\\ Home Page : Storico per mese (inverti l'ordine)

Non chiedere quello che il tuo Paese può fare per te, chiediti cosa tu puoi fare per il tuo Paese (J.F.K.).

Questa è la famosa quanto ambiziosa frase che ha ispirato da sempre il nostro operato; ci induce infatti a riflettere sui rapporti che ci sono e a quelli che ci potrebbero essere tra cittadini e suoi amministratori, ma soprattutto tra cittadini e la città stessa, tra cittadini e Associazioni, tra Cittadini e attività produttive, ecc…

Questa frase non solo non perde un centesimo della sua bellezza e della sua verità, ma addirittura assume ancora più importanza in un momento storico particolare in cui le Amministrazioni comunali devono fare i conti con le casse sempre più esangui e con i vincoli contabili e amministrativi sempre più stringenti.

Riappropriarsi dell’interesse dei luoghi dove viviamo quotidianamente è certamente un grande passo in avanti per il nostro senso civico e di appartenenza responsabile che troppo spesso in passato lo abbiamo legato unicamente al concetto di delega; siamo riusciti pertanto a dare vita a un vero e proprio circolo virtuoso e ne siamo orgogliosi perché non c’è niente di più bello che ricevere un sorriso dai bambini.

Una interazione tra pubblico, privato e associazionismo che rappresenta concretamente un modo diverso di concepire e realizzare progetti per tutta la comunità.

Ecco perché l’inaugurazione di una nuova piccola area giochi assume una valenza ancor più incisiva…

In questo modo speriamo di sviluppare la cittadinanza attiva e le competenze civiche e svolgere quindi un ruolo di “catalizzatore” delle energie presenti nella comunità, incoraggiandone l’emersione per la cura dei beni comuni.

Noi siamo assolutamente convinti che un bene è veramente “comune” se tutti possono disporne senza che esso venga meno per gli altri ed a condizione che tutti ne abbiano riguardo. I beni comuni sono invisi alle mafie, poiché ne rappresentano concretamente e simbolicamente una riduzione del potere sociale: in luoghi nei quali tutti controllano tutti non c’è spazio per le mafie.

Se tutto ciò è stato possibile lo dobbiamo in modo particolare a “ECOM SERVIZI AMBIENTALI”, prestigioso partner che ci ha da sempre accompagnato in questa entusiasmante avventura.

Doveroso poi ringraziare Don Pietro Mele, l'Amministrazione Comunale di Galatina (Marcello Amante, Loredana Tundo, Vito Albano Tundo), l'area tecnica (Lorena Mengoli e Saverio Toma), Centro Colore in via Marche 76 a Galatina, il vivaio di Antonio Vincenti per le bellissime piantine che hanno abbellito la nuova area, Daniela De Santis, Roberto Cioffi e Piero Ciccardi, due maestranze che non hanno fatto mai mancare la disponibilità e la professionalità, “Legambiente Galatina” per la realizzazione del murale, Maurizio Albanese, Alessandro Patera, “Allianz - Stefanizzi Assicurazioni Maglie” e quanti, a vario titolo, hanno contribuito alla realizzazione della nuova area.

In ultimo, ma non certo per importanza, dobbiamo ringraziare tutte le attività commerciali e tutti gli amici che in questi mesi ci hanno "inondato" di tappi...

Tra qualche settimana, appena definite le collaborazioni, presenteremo il nostro nuovo progetto…

 

I nostri Bambini sono la categoria che probabilmente più ha sofferto le ristrettezze dettate da questa pandemia. Ed è giusto quindi guardare a loro in fase di ripartenza.
Dopo la rassegna teatrale organizzata lo scorso anno, anche questa volta, nell'ambito delle iniziative di inaugurazione dell'Area verde "Questore Giovanni Palatucci" che si svolgerà Domenica 30 maggio, il primo evento è a loro dedicato.
Nel pieno rispetto delle norme di contenimento e gestione COVID-19 si dovrà preventivamente comunicare, fino al raggiungimento dei posti disponibili e tramite i numeri di telefono in fondo al post, tutti i nomi dei partecipanti; ad ognuno di essi verrà garantito un posto a sedere numerato e distanziato.
Vi aspettiamo Domenica 30 maggio 2021.
Ora inizio spettacolo: 18.30.
Info e prenotazione posti:
Sandro Argentieri: 333-4368532 (anche Wathsapp);
Piero Luigi Russo: 349-8471729 (anche Wathsapp).
Un ringraziamento particolare a ECOM SERVIZI AMBIENTALI, nostro prestigioso partner in questo entusiasmante progetto.

 
Di Redazione (del 31/05/2021 @ 22:23:48, in Comunicato Stampa, linkato 183 volte)

La Casa del Pellegrino è pronta ad ospitare adulti soli in situazione di bisogno.

Un altro bene immobile dopo decenni di abbandono è stato restituito alla città. I lavori di ristrutturazione della Casa del Pellegrino, infatti, sono arrivati alla conclusione, sotto la direzione dell’Architetto Katy Tundo e del Rup Geometra Daniele Grappa e la struttura è pronta per svolgere la sua funzione sociale, di primaria importanza. I Servizi Sociali comunali hanno provveduto a completare le procedure burocratiche per il rilascio dell’autorizzazione al funzionamento regionale ed il Consiglio Comunale di Galatina ha approvato il regolamento che ne disciplina l’utilizzo.

L’immobile, perfettamente arredato e costituito da camere da letto attrezzate per ospitare fino a nove persone, con sale e servizi ad uso comune, è stato affidato ai Servizi Sociali, i quali lo stanno utilizzando come “Alloggio sociale per adulti in difficoltà” ai sensi del Regolamento Regionale n. 4/2007.

 
Di Redazione (del 30/05/2021 @ 21:38:23, in Comunicato Stampa, linkato 434 volte)

Ancora una volta enti, politici, associazioni si trovano contrapposti su temi importanti come ambiente, salute e lavoro discutendo delle autorizzazioni ambientali di Colacem Galatina.

I molti che non hanno responsabilità istituzionali scrivono comunicati con buoni propositi fatti di “vuote parole” che tutti potremmo sottoscrivere: la salute non sia ostaggio del lavoro; tutelare il lavoro senza dover pagare un tributo all’ambiente e altre cose scontate buone per una serata di miss Italia.
Gli enti istituzionali non perdono occasione per contraddire quello che essi stessi sino a poco prima hanno dichiarato.
Nel mezzo i cittadini di Galatina ma anche dei comuni limitrofi che disorientati non hanno idea di quale sia la reale situazione.
In questo clima di confusione in qualità di consigliere comunale del m5s, insieme al collega Michele De Paolis, ho richiesto di convocare la commissione consigliare permanente Ambiente in modo che in una sede istituzionale aperta a tutto il consiglio comunale, l’amministrazione possa in modo trasparente comunicare qual è la posizione che il Comune intende far valere nella conferenza dei servizi.

La vicenda è lunga, complessa e non priva di passaggi tortuosi.
Un momento “trasparenza” è d’obbligo, la richiesta di riunire la commissione consigliare Ambiente ha proprio lo scopo di informare tutta la cittadinanza su quello che sta succedendo e su quello che potrebbe ancora succedere soprattutto se non verranno adottate le scelte più saggie.

 

L’amico Pierantonio De Matteis, Consigliere Comunale, è intervenuto in maniera abbastanza critica a proposito del “PASTICCIOTTO DAY”, iniziativa che promuove il consumo del dolce più conosciuto del Salento e che, al secondo anno di vita, vanta una significativa eco mediatica. 

La sua è una posizione che può trovare consensi ma che non condivido.

L’iniziativa ha valenza commerciale, incentiva l’acquisto del dolce offerto ad un prezzo scontato di 0,60 centesimi e funge da traino al settore delle pasticcerie salentine che, comunque, nella settimana della proposta aumentano le proprie vendite.

E’ giusto spostare l’attenzione proprio sul valore identitario locale del dolce ma a mio parere questo non è intaccato dall’iniziativa. Alcune attività cittadine, tra laboratori di pasticceria e semplici bar hanno aderito al “PASTICCIOTTO DAY” ed ognuna di esse ha una precisa riconoscibilità per tradizione e per servizio alla clientela.

Difendo e sostengo tutte le attività che lo hanno fatto, come allo stesso tempo, rispetto la scelta di chi ha declinato l’invito.

Non possiamo contestare a nessuno la qualità del prodotto solo perché il prezzo è ridotto e neppure fare dei confronti tra professionisti del settore.

Noi offriamo una storia, la tradizione che si è consolidata in generazioni di maestri pasticceri che hanno generato un dolce unico per tipicità. Un dolce riconoscibile nella sua forma, nel colore, nella sua consistenza, nel suo profumo. Che a Stoccolma o in ogni angolo del mondo facciano un pasticciotto simile e buono va benissimo, solo non è il nostro.

 
Di Redazione (del 30/05/2021 @ 21:28:16, in Comunicato Stampa, linkato 233 volte)

Ci facciamo portavoce delle numerose segnalazioni e lamentele di cittadini disgustati dal degrado e dall’incuria in cui versa da settimane il cimitero comunale.

Siamo consapevoli che la città stia vivendo un momento di forte crisi, i problemi crescono di giorno in giorno e le risorse economiche sono esigue.

Tuttavia ci sono cose che per loro stessa natura assumono un’assoluta priorità e tra queste c’è sicuramente il decoro ed il rispetto del cimitero.

Se già non è tollerabile, per un paese civile, il degrado in cui versano strade, marciapiedi e villette, lo è ancor meno se facciamo riferimento ad un luogo sacro, dove il rispetto dovrebbe farla da padrone e che invece è infestato da erbacce alte, rifiuti sparsi ovunque e sporcizia.

 
Di Redazione (del 30/05/2021 @ 21:24:04, in Comunicato Stampa, linkato 156 volte)

Il primo giugno si svolgerà in tutte le pasticcerie aderenti il “Pasticciotto Day”, secondo gli organizzatori un modo per promuovere il prodotto di pasticceria più famoso del Salento, vendendolo a soli 60 centesimi al pezzo.

Bene, anzi male. In questa frase c’è tutto il non-senso di una iniziativa, puramente commerciale, che nulla produce in termini di valorizzazione di un prodotto che è e rimane un’eccellenza della scuola pasticciera di Galatina.

L’iniziativa si muove su un canale molto diverso rispetto alla strada intrapresa dall’Amministrazione comunale di Galatina che negli scorsi mesi aveva chiesto l’istituzione dei due marchi “Galatina Città del Pasticciotto” e “Pasticciotto di Galatina” e lo aveva fatto con il dichiarato proposito di rendere istituzionalmente rilevante il legame tra il prodotto dolciario e la nostra Città. Un prodotto a forte vocazione identitaria cioè, un’icona di una città e di tutta la sua scuola pasticciera che va promosso, valorizzato, tutelato. Non svilito. Non svenduto.

Ecco, già il mettere sullo stesso piano una qualsiasi pasticceria di una qualsiasi altra città che, bontà sua, può scegliere liberamente di aderire a questa manifestazione con le pasticcerie di Galatina (volutamente non cito nessuna in particolare) è già di per sé uno svilimento del prodotto che si intende promuovere. Come se il Pasticciotto avesse bisogno di questo tipo di promozione in un periodo dell’anno peraltro in cui la sua vendita sarà diretta quasi esclusivamente a nostri conterranei viste le ridotte presenze turistiche del momento.

 
Di Redazione (del 28/05/2021 @ 19:29:42, in NoiAmbiente, linkato 667 volte)

Vogliamo ringraziare l’Amministrazione Comunale di Galatina, e in modo specifico l’Assessore ai lavori pubblici, Loredana Tundo, per aver accolto la nostra richiesta di sostituzione dei cartelli di segnalazione agli ingressi di Noha, oramai arrugginiti e quasi del tutto illeggibili. C’è mancato poco che si realizzasse la malsana idea che vagheggiava nella testa di qualche personaggio politico nostrano che confondeva gli accorpamenti amministrativi per una migliore sinergia economica  con l’eliminazione dei nomi delle frazioni. Capitava quando si chiedeva maggiore attenzione ai Beni Culturali di Noha. Insomma è stato come aggrapparsi ad un salvagente bucato. Senza considerare invece il fatto che l’identità va salvaguardata e difesa, proprio in nome della diversità e della storia di ogni popolo, sia esso di 100, 1000 o di milioni di abitanti. L’identità soprattutto se affonda le sue radici nella storia, proprio come quella di Noha, è un valore.

E a proposito del nome di Noha, cogliamo l’occasione per una rapida carrellata dei suoi momenti storici, in tre macro momenti: 1192; 1550; 1804 per finire ai nostri giorni.

 

CONCLIUSIONE: nei documenti citati di seguito e nelle mappe antiche, Noha è sempre chiamata con i seguenti nomi: Noe, Nohe, Noia e a volte Novae; Soltanto dal 1811 in poi, allorquando fu pubblicata la nuova circoscrizione territoriale che divise la provincia di Lecce in Comuni, Circondari e Distretti, il Comune di Galatina considerò Noha come sua frazione, da questo momento il suo nome comparirà sempre come è oggi, NOHA.

Non si capisce bene il motivo per cui si sia voluto cambiare il nome senza sceglierlo dalla sua antica storia, ma non ha molta importanza, per nostra fortuna la storia non la si può cancellare. Ciò che è importante è continuare difendere la propria identità, fa parte anche del nostro bagaglio personale. Dimenticare vuol dire perdere la memoria e se non si ha memoria ci si perde facilmente in tutto.

 

 
Di Redazione (del 27/05/2021 @ 19:42:21, in Comunicato Stampa, linkato 312 volte)

E’ il dott. Luigi Tundo il Vice Comandante del Corpo di Polizia Locale.
La nomina è arrivata con la Determina n. 847 del 25.05.2021 del Comandante del Corpo Domenico Angelelli ed è funzionale alle tante attività e compiti che il Comando affronta quotidianamente ed ai progetti che nel prossimo futuro devono essere realizzati.
Il dott. Tundo ha maturato diverse esperienze in diversi comuni dell’hinterland quali Sternatia, Melpignano e Lequile dove tra l’altro ha ricoperto il ruolo di Comandante della Polizia Locale nonché di Responsabile dello Sportello Unico delle Attività Produttive e della Protezione Civile.
Dal gennaio 2021 ricopre il ruolo di Specialista di vigilanza e nel Comando di Polizia Locale di Galatina dove si occupa di polizia amministrativa, commerciale, randagismo, segreteria comando, fornendo supporto e collaborazione anche agli uffici Suap e Commercio.
Auguro buon lavoro al nuovo Vice Comandante – dichiara il sindaco Marcello Amante – le attività di controllo e di vigilanza nel loro complesso svolte dalla Polizia Locale sono fondamentali per la città e sono importanti per la nostra amministrazione. Si investe e si continua a investire nelle diverse componenti del Corpo con l’obiettivo di fornire alla comunità la migliore soluzione possibile in termini di servizio.

 

L'Inferno al Castello di Noha...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< settembre 2021 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
19
21
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo