Di Marcello D'Acquarica (del 15/01/2019 @ 20:14:25, in NohaBlog, linkato 44 volte)

http://www.leccecronaca.it/index.php/2019/01/13/xylella-monopoli-si-al-paesaggio-alla-produttivita-alla-scienza-eradicare-per-credere/

C’era da aspettarselo. La questione Xylella, somiglia molto alla nostra capacità di essere diversamente onesti. Ultimamente, non so bene da quando con precisione, se da dieci venti o trent’anni, ma dal punto di vista sociale ed economico, non si ragiona più se non in termini di “ricadute occupazionali”, “crescita”, “progresso”, “alta velocità”, “ritorni finanziari” (tutto rigorosamente tra virgolette, visto che si tratta di locuzioni fasulle): in una parola Business (questa volta senza virgolette) per il solito clan.

Così della cultura, dell’arte, del patrimonio storico, dell’umanità, tutto viene sacrificato in nome del suddetto Business per pochi, fregatura per molti.

Non a caso siamo in una Europa che fatica a diventare unita, e in uno Stato che rinuncia alla democrazia.

 
Di Andrea Coccioli (del 15/01/2019 @ 18:28:57, in Comunicato Stampa, linkato 32 volte)

L'Open Day diventa un modo non per guardare dal “buco della serratura”, né per limitarsi ad osservare la “Scuola che si presenta”, ma si concretizza nel vivere la Scuola e partecipare alla sua quotidianità.

La PASCOLI si apre al territorio per mostrarsi alle famiglie e ai ragazzi.

Noi non siamo soliti “indossare l'abito della festa” solo in prossimità delle iscrizioni.

Il nostro lavoro giornaliero è sotto gli occhi di tutti e tutti possono vederlo partecipando ai nostri Open Day.

“Con questo intento -afferma la Dirigente- ho invitato le famiglie a passare dai locali della Scuola Secondaria di I grado Giovanni Pascoli nei giorni 16, 17, 18 e 19 Gennaio”.

La storica Scuola Media Pascoli, tenendo fede al suo motto “tradizione e innovazione”, ha attivato, negli ultimi anni, nuove metodologie didattiche, supportate da corsi di aggiornamento interni, esterni e all’estero (Clil, Coding, Flipped classroom).

 
Di Antonio Mellone (del 14/01/2019 @ 13:43:46, in NohaBlog, linkato 69 volte)

Non ricordavo più di essere stato invitato dalla Cgil a discorrere di  Luisa Palumbo, la pasionaria di Noha (1920 – 2003), nel corso di un convegno che ebbe luogo a Galatina nel Chiostro dei Domenicani, ex-convitto Colonna, oggi “Palazzo della Cultura Zeffirino Rizzelli”, nel mese di ottobre 2006 in occasione del centenario di quel sindacato.

Mi sono imbattuto nelle foto che ritraggono i relatori di quel simposio (tra i quali, dunque, anche il sottoscritto), mentre ero intento a cercare in rete storie sul ruolo che le associazioni dei lavoratori hanno avuto nel campo della conquista dei diritti delle classi operaie dal nord al sud della penisola.

Ma non è di quell’incontro che ora m’interessa parlare, bensì dell’odierno ruolo del sindacato: o meglio di ciò che temo sia diventato in certe frange.

Premetto di aver restituito la mia tessera d’iscrizione un paio d’anni fa, forse più (motivandone le ragioni con una lunga lettera, rimasta come paventavo senza risposta), e che scrivo queste righe con dolore. Davvero.

 
Di Redazione (del 14/01/2019 @ 13:40:50, in Comunicato Stampa, linkato 25 volte)

E’ di oggi il lancio della nuova app mobile della Showy Boys, studiata e realizzata per rafforzare la relazione tra il club di Galatina ed i suoi tifosi nonché ampliare la piattaforma di comunicazione integrata già avviata da anni dalla società di pallavolo grazie al sito web, ai canali social e streaming.

La nuova app, sviluppata in collaborazione con SpotCloud, sarà il punto di contatto e la grande novità in casa Showy Boys. Già disponibile nello store online, l’app è uno strumento indispensabile a disposizione di tutti gli appassionati per seguire e accompagnare le squadre bianco-verdi lungo tutta la stagione ed in più consente al club galatinese di informare, interagire e valorizzare il rapporto con la propria fanbase.

 
Di Redazione (del 14/01/2019 @ 13:38:39, in Comunicato Stampa, linkato 24 volte)

Al Palafiom di Taranto si ferma la marcia dell’ERREDI per mano di un’Efficienza Energia determinata e grintosa prima, spaesata e disarmante  poi nel secondo e terzo set, infine rigenerata e spavalda nel quarto e quinto parziale.

E’ un Giano bifronte questa squadra che offre ai tifosi e alla conduzione tecnica comportamenti antitetici durante l’intera gara e più di  qualche interrogativo.

Passa da reazioni produttive e di bel gioco (8-4,16-13,20-21) del primo parziale, a una vena asfittica nelle realizzazioni e a un crollo nei fondamentali di ricezione e di attacco nel secondo, pari rispettivamente ad un 39% e 15% di realizzazioni.

Le sostituzioni di Durante per Petrosino sul 15-3 , di Zonno per Calò , di Lotito per De Lorentis sul 19-5 e di Buracci per Persichino, mantengono inalterato il punteggio che vede gli uomini di Narracci doppiare i salentini (20-10, 22-11) e pareggiare il set iniziale. 

 
Di Redazione (del 12/01/2019 @ 11:15:08, in FareAmbienteNoha, linkato 76 volte)

L’eccessiva presenza di arsenico e berillio, elementi  tossici se in quantità superiori alla norma, è risaputo essere presente in modo rilevante in zone industriali, oltre all’uso spasmodico di fitofarmaci.

Quindi in base agli studi di ricerca effettuati con i progetti GENEO e MI.NO.RE., in cui si evince che gli effetti sull’ambiente (e quindi sulle nostre cellule) si manifesteranno fra vent’anni, possiamo dire che tutti sappiamo ma che nessuno se ne preoccupa abbastanza. Ne parliamo fra vent’anni.

Nel frattempo, pare che piova sabbia colorata di giallo e marrone sull’abitato di Soleto.  Ma sembra essere una questione che riguarda solo Soleto.

https://www.lagazzettadelmezzogiorno.it/news/lecce/1080366/lecce-una-strana-pioggia-gialla-macchia-soleto-procura-al-lavoro.html

Il progetto GENEO, acronimo che sta per “Sistemi di valutazione delle correlazioni tra GEnotossicità dei suoli e NEOplasie in aree a rischio per la salute umana”, promosso dalla Lilt (lega italiana tumori) di Lecce, in collaborazione con l’Università del Salento, la Provincia e l’Asl di Lecce, si è occupato in particolare della ricerca di sostanze ad attività genotossica presenti nel terreno del Salento (Puglia), con risultati a dir poco sconvolgenti.

 
Di Redazione (del 11/01/2019 @ 19:12:07, in Comunicato Stampa, linkato 36 volte)

Il 13 gennaio alle ore 20.30 un altro appuntamento teatrale a Levèra firmato ALIBI Artisti Liberi Indipendenti in cui si tratteranno temi quali la marginalità, la ricerca di un senso, le problematiche sociali.

L'URLO

una produzione Alibi Teatro

con Gustavo D'Aversa

regia Walter Prete

 

“L’urlo”, è una cantata di getto, nata dalla rilettura di alcune delle più incisive pagine della letteratura, non solo teatrale, degli ultimi decenni in un periodo in cui la vita umana sembra smarrire centralità rispetto alla provenienza geografica e sociale, ai percorsi che compie, ai pericoli che comporterebbe l’incontro con l’altro.

In scena Gustavo D'Aversa è l’Altro, proprio questo Altro da cui dovremmo costantemente guardarci. Un monologo tutto d’un fiato che ferma lo spettatore, aggancia il discorso con una scusa qualsiasi e lo trascina nell’esperienza, ormai così rara, di un incontro in carne ed ossa con uno sconosciuto.

 
Di Redazione (del 09/01/2019 @ 18:59:16, in Comunicato Stampa, linkato 54 volte)

“Attraversamenti” è la parola-chiave intorno a cui si articola il progetto d’istituto del Polo 2 di Galatina e Noha e il progetto tematico di Giona, la sua biblioteca, che dal 2006 appartiene alla grande rete dei Presìdi del Libro. Giona e la sua scuola si arricchiscono a vicenda e, sul piacere della lettura e della scoperta come sulla scelta di accogliere il vissuto di ogni bambino e del mondo che gli sta attorno con rispetto e amore, fondano il proprio progetto formativo.

Attraversamenti, dunque, per superare i muri della scuola, i pregiudizi che si annidano anche nelle menti giovani, le difficoltà e le paure e riconoscerci tutti in ciò che abbiamo in comune al di là delle differenze.

E, attraversando “Piccolo uovo” di Pardi, “L’abbraccio” di Grossman e “Rima dei figli del mondo” di Tognolini, abbiamo esplorato, in questa primo trimestre di scuola, il mondo delle famiglie, una diversa dall’altra (compresa quella di nostro Signore), ma tutte accomunate dalla condivisione di progetti e sogni, di gioie e dolori, di momenti difficili e felici e, soprattutto, dal bisogno di amare ed essere amati. Ogni famiglia vive di una sua speciale alchimia e genera i vissuti dei bambini, costruendone l’identità e rendendoli capaci di crescere e spiccare il volo.

 

«Pronto l’emendamento ‘blocca trivelle’ che sarà presentato nel Decreto Semplificazione e che impedirà il rilascio di circa 36 titoli attualmente pendenti compresi i tre permessi rilasciati nel mar Ionio».
Ad annunciarlo è il deputato salentino del Movimento 5 stelle, Leonardo Donno. 
«L’emendamento in questione - spiega Donno - verrà discusso nei prossimi giorni in Commissioni riunite Affari Costituzionali e Lavori Pubblici, Comunicazioni. 
Al suo interno si precisa come ‘le attività upstream non rivestono carattere strategico e di pubblica utilità, urgenza e indifferibilità’. Questa indicazione rientra pienamente nel programma del Governo del Cambiamento orientato alla decarbonizzazione, con la sostituzione di petrolio e derivati e l’utilizzo delle fonti rinnovabili per il raggiungimento della sostenibilità e dell’indipendenza del sistema energetico nazionale.
Il Piano andrà definito e pienamente condiviso con Regioni, Province ed Enti Locali e individuerà le aree idonee alla pianificazione e allo svolgimento delle attività di prospezione, ricerca e coltivazione di idrocarburi sul territorio nazionale e quelle non idonee a tali attività. L' emendamento - aggiunge il deputato - prevede anche , a tutela di tutte le parti in causa che, fino all’approvazione del PTESAI, con un termine massimo di tre anni, saranno sospesi i permessi di prospezione e di ricerca già rilasciati, nonché i procedimenti per il rilascio di nuovi permessi di prospezione o di ricerca o di coltivazione di idrocarburi. Grazie a tale moratoria, sarà impedito il rilascio di circa 36 titoli attualmente pendenti compresi i tre permessi rilasciati nel mar Ionio.

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
18
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo