\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 21/10/2017

Di Redazione (pubblicato @ 22:06:30 in Comunicato Stampa, linkato 288 volte)

Domenica 22 c.m. è fissato Il Congresso del Circolo PD di Noha  secondo il seguente calendario:

Ore 9,00  apertura dei lavori con insediamento dell'Ufficio di Presidenza e presentazione delle liste collegate alle candidature a segretario provinciale.

Ore 9,30 Presentazione linee politico programmatiche collegate ai candidati segretari provinciale.– Dibattito

Ore 10,45 - 12,00 Votazione

Ore 12,00  Scrutinio

Ore 12,30 chiusura dei lavori

  • Possono votare come elettorato attivo tutti gli aventi diritto presenti in anagrafe del 2016
  • Possono votare ed essere candidati tutti gli aventi diritto presenti in anagrafe del 2016 ma che abbiano rinnovato il tesseramento per l’anno 2017 entro la presentazione delle candidature del 22/10/2017

NOHA 21/10/2017                                  Il commissario

 

Il sindaco Marcello Amante ha imparato presto il linguaggio del politichese, ma io non seggo in Consiglio comunale per ascoltare giri di parole. Nella risposta a una mia interogazione urgente sull’Ospedale ha affermato di essere in contatto costante con Asl e Regione, si preoccupi – allora – della situazione in cui versa il pronto soccorso del “Santa Caterina Novella” con un alto numero di codici gialli e rossi che vengono portati, anche contemporaneamente con rischio per la sicurezza dei pazienti. Mostri con i fatti e non con vuote parole, la sua volontà di tutelare gli interessi del territorio e la domanda di salute dei cittadini.

Queste considerazioni sono legate risposta, ricevuta lo scorso 19 ottobre, alla mia interrogazione urgente sull’incontro avvenuto nell’Ospedale “Santa Caterina Novella” tra il dottor Giancarlo Ruscitti, direttore del Dipartimento promozione della salute, del benessere sociale e dello sport per tutti, e il sindaco di Galatina, Marcello Amante, alla presenza del direttore medico dell’ospedale, Giuseppe De Maria, di Vito Albano Tundo, consigliere di maggioranza, nonché presidente della commissione elettorale del Comune di Galatina. Richiesta che aveva come obiettivo quello di conoscere le eventuali richieste mosse dall’amministrazione alla Regione e quali azioni intendesse intraprendere a difesa dell’Ospedale e del mantenimento del punto nascita. La risposta è arrivata, ma ne so meno di prima e stessa sorte toccherà ai consiglieri comunali quando sarà data lettura in aula di questa “informativa”.

Da  dichiarazioni del direttore Ruscitti, rilasciate alla stampa, abbiamo appreso che è al vaglio della Regione l’ipotesi di mantenere un punto nascita tra Galatina e Copertino. Un punto, questo, su cui ho chiesto informazioni precise, ma il sindaco ha “dimenticato” di rispondere al riguardo limitandosi ad affermare che è in contatto costante con la Regione, con la direzione medica dell’Ospedale, con il direttore del distretto socio-sanitario e con i vertici della Asl di Lecce, per verificare il rispetto dei Livelli Essenziali di Assistenza. Bontà sua.

Prendiamo atto di questo impegno, laddove effettivamente venga fatto, ma in questa come per altre questioni – mi duole ribadirlo – il sindaco perde di vista le priorità e gioca una partita sbagliata. Premesso che il potere di un sindaco, in materia sanitaria, non consente di interferire nella programmazione e nell’organizzazione dei servizi sanitari che spettano alla Regione, va però riconosciuta la disponibilità al dialogo e all’ascolto dei bisogni delle comunità che il governo regionale ha manifestato attraverso l’azione del dottor Ruscitti. Disponibilità che il sindaco non raccoglie visto che non esplicita azioni né concrete, né richieste. Forse pensa di impressionare me, i consiglieri comunali e i cittadini di Galatina citando in modo altisonante il Programma Nazionale Esiti e Agenas che certificano le perfomance del sistema sanitario. Da questi esiti, a suo dire, la Regione potrebbe decidere di rivedere il Piano di riordino, il Regolamento ospedaliero, il Programma operativo. Ci sta dicendo, quindi, che a suo parere quando sono stati stilati questi atti non è stato tenuto conto delle perfomance dell’Ospedale di Galatina.

 

Ebbene, se così è mi domando se si è confrontato con i legali per valutare eventuali azioni da intraprendere, mi domando se ha scritto al Ministero della Salute per segnalare tutto ciò. Ma non ha fatto e non può fare nulla in tal senso perché la sua risposta è superficiale e di scarsa consistenza. Tutti gli ospedali, compreso quello di Galatina, hanno delle professionalità eccellenti, ma non basta. La riorganizzazione è importante proprio per fare esprimere al meglio i professionisti e dare le migliori risposte alla domanda di salute che arriva dal territorio. Le perfomance sono eccellenti a macchia di leopardo e quindi non saranno questi elementi a produrre effetti sul Piano di riordino, semmai si dovrebbe lavorare per rafforzare l’Ospedale nel rispetto del Dm 70. Una cosa più che possibile tanto che a suo tempo diedi mandato a tecnici di valore per un modello organizzativo che dava forza al “Santa Caterina Novella” rispondendo, al tempo stesso, alla forte domanda di posti letto per le cronicità e il post acuzie.

 

Mi risulta che il pronto soccorso di Galatina registra un alto numero di accessi di codici gialli e rossi. Qualche giorno fa c’è stata una contemporaneità di quattro pazienti in condizioni critiche che sono stati trattati sulle barelle del 118  perché in pronto soccorso non c’era spazio. Questi sono i problemi sui quali bisogna concretamente discutere con la Regione, in modo propositivo e non con le modalità tipiche di Ponzio Pilato che hanno caratterizzato la passata amministrazione e di cui l’attuale segue la scia.

Il sindaco deve essere più serio quando affronta questioni così delicate e importanti per Galatina e non credere che basti utilizzare paroloni e citare istituzioni di importante rilievo per la sanità al solo scopo di nascondere la sua passività.   

Il consigliere di opposizione della “Lista De Pascalis”

Giampiero De Pascalis

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:47:41 in Comunicato Stampa, linkato 298 volte)

L'elezione di una nuova segreteria cittadina è un momento importante di crescita per tutta la Comunità.
In un periodo di sfiducia crescente nei confronti della Politica, ritornare a pensarla  partecipe  attraverso la facoltà della scelta e la possibilità della proposta, può diventare la risposta necessaria  da contrapporre ad un approssimativismo populistico sempre più emergente e preoccupante.
Occorrono risposte serie e non demagogiche ai tanti problemi cittadini ancora irrisolti.
Occorre la visione di un progetto inclusivo, propositivo, consapevole, maturo.
Il Circolo Pd  di Galatina ha di fronte a sé sfide importanti da affrontare con  la massima  responsabilità e dedizione, che lo vedranno  impegnato, nella stessa giornata, ad eleggere i cinque delegati necessari all'elezione del  Segretario provinciale Pd, confronto previsto  tra i due candidati Stefano Minerva (area Emiliano) e Ippazio Morciano (area Renzi-Orlando).
Dunque, l'invito esteso non solo agli iscritti, è per  Domenica  22 ottobre  al Palazzo della Cultura in Piazza Alighieri a Galatina per il Congresso Provinciale e Cittadino di Circolo.
Il calendario prevede dalle 9:30 alle 10:30 insediamento della Presidenza con la nomina del seggio e a seguire presentazione delle mozioni dei candidati a segreteria provinciale e segreteria di circolo cittadino. Si prosegue con il dibattito per  poi approdare alla fase finale del voto dalle 11:30 sino alle 14:30 del primo pomeriggio.
Un appuntamento per il presente e per l'immediato futuro del Pd, di cui  sentirsi coinvolti e protagonisti, ricordando  che il fulcro della democrazia è ancora oggi, la partecipazione attiva.

Il Circolo del PD di Galatina

 

“DAI SEMI AL CIBO",  racconti e foto di Biodiversità locale a Galatina e di erbe spontanee del Salento. È la prima tappa del viaggio di SalentoKm0 tra le micro-comunitá agroCulturali a Galatina, in collaborazione con La Bottega di Candida, attiva nel Movimento per il Risveglio del Centro (luoghi e comunità). L'incontro di comunità vede protagonisti della serata Francesca Casaluci e Tommaso Faggiano di SalentoKm0 che parleranno delle colture locali e delle loro attività per il recupero delle biodiversità e di un'agricoltura sostenibile, il fotografo Fernando Bevilacqua che con i suoi scatti da gustosofo ci aiuta, insieme all'agroecologo Nello Baldari a riconoscere ed assaporare le erbe spontanee del Salento. L'iniziativa si svolge sabato 28 ottobre presso i locali  della antica Società Operaia di Mutuo Soccorso, in Via Umberto I n. 34 nel Centro antico di Galatina, accanto al Palazzo Comunale, con inizio alle ore 18:30 e chiusura alle ore 20:00. Nel corso della serata verrà presentato un percorso di comunità.

INFO: pagina facebook La Bottega di Candida. Cell. 380 3082069.

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:40:59 in Comunicato Stampa, linkato 361 volte)

Due colori, il bianco e il verde, per una maglia che lega la storia della Showy Boys alla Città. Festeggia i 50 anni dalla nascita la storica società di Galatina e in occasione di questo prestigioso traguardo presenta la divisa da gioco della prima squadra partecipante al campionato nazionale di 1° livello serie C.

Una maglia che unisce modernità e tradizione per ottenere un prodotto “speciale” perché pensato e realizzato ad hoc (cucito a mano) per un evento importante come l’anniversario del club.

Fondo verde e angolo e manica sinistra di colore bianco su cui spicca il logo, di colore oro, dei 50 anni e il marchio sociale. Divisa con girocollo a U bianco e bordo maniche in colore a contrasto. Colore verde in dissolvenza nella parte inferiore dove è rappresentata la civetta, simbolo della città di Galatina.

Sul fronte e sul retro della maglia sono raffigurati i marchi, a colori, dei partner ufficiali: Maniva, Incoho, Tecmed, Fidelpol, Ottica e optometria Greco, Galtieri, Officina Gaballo, Pasian, Serafini Auto, Maio, Sace.

I pantaloncini di colore verde in dissolvenza presentano il marchio sociale sul fronte e il logo del media partner Radio Orizzonti Activity. Sul retro è riprodotto il simbolo della civetta, che richiama quella della maglia da gioco, e l'indirizzo del sito internet showyboys.com punto di riferimento per tifosi e appassionati di volley. Infine, i calzettoni sono bianchi con una banda superiore di colore verde.

Un prodotto innovativo perché realizzato in tessuto ultraleggero (140 g/m2), lucido overlight, dry-fit per garantire libertà di movimento e senza rinunciare ad elasticità e resistenza. La nuova divisa, realizzata con materiale traspirante e cuciture flatlock per un maggiore comfort, è un prodotto Giemme Sport, interamente cucito “a mano” ed è ciò che lo rende ancora più esclusivo ed originale.

www.showyboys.com

 

È entrato a pieno regime questa settimana il sistema di rilevazione delle presenze a mensa, completamente automatizzato, attraverso l’uso dei tablet forniti dalla ditta che gestisce il servizio e consegnati dal Comune a tutti i plessi scolastici interessati. Niente più bigliettini, quindi, all’ingresso dei bambini a scuola, niente più conteggi e controlli incrociati da parte del personale preposto, niente più fax al Comune con conseguente controllo cartaceo da parte del personale dell’Ufficio Pubblica Istruzione. In questo modo i dati arrivano entro le 10:00 della mattina, in tempo reale, al Comune e alla ditta che provvede a preparare i pasti. Coordinato dall’Assessorato alla Pubblica Istruzione, è stato un lavoro lungo che ha interessato anche il Centro di Elaborazione Dati del Comune, l’Ufficio Cultura e, ovviamente, la Pubblica Istruzione. Un lavoro che ha portato, dopo le prime due settimane di sperimentazione, all’eliminazione definitiva del cartaceo.

L’adozione del sistema rappresenta un importante obiettivo strategico per l’Amministrazione Comunale e, al tempo stesso, l’avvio del percorso di digitalizzazione che porterà notevoli benefici all’utenza. In particolare, con questo sistema sarà possibile, quest’anno per la prima volta, recuperare il credito non consumato negli anni precedenti (buoni mensa non utilizzati) e utilizzarlo nell’anno in corso laddove invece col vecchio sistema il credito veniva azzerato alla fine dell’anno scolastico. Si riuscirà anche a monitorare più efficacemente le posizioni debitorie attraverso un controllo in tempo reale e un intervento tempestivo del Comune stesso.

Ufficio Stampa Marcello Amante

 

“A Sud della Musica – La voce libera di Giovanna Marini” è il primo documentario italiano sulla straordinaria figura di Giovanna Marini, cantautrice e grande studiosa della musica popolare e sociale in tutte le sue forme.

Il film accompagna Giovanna nel suo ennesimo viaggio alla ricerca di voci e volti: un viaggio che porta sempre verso Sud, dove l’oralità del patrimonio culturale è ancora presente sotto forme diverse. “A Sud della Musica” è un viaggio incontenibile e inesauribile di una viandante che non vuole smettere di inseguire gli odori, i sapori e i colori di una cultura sempre in pericolo.

Attraverso il lavoro di ricostruzione, l’artista diventa garanzia e strumento di trasmissione della storia popolare.

> Il ritorno nel Salento

Tra la fine di ottobre e gli inizi di novembre del 2017 Giovanna Marini tornerà nel Salento per ripercorrere i luoghi visitati negli anni Settanta in compagnia della sua assistente Sara Scalìa. In quel lontano autunno del 1971 la cantautrice fu protagonista di una serie incontri fondanti per la sua carriera musicale. Fra questi ricordiamo le sorelle Chiriacò, cantrici di Sternatìa, il giovane Luigi Chiriatti, oggi noto editore nel campo delle tradizioni popolari, la “Simpatichina”, cantrice dalla voce inconfondibile, oltre alle documentate frequentazioni con la scrittrice Rina Durante.

> Un viaggio a Sud della Musica

In quest’Italia, così diversa da Nord a Sud, le espressioni musicali cambiano secondo il clima, la cultura, la storia. La figura di Giovanna si muove, nel passato e nel presente, lungo questa linea musicale, che unisce gli artisti salentini ai Cantori di Conversano, fino alla Basilicata di Antonio Infantino, restituendo le miriadi di sfumature di questo meraviglioso mosaico che sono la cultura e la musica popolare.

Cosa c’è a sud della musica? Giovanna Marini, l’antropologa viandante, è forse l’unica che può ancora raccontarcelo con la sua musica esigente, che si ostina a non voler dimenticare quel mondo e quei luoghi.

> La stagione politica e i canti di libertà

Il personaggio di Giovanna Marini è molto legato a una stagione politica che l’ha vista interprete di molti canti di lotta divenuti celebri. La si ricorda negli anni Settanta sui palchi in compagnia di Paolo Pietrangeli a cantare “Contessa”, la si ricorda cantare per i morti della strage aerea di Ustica, per il feroce assassinio di Pier Paolo Pasolini e raccontare la storica manifestazione di Reggio Calabria a bordo del treno che dal Nord portò migliaia di manifestanti nel profondo Sud.

Le sue note, in questa fase storica del paese, si mescolano alla poesia, restituendo a tutte le generazioni intensi momenti di riflessione.

> Le donne

Giovanna Marini è tra quelle artiste che hanno cantato la sofferenza e la forza delle donne, in un Paese spesso ostile e difficile. Il ruolo della donna in Italia e nella sua società, sono temi spesso toccati nel ricchissimo repertorio di questa artista, così come fecero interpreti indimenticate come Caterina Bueno, Giovanna Daffini, Rosa Balistreri. La voce libera di Giovanna, diventa simbolo della forza e della libertà di tutte le donne.

> Il film

Il documentario, con la regia di Giandomenico Curi, è prodotto e realizzato da Meditfilm, società di produzioni salentina in collaborazione con Roberta Poiani, scritto da Giandomenico Curi, Tommaso Faggiano e Fabrizio Lecce. Tra gli interpreti: Giovanna Marini, Paolo Pietrangeli, Sara Scalia, Piero Brega, Gianni Nebbiosi, Enza Pagliara, Canzoniere Grecanico Salentino, Antonio Infantino, Luigi Chiriatti, Rocco De Santis, Susanna Cerboni e il Coro della Scuola di Musica Popolare di Testaccio.

Il gruppo Meditfilm, ospiterà nel Salento la cantautrice e ricercatrice per effettuare le riprese del documentario. Il film sarà girato tra Roma e la Puglia tra la fine del 2017 e i primi mesi del 2018.

> Una campagna di crowdfunding “Produzioni dal Basso”

L’idea di finanziare questo film dal basso é in linea con il principio di libertà editoriale che da sempre contraddistingue il collettivo di Meditfilm. È dunque attiva una campagna di raccolta fondi, essenziale per la realizzazione di questo prodotto ambizioso. Meditfilm s’impegna a realizzare il documentario in tutte le sue fasi, dallo sviluppo alla postproduzione, dalla gestione e dall’impiego delle risorse alla promozione. È possibile sostenere finanziariamente il progetto collegandosi alla piattaforma di crowdfunding produzionidalbasso.com o direttamente al link: https://www.produzionidalbasso.com/project/a-sud-della-musica-la-voce-libera-di-giovanna-marini/

> Meditfilm e il Laboratorio di Antropologia visuale Luoghi e Visioni

Il collettivo Meditfilm da anni opera sul territorio pugliese realizzando produzioni audiovisive incentrate sul patrimonio demo-etno-antropologico. Il paesaggio, le minoranze linguistiche, la civiltà contadina, l’archeologia industriale sono solo alcuni temi che Meditfilm ha raccontato attraverso il progetto “Luoghi e Visioni - Frammenti di Antropologia Visuale”, un’esperienza supportata da un comitato scientifico formato da intellettuali e ricercatori, che contribuisce alla creazione di un flusso continuo e vitale di contenuti.

> Contatti

 

Produzione: +39 327 7305829 | tommaso.faggiano@meditfilm.com

Ufficio stampa: +39 339 8265104 | fabriziofaggiano@yahoo.it

Info: info@meditfilm.com

Siti internet: www.meditfilm.com , www.luoghievisioni.it

Social: https://www.facebook.com/giovanna.marini.a.sud.della.musica.meditfilm/

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:21:52 in Comunicato Stampa, linkato 255 volte)

Siamo molto felici di comunicare a tutti i cittadini di Galatina che finalmente l’Istituto Comprensivo Polo 2, sede di Via Arno, potrà dotarsi di una palestra per l’attività sportiva dei bambini.

Durante l’Amministrazione Montagna sono stati presentati alla Regione Puglia due progetti per il finanziamento delle palestre scolastiche. Uno riguardava la costruzione di una palestra per la scuola di Collemeto e l’altro, dell'importo di un milione di euro, per la costruzione della palestra della scuola sita in via Arno a Galatina. In questi giorni la Regione Puglia ha deciso di finanziare la costruzione della palestra del Comprensivo Polo 2 di Via Arno. Un altro milione di euro a disposizione di Galatina. Il progetto è stato inviato dall'Ufficio Lavori Pubblici del Comune, grazie anche al personale tecnico che ha sempre lavorato costruttivamente al fianco degli Assessori Andrea Coccioli ed Emilio Tempesta. E' una notizia piacevolissima per Galatina e per il Polo 2 di Galatina che finalmente, dopo anni di rinunce, avrà a disposizione spazi idonei per la pratica sportiva dei propri ragazzi.

Il forte impegno dell'Amministrazione Montagna per adeguare e migliorare le scuole  è stato, ancora una volta, premiato dalle Regione Puglia.

Grazie ai progetti presentati dall'Amministrazione Montagna, nelle ultime settimane il Comune di Galatina ha ricevuto il finanziamento di un milione di euro  per l'adeguamento dell'istituto Scolastico Comprensivo Polo 1 di Piazza Cesari, trecentomila euro per la ristrutturazione della casa del Pellegrino di via Cavour e ora 1.000.000,00 di euro per la costruzione della Palestra di Via Arno.

La nuova Amministrazione ha ereditato risorse economiche importanti e un bel po' di lavoro da fare. Infatti, spetta agli attuali Amministratori pubblici e agli uffici, realizzare i lavori progettati dalla scorsa Amministrazione e ora finanziati. Buon lavoro.

 

Andrea Coccioli, ex assessore LLPP - Amministrazione Montagna

PartitoDemocratico - Circolo di Galatina

 

#SavetheDate

28 ottobre 2017 | GALATINA

99 Borghi - riscopri i borghi della PUGLIA attraverso storie e GIOCHI

VISITA GUIDATA ALLA SCOPERTA DELLA CITTÀ DI GALATINA a cura di Romina Mele. In collaborazione con IMAGO società cooperativa, ente gestore del Museo Pietro Cavoti

Riscoprire la Puglia attraverso storie ed emozioni. Questa è l’iniziativa promossa da Confcommercio Puglia in collaborazione con Confguide Puglia e Puglia Promozione.

Diversi tour dal Gargano al Salento con visite guidate gratuite a cura delle guide della rete Confguide Puglia per un viaggio nei racconti delle nostre tradizioni.

Il centro antico di Galatina – borgo visitabile ed aderente all’iniziativa –, offrendosi allo sguardo curioso ed attento del visitatore, non solo suscita stupore per il valore storico artistico degli edifici religiosi, ma inaspettatamente sorprende per la varietà e l’originalità delle numerose emergenze architettoniche civili.

Nelle piazze, nelle strade, le facciate delle dimore signorili, dei palazzi pubblici, delle case a corte, fungono da quinte scenografiche. Luoghi dove un tempo i bambini erano soliti riunirsi a giocare.

Il 22 ottobre 2017 sarà l’occasione ideale per riscoprire il borgo dal tipico gioco pugliese di una volta – i Tuddi –, ai giochi col bastone, da tavolo e/o da strada. Aspetto importante per la socializzazione dei bambini, da recuperare in quanto occasione di crescita sociale e culturale.

Il percorso farà tappa al Palazzo della Cultura “Zefferino Rizzelli” già Convento dei Domenicani - ex Convitto Colonna, dove nelle sale del Museo Civico “Pietro Cavoti” saranno allestite delle postazioni ‘da museo’ con alcuni giochi della tradizione e non solo.

 

Meeting Point:

Piazza San Pietro >> start 10.00

T. +39 331 3418469 – E: romina_mele@libero.it

 

Le prenotazioni (consigliate e non obbligatorie) terminano il 21 ottobre 2017 alle ore 12.00

Per informazioni:

E: info@99borghi.it – www.99borghi.it

#Racconto di Puglia #VisitGalatina #WeAreinPuglia

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:13:47 in Comunicato Stampa, linkato 217 volte)

Il calcio è divertimento, formazione sportiva, veicolo di integrazione.

Così viene interpretato lo sport del pallone dai volontari del Servizio Civile Nazionale di Galatina progetto “Agones 2015”.

 Il 21 e il 28 ottobre il campo comunale di via Cuneo sarà il luogo in cui lo spirito di integrazione e competizione possono diventare il mezzo per entrare in contatto con persone di nazionalità diverse e poco conosciute. Le formazioni che scenderanno in campo saranno composte da ragazzi italiani e ragazzi provenienti dal Costa d’Avorio, Gambia, Senegal, Mali e Ghana.

Due sono le associazioni coinvolte al progetto: la cooperativa sociale A.r.l. Onlus “Polvere di Stelle” e il Circolo Arci di Galatina, disponibili a far partecipare i ragazzi presenti nelle rispettive strutture.

Per la disponibilità a sostenere l’iniziativa dei volontari, un ringraziamento all’assessore allo Sport e alle Politiche Giovanili, Maria Giaccari, al consigliere comunale Marcella Cesari e agli sponsor Farmacia Licignano, Pierluigi Spedicato gioielli, Kloris – Complementi d’arredo.

“Lo sport ha una sua Costituzione che è la Carta Olimpica, un documento accettato e condiviso da oltre duecento Paesi. Ciò significa che il Codice dello sport è un codice transazionale, - dichiara l’assessore Giaccari – Sono felice, pertanto, di aver contribuito alla realizzazione di questo mini torneo, poiché lo sport, ma soprattutto lo sport di squadra, è un ottimo veicolo di socializzazione e di integrazione”.

Il fischio d’inizio sarà alle ore 16,00.

Vi aspettiamo!

 

I volontari:

Gloria Romano

Piergiuseppe Sabella

 

Fotografie del 21/10/2017

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
27
29
31
         

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata