\\ Home Page : Articolo
Chilometri zero
Di Albino Campa (del 17/08/2009 @ 11:03:59, in NohaBlog, linkato 1686 volte)
Non c’è settore produttivo nel quale la Puglia non eccella. I prodotti pugliesi sono i migliori del mondo. La Puglia non ha concorrenti in tutto l’orbe terracqueo per centinaia di prodotti, molti dei quali hanno già o stanno per ottenere il marchio Doc, o il Dop o la tipicità d’area, eccetera. In quale altra parte del mondo si produce vino, olio, grano, latte, vincotto, miele, mandorle, ciliegie, uva, angurie e meloni, pomodori e ortaggi vari, fichi e fichidindia, mele e pere, fave e piselli, agrumi e cipolle, melanzane e peperoni, patate e cavolfiori, capperi e tartufi, funghi e carciofi…migliori dei nostri? E il pesce ed i frutti di mare? E le mozzarelle e le burrate e i mille altri formaggi? E la carne, i salumi, i capicolli? E il pane, i taralli, le friselle, le pucce ed i panetti? E la pasta sia fresca e sia di grano duro? E in quale altra terra trovi dolci più sublimi e delicati dei nostri: come sospiri, baci di dama, cartellate, pasticciotti, fruttoni, biscotti, paste secche, africani e mille altre specialità? Ed il cioccolato, le caramelle ed i confetti? E le focacce e i rustici? E le bibite ed i liquori? Chi ci supera in bontà e qualità? Prego chi mi legge di continuare questo elenco incompleto ed abborracciato: sono certo che insieme troveremo altre decine, se non centinaia, di prelibatezze pugliesi o addirittura salentine degne di menzione e degustazione. C’è da dire che la Puglia è bravissima nella produzione dei suoi prodotti, un po’ meno brava a capirlo. Ma di fatto per migliorare ulteriormente la qualità della nostra vita sarebbe auspicabile una sorta di campanilismo gastronomico, quello che indirizzerà le nostre scelte (e non solo culinarie) verso il consumo consapevole a chilometri zero. In parole povere, per il nostro palato, per la nostra salute e per la nostra economia, dal punto in cui ci troviamo (anche in un supermarket) ci gioverebbe scegliere l’origine dei prodotti o gli ingredienti dei nostri piatti nell’intorno di un raggio di chilometri tendente a zero. Più o meno come converrebbe fare con moglie e buoi.
Antonio Mellone
 

Commenti

Nessun commento trovato.

Lascia un messaggio

Testo (max 2000 caratteri)

Smile arrabbiato Smile assonnato Smile bacio Smile diavolo Smile linguaccia Smile morto Smile occhiali Smile occhiolino Smile risatona Smile sorriso Smile timido Smile triste


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< maggio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
17
20
22
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo