Egregio Sig. Presidente,

la presente per informare S.V. circa la situazione pericolosa che quotidianamente viviamo nella nostra Noha. Considerando che il nostro Circolo del Partito Democratico vuole proporsi al servizio della comunità, al fine di tutelarne l’incolumità e la sicurezza pubblica, non possiamo esimerci dal renderLa partecipe..

Accade spesso che giungano nella nostra Sede diverse segnalazioni circa la pericolosità del tratto di strada che collega il centro abitato di Noha al Cimitero comunale, più precisamente Via Aradeo, e volendo constatare quanto ci è stato ripetutamente riportato, il sottoscritto accompagnato da alcuni componenti del Direttivo, ha percorso a piedi il tratto di strada indicato. Lungo l’arco di tutta la settimana, soprattutto nei giorni festivi, abbiamo assistito ad uno spettacolo che ha del surreale. Poiché, come Le dicevo, quel tratto di strada è lo stesso che dal centro abitato porta al cimitero comunale, molti abitanti e soprattutto anziani, percorrono quella strada a piedi, rischiando di essere travolti da autovetture e/o mezzi pesanti che, nonostante i limiti consentiti, viaggiano ad una velocità ben superiore. A ciò si aggiunge il ridotto spazio “percorribile” ai lati della carreggiata (40 cm) che spesso si riduce a causa della presenza di sterpaglie. Un altro episodio che ci ha lasciati davvero col fiato sospeso è stato quando il giorno di Pasqua una signora anziana, con l’intento di scansare il guardrail, si è trovata immediatamente sulla strada in balia delle auto. In tutto ciò, essendo noi abituati ad agire, facendo in modo che la nostra denuncia non si fermi ad uno sterile comunicato stampa, abbiamo scritto anzitempo all’Assessore al LL.PP. Dott.ssa Tundo, la quale si è espressa come segue:

 

In linea con i nuovi provvedimenti del Governo, con i quali vengono adottate le misure per fronteggiare l’emergenza epidemiologica da Covid-19, l’Amministrazione Comunale ha prorogato la sospensione del controllo elettronico dei varchi per l’accesso alla zona a traffico limitato sino al 30.04.2021.

Il provvedimento, firmato dal Sindaco Marcello Amante, ha come obiettivo quello di favorire l’attività di asporto degli esercizi di ristorazione presenti nella zona antica del paese al fine di agevolare le vendite e favorire le attività economiche.

Con questa decisione, l’Amministrazione Amante accoglie e fa propri i suggerimenti e le proposte dei commercianti che investono nel centro storico, ed è consapevole che, se pur questo provvedimento non costituisce sicuramente la risoluzione dei problemi, è pur sempre un modo per dimostrare vicinanza e interesse verso le categoria economiche che come tante altre stanno subendo le drastiche conseguenza di questa pandemia.

 
Di Redazione (del 07/04/2021 @ 18:38:22, in Comunicato Stampa, linkato 62 volte)

Proseguono i lavori di manutenzione e ristrutturazione, all’interno del Cimitero di Galatina, della zona “Croce”. I lavori, iniziati il 22 marzo, sono tuttora in corso e riguardano il completamento della ristrutturazione e messa in sicurezza della pensilina che era pericolante e che è stata per alcuni mesi transennata in attesa che i lavori venissero eseguiti.

Ripristinare la sicurezza è una priorità di questa amministrazione, in particolare in una zona sensibile, come il cimitero. I lavori in corso in questi giorni, fondamentali dal momento che in queste zone del cimitero l’afflusso di gente è importante, rappresentano la continuazione del primo blocco iniziato qualche mese fa.

 
Di Antonio Mellone (del 03/04/2021 @ 19:57:36, in NohaBlog, linkato 199 volte)

Ci sono parole che si rovinano, invecchiano rapidamente, rischiano di dire il contrario di quel che avrebbero voluto, forse perché esauste, proferite con superficialità quando non in mala fede, ripetute a pappagallo, dunque razziate dal potere. Senza andare troppo lontano basti pensare a Crescita, Sviluppo, e ultimamente anche Economia Circolare, Sostenibilità, Resilienza, e ulteriori lemmi o locuzioni da Recovery. Del resto la storia è costellata dagli espropri dei vocabolari più che da quelli proletari, essendo il vocabolario probabilmente uno dei beni più preziosi di un popolo, che dico, di ciascun individuo (onde il povero don Milani aveva ragione due volte).

Altre parole sono sulla buona strada del loro (e nostro) logoramento, vista la puntualità svizzera con la quale vengono utilizzate in convegni o in programmi elettoral-amministrativi. Mi riferisco a Riqualificazione e a Valorizzazione. Ricordo, così solo per fare due esempi, che in loco era considerata Riqualificazione (e temo lo sia tuttora per molti conterranei) la trasformazione di ventisei ettari di campagna galatinese in un mega-parco commerciale; e si continua senza alcun ritegno a parlare di Valorizzazione financo della basilica di Santa Caterina d’Alessandria, manco fosse una merce da prezzare sul mercato o un business da quotare in borsa.

Ebbene, personalmente considero valore ciò che per altri (tanti altri) temo sia un disvalore. E viceversa. Tipo il turismo quale “volano” (anche Volano non scherza) di tante belle cose, mentre io ne provo perfino orrore, attesa la visione predatoria peculiare di molti fenomeni di massa, perniciosi anzichenò per loro stessa indole.

È inutile dire quanto l’abbandono del natio borgo selvaggio, più prosaicamente paesino, sia ormai una malattia conclamata, una vera pandemia con un indice Rt strettamente maggiore di uno (e non mi si dica che scimmiotto i virologi, ché l’Rt lo studiai in Statistica qualche decennio fa). Al di là delle buone intenzioni e delle eccezioni, la regola aurea sembra essere quella della forza centripeta il cui centro di gravità permanente diventa la città (preferibilmente metropolitana) con connesso spopolamento della provincia. Si tratta di un discorso sistemico, voluto dalla classe dominante e dai suoi caporali dotati di un iban da impinguare oltremodo, tanto i gregari si trovano sempre in abbondanza e perlopiù gratis.

 
Di Redazione (del 02/04/2021 @ 15:20:46, in Comunicato Stampa, linkato 90 volte)

È in avvio, anche per la nostra città, la campagna vaccinale di massa che, secondo le previsioni, funzionerà a pieno regime entro aprile. In queste ore, dopo un approfondito confronto con Regione e Asl, si è ragionato sull'individuazione del Punto di Vaccinazione a servizio del Distretto sanitario di Galatina. È stato individuato, a questo scopo, il Centro Polivalente sito in Viale Don Bosco. Come Amministrazione, stiamo lavorando instancabilmente al fine di ritrovare un barlume di normalità il prima possibile, ci siamo fatti carico di importanti interventi di manutenzione straordinaria per rendere la struttura idonea all’uso e garantire la sicurezza delle persone che vi affluiranno. A tal proposito, ho chiesto al Presidente della Provincia Stefano Minerva di effettuare e velocizzare tutti gli interventi necessari per autorizzare l’uso della rotatoria già esistente, in maniera tale da agevolare la viabilità sia di accesso che di inversione di marcia. Già in mattinata il presidente si è attivato con l'ufficio tecnico per accogliere la richiesta.

 

Si avvicina la Santa Pasqua e, ancora una volta, non sarà una festività all'insegna delle riunioni familiari, come avremmo voluto. Quest'anno, al contrario dello scorso, siamo più consapevoli, preparati e possiamo sperare in un futuro migliore che arriverà presto. Serve, però, ricordare che non è il momento di abbassare la guardia e la limitazione al minimo indispensabile di stazionamenti e uscite deve rimanere ancora per un po' la regola che capeggia l'agire di tutti noi. In quest'ottica sto predisponendo un'ordinanza di chiusura piazze e aree verdi riguardante l'intera città e frazioni con decorrenza da giovedì e sino a tutta la giornata di lunedì. Sono previsti, inoltre, maggiori controlli per le vie della città, in particolar modo per ciò che riguarda i luoghi sensibili, come possono essere i supermercati nelle giornate prefestive.

Capisco che le restrizioni non facciano piacere a nessuno, tanto meno a me, e che siamo stanchi, lo siamo veramente tutti, ma vi invito a pensare che siamo in dirittura d'arrivo. La campagna vaccinale, con le prevedibili e giustificabili difficoltà, sta cominciando a dare i suoi frutti e ho ragione di pensare che ne darà altrettanti nei prossimi mesi. Sta a noi non rendere vani i sacrifici fatti fino ad ora, continuando sulla strada della responsabilità individuale, volta alla protezione di se stessi e degli altri. Vi chiedo unione e prudenza, ancora una volta, sperando insieme in un domani migliore che giunga al più presto.

 

Nel corso del Consiglio Comunale di venerdì scorso il Sindaco ha informato la città rispetto alla periodica relazione della Corte dei Conte che riguarda Galatina. In realtà, la relazione era già disponibile e pubblicata sul sito del comune di Galatina ma era giusto che si aspettasse la comunicazione istituzionale del Sindaco prima di commentarla politicamente.

In quella relazione c’è un dato che salta agli occhi e che dà il senso dell’enormità degli sforzi che Galatina sta compiendo. Mi riferisco in particolare all’indicatore della tempestività dei pagamenti, che quantifica il ritardo che le amministrazioni in difficoltà accumulano per pagare i loro fornitori oltre i canonici 30 giorni previsti per legge. Il comune di Galatina pagava mediamente nel 2018 i suoi fornitori con “ben” 70 giorni di ritardo (vale a dire 100 giorni dopo la presentazione della fattura) mentre nel 2020 il ritardo si è ridotto a “soli” 12 giorni. Una riduzione cioè di 58 giorni rispetto a due anni fa che va a beneficio dei fornitori dell’ente, che spesso sono nostri concittadini stessi, ma che va a beneficio dello stesso comune.

Infatti, nel caso di ritardo nel pagamento dei fornitori, ogni ente è tenuto ad accantonare un fondo di garanzia debiti commerciali, la cui percentuale varia dall’1% al 5% della spesa sostenuta per acquisto di beni e servizi, a seconda dei giorni di ritardo rilevati. Considerato che il Comune di Galatina nel 2019 ha sostenuto spese, a tale titolo, per circa € 12.000.000,00, è di tutta evidenza l’impatto che può determinare l’accantonamento a tale fondo sul bilancio dell’ente. Detto in stampatello, minore è il ritardo nel pagamento dei fornitori, più risorse si liberano per la pubblica amministrazione e più servizi la stessa è in grado di fornire ai suoi cittadini.

 

Vi comunichiamo che parte ufficialmente la fase operativa del nostro progetto per rilanciare l'economia di Galatina.

Da oggi, infatti, è possibile richiedere la Cashback Card "Tutti Insieme x Galatina" per poter accumulare i vantaggi e sostenere le iniziative che porteremo avanti per la Città. Grazie al nostro partner My World avremo la possibilità di rilanciare l'economia cittadina, ma soprattutto consentire a tutti i possessori della card di contribuire al progetto e creare qualcosa di tangibile per la Città. 

Per i negozi e le attività che vogliono aderire possono inviare una email a info@tuttinsiemexgalatina.it oppure chiamare il 329 544 3270.

Per richiedere la card è sufficiente cliccare su questo link: https://www.cashbackworld.com/registration/partner/8052552

 
Di Redazione (del 29/03/2021 @ 20:03:39, in Comunicato Stampa, linkato 133 volte)

Questa volta la burocrazia si è smentita, e il nostro impegno per il territorio, l’ambiente e la sicurezza dei cittadini è stato premiato. Non credevamo fosse sufficiente una sola denuncia perché il problema trovasse soluzione. C’eravamo sbagliati, la realtà ci consola.

Ad appena due mesi dalla nostra denuncia sullo  stato di abbandono e  sulla pericolosità di alcuni “pali” della linea telefonica, a circa un chilometro del centro abitato, lungo la vecchia strada vicinale Galatina-Galatone, la Telecom-TIM, nella giornata di ieri, ha provveduto alla messa in sicurezza dei tralicci pendenti, con la sistemazione e, ove necessario, con la loro sostituzione.

Lavori che sono stati ancora più opportuni, in quanto nelle campagne vicine si sta provvedendo all’espianto di centinaia di alberi di ulivo infetti dalla Xylella, e, quanto prima, anche quelli del terreno dove insistono gli alberi in questione, e che facevano da sostegno ai tralicci pericolanti, potrebbero avere la stessa sorte. Ciò, a nostro giudizio, avrebbe determinato l’interruzione della linea telefonica e qualche utenza sarebbe rimasta priva del servizio, con un danno maggiore per eventuali insegnanti e studenti collegati in didattica a distanza.

Il Partito Democratico, nell’esprimere apprezzamento per la Telecom-TIM,  prende atto che per risolvere i problemi, a volte annosi, occorre presenza, costanza e impegno.

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< maggio 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
           

Meteo

Previsioni del Tempo