Il Gallo
http://www.ilgallo.it
Il Gallo

  • Tricase Città di Sollievo
    Thu, 23 May 2019 17:55:45

    Questa mattina in vista della ricorrenza della 28ª giornata nazionale del sollievo (domenica 26 maggio), a Roma, nel corso di una conferenza di presentazione al Ministero della Salute è stato ufficializzato il riconoscimento di “Città del Sollievo” a Tricase. Alla conferenza indetta per l’iniziativa dei promotori (Ministero della Salute, Conferenza delle Regioni e delle Province autonome, fondazione nazionale Gigi Ghirotti) ha partecipato il sindaco Carlo Chiuri (nella foto grande in alto con il famoso soprano Chiara Taigi, il sottosegretario alla Salute Armando Bartolazzi e il presidente della Fondazione Ghirotti Vincenzo Morgante), a cui è stato conferito il prestigioso riconoscimento. Appresa la notizia, lo abbiamo raggiunto telefonicamente per  una breve dichiarazione, non appena atterrato all’aeroporto di Brindisi durante il suo viaggio di ritorno nel Salento: “A nome di tutta Tricase, che mi onoro di rappresentare, sono orgoglioso di questo riconoscimento per tutte le implicazioni che comporta”.

    È stato in pratica riconosciuto “l’impegno dell’amministrazione comunale nel promuovere politiche sociali e servizi alla persona rivolto a tutte le fasce della popolazione, in modo particolare per quelle più bisognose, più povere più fragili”, si legge nella motivazione della Fondazione.

    Prendersi cura, dare sollievo al dolore fisico, la sofferenza psicologica e spirituale, cercare di garantire la migliore qualità di vita possibile, costituiscono alcuni dei valori della mission della Pia Fondazione di Culto Ospedale “Card. Panico”, benemerito ente proponente del riconoscimento, che da più di cinquant’anni, attraverso la gestione dell’ospedale territoriale e più recentemente dell’Hospice Casa di Betania, ha contribuito a realizzare un modello di “Città della Salute” al servizio di quanti percorrono il tunnel della malattia e di coloro che affrontano la fase terminale della vita rispettandone sino all’ultimo la dignità.

    La Fondazione fa sapere anche di aver preso “atto dell’impegno informativo, partecipativo e formativo, richiamato nella delibera di giunta che attesta la volontà di diventare uno dei nodi proattivi di questo virtuoso rassemblement che unisce ad oggi 30 municipalità”.

    Le città aderenti alla rete delle “Città del Sollievo” hanno deciso di intraprendere questa buona pratica, promossa dalla Fondazione Nazionale Gigi Ghirotti, con il patrocinio dell’Associazione Nazionale Comuni d’Italia, fondata sull’impegno partecipativo, informativo e formativo delle municipalità nella promozione della cultura del sollievo, come anche propugnato dalla  “Giornata nazionale del sollievo”, l’ultima domenica di maggio di ogni anno (Direttiva Presidente del Consiglio dei Ministri 24.05.2001 in Gazzetta Ufficiale n.163 del 16 luglio 2001).

    Requisiti fondamentali sono l’avere sul proprio territorio realtà socio-sanitarie dedite alla ricerca, al ricovero, alla cura, all’accoglienza della persona sofferente distintesi nella realizzazione di progetti di umanizzazione delle cure e affrancamento dal dolore inutile e/o la presenza di associazioni di volontariato che rappresentano punti di riferimento tangibili e insostituibili nel “prendersi cura” della persona sofferente in tutti i suoi bisogni, la cui dignità è un valore inalienabile da rispettare sempre.

    La Fondazione, con il patrocinio dell’ANCI (Associazione Nazionale Comuni Italiani) riconosce l’attestato simbolico di “Città del Sollievo”, alle Città che si distinguono per il loro impegno partecipativo, informativo e formativo nella promozione della “cultura del sollievo” attraverso le associazioni locali di volontariato, le istituzioni sanitarie territoriali e scolastiche.

  • Salento in Bus: tutte le novità
    Thu, 23 May 2019 16:51:04

    Dal 1° giugno al 30 settembre, torna “SalentoinBus”, il servizio di trasporto pubblico estivo ideato e organizzato dalla Provincia di Lecce per assicurare la mobilità dei residenti e dei turisti su tutto il territorio salentino durante l’estate.

    Le novità dell’edizione 2019 sono state illustrate questa mattina, in una conferenza stampa a Palazzo Adorno, dal presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva e dal direttore generale dell’Ente Gianni Refolo.

    Quest’anno, le linee principali di SalentoinBus passano da 9 a 10 con l’introduzione di una nuova linea che transiterà nel Comune di Galatina (direzione Gallipoli, Pescoluse – Linea 109). Altre novità importanti,  la possibilità di acquistare il biglietto on line attraverso l’App MyCicero anche da sito web oltre che da smartphone, e la possibilità di acquistare un biglietto unico integrato su tratte disponibili sulla stessa piattaforma MyCicero.

    Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha evidenziato: “Anche quest’anno come Provincia siamo riusciti a confermare SalentoinBus, un progetto strategico fondamentale per il nostro territorio. Sappiamo che il Salento, rispetto alle altre mete turistiche italiane, continua ad avere un trend positivo di crescita di anno in anno. La possibilità di aggiungere al treno e agli altri mezzi su gomma, i mezzi di Salentoinbus, cin cui raggiungere le nostre mete più ambite, diventa un servizio in più che fa determinare la scelta di questo territorio piuttosto che di altri”.

    Abbiamo preso tutto ciò che di buono è stato fatto in questi anni”, ha aggiunto il presidente, “abbiamo confermato il periodo, per cui il servizio coprirà l’intera stagione estiva e abbiamo cercato di ottimizzarlo con alcune novità anche tecnologiche. Abbiamo aggiunto, in via sperimentale, la tratta che collega una delle città più importanti della provincia di Lecce e che era esclusa da questo percorso, che è la città di Galatina, perché questo è il senso di SalentoinBus. Noi lo immaginiamo come il modo per dare la possibilità a chi arriva a Brindisi o a Lecce, in aereo o in treno, di raggiungere le principali località balneari della costa salentina, ma al tempo stesso guardando al turismo culturale, che è in crescita, immaginiamo Salento in Bus come un servizio che trasporta i turisti che vengono qui anche per visitare i centri storici dell’entroterra e scoprire le bellezze  del barocco. Galatina è un centro importante per la storia e la cultura del nostro territorio. Inoltre, abbiamo introdotto la possibilità in più per gli utenti di fare il biglietto unico in qualunque luogo d’Europa o del mondo siano”, ha concluso Minerva.

    Il direttore generale Gianni Refolo si è soffermato su alcuni aspetti tecnici di Salentoinbus e sulle novità che lo riguardano in prospettiva, guardando all’intero sistema di trasporto pubblico locale: “Come Ente provinciale siamo in regime di proroga dei servizi fino a giugno 2020, quindi, il nuovo servizio della programmazione delle corse di Salento in Bus, pur avendo un’impostazione analoga a quella degli anni precedenti, ha necessità per forza di essere inserita in questo quadro complessivo del Piano di Ambito, che noi abbiamo già trasmesso alla Regione Puglia. Nella bozza di Piano, che abbiamo già predisposto, i servizi che già oggi facciamo sono stati inseriti stabilmente. Noi oggi facciamo 530mila chilometri con Salento in Bus nei quattro mesi estivi, ma abbiamo previsto l’inserimento stabile delle corse di Salento in Bus per circa 900mila chilometri”.

    L’estate prossima, quindi, SalentoinBus sarà articolato su 10 linee principali di collegamento tra il capoluogo salentino e le località costiere, integrate da altre 17 linee secondarie, che permetteranno di raggiungere praticamente tutto il territorio provinciale. La Provincia, inoltre, continuerà ad assicurare la copertura dell’intera stagione estiva, per cui il servizio di trasporto si snoderà per quattro mesi, dall’1 giugno al 30 settembre 2019.

    LE 10 LINEE PRINCIPALI

    Linea 101: Lecce – Torre dell’Orso – Otranto

    Linea 102: Gallipoli – Maglie

    Linea 103: Maglie – Santa Cesarea Terme – Castro – Marina di Andrano

    Linea 104: Lecce – Porto Cesareo – Gallipoli

    Linea 105: Otranto – Santa Cesarea Terme – Castro – Santa Maria di Leuca

    Linea 106: Lecce – Maglie – Otranto

    Linea 107: Lecce – Maglie – Tricase – Santa Maria di Leuca

    Linea 108: Lecce – Gallipoli – Santa Maria di Leuca

    Linea 109: Galatina – Gallipoli – Pescoluse

    Linea 110: Porto Cesareo – Riva degli Angeli

    Le corse sono state modulate in base a due periodi: bassa stagione (giugno e settembre, per un totale di 60 giorni) e alta stagione (luglio e agosto, per un totale di 62 giorni).

    Le linee principali che transitano a Lecce continueranno ad avere il capolinea presso il City terminal di Lecce (piazzale Carmelo Bene). Da qui sarà possibile raggiungere, con le navette disponibili o le linee urbane, gli aeroporti di Brindisi e Bari e la stazione di ferroviaria di Lecce. In questo modo il servizio si integra con i mezzi a lunga percorrenza.

    Da Lecce e da Torre Lapillo sarà possibile raggiungere San Pancrazio Salentino e la Valle d’Itria, utilizzando il collegamento di altri vettori (Fse e Stp Brindisi).

    Confermata la fermata ad Alessano, introdotta sperimentalmente lo scorso anno in occasione del 25° anniversario della scomparsa di don Tonino Bello che, in questo piccolo centro del Sud Salento, è nato ed è sepolto.

    Infine, sarà attivato un call center multilingue per fornire assistenza continua agli utenti, e degli infopoint dove si potranno trovare tutte le informazioni sulle linee e sugli orari di SalentoinBus 2019 (la gara per l’affidamento di questi servizi di informazione e assistenza è in corso di espletamento).

  • Rally del Salento: partenza e arrivo a Gallipoli
    Thu, 23 May 2019 08:16:01

    È Gallipoli la località scelta dall’Automobile Club Lecce come sede di partenza ed arrivo del “52° Rally del Salento”, in programma venerdì 31 maggio e sabato 1° giugno.

    Per l’organizzazione dell’evento, che da sempre rappresenta un punto di riferimento della specialità nel centro sud Italia continentale, il sodalizio leccese conta sul prezioso supporto di ACI Sport e Automobile Club d’Italia.

    La gara pugliese è la terza, dopo il “Mille Miglia” e l’“Elba”, delle sei valide per Campionato Italiano WRC, serie riservata alle più prestanti World Rally Car, le auto che corrono il Campionato Mondiale Rally.

    Rally del Salento 2018 – Foto A. Calsolaro

    Motivo in più per partecipare è il Coefficiente 1,5 (sono solo tre i rounds a coefficiente maggiorato) che permetterà agli iscritti di incamerare ben il cinquanta per cento di punti in più. Inoltre, il “Salento” 2019 è valido anche per la Coppa Rally di 7^ Zona con Coeff. 2, la Coppa Rally R1, il Campionato Interregionale Rally & Velocità e per i trofei monomarca “Suzuki Rally Cup”, “Michelin Rally Cup” e “Zone Rally Cup – Zona 7”, “Peugeot Competition Rally Regional Club – Zona 7”, “Campionato Sociale AC Lecce”.

    La costa salentina sud occidentale ed il Capo di Leuca saranno, dunque, le protagoniste dei 447,66 Km di percorso totale di gara con partenza ed arrivo/premiazione a Gallipoli – Area Portuale che il Rally del Salento lo aveva già ospitato (solo l’arrivo) 13 anni or sono.

    Sempre nella “perla dello Jonio” verrà allestito il Villaggio Rally che assolverà ad una doppia funzione: avvicinare alla specialità il pubblico e dare visibilità alle aziende del settore automotive.

    Percorso di gara impegnativo con 10 Prove Speciali programmate, per un totale di 109,71 Km.

    L’apertura delle ostilità è affidata alla Prova Speciale Spettacolo, con formula “ad inseguimento”, che si svolgerà la sera di venerdì 31 maggio sul tracciato della Pista Salentina di Torre San Giovanni, che sarà anche il centro nevralgico della manifestazione ospitando tutti i servizi ad essa connessi (direzione gara, segreteria, ufficio stampa, crono, …) oltre a tutti i parchi assistenza e riordini.

    Albertini-Fappani vincitori del Rally del Salento 2018 su Ford Fiesta – Foto A. Calsolaro

    Saranno decisivi i tre “passaggi” sulle splendide ed impegnative P.S. “Palombara” e “Ciolo” a ridosso, rispettivamente, dei Mari Jonio ed Adriatico e su quella di “Specchia”, ultima propaggine delle serre salentine.

    Lo shakedown, il test con le auto in configurazione “gara”,

    è fissato per il venerdì mattina (31 maggio) a Marina di Pescoluse.

    Altre due manifestazioni, come già accaduto in passato, si affiancheranno alla gara maggiore: il “2° Rally Storico del Salento”, valido per il Trofeo Rally 4^ Zona ed il “3° Raduno Storico del Salento”.

    Sul prossimo numero de “il Gallo” (in distribuzione da venerdì 31 maggio) potrete trovare tutti i dettagli, gli orari e le ultime news inerenti il 52° Rally del Salento che verrà seguito, con highlights, servizi in diretta e differita, da MondoRadio e Radio Aurora.

    Gianluca Eremita

  • Tricase, accoglienza: l’esempio è giovanissimo
    Thu, 23 May 2019 07:39:27

    Una inedita conferenza stampa è convocata per giovedì 23 maggio, alle ore 17, presso l’atrio del LiceoG. Stampacchia” di Tricase (Piazza Galilei, 1).

    Negli scorsi mesi, studenti e studentesse del PON “Noi, nel mondo per il mondo. Modulo identità, alterità, globalità” hanno ascoltato la storia di Bah, un ospite dello Sprar di Tricase, gestito da Arci Lecce: dalla fuga dalla Guinea Conakry alla positiva accoglienza nel Salento, passando per la drammatica esperienza del viaggio attraverso il deserto e la Libia.

    Le sue parole”, spiegano gli studenti, “ci hanno portato ad approfondire temi come l’emergenza sanitaria dell’ebola, le mutilazioni genitali femminili, lo sfruttamento della bauxite, le devastazioni sociali e del territorio. Così è maturata, in noi, l’impellenza di raccontare, agire, coinvolgere. Vogliamo”, aggiungono, “che la nostra esperienza diventi patrimonio collettivo. Vogliamo che il nostro messaggio si diffonda il più possibile, stimolando nuove forme di impegno e partecipazione. Abbiamo per questo deciso di non fare la “classica” presentazione dei risultati di un progetto didattico, ma, grazie alla collaborazione della redazione de “Il Gallo”, di convocare una conferenza degli attori locali del mondo informazione, consapevoli di quanto sia importante il ruolo dei media per far emergere una consapevolezza nuova rispetto a temi decisivi per il futuro dell’umanità”.

    Nel corso della giornata, sarà annunciata la prossima uscita di un racconto sulla vita di Bah e, soprattutto, un appello, in linea con quanto già previsto in una recente risoluzione del Parlamento Europeo, “affinché vengano delineate nuove forme di tutela per quanti sono costretti a lasciare il proprio Paese a causa dei cambiamenti climatici e di disastri ambientali”.

    Si tratta di una questione di primaria importanza per l’Italia, l’Europa, il mondo intero, come dimostrano studi scientifici e documenti ufficiali di livello internazionale.

    Alla conferenza stampa saranno presenti, oltre ai docenti Irene Turco e Maria Luisa Zippo, gli operatori dello Sprar di Tricase, che hanno condiviso l’intero percorso PON, mettendo a disposizione degli studenti strumenti didattici, riflessioni, esperienze sul campo.

    Chiunque lo vorrà, scaricando gratuitamente l’AppRadio Waves Tricase” da Apple Store e Play Store, potrà seguire la conferenza stampa in diretta.

  • Una App per non usare le App
    Wed, 22 May 2019 18:11:42

    Più di cinquemila euro in meno di un mese e mezzo per finanziare la realizzazione di una app che ha l’obiettivo di… non fare usare le app. Il progetto si chiama “9seconds” ed è firmato da un gruppo interdisciplinare nato nell’ambito del “Contamination Lab” dell’Università del Salento, un laboratorio per diffondere tra studenti e laureati la cultura imprenditoriale e la capacità d’innovazione. Un successo annunciato per Luca Podo e Benito Taccardi, laureati in Ingegneria dell’Informazione, Alessandro Colonna, dottore in Scienze della Comunicazione, e Davide Margarito, grafico pubblicitario, che hanno visto l’idea diffondersi rapidamente tra pubblico e addetti ai lavori fino al finanziamento al 108% di quanto richiesto attraverso la piattaforma di crowdfunding Eppela. Grazie al cofinanziamento di PostePay Crowd, più di 10mila euro sono adesso a disposizione per la realizzazione della app.

    «La soglia di attenzione di un pesce rosso è di 9 secondi. Secondo uno studio condotto da Microsoft in Canada, l’uso eccessivo dello smartphone ha abbassato la nostra ad appena 8 secondi. Non è possibile, ci siamo detti, dobbiamo fare qualcosa». È così che è nata l’idea di “9 Seconds”, spiegano i giovani clabber, una app già pronta in versione test che punta proprio a combattere la dipendenza da smartphone “premiando” gli utenti per il tempo passato offline. Due o più giocatori potranno competere nella sfida di riuscire a non usare lo smartphone il più a lungo possibile. «L’idea, insomma, è quella di mettere in pausa il dispositivo nei momenti in cui è richiesta più concentrazione, come lo studio, il lavoro o quando si è al volante, o nei contesti in cui è preferibile socializzare: quando si esce o quando si mangia in compagnia presso un ristorante, un pub o una pizzeria». Non per niente, tra i sostenitori del progetto anche diverse imprese nel settore della ristorazione, che metteranno a disposizione premi e sconti per gli utenti “vincitori” delle sfide tramite app.

    Per l’elaborazione del progetto, il gruppo è stato seguito dai docenti UniSalento Valentina Ndou (mentor nella definizione e nel disegno del modello di business) e Luigi Patrono, e da Pasquale Stefanizzi, esperto in finanza innovativa e consulente finanziario d’impresa, facilitatore didattico del CLab.

    «All’interno del Contamination Lab puntiamo sui giovani talenti motivati», sottolinea la professoressa Giusy Secundo, coordinatrice del CLab assieme al Delegato del Rettore alla Ricerca Giuseppe Maruccio, «Le smart technology sono una delle aree nelle quali il CLab punta a sviluppare i progetti innovativi. Nel CLab gli studenti vivono in un ambiente informale, nel quale i docenti diventano mentor e coach del loro percorso. L’adozione di metodologie di apprendimento basate sullo sviluppo di progetti d’impresa, la creazione delle soft skill così fondamentali in tutti i contesti di lavoro, e infine la motivazione e la dedizione dei team di lavoro interdisciplinari sono gli elementi alla base per costruire il futuro dei nostri giovani».

    Sito web: www.9seconds.it

  • “La rinascita” al Callistos di Tricase
    Wed, 22 May 2019 15:00:39

    A Tricase la presentazione del libro autobiografico di Maria De Giovanni intitolato “Sulle orme della sclerosi multipla – La rinascita” (Graus Edizioni) che ha ricevuto una serie di riconoscimenti.

    Su tutti l’Encomio del Presidente della Repubblica Mattarella: “Sono venuto a conoscenza dell’operato della signora De Giovanni che, con energia e impiego, si dedica alla divulgazione della propria esperienza esistenziale. Il contributo appassionato della signora è prezioso perché richiama noi tutti alla riflessione e all’attenzione solidale verso il prossimo”.

    Appuntamento dalle 18,30 di questo pomeriggio nella sala convegni dell’Hotel Callistos.

    La serata è organizzata dall’International Inner Wheel Club di Tricase – Santa Maria di Leuca e gode del patrocinio di Regione, Provincia e dal Comune di Tricase.

    Dopo i saluti della presidente Tina De Francesco, il direttore di Telerama e presidente di “Cuore amico”, Paolo Pagliaro dialogherà con l’autrice.

  • Il Salento sotto la lente del FAI
    Wed, 22 May 2019 08:15:36

    Luoghi del cuore è una mappa variegata e sorprendente, formata da siti legati alla nostra identità e alla nostra memoria. Piccoli o grandi, famosi o sconosciuti, questi luoghi ci emozionano e ci raccontano la nostra storia personale.

    37.200 luoghi oggetto di segnalazione costituiscono una preziosa mappatura spontanea di luoghi tanto diversi tra loro quanto amati, fatta di paesaggi e di palazzi storici, di chiese e di castelli, che rende “visibile” il sentimento profondo, che lega le persone ai territori dove vivono e dove hanno vissuto esperienze importanti della loro vita.

    Le segnalazioni fatte al FAI dai nostri luoghi sono numerose.

    La Chiesa Madre di Seclì, presumibilmente del 1300, abbandonata a se stessa da anni, adiacente al Palazzo ducale.

    Il Castello Baronale di Neviano, voluto nella prima metà del XV secolo da Giovanni Antonio Orsini Del Balzo per difendere l’abitato dalle incursioni nemiche provenienti dal mare e dalle vallate circostanti.

    O come il Sedile di Galatone, ubicato nella centralissima piazza Costadura, dove fu sede della pubblica amministrazione fino al 1880.

    Ed anche ad Aradeo, con il palazzo baronale “Tre Masserie” (foto grande in alto). Edificato nel XVI secolo, che include anche la masseria “La Corte”, costruita tra la metà del XVII e la metà del XIX secolo, che include una piccola cappella, completamente abbandonata da anni. Ma anche la piazzetta “Grassi” la cui colonna di San Giovanni Battista, sita al suo centro, è stata interamente costruita in pietra leccese e venne eretta nel 1658 da Frà Giovanni da Napoli, unico monaco olivetano feudatario di Aradeo. Il monumento godette per circa un secolo del diritto d’asilo di cui poteva beneficiare chiunque fosse perseguitato dalla legge, qualora fosse riuscito ad aggrapparsi alla colonna prima dell’arresto.

    Con queste segnalazioni la comunità s’impegna, sperando anche nell’impegno collettivo volto a tutelare questi “beni minori”, a dare luce a questi pezzi di storia che altrimenti andrebbero a finire nel dimenticatoio vittime del tempo che passa inesorabile.

    Roberto Meli

  • Bellezza e design: eccellenze salentine
    Wed, 22 May 2019 07:53:38

    Serata internazionale dedicata alla moda a Francavilla Fontana che ha visto protagoniste le allieve dell’IISS Don Tonino Bello di Tricase – Alessano, indirizzo “Industria e artigianato per il Made in Italy”.

    Una kermesse di moda dedicata a un grande del panorama del fashion: Karl Lagerfeld, stilista tedesco dallo stile elegante, raffinato, sognante e sublime. Così a tre mesi dalla dipartita la Maison Nichi Falco ha organizzato un omaggio all’impareggiabile maestro per ricordarne il brio e il genio.

    A sfilare 60 modelle per un evento senza eguali e che si è svolto al cospetto di Palazzo Salerno, storica dimora di Francavilla Fontana in cui ha sede la Maison.

    Nel corso della manifestazione giovani stilisti in erba provenienti da scuole di moda provenienti da tutta Italia, con le loro creazioni, hanno concorso ai premi messi in palio per la serata.

    Ad omaggiare Karl anche l’Accademia New Style che ha proposto delle creazioni delle sue allieve stiliste che hanno sfilato per l’importante ricorrenza e, in qualità di membro della giuria, ha proposto uno stage per coltivare il talento degli allievi stilisti.

    Una serata dunque dedicata alla moda, la bellezza, allo stile. Tutte caratteristiche peculiari dei due abiti del Don Tonino Bello, premiati per il miglior design.

    Il Don Tonino Bello di Tricase e Alessano, indirizzo “Industria e artigianato per il Made in Italy”, forma allieve nel campo della moda partendo dalla fase creativa, curata della prof.ssa Laura Petracca, e la realizzazione sartoriale dei capi curati della prof.ssa Maria Grazia Frisullo.

    Grande soddisfazione sia per le insegnanti che per la dirigente scolastica, Anna Lena Manca, attive sul territorio salentino con la partecipazione a vari eventi e sempre pronte e proporre nuove collezioni, ideate e realizzate negli appositi laboratori del “Don Tonino”.

     

  • Casarano: rapina alla Conad, gli sviluppi
    Tue, 21 May 2019 10:36:02

    Insieme ad un complice (CLICCA QUI) il 7 maggio scorso aveva rapinato la Conad di viale Stazione a Casarano (CLICCA QUI) .

    Ora D.B. 43 anni, del luogo, è stato denunciato perché in casa i carabinieri, dopo un perquisizione domiciliare, gli hanno trovato

    Nascosta all’interno dell’intercapedine dello scantinato nel condominio dove vive, una pistola scacciacani calibro 38 con tamburo in metallo di colore argento, impugnatura in plastica di colore marrone e priva del relativo tappo rosso.

    Lo stesso D.B. ha spontaneamente consegnato ai militari dell’Arma tre proiettili, tutti inesplosi. Il 43enne ha anche indicato un terreno abbandonato, sempre a Casarano, in via Mercantini, dove insieme al complice aveva lasciato due mountain bike,  una felpa, una tuta di colore verde tipo militare, un giubbino in nylon e due paia di guanti utilizzati per la rapina alla Conad.

  • Salvini nel Salento
    Tue, 21 May 2019 09:23:26

    Salvini benvenuto nel Salento, terra di pace e accoglienza“, è quanto si legge su uno striscione affisso su palazzo Adorno a Lecce, sede della Provincia, in occasione dell’arrivo in città del ministro dell’Interno e leader della Lega, Matteo Salvini.

    Uno striscione per ricordare a tutti che la storia del Salento è fatta di ponti e non di muri”, ha spiegato il presidente della Provincia di Lecce, Stefano Minerva (Pd).

    Civile come è giusto che sia ma ironico il messaggio di benvenuto che attende il Ministro dell’Interno nel capoluogo salentino.

    Salvini, accolto dal comitato di “benvenuto”di chi lo sostiene e da altri non proprio affettuosi, si è recato in Prefettura per sottoscrive il Patto per la sicurezza urbana (foto grande in alto).

    In piazza anche tanta gente con striscioni non proprio a favore del leader della Lega.

    Giusto che chi non è d’accordo manifesti il suo dissenso ma è necessario che lo faccia, così come avvenuto finora, nel modo più civile possibile, con ironia e rispetto.

    D’altronde Lecce e il Salento sono terra di Pace e d’accoglienza, per tutti.

  • Incontriamoci a tavola: fave nette e cicorie
    Mon, 20 May 2019 15:02:42

    Turismo Verde, associazione agrituristica di CIA – Agricoltori Italiani, organizza il Festival Incontriamoci a Tavola nell’area Food di Amatrice (Rieti) con il supporto dell’Istituto Professionale Alberghiero di Amatrice, ideato per promuovere e valorizzare i piatti tipici regionali e le ricette della tradizione contadina.

    Il festival vede protagonisti gli agrichef vincitori delle selezioni regionali tenutesi in tutta Italia fino a marzo 2019.

    A rappresentare la Puglia all’appuntamento di domani sarà la tricasina Adelaide Gerardi dell’Agriturismo Salento D’Arare di Marina Serra di Tricase, vincitrice della sessione regionale che si è tenuta a Fasano con un piatto di minestra di verdure spontanee selvatiche con la carne, che gareggerà con un piatto della tradizione gastronomica per eccellenza “fave nette e cicorie”, utilizzando prodotti PAT (prodotti agroalimentari tradizionali): la fava di Zollino detta Kuccia e le cicorie selvatiche spontanee.

    Il piatto viene dalla tradizione contadina pugliese, una ricetta antichissima fatta di ingredienti poveri e genuini che regala gusto ed energia.  Pietanza simbolo della Puglia, prende nomi diversi: nel barese “ncapriata”, nel leccese “fave e foje”.

    Ho ricordi di giornate d’estate passate con mia nonna in campagna”, afferma Adelaide, “quando tutti noi bambini schiacciavamo le fave secche appoggiate su un piano di marmo con una pietra. Così si eliminava il “cappotto”, la buccia, e si raccoglieva il prezioso legume bianco».

    Nella cultura popolare pugliese sono diffusi proverbi e credenze legati alla fava: “Fai, cicuredde e mieru te ne vai a ncielu” (fave, cicorie e vino e ti innalzi sino al cielo), per sottolineare l’elevato potere energetico del piatto ricco di proteine e povero di grassi, cucinato dalle donne per dare forza e vigore ai loro mariti per affrontare le lunghe giornate nei campi.
    L’agrichef Adelaide Gerardi presenterà il suo piatto accompagnato da Eloquenzia vino da Negroamaro doc Copertino prodotto da Garofano Vigneti e Cantine in Copertino.

    L’Agrichef è un cuoco che lavora all’interno di un agriturismo che si impegna a trasformare le produzioni della sua azienda nel rispetto della stagionalità e dei saperi contadini, con l’utilizzo di ingredienti legati al territorio e alla tutela della biodiversità.
    La Giuria sarà composta da critici gastronomici, associazioni di categoria, food blogger nazionali e chef stellati.

  • Volo sulla Puglia del Ministro Centinaio: “Chiedo scusa alla Puglia”
    Mon, 20 May 2019 14:49:35

    Sembra una regione avvolta da una ragnatela, è impressionante. Sorvolando queste aree mi è venuta la pelle d’oca e più l’elicottero si soffermava su questi alberi diventati ormai dei tronchi bruciati e più mi arrabbiavo”. Queste le parole del ministro dell’Agricoltura, Gian Marco Centinaio, dopo il sorvolo in elicottero su 165 chilometri di campagne su cui si trovano gli ulivi devastati dalla xylella, tra Brindisi e Lecce.
    Purtroppo“, continua “i tempi della macchina burocratica per dare una riposta immediata si sono allungati perché in Italia c’è un mostro che mi fa schifo, un mostro che se gli tagli una testa gliene escono subito altre due, ed è la burocrazia. Per ogni mese perso ci sono stati 2 chilometri (di ulivi, ndr) infettati”.

    L’Europa sa bene che se la Xylella è arrivata in Salento non è perché vi sia arrivata da Marte, ma perché i confini dell’Europa non sono sicuri. La responsabilità dell’arrivo in Salento della Xyella sta in un’Europa che da un lato, in alcuni Paesi come l’Italia, sembra matrigna, permettendo tutto ad altri Paesi. Se penso“, conclude, “che in un porto importante come quello Rotterdam, in un Paese dove pensano di essere più civili di noi, non abbiano fatto un controllo elementare come quello sulla xylella significa, sono convinto, che ci sono delle responsabilità ben precise dell’Europa che forse dovrebbe prestare più attenzione a quei Paesi che fanno meno controlli semplicemente perché devono rispondere a logiche di mercato”.

    Chiedo scusa alla Puglia perché lo Stato, che si può chiamare ministeri, Regione, politica italiana o magistratura, in questi anni ha voltato la faccia dall’altra parte. Chiedo scusa”, ha chiosato, alle centinaia di agricoltori di Coldiretti presenti nel teatro Politeama Greco, “non come cittadino, ma come ministro dell’Agricoltura e come rappresentante dello Stato italiano”.

  • Tricasèsport con Mino Taveri contro il fumo
    Mon, 20 May 2019 08:16:46

    Mino Taveri, giornalista sportivo, volto noto di Sky Sport prima e Mediaset oggi, sarà il testimonial di Tricasèsport partecipando alla tre giorni organizzata dall’Associazione Tricasèmia, con oltre 20 discipline che si esibiranno in piazza: venerdì 31 maggio, sabato 1° giugno (dalle 16) e domenica 2 giugno (dalle 9 alle 12,30 e dalle 16 in poi).

    Quest’anno, inoltre, Tricasèsport sposa l’iniziativa dell’Organizzazione Mondiale della Sanità del World No Tobacco Day.

    Ogni anno, il 31 maggio, l’OMS celebra una giornata di riflessione globale sui rischi associati al fumo; l’edizione 2019 è dedicata al tema “Tabacco e la salute dei polmoni“.
    Oltre a sostenere delle politiche efficaci per ridurre il consumo, quest’anno l’OMS si pone l’obiettivo di aumentare la consapevolezza sugli effetti nocivi derivati dall’uso del tabacco e dell’esposizione al fumo passivo, fra principali cause di morte nel mondo.

    La World Health Organization stima che, se non saranno attuate efficaci politiche di contrasto, entro il 2030 moriranno ogni anno oltre 8 milioni di fumatori e più dell’80% di questi decessi prevenibili sarà tra le persone che vivono nei paesi a basso e medio reddito. nella convenzione quadro sul controllo del tabacco della WHO (framework convention on tobacco control), alla quale hanno aderito più di 170 nazioni, sono indicate le azioni per contrastare questa epidemia.

    La vita non si fuma!” e “Ne abbiamo pieni i polmoni, dai spegnila!” sono gli slogan con cui Tricasèsport, iniziativa dell’associazione Tricasèmia, vuole dare il suo contributo alla giornata mondiale senza tabacco.

  • Circonvallazione Casarano, ecco il terzo lotto
    Mon, 20 May 2019 07:41:47

    Realizzato il terzo lotto della Circonvallazione di Casarano alle ore 10,30, in corrispondenza della rotatoria su via Inghilterra, si terrà l’inaugurazione dell’opera.

    Alla cerimonia interverranno il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva, il sindaco del Comune di Casarano Gianni Stefano e gli amministratori comunali,  il capitano dei Carabinieri Clemente Errico, il comandante della Stazione Guardia di Finanza Luigi Vitali e le autorità civili e religiose.

    Il terzo lotto della Circonvallazione (importo di progetto 7 milioni di euro, finanziamento Cipe 62/2011) ha una lunghezza di circa due chilometri e mezzo e si sviluppa a nord ovest dell’agglomerato urbano, partendo dall’intersezione tra la strada di accesso alla zona industriale e la s.p. 322 per Collepasso, fino a giungere in corrispondenza della s.s. 475 per Matino con la quinta intersezione a rotatoria.

    Le scelte progettuali adottate sono state finalizzate ad un miglioramento globale della fruizione dell’attuale rete viaria che collega Casarano ai comuni vicini, in modo da garantire un più agevole e fluido accesso soprattutto al traffico pesante.

    La sezione stradale tipo è quella di categoria c1, con una corsia per senso di marcia ed una larghezza complessiva di 10,50 metri.

    Fra le peculiarità dell’intervento vanno evidenziate la realizzazione dei marciapiedi presso le due rotatorie più vicine all’abitato, la cura nella regimazione delle acque meteoriche (piuttosto impegnativa a causa delle forti pendenze che caratterizzano il territorio) e l’elevato standard esecutivo. Rilievo va dato anche all’installazione di un semaforo a chiamata, che facilita  l’attraversamento pedonale in corrispondenza della rotatoria su via Inghilterra.

    L’impresa appaltatrice che ha eseguito i lavori è la Icogen s.r.l. di Vittoria (Rg), su progetto di Sina spa – Etacons srl – Econ-tecnica srl – ingegnere Vito Prato.

    Nella realizzazione dell’opera viaria sono stati impegnati i tecnici del Servizio viabilità ed espropri della Provincia di Lecce Dario Corsini (dirigente), Giovanni Marra (responsabile del procedimento), Luigi Tommasi (direttore dei lavori), Roberto Perrone (collaudatore), Salvatore Quarta (direttore operativo), Franco Barriera (direttore operativo), Massimo Scarciglia (ispettore di cantiere).

  • Vento e pioggia, si spezza albero e cade in strada
    Sat, 18 May 2019 07:30:29

    Un grosso albero è caduto sulla strada strada che collega Miggiano e Montesano a Torre Paduli.

    L’albero si è spezzato intorno alle 6 di questa mattina rendendo pericoloso il transito su quella via provinciale.

    Sul posto sono tempestivamente intervenuti gli uomini del distaccamento di Tricase di vigili del fuoco che hanno provveduto a rimuovere l’albero e rimettere in sicurezza la strada per le auto in transito.

  • Da Foggia al Salento per rapinare banche
    Fri, 17 May 2019 09:27:49

    Rapinarono la Credem di Acquarica del Capo il 13 febbraio scorso.

    Arrestati dai carabinieri della Compagnia di Tricase in collaborazione con i loro colleghi di Foggia Valerio Granato, 25 anni e Dario Perrucci, 26 anni, entrambi di Cerignola (Foggia).

    ’indagine, coordinata dal Sost. Proc. della Repubblica di Lecce, dott. Giovanni Gallone è stata condotta dal nucleo operativo e radiomobile della Compagnia di Tricase, ha consentito di disarticolare un gruppo di individui provenienti dall’area foggiana di Cerignola che ha organizzato una vera e propria sortita “toccata e fuga” (da qui il nome dell’operazione) nel sud Salento, colpendo l’obiettivo prescelto e rientrando in giornata nel foggiano.

    Per raggiungere “la meta” salentina, la banda utilizzava due veicoli “puliti”, un furgone a noleggio e una Fiat 500X di supporto, che venivano parcheggiati a distanza di sicurezza ed utilizzati per abbandonare la zona dove veniva commessa la rapina.

    Il modus operandi era il seguente: una volta in loco, dal furgone veniva scaricato uno scooter, risultato rubato, con matricola di telaio abrasa e con targa fittizia di cartone plastificato; il mezzo veniva utilizzato dai rapinatori per raggiungere la banca, rapinarla e scappare il più velocemente possibile da quel luogo.

    Durante la rapina ad Acquarica, Granato, con il viso mascherato solo da uno spesso velo di fondotinta scuro, era riuscito agevolmente a sopraffare l’impiegata, scostandola violentemente dalla sua postazione. in quel caso riuscì ad arraffare circa 2mila euro dal cassetto della stessa, per poi fuggire seppur ostacolato da coraggiosi clienti che, invano, avevano tentato di placcarlo.

    Dopo aver guadagnato l’uscita con fatica, era risalito a bordo dello scooter condotto da un complice facendo perdere le proprie tracce.

    L’attività investigativa dei carabinieri si è basata sull’approfondita e paziente analisi di innumerevoli filmati di videosorveglianza raccolti nell’immediatezza in tutto il paese di Acquarica del Capo, i cui dati sono stati incrociati e messi a sistema con i successivi accertamenti effettuati, fra cui un determinante riscontro ottenuto grazie all’approfondimento tecnico sviluppato della sezione investigazioni scientifiche dei carabinieri di Bari a cui è stato inviato, per le opportune analisi, quanto rinvenuto e repertato sul luogo del delitto, ovvero un foglio plastificato tenuto in mano da Granato.

    Su questo foglio, perso dall’uomo a seguito della colluttazione avuta con i clienti della banca, sono state rilevate la presenza di impronte utili riconducibili a Perrucci, peraltro già da giorni nel mirino degli investigatori poichè precedentemente individuato dai carabinieri salentini quale sottoscrittore del contratto di noleggio del furgone utilizzato per lo spostamento.

    Le indagini hanno consentito di indagare per concorso e favoreggiamento sia una terza persona a cui era riconducibile la fiat 500x individuata nei filmati sempre al seguito del furgone a noleggio, sia una quarta persona, una donna, che aveva accompagnato Perrucci presso la ditta di noleggio e che aveva messo a disposizione del gruppo la propria utenza telefonica mobile.

  • Festa del wedding a Casarano
    Fri, 17 May 2019 09:26:43

    E’ ormai tutto pronto per la seconda edizione della “Festa del Wedding”. L’evento dedicato ai futuri sposi, al quale partecipano i migliori operatori del settore, si terrà a Casarano domenica 19 maggio prossimo, in occasione dei festeggiamenti per il Santo Patrono, all’interno del Chiostro di Palazzo Domenicani, sede del Comune di Casarano, in Piazza San Domenico.

    Organizzatrice dell’evento è Lavinia Parrotta, titolare dell’agenzia Fiori d’Arancio, che da tempo sta riscuotendo grande successo nella organizzazione di eventi e in modo particolare nel settore del Wedding.

    Lavinia è una Wedding planner, il cui successo deriva dalla costante ricerca di idee da proporre a futuri sposi, cosa possibile perché incessantemente continua ad aggiornarsi presso i migliori professionisti del settore e a partecipare a fiere ed eventi che ne stimolano e mettono in risalto la innata creatività ed estro, qualità che ne fanno di lei una grande professionista. Dotata di grandi capacità e coerenza, seleziona sempre i migliori fornitori del settore per avere la garanzia del successo di ogni evento.

    In onore del Santo Patrono della sua Città, Lavinia ha deciso di organizzare per il secondo anno la festa del Wedding, occasione unica per promuovere e dare risalto alle aziende del Salento che operano nel settore.

    Il momento culminate dell’evento è previsto a partire dalle ore 19,00 con in programma i saluti del Sindaco dott. Gianni Stefano e degli altri graditi ospiti della manifestazione, ai quali faranno seguito una serie di spettacoli appositamente organizzati e tante sorprese.

  • Rapina alla Credem, presi i colpevoli
    Fri, 17 May 2019 07:22:56

    I Carabinieri di Tricase stanno eseguendo in queste ore due provvedimenti cautelari, emessi dal G.i.p. di Lecce su richiesta della locale procura, nei confronti di altrettanti soggetti indagati per rapina aggravata in concorso ai danni di un istituto di credito del Salento, favoreggiamento e ricettazione.

    L’indagine, denominata “mordi e fuggi”, è stata condotta dal nucleo operativo e radiomobile della compagnia carabinieri di Tricase che aveva fatto partire una indagine investigativa a seguito di una rapina perpetrata, nel mese di febbraio 2019, presso la banca “Credem” di Acquarica del Capo.

    Attraverso l’analisi dei filmati registrati dalla videosorveglianza e le tracce lasciate sulla scena dagli autori della rapina, i carabinieri sono riusciti a stringere il cerchio su un gruppo di italiani ben organizzato proveniente dalla provincia di Foggia e nello specifico da Cerignola, che nella stessa giornata raggiungeva il Salento,  colpiva l’obiettivo prescelto e rientrava nel foggiano subito dopo aver perpetrato la rapina.

  • Tricase: scontro sulla “Cosimina”
    Thu, 16 May 2019 11:06:18

    Poco prima delle 9 di questa mattina scontro fortunatamente senza gravi conseguenze sulla tangenziale di Tricase.

    Le due donne coinvolte, la prima di Tricase e la seconda di Gagliano del Capo erano alla guida rispettivamente di una Citroen C3 e di una Fiat Punto.

    L’impatto all’altezza di San Luciano nei pressi dello svincolo che conduce al Tribunale. Sul posto sono giunti i carabinieri e gli agenti della polizia locale. Daio primi rilievi parrebbe che la causa sia stata una mancata precedenza.

    Le due donne trasportate in ospedale non corrono alcun pericolo.

  • Trolley sospetto a Maglie: falso allarme
    Thu, 16 May 2019 10:27:34

    Altro allarme a Maglie dove alcuni passanti hanno notato un trolley sospetto abbandonato nella zona dove il 25 aprile scorso si consumò l’omicidio di Mattia Capocelli (CLICCA QUI).

    Chiamati subito i carabinieri che hanno delimitato tutta la zona di  via Don Sturzo, nei pressi dell’Istituto “Cezzi De Castro”.

    Gli artificieri hanno già provveduto ad aprire la valigia e questa conteneva solo buste di plastica.

     

  • Acquarica e Presicce son tutt’uno
    Thu, 16 May 2019 08:04:09

    Un giorno speciale per i salentini, un giorno speciale per i pugliesi. Nasce formalmente il nuovo Comune denominato Presicce – Acquarica. Con orgoglio, da presidente della Provincia di Lecce, dell’Ente cioè che per definizione rappresenta tutti i Comuni del territorio, sento il dovere di rivolgere un caloroso saluto di benvenuto al neonato Comune, frutto della scelta coraggiosa di due distinte Comunità, che il 16 dicembre 2018, con un referendum consultivo, hanno decretato la propria fusione. Un risultato storico che rappresenta una vittoria della democrazia e una sfida lanciata verso il futuro”.

    Il presidente della Provincia Stefano Minerva

    Il Comune di “Presicce-Acquarica”, infatti, è nato formalmente proprio ieri con il contestuale insediamento del commissario, il vice Prefetto Claudio Sergi e con la cerimonia solenne che si è svolta nel pomeriggio presso la sala consiliare “Falcone – Borsellino di Acquarica del Capo, alla quale ha partecipato lo stesso presidente.

    I cittadini di due comunità hanno scelto liberamente di voler camminare insieme, di voler percorrere uniti una strada che è ancora tutta da costruire. Ma questo non li ha intimoriti. Tutt’altro. Nelle urne ha prevalso le ragioni dell’unità rispetto a quelle della divisione, ha vinto la convinzione che il processo di fusione potesse esaltare e non disperdere storia e identità di due popolazioni. Da questi due piccoli Comuni del basso Salento, quindi, da due piccoli realtà dell’estremo Sud d’Italia, è arrivata a tutto il Paese una grande lezione di democrazia, ancora più significativa se messa in relazione con il periodo storico che stiamo vivendo, in cui ci si affanna a costruire nuovi muri ed elevare nuove barriere”, ha proseguito Minerva.

    L’augurio è che la ‘piccola grande rivoluzione politica’ di cui sono stati capaci i cittadini di Acquarica e Presicce contagi positivamente altri cittadini del Salento, della Puglia, d’Italia, facendo prevalere, lì dove ci sono i presupposti e le condizioni, lo spirito di unità, la volontà di collaborare, l’impegno a condividere, a stare insieme per fare insieme, nell’interesse di tutti”, ha concluso.

    Sergio Blasi, consigliere regionale del Pd

    Messaggio augurale anche del consigliere provinciale Sergio Blasi: “È appena iniziata, anche dal punto di vista formale, la storia del Comune di Presicce-Acquarica. Ancora una volta rivolgo alle comunità interessate e alle rispettive amministrazioni, che da domani saranno interessate da un delicato periodo di transizione con il commissario Claudio Sergi, le mie più sentite felicitazioni. Sono particolarmente felice di aver contribuito all’ottenimento di questo risultato con la presentazione della legge regionale n. 34 del 2014, che ha posto le basi normative anche nella nostra regione per avviare l’iter referendario. Un iter che, passando per il voto delle comunità, ha portato fino al provvedimento costitutivo del nuovo ente e alla giornata di oggi. Non mi stancherò mai di ricordare che”, conclude Blasi, “al netto degli ovvi risparmi legati alle economie di scala, il nuovo Comune di Presicce-Acquarica riceverà trasferimenti statali e regionali per un valore complessivo di 17 milioni 760mila 867, 36 euro in 10 anni. Praticamente, un nuovo inizio. Ad maiora!”.

  • Tricase: auto in transito prende fuoco
    Thu, 16 May 2019 07:47:27

    Paura questa mattina in via Giovanni Giolitti vicino la chiesa di Sant’Antonio a Tricase, nei pressi di Coquus Cucina Artigiana.

    Erano circa le 8 del mattino quando C.L. di Tricase, alla guida della sua Fiat Punto, si è reso conto che dal cofano usciva del fumo.

    Appena il tempo di accostare e scendere dall’auto che il motore della vettura è stato avvolto dal fuoco.

    Sul posto sono intervenuti i vigili del fuoco del locale distaccamento che hanno provveduto a spegnere le fiamme e ad evitare guai peggiori.

    Fortunatamente nessuno, autista compreso, si è fatto male vista l’ora in cui il traffico è piuttosto sostenuto.

  • Ruffano: auto rubata data alle fiamme
    Thu, 16 May 2019 07:28:53

    Un’auto, con ogni probabilità oggetto di furto, è stata data alle fiamme questa mattina presto alle porte di Ruffano.

    Era le 4,30 del mattino quando, su una stradina laterale alla via per Taurisano, son dovuti intervenire il vigili del fuoco del Distaccamento di Tricase per domare le fiamme.

  • Di notte vicino la banca con fare sospetto
    Wed, 15 May 2019 17:53:49

    Beccati a Corigliano d’Otranto in piena notte con coltelli e proiettili.

    Per questo sono finiti nei guai A.A.S.,  28 anni, nato Potenza e residente a Cavallino, e il leccese V.L.D., 23 anni.

    Intorno alle 2,30 della notte i due gironzolavano con fare sospetto a bordo di una Peugeot, nei pressi della filiale Bancapulia e sono stati fermati dai carabinieri per un controllo.

    In seguito alla perquisizione veicolare e personale gli uomini dell’Arma hanno li hanno trovati rispettivamente in possesso di: un coltello a farfalla avente lama lunga cm.10 circa e di tre proiettili cal.22, l’uomo di Cavallino; un coltello a serramanico con lama lunga cm.8 circa il 23enne leccese.

    Inoltre, A.S.S., conducente del veicolo, è risultato positivo all’assunzione di sostanza stupefacente e, pertanto, denunciato per guida in stato di ebbrezza con contestuale ritiro della patente. I due uomini sono stati denunciati a piede libero; l’auto non è stata sequestrata poiché di proprietà di terzi.

  • Martano Città dell’Aloe
    Wed, 15 May 2019 15:41:50

    Martano accoglierà nella sua piazza centrale, Largo Santa Sofia, il Forum internazionaleMartano Città dell’Aloe” con la partecipazione di ospiti illustri e la conduzione dalla nota giornalista televisiva Licia Colò, da sempre impegnata in difesa dell’ambiente e delle sue bellezze naturali.

    Nato dall’intesa tra il Comune di Martano e l’azienda N&B Natural is Better, con il patrocinio di Provincia di Lecce e Regione Puglia, l’evento, in programma domenica 2 giugno, è stato presentato questa mattina in conferenza stampa, a Palazzo Adorno a Lecce, da Stefano Minerva, presidente della Provincia di Lecce, Stefania Mandurino di PugliaPromozione in rappresentanza della Regione Puglia, Fabio Tarantino, sindaco di Martano e consigliere provinciale, Marco Potì, sindaco di Melendugno e Domenico Scordari, ceo N&B Natural is Better.

    Il presidente della Provincia di Lecce Stefano Minerva ha evidenziato: “La Provincia sostiene questa iniziativa straordinaria. Non capita spesso di trovare un’impresa conosciuta in tutto il mondo per i suoi prodotti di altissima qualità, che non si ferma a promuovere solo il suo prodotto o a incentrare la sua attività solo sul profitto, come potrebbe legittimamente fare, ma che invece avvia un ragionamento di cui fa partecipe tutto il territorio. Un ragionamento che parte dalla sua attività per spronare le coscienze degli uomini, delle donne, dei giovani del nostro territorio. Perché il concetto insegnatoci da Hans Jonas sull’etica della responsabilità non può restare un pensiero circoscritto al valore della filosofia ma deve diventare prassi, ci deve accompagnare verso un modello di vita che è diverso da quello che oggi abbiamo. Greta, a 16 anni, ha parlato al mondo con un cartellone, è bene che anche il Salento si avvii ad una riflessione del genere”.

    Il Forum internazionale si aprirà a Martano, domenica 2 giugno, alle 20,30, e sarà un vero e proprio talk show intorno al tema “Aloe, tra natura, benessere e sostenibilità”.

    Partendo dai benefici della “pianta dei miracoli” si richiamerà l’attenzione su problematiche sociali e ambientali e su iniziative industriali aggressive che mettono a rischio il benessere il futuro non solo del Salento.

    In particolare, la giornalista e conduttrice televisiva Licia Colò dialogherà con Stefano Manfredini, della Facoltà di Farmacia Università di Ferrara, José Miguel Zapata, del Dipartimento di Biologia Vegetale Università di Alcalá (Madrid), Giovanni D’Agostinis, cosmetologo e direttore scientifico della rivista Kosmetica, Angelo Maugeri, esperto di certificazione biologica Ceo Ecogruppo Italia, Paolo Di Cesare, esperto in sostenibilità ambientale co-fondatore di Nativa.

    Ospiti speciali della serata saranno il regista Edoardo Winspeare, che presenterà gli spot a difesa del Salento realizzati con il Premio Oscar Helen Mirren, madrina di Martano Città dell’Aloe. Un breve cortometraggio racconterà le “Ombre del Salento” con le musiche del maestro Gilberto Scordari.

    L’evento si concluderà con uno spettacolo all’insegna delle emozioni e della leggerezza con la regia dello scenografo Gianfranco Protopapa. Farfalle sospese, video mapping, l’incursione comica delle Ciceri & Tria, e la magia dei Sonics noti performer ed acrobati si susseguiranno nella piazza. Il balletto On-Off del coreografo Paolo De Marianis accompagnerà l’intervento dell’artista paraplegica Nicoletta Tinti, che danzerà “al di là del limite” con le gambe della ballerina Silvia, un vero e proprio messaggio di amore e sostenibilità.


  • "Salviamo gli Ulivi Secolari"...

    Categorie News


    Catalogati per mese:


    Gli interventi più cliccati

    Sondaggi


    Info


    Quanti siamo

    Ci sono  persone collegate

    Seguici sui Canali di

    facebook Twitter YouTube Google Buzz

    NOHINONDAZIONI

    Calendario

    < maggio 2019 >
    L
    M
    M
    G
    V
    S
    D
      
    1
    2
    3
    4
    5
    6
    7
    8
    9
    11
    17
    20
    22
    24
    25
    26
    27
    28
    29
    30
    31
       
                 

    Meteo

    Previsioni del Tempo