cattedra di musica d’insieme per fiati e di musica da camera vocale e strumentale presso il Conservatorio di Musica “T. Schipa” di Lecce.


    Il programma musicale prevede 3 composizioni di Bizet:

    • Arlesienne, Suite I: Preludio, Carillon
    • Arlesienne, Suite II: Pastorale, Intermezzo, Minuetto, Farandole
    • Carmen, Suite I
  • Governo e trasformazione dei territori: Una prospettiva sociologica
    Tue, 17 Oct 2017 10:41:01

    Dal 18 al 21 ottobre si terrà a Lecce nell’ambito della “Settimana della sociologia” l’evento plurale “Governo e trasformazione dei territori – Una prospettiva sociologica” promosso dal Dipartimento di Storia, Società e Studi sull’Uomo e dai Corsi di Laurea in Sociologia e Servizio Sociale dell’Università del Salento.

    L’iniziativa rientra nel programma di una serie di eventi pubblici organizzati in parallelo su tutto il territorio nazionale con il fine di aprire un confronto aperto e partecipato, non accademico, tra la comunità sociologica e il territorio. L’intento delle associazioni e dei dipartimenti sociologici italiani è quello di rivolgersi alla cittadinanza, all’associazionismo e al mondo dell’Università attraverso appuntamenti di incontro e di dialogo in un cui confrontarsi insieme sul ruolo della scienza sociale, della ricerca e dell’innovazione per il governo e la trasformazione del territorio.

    Le giornate salentine toccheranno i temi propri della società globalizzata in una prospettiva attenta alla dimensione locale: dall’apertura della manifestazione con la presentazione di una ricerca nazionale sul lavoro nel Mezzogiorno (“Menti precarie e lavoro cognitivo. Le professioni intellettuali nell’Italia del Sud”, 18 ottobre, ore 19) alla chiusura dell’evento con un resoconto di buone pratiche nel rapporto tra Università e devianza sociale (seminario “Carcere e università”, 21 ottobre, ore 19); dalla discussione sulla nuova edizione del classico delle scienze della comunicazione “La spirale del silenzio” di Elisabeth Noelle-Neumann, Meltemi Editore (20 ottobre, ore 19) ad una riflessione sull’attualità della cultura giuridica di tipo sociologico (seminario “Giustizia, cultura giuridica e ricerca empirica”, 19 ottobre, ore 19). Il programma vedrà, inoltre, al suo interno due giorni di convegno nazionale dedicato a “Impresa sociale e innovazione. Nuove frontiere per l’occupazione dei giovani” (19 e 20 ottobre, aula Fermi di Ecotekne). Molti saranno gli ospiti che accompagneranno le diverse iniziative: docenti universitari, giornalisti, esponenti della società civile e dell’economia.

    “Queste giornate di incontro vogliono riflettere sul governo del territorio e sui fenomeni sociali in un momento nel quale la crisi economico-finanziaria dell’ultimo decennio ha determinato difficoltà e disorientamento nella vita quotidiana di molti cittadini – afferma il prof. Emiliano Bevilacqua, docente di Sociologia in UniSalento, che ha promosso l’evento insieme ai colleghi Mariano Longo, Fabio de Nardis, Sarah Siciliano, Marta Vignola, Luca Antonazzo e Federica Epifani. – La settimanaprosegue il sociologointende richiamare l’attenzione sul contributo che le competenze di tipo sociale possono offrire per comprendere la realtà circostante, ma anche per promuovere una crescita culturale e uno sviluppo sostenibile in grado di superare un modello socioeconomico ormai in crisi”.

  • De Santis indagato per evasione fiscale. Ma non è una battuta di Mudù…
    Tue, 17 Oct 2017 09:54:30

    È finito nei guai Uccio De Santis noto per i suoi spettacoli comici su Telenorba e in giro tra le piazze pugliesi.

    Il 52enne comico barese è indagato per evasione fiscale da 1,3 milioni di euro. Secondo l’accusa non avrebbe fatturato gran parte dei soldi incassati nei suoi spettacoli nel periodo compreso tra il tra il 2012 e il 2016.

    Secondo gli inquirenti il comico di Mudù De Santis  risultava socio e amministratore di una cooperativa e come tale incassava dai 70 agli 84 euro a serata mentre il resto dei soldi incassati erano assegni versati sui conti correnti della moglie. Così De Santis avrebbe aggirato il fisco d evitato di pagare le tasse.

    Nel 2012 l’artista avrebbe incassato oltre 360mila euro mentre nel 2013 avrebbe superato i 430 per redditi da lavoro autonomo, a fronte di una dichiarazione da lavoro dipendente inferiore a 9mila euro lordi per ogni anno.

  • Calamità naturale: pubblicato decreto Ministero
    Tue, 17 Oct 2017 07:37:02

    CALAMITÀ: COLDIRETTI PUGLIA, PUBBLICATA DECLARATORIA MINISTERO PER 180MLN EURO DANNI; ESTESO FONDO SOLIDARIETA’ ANCHE A COLTURE ASSICURABILI

     

    Pubblicato oggi il Decreto del Ministero delle Politiche Agricole di declaratoria per eccezionali avversità atmosferiche, in particolare gelate e nevicate, verificatesi nei territori della regione Puglia dal 5 al 12 gennaio scorsi.

    L’elemento essenziale ed assolutamente innovativo“, dichiara il presidente di Coldiretti Puglia, Gianni Cantele ,” è che l’accesso alle risorse del Fondo di solidarietà nazionale, grazie al pressing di Coldiretti, è stato esteso anche a beneficio delle colture assicurabili, che altrimenti sarebbero rimaste fuori dalle misure d’intervento. La straordinaria ondata di maltempo che ha colpito la Puglia con i danni di inusitata gravità a strutture agricole, produzioni arboree e in pieno campo e allevamenti con centinaia di animali morti, ha messo ancor più in evidenza la fragilità del sistema agricolo e ha reso non più differibile l’attivazione di una strategia normativa e tecnica utile all’immediato ripristino produttivo delle imprese colpite. Essere riusciti ad ottonere la declaratoria per tutte le province pugliesi è stato un atto doveroso d parte di tutto il sistema Puglia”.

    Dai sopralluoghi effettuati nelle 6 Province, secondo la nota della Regione, i danni ammontano a 180.696.550 milioni, con valori che superano il 30% della produzione lorda vendibile, valore percentuale minimo accertato che consente di accedere al Fondo di Solidarietà nazionale.

    L’estensione del fondo di solidarietà nazionale anche a beneficio delle colture assicurabili“, aggiunge Angelo Corsetti, direttore di Coldiretti Puglia, “che, altrimenti sarebbero rimaste fuori dalle misure d’intervento, è sicuramente un primo passo per aiutare gli agricoltori pugliesi che hanno subito ingenti perdite a causa della straordinaria ondata di maltempo del gennaio 2017. L’attivazione del Fondo consente alle imprese agricole danneggiate dagli eventi calamitosi di godere di tutti gli interventi di sostegno previsti a legislazione vigente come, in particolare, l’erogazione di contributi in conto capitale fino all’80% del danno sulla produzione lorda vendibile ordinaria, l’attivazione di prestiti ad ammortamento quinquennale per le maggiori esigenze di conduzione aziendale, la proroga delle rate delle operazioni di credito in scadenza, l’esonero parziale dal pagamento dei contributi previdenziali ed assistenziali propri e dei propri dipendenti e l’ottenimento di contributi in conto capitale per il ripristino delle strutture aziendali danneggiate e per la ricostituzione delle scorte eventualmente compromesse o distrutte”.

    In provincia di Lecce lo stato di calamità è stato riconosciuto per i Comuni di  Alliste, Arnesano, Carmiano, Carpignano Salentino, Castrignano De’ Greci, Cavallino, Copertino, Galatina, Galatone, Giuggianello, Guagnano, Lecce, Lequile, Leverano, Martano, Matino, Minervino Di Lecce, Muro Leccese, Nardò, Racale, Salice Salentino, San Pietro In Lama, Sanarica, Taviano, Trepuzzi, Ugento, Veglie.

  • Esibizione di Karate sui fili elettrici
    Mon, 16 Oct 2017 17:30:50

    Fermata un’ esibizione di Karate in Piazza Margherita a Trepuzzi. Un 49enne originario di Surbo, ha disposto sulla strada un tatami improvvisato assieme a delle casse audio per accompagnare la dimostrazione di una ventina di ragazzi con della musica. I cittadini, disturbati dal frastuono provocato dall’impianto audio hanno allertato immediatamente i carabinieri della stazione locale.

    I militari, insospettiti e non a conoscenza dell’esibizione, giunti sul posto hanno provveduto ad effettuare i dovuti controlli. L’accertamento ha permesso ai militari di capire che le apparecchiature elettriche non erano a norma e tutto l’impianto si presentava senza alcun tipo di misura di sicurezza. L’uomo era altresì sprovvisto di autorizzazioni al poter effettuare uno spettacolo del genere.

    Al fine di tutelare la sicurezza dei giovanissimi atleti e del pubblico circostante date le condizioni dell’impianto elettrico, i carabinieri hanno immediatamente provveduto ad interrompere il spettacolo. L’organizzatore è stato deferito in stato di libertà per aver organizzato al predetta manifestazione senza licenza.

  • Villa Sauli, iniziati i lavori dopo decenni di degrado e abbandono
    Mon, 16 Oct 2017 16:44:57

    Sono finalmente iniziati i lavori di messa in sicurezza e ritinteggiatura dell’immobile che da decenni deturpa il paesaggio della zona portuale di Tricase.

    L’immobile, il “fabbricato Sauli”, realizzato negli anni ’60 con finalità ricettive e mai entrato in esercizio, versa da decenni in uno stato di grave degrado, insieme al vasto giardino che circonda l’immobile, dove esistono pregevoli specie arboree oggi mischiate a diverse essenze infestanti dove si annidano animali di ogni genere.

    Uno dei primi atti del sindaco di Tricase Carlo Chiuri, era stato proprio quello di emettere, dopo l’insediamento, un’ordinanza che “obbligava i proprietari di Villa Sauli alla messa in sicurezza e la ritinteggiatura dello stabile. Oggi un vero pugno nello stomaco”.

     

  • Pistola in faccia: o la borsa o la vita!
    Mon, 16 Oct 2017 14:36:49

    Un violento assalto armato si è consumato in una strada di Galatina. Un macellaio del posto è stato derubato in pieno giorno. Intorno alle 13.30 l’uomo si stava recando in banca per depositare i guadagni di fine settimana quando si è ritrovato due banditi di fronte a bordo di uno scooter: volto coperto e pistola puntata in pieno viso, gli stessi hanno preteso da lui la consegna del denaro e al desistere dell’uomo hanno sparato un colpo di pistola, costringendolo alla consegna.

    Scippato via il bottino,che da una prima stima oscilla sui 7-8mila euro, i due sono fuggiti a bordo dello scooter, dal quale non sono mai scesi, e con il quale avevano effettuato la rapina.

    Il malcapitato ha cercato immediatamente aiuto e sul posto sono intervenuti i carabinieri e la polizia. Lungo le strade che circondano la cittadina sono stati allestiti posti di blocco per fermare i malviventi. Gli agenti del commissariato locale, guidati dal vicequestore Giovanni Bono, sono già al lavoro, ed hanno ascoltato la vittima della rapina e visionato i filmati dell’impianto di videosorveglianza della zona. Sul posto è stato ritrovato un bossolo calibro 7,65.

  • Giornata mondiale dell’alimentazione: il progetto dei ragazzi del “Galilei-Costa”
    Mon, 16 Oct 2017 10:35:58

    Sono gli studenti della classe 3°B indirizzo SIA dell’Istituto “Galilei-Costa” di Lecce e, come progetto scolastico, sono impegnati nel settore agroalimentare con la startup “Salento is Beauty-Food”. In occasione della “Giornata Mondiale dell’Alimentazione” della FAO, che ricorre oggi 16 ottobre, hanno voluto dare un personale contributo e hanno ideato uno slogan che recita “Non sfamare è peccato mondiale” ed un poster abbinato che rimarca graficamente il concetto di “peccato”.

    Il tema di quest’anno è “Cambiamo il futuro delle migrazioni. Investiamo in sicurezza alimentare e sviluppo rurale”.

    La FAO celebra la “Giornata mondiale dell’alimentazione” ogni anno il 16 ottobre, per commemorare la fondazione dell’Organizzazione nel 1945. Vi sono celebrazioni in oltre 150 paesi in tutto il mondo, e questo lo rende uno dei giorni più celebrati del calendario ONU. Questi eventi fanno opera di sensibilizzazione su tutti coloro che soffrono la fame e sulla necessità di garantire la sicurezza alimentare e diete nutrienti per tutti. Oggi, 16 ottobre, in occasione della cerimonia ufficiale che si terrà presso la sede centrale della FAO, il Direttore Generale della FAO sarà affiancato da Papa Francesco e dai Ministri dell’agricoltura che partecipano alle riunioni del Gruppo dei Sette (G7).

     

  • Furgone in fiamme: nessuna traccia di elementi sospetti
    Mon, 16 Oct 2017 09:21:52

    Un incendio è divampato nella scorsa notte a Racale, attorno all’una, le fiamme hanno avvolto un Daily Iveco, di proprietà di una piccola ditta di luminarie. Il veicolo, parcheggiato poco prima  di Via Isonzo, era di rientro da un comune limitrofo dove l’azienda aveva curato l’allestimento delle decorazioni luminose.

    Sul posto, assieme ai Carabinieri  ed i militari del Nucleo Operativo Radiomobile della Compagnia di Casarano, sono intervenuti i vigili del fuoco che hanno domato il rogo del furgone. Dopo aver assicurato la zona, i militari hanno eseguito un’ispezione dell’area per i dovuti rinvenimenti di tracce di benzina o elementi sospetti. Sotto setaccio vi sono i filmati ripresi dall’impianto di videosorveglianza installato nella zona, che saranno analizzati dagli investigatori per chiarire la dinamica dell’accaduto.

    Indagini in corso.

  • Videodanza a Marina Serra
    Mon, 16 Oct 2017 08:12:41

    Dal 16 al 19 ottobre, nell’ex casa cantoniera Celacanto di Marina Serra, in provincia di Lecce, si terrà la residenza poetica performativa di videodanza “Ojos de mar. Biografia dei confini“. Quattro giorni di sperimentazione e creazione collettiva di videodanza per la ricerca e la produzione di materiale artistico visuale, performativo e multimediale a cura della salentina Chiara Zilli (videomaker e danzatrice) e dell’argentina Ladys Gonzalez (videomaker e docente universitaria di Espressione Corporea). La residenza si concluderà giovedì 19 ottobre alle 21.30 con la proiezione finale del lavoro svolto.

    Organizzata dall’Associazione Flor Menudita, compagnia di danza e comunità aperta di danzatori, musicisti e sognatori e di tutte le persone che credono nelle potenzialità evolutive dell’essere umano attraverso la pratica artistica – propone di sperimentare in convivenza collettiva l’esperienza estetica. Un’esplorazione audiovisiva, fisica, poetica, personale e interpersonale in cui l’ambiente di Marina Serra sarà parte della creazione, inteso come un Essere in dialogo con la corporeità. L’obiettivo delle quattro giornate di lavoro è quello di dare vita a una geografia intima e collettiva, costituita di danza e di immagini in danza, prendendo come parametro il corpo quale territorio fisico, emozionale ed energetico.

    «Le domande di fondo che ci porremo sono: quale biografia racconta il mio corpo? E se il corpo è il mio territorio, dove iniziano e dove finiscono i suoi confini? Quali gli infiniti modi di abitarlo, esplorarlo, danzarlo, filmarlo? Anche il mare è il mio corpo? E il corpo dell’altro? E La chioma di un albero?», sottolinea Chiara Zilli, presidente di Flor Menudita. «I differenti contenuti che approcceremo saranno gli elementi nutritivi di una condivisione, di una messa in comune come faro che insieme risveglia e unisce. Il lavoro collettivo si condenserà in una performance in natura e in una performance di videodanza che condivideremo con il pubblico nella giornata conclusiva a partire dal tramonto». Il risultato del processo creativo di videodanza sarà parte del secondo Festival Internazionle Corporalidad Expandida di Buenos Aires, che diffonde e promuove il linguaggio del corpo nelle sue differenti espressioni artistiche, prendendo come campo di ricerca il corpo nel suo contesto attraverso lo sguardo della videocamera.

    La residenza sarà ospitata dall’ex casa cantoniera Celacanto, sede dell’associazione CoppulaTisa, che si trova nel bel mezzo del Parco naturale Otranto-Santa Maria di Leuca, a due passi dal mare in località Marina Serra. Con la sua piccola e suggestiva pineta Celacanto si apre all’accoglienza di giovani desiderosi di intraprendere un percorso di conoscenza, di crescita individuale e collettiva di cittadinanza attiva e solidale.

    L’argentina Ladys Gonzalez è videomeker e docente di Espressione Corporea, ricercatrice del linguaggio del movimento. Laureata in Artes Combinadas presso l’Unoversità Nazionale di Buenos Aires (Uba).Docente universitaria di ? Espressione Corporea presso l’Universtià Nazionale delle Arti (UNA). Si specializza in VideoDanza sociale e comunitaria, coordina residenze artistiche e performative di videodanza, coordina seminari di VideoDanza Sociale presso le comunità indigene della Provincia del Chaco, Argentina. Fondatrice e co-direttrice del Progetto Corporalidad Expandida (CE), Festival Cinematografico che riunisce seminari di videodanza sociale e produzioni audiovisive aventi come tema principale la corporeità e il linguaggio del movimento.

    La leccese Chiara Zilli è danzatrice, videomaker, insegnante di danza diplomata presso la S.P.I.D (Scuola Professionale Italiana Danza) di Milano. Dal 2010 intraprende un percorso personale volto alla ricerca della dimensione più umana e guaritrice del movimento e della danza attraverso esperienze come il programma Sat, Seeker After Truth di Claudio Naranjo (enneagramma della personalità), lo studio della danza persiana con la danzatrice e coreografa israeliana Miriam Peretz, della tecnica contemporanea con Giorgia Maddamma. Nel 2014 realizza Io Voglio le Ali Bianche, documentario incentrato sulla relazione tra vita e arte, in concorso al SalinaDoc Fest 2014 e presentato al Festival del Cinema Europeo 2015. Nel 2016 vince in co-creazione il bando di residenza artistica del festival BIDE (Barcelona International Dance Exchange), dando vita a Remix, presentato nell’ambito del GrecFestival presso La Caldera di Barcellona a luglio 2016. Attualmente si sta specializzando nella conduzione di processi corporali integrativi presso il centro Alas, Artes en Movimiento di Barcellona, diretto dal coreografo e terapeuta Andres Waksman, nel percorso Posgrado Cuerpo y Arte.

  • Tragico incidente in scooter, una 14enne e un 16enne in prognosi riservata
    Mon, 16 Oct 2017 08:10:44

    Il tragico evento accaduto in quel di via Ferdinando Vallese, in una notte drammatica, quella di sabato scorso, in una stradina di campagna che rasenta il territorio di Surbo e collega il centro commerciale Mongolfiera ed il capoluogo. Nell’incidente sono state coinvolte due autovetture e due scooter in una dinamica ancora tutta da chiarire.

    Alla guida due ragazzi: un 16enne, alla guida di uno scooter Piaggio 50, ed una ragazza di 14 anni che viaggiava con lui, entrambi leccesi. I ragazzi, a causa del forte impatto, sono stati sbalzati via con violenza dal sellone ed ora, a causa delle ferite riportate, sono ricoverati in prognosi riservata al “Vito Fazzi” di Lecce.

    Oltre ai due ragazzi leccesi, che si trovavano sullo scooter, è rimasta coinvolta anche una Hyundai Atos che ha riportato danni alla fiancata sinistra e rotto il finestrino del lato di guida. A bordo un 19enne di Lecce e un 18enne di San Cesario di Lecce (rimasti illesi).

    Gli altri mezzi coinvolti sono una Renault Clio, guidata da 19enne, con a bordo due giovani, e uno scooter Gilera guidato da un 15enne che è stato investito da alcuni pezzi staccatisi dopo l’impatto. Sul posto i carabinieri che dovranno stabilire l’esatta dinamica degli eventi al momento ancora confusa.

  • 19enne di Tricase arrestato per spaccio, nei guai anche una donna
    Sun, 15 Oct 2017 11:00:15

    I carabinieri di Tricase, coadiuvati dal nucleo cinofili, hanno arrestato perchè in possesso di stupefacenti, Manco Simone, nato in Germania, classe 1998, residente a Collepasso ma domiciliato a Tricase.

    I militari, che sospettavano l’attività di spaccio del ragazzo presso la propria abitazione, a seguito di una perquisizione hanno ritrovato 3g di cocaina e 7 dosi pronte per la vendita, 2g di marijuana, 1 bilancino di precisione, 2 coltelli e materiale di confezionamento.

    E’ stata anche deferita in stato di libertà una 23enne di Tricase, disoccupata, per gli stessi reati.

    Il giovane è stato sottoposto agli arresti domiciliari.

     

  • Dog Show: 1° mostra cinofila a Ruffano
    Sat, 14 Oct 2017 13:35:40

    Si terrà domenica 15 ottobre la prima mostra cinofila nella cittadina di Ruffano. Un giorno «totaldog» in cui sfileranno cani di tutte le razze e non. Organizzata da Agriturismo “La Fazenda” in collaborazione con l’organizzazione “Guardie ambientali d’Italia”.

    L’appuntamento è in Piazza Libertà, ore 14.00 Le iscrizioni sono aperte a tutti i cani di razza e meticci con o senza pedigrèe. Per i proprietari dei cani che intendono iscrivere cani sprovvisti di microchip, gratuitamente si provvederà all’inserimento del microchip prima della partecipazione alla mostra, per sensibilizzare la campagna contro il randagismo e l’abbandono. (presentare carta d’identità e codice fiscale). Informazioni: 3457823850

     

    PARTE DELL’INCASSO SARÀ DEVOLUTO ALLE FAMIGLIE SMA #facciamolotutti

  • Più veloce dei ricordi: VIII edizione “Scalata delle Veneri”
    Sat, 14 Oct 2017 12:03:44

    È iniziato il countdown per l’ottava edizione della “Scalata delle Veneri” organizzata dall’Associazione Sportiva Dilettantistica “Podistica Parabita” guidata dal presidente Antonio Leopizzi. La manifestazione 2017 si svolgerà domenica 15 ottobre nella “Città delle Veneri” e sarà valida come 12^ ed ultima prova del circuito SALENTO TOUR 2017 e si inserisce nel calendario “FIDAL” della Provincia di Lecce. Inoltre alla stessa è abbinata una camminata veloce non competitiva per cittadini e praticanti del walking. Il percorso gara di 10 Km partirà e arriverà nei pressi del Parco Comunale (60mt. s.l.m.), e si snoderà tra il centro storico, il “Parco Archeologico delle Veneri” (caratterizzato dalla presenza Grotta delle Veneri), la “Collina di Sant’Eleuterio” (200mt. s.l.m. punto più alto del Salento) e la macchia mediterranea con vista panoramica sul mare.

    Oltre 500 partecipanti provenienti da tutto il Salento si daranno appuntamento alle ore 7.30 con il ritiro dei pettorali presso il parco comunale. Alle ore 9.30 sarà prevista la partenza da via Coltura cui seguirà lo start per la camminata non competitiva, mentre alle ore 11 lo spazio sarà dedicato alle premiazioni. Quella di domenica, sicuramente sarà una data tutta da ricordare per la Città di Parabita poiché al termine della manifestazione gli organizzatori si ritroveranno presso l’atrio del Palazzo Comunale di via Luigi Ferrari, per l’inaugurazione della postazione del Defibrillatore Automatico Esterno.

    Proprio lo scorso 26 febbraio, gli informatori medici della provincia di Lecce in occasione della “Maratonina Salento d’Amare” che si tenne a Parabita, donarono un defibrillatore all’Associazione, in ricordo del compianto atleta Antonio Orsini, pilastro portante della Podistica, scomparso prematuramente lo scorso anno, durante la seduta di un allenamento. Dal palco delle premiazioni il presidente Antonio Leopizzi, affermò che quell’apparecchio elettronico non sarebbe rimasto a disposizione degli associati, ma reso fruibile per le emergenze di tutta la comunità.

  • Gioco d’azzardo: analisi nel Salento
    Sat, 14 Oct 2017 11:04:04

    Si è tenuto presso l’ex Convento dei Teatini un incontro sul tema della riorganizzazione del gioco legale recentemente varata dalla Conferenza Unificata Stato, Regioni, Autonomie locali. L’incontro, organizzato dall’Assessore alle Politiche Giovanili Silvia Miglietta, ha coinvolto attori a vario titolo impegnati nell’analisi e nella lotta al problema del gioco patologico d’azzardo (Gap), una nuova “dipendenza” che da anni è oggetto di studio da parte del Dipartimento Politiche Antidroga e che nel 2015 contava 12.300 pazienti in cura nelle strutture sanitarie e socio assistenziali.

    Presenti all’incontro Antonio De Donno, Procuratore della Repubblica di Brindisi e membro dell’Osservatorio permanente Eurispes su Giochi, Legalità e Patologie “Italia in gioco”, il vice questore Elena Raggio, il comandante della polizia locale Donato Zacheo, Serena Quarta per la Caritas diocesana, Luigi Russo presidente del CSV Salento e membro del Forum Terzo Settore e i rappresentanti dell’Istituto Eurispes che condurrà nei prossimi due mesi una ricerca sull’argomento nella città di Lecce.

    “Abbiamo accolto con grande piacere la richiesta di collaborazione da parte dell’Istituto Eurispes – dichiara l’assessore alle Politiche Giovanili Silvia Migliettache analizzerà, attraverso un’indagine quali-quantitiviva, il fenomeno del gioco legale nella nostra città con l’obiettivo di fornire uno strumento utile per la valutazione dello stato dell’arte e delle prospettive di un comparto che presenta numeri crescenti e preoccupanti in relazione alla salute dei cittadini. Questo incontro e il nostro impegno a collaborare a questa indagine rappresentano il primo passo verso la comprensione di un fenomeno che è opportuno controllare e che colpisce le fasce più deboli. Voglio ricordare che l’ammontare lordo della spesa nell’area del gamingche nel 2016 si è avvicinato ai cento miliardi di euroè aumentata progressivamente nel decennio della crisi economico-finanziaria. Abbiamo dunque il dovere di conoscere in maniera scientifica il problema, di analizzarlo e di contribuire a mitigare i danni sociali prodotti dalla ludopatia con politiche adeguate”.

  • Sua figlia è stata multata perchè senza assicurazione. Prepari 6.800 euro, arriviamo. Era una truffa
    Sat, 14 Oct 2017 09:22:53

    Alle 11,30 ca, un 77enne, vedovo, invalido civile, di Martano era stato contattato telefonicamente da un figuro presentatosi come un Carabiniere in servizio.

    Lo stesso aveva telefonato per informare l’anziano che la figlia era stata multata perchè sprovvista di assicurazione e, pertanto, richiedeva all’anziano di preparare una somma contanti, pari a € 6.800,oo, che avrebbe dovuto consegnare ad un (presunto) avvocato che da li a poco sarebbe passato a ritirarla.

    Poco dopo un signore si presentava per richiedere la predetta somma e, una volta entrato nell’abitazione, in un attimo di disattenzione dell’anziano, arraffava vari monili in oro ed altri oggetti preziosi. Prima del ritorno dell’anziano los etsso si era dato alla fuga facendo perdere le sue tracce .

    I carabinieri di Martano indagano sull’accaduto.

  • 15.253 idonei per la borsa di studio ma non ci sono i posti letto
    Sat, 14 Oct 2017 08:50:15

    In questi giorni sono state pubblicate le graduatorie per l’assegnazione di borse di studio e posto alloggio A.Di.S.U. per l’a.a. 2017/2018. Questi primi dati descrivono un quadro estremamente preoccupante: infatti, sono sempre più numerosi gli studenti e studentesse che, pur essendo idonei, non sono assegnatari di posto alloggio per via della mancanza degli effettivi posti letto. Il crescente aumento delle domande di borsa di studio impone un maggiore finanziamento per evitare gli idonei non beneficiari.

    Gli studenti richiedenti il posto alloggio quest’anno accademico sono circa 3000, a fronte di soli 1878 posti disponibili nelle residenze studentesche di Bari, Foggia, Lecce e Taranto, dunque sono circa 1114 gli studenti esclusi dal diritto al posto letto. Questi dati vanno di pari passo con il costante aumento degli affitti. Nell’ultimo anno accademico, il costo medio di una stanza singola per studente a Bari era di 226 euro, a Lecce di 186 euro e a Foggia di 189 euro. Si tratta di costi inaccessibili per molti studenti, senza contare che i canoni più bassi sono spesso lontani dai plessi universitari e mal collegati. Se pensiamo agli studenti con basso reddito, esclusi dal posto alloggio A.Di.S.U., questo mercato degli affitti sicuramente incentiva l’abbandono degli studi.

    In Puglia, accanto ai dati sui posti alloggio, anche le domande di borsa di studio hanno registrato un aumento: sono, infatti, 15.253 gli studenti richiedenti la borsa di studio, 9.457 studenti di anni successivi e 5.796 matricole. La platea è aumentata dunque di oltre 700 studenti, considerando che nell’a.a. 2016/2017 le domande sono state 14.530, nell’a.a. 2015/2016 sono state 10.853 (anno anomalo per l’effetto nefasto del nuovo ISEE) e nell’a.a. 2014/2015 circa 15.151 studenti hanno fatto domanda di borsa di studio. Senza un aumento rilevante delle risorse messe a disposizione dalla Regione Puglia sarà allarme, gli studenti rischiano di rimanere senza borsa a causa dell’insufficienza delle risorse ordinarie a raggiungere la copertura totale delle domande.

    Come se non bastasse, l’A.Di.S.U. Puglia è stata anche al centro di un fervido dibattito a proposito della nomina del nuovo Direttore dell’Agenzia. Da indiscrezioni, emerse a mezzo stampa, sembrerebbe che sia il Direttore dell’Università Telematica Pegaso il profilo individuato dal Presidente Michele Emiliano per assumere questa responsabilità. Certamente le problematiche e le esigenze per garantire concretamente il diritto allo studio ai giovani pugliesi non sono poche né semplici da risolvere, quindi, ci auspichiamo che tale profilo sia il più adatto a confrontarsi con questo piano, che impone numerose questioni imprescindibili nell’agenda politica dell’Agenzia. Ci chiediamo se la scelta di tale professionalità sia la più consona per entrare subito nel vivo di tali urgenze in questo periodo cruciale per le sorti del Diritto allo Studio, vale a dire quello in cui si
    gettano le basi per definire le risorse da usare per erogare borse e servizi, si pubblicano le graduatorie, si cominciano a erogare le prime borse.

    Il Diritto allo Studio deve essere priorità di questo Governo Regionale, particolarmente in quest’anno accademico in cui la situazione è emergenziale. Da tempo portiamo alla luce il problema della necessità di maggiori finanziamenti e posti alloggio,
    attraverso la campagna All In – Per il Diritto allo Studio , con la quale abbiamo chiesto che il numero degli alloggi sia adeguato al fabbisogno degli studenti. È ormai sotto gli occhi di tutti l’urgenza di politiche di rifinanziamento massiccio del diritto allo studio, a partire, certamente, da un maggiore investimento in Legge di Bilancio, ma anche un aumento delle risorse regionali per risolvere l’emergenza abitativa e per impedire che oggi, dopo anni in cui si coprono totalmente le domande
    grazie alle pressioni e mobilitazioni studentesche, il fantasma dell’idoneo non beneficiario di ripresenti in tutta la sua carica drammatica.

  • Arresto cardiaco improvviso: come comportarsi?
    Sat, 14 Oct 2017 07:40:26

    Immaginate di trovarvi davanti ad una persona che ha immediato bisogno di aiuto: si trova a terra, sembra incosciente e non si evidenzia alcun segno di vita. Chiamare i soccorsi pubblici è la prima cosa da fare ma come comportarsi nell’attesa del loro arrivo? I primi soccorsi possono essere tanto importanti da cambiare il decorso di un grave incidente. Se i testimoni di un arresto cardiaco iniziano la rianimazione cardiopolmonare (RCP) prima dell’arrivo dell’ambulanza, le possibilità di sopravvivenza della vittima aumentano di due/tre volte rispetto ai casi in cui la RCP non viene iniziata. Nel 70% dei casi l’arresto cardiaco è testimoniato da qualcuno che può iniziare la rianimazione. Tuttavia in Europa la RCP viene iniziata dai testimoni dell’arresto cardiaco soltanto nel 15% dei casi.


    Se riuscissimo ad aumentare la percentuale dal 15% al 50-60% dei casi potremmo salvare circa 100.000 persone all’anno.


    Italian Resuscitation Council (IRC) un’associazione scientifica senza scopo di lucro ed il SEUS 118 Lecce attraverso il suo Centro di Formazione “Leccesoccorso 118” hanno raccolto con entusiasmo l’invito dell’Unione Europea istituendo dal 2013 “Viva! – la settimana per la rianimazione cardiopolmonare”. Seguendo gli ottimi risultati ottenuti negli ultimi 4 anni, anche per il 2017 ha avviato una serie di iniziative volte a realizzare gli obiettivi di “Viva!” attraverso il coinvolgimento delle Istituzioni preposte alla cura della salute dei cittadini.


    L’ obbiettivo dell’associazione è la realizzazione di eventi volti a informare le diverse fasce della popolazione italiana circa la rilevanza dell’arresto cardiaco improvviso e l’importanza di conoscere e saper eseguire le manovre che possono salvare la vita di coloro che ne sono colpiti: manovre semplici, sicure, che chiunque di noi, anche senza una preparazione sanitaria specifica, è in grado di attuare.


    Gli istruttori e gli operatori del SEUS 118 e di varie Associazioni di Volontariato, saranno a disposizione dei cittadini:

    • Domenica 15 ottobre, a partire dalle ore 9.30, in Piazza Tellini , Gallipoli
    • Domenica 22 ottobre, a partire dalle ore 9.30, in Piazza San Oronzo , Lecce

    per insegnare le Manovre di Rianimazione Cardiopolmonare e le manovre di disostruzione delle vie aeree nell’ adulto ed in età pediatrica. Gli istruttori e gli operatori del SEUS 118 e di varie Associazioni di Volontariato saranno a disposizione dei cittadini nelle Scuole e nelle Piazze per insegnare le Manovre di Rianimazione Cardiopolmonare e le manovre di disostruzione delle vie aeree nell’ adulto ed in età pediatrica.

  • Maggioranza Lecce: sospesa la decisione del TAR
    Fri, 13 Oct 2017 16:37:05

    Sospeso il dispostivo del Tar Puglia. La composizione del consiglio comunale di Lecce resta invariata fino alla camera di consiglio dei giudici di Palazzo Spada. È quanto deciso dal Consiglio di Stato che ha accolto in queste ore la richiesta di sospensiva, presentata dai legali del centrosinistra, contro il dispositivo del Tar di Lecce, che ha cancellato il premio di maggioranza alla coalizione che sostiene il sindaco, Carlo Salvemini.

    Un atto che, in attesa delle motivazioni del tribunale amministrativo, pone un fermo ad ogni scossone nella vita politica leccese, sebbene poi il ricorso dovrà essere impostato e discusso nel merito. I termini entro i quali il Consiglio di Stato concederà l’udienza per la discussione dovrebbero essere di circa una settimana. La giunta di Salvemini è nel pieno delle sue funzioni e l’attività amministrativa prosegue regolarmente. Il primo cittadino rassicura la cittadinanza dopo il dispositivo del Tar che lo ha privato del premio di maggioranza e quindi di un sostegno ampio in consiglio comunale.

    L’amministrazione comunale è regolarmente al lavoro, la sentenza del Tar ha avuto effetti solo sul Consiglio e le Commissioni che ora hanno bisogno di una verifica nella loro composizione prima di adottare nuovi atti. Voglio per questo mandare un messaggio di tranquillità alla cittadinanza: a Palazzo Carafa non c’è alcun caos, né risulta tutto fermo. Al contrario, proprio perché sono estremamente chiari gli adempimenti ai quali siamo chiamati, l’amministrazione è impegnata ad assicurare la legittimità del proprio operato”.


  • A Noha esiste lo Scjakù...

    Categorie News


    Catalogati per mese:


    Gli interventi più cliccati

    Sondaggi


    Info


    Quanti siamo

    Ci sono  persone collegate

    Seguici sui Canali di

    facebook Twitter YouTube Google Buzz

    NOHINONDAZIONI

    Calendario

    < ottobre 2017 >
    L
    M
    M
    G
    V
    S
    D
          
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    10
    11
    12
    13
    14
    15
    16
    17
    18
    19
    20
    21
    22
    23
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31
             

    Meteo

    Previsioni del Tempo