In questa puntata conosceremo il Vescovo Antonio Sanfelice, le cui opere meriterebbero una trattazione a parte ben più voluminosa di un articolo, e due arcipreti di Noha, della famiglia Soli, zio e nipote, uno successore dell’altro.

La Redazione

 

ANTONIO SANFELICE (1660 – 1736)

Vescovo di Nardò dal 24 dicembre 1708  al  1º gen. 1736

Dal 1707 al 1736 i Pontefici furono:

                        Clemente XI (1649-1721)              Papa dal 1700 al 1721

                        Innocenzo XIII (1721-1724)         Papa dal 1721 al 1724

                        Benedetto XIII (1649-1730)         Papa dal 1724 al 1730

                        Clemente XII (1652-1740)            Papa dal 1730 al 1740

 

            Arcipreti di Noha:

            Don Nicolantonio Soli (1662-1727),    parroco dal 1689 al 1727

            Don Andrea Soli (1695-1754),               parroco dal 1727 al 1754

 

            Antonio Sanfelice nato a Napoli nel 1660 da una nobile famiglia, famoso per dottrina, zelo pastorale, vigilanza, saggezza nel governo della diocesi e anche nella molteplicità delle opere compiute, fu eletto Vescovo di Nardò da Clemente XI, il 24 dicembre 1708. Per motivi a noi sconosciuti, giunse a Nardò alla fine 1709 o agli inizi del 1710. Infatti  in uno dei suoi primi documenti si presenta così: Da Nardò, dal palazzo vescovile, questo giorno 18 ottobre 1710, del pontificato del ss.mo in Cristo Papa e Signore Nostro il Signor Clemente per divina provvidenza Papa XI l’anno X, dell’episcopato nostro l’anno terzo, della venuta poi il primo felicemente. Amen.

            Venuto in diocesi, Antonio Sanfelice si dedicò immediatamente e con santo zelo al maggior bene della diocesi, del suo clero, del suo popolo. La sua opera di restauratore, di padre, di pastore e di cultore di storia locale nel far rivivere e tramandare il ricordo dei predecessori e delle vicende memorabili della diocesi di Nardò fu talmente vasta, multiforme e grandiosa, che è quasi impossibile descriverla.

 

I 28 anni del ministero episcopale di Sanfelice a Nardò

 
Di Redazione (del 18/04/2018 @ 13:50:46, in Comunicato Stampa, linkato 398 volte)

E’ partito dal 16 aprile il progetto pilota di Doposcuola Sociale curato da Arci Levèra di Noha-Galatina, che vede coinvolti 12 alunni delle nostre scuole primarie e secondarie, individuati grazie alla collaborazione attiva delle Dirigenti scolastiche dei tre Poli Comprensivi di Galatina.

L’avvio del progetto, che per quest’anno riguarderà solo 12 studenti, è stato accolto con entusiasmo e partecipazione tanto dalle Dirigenti e dalle insegnanti quanto dalle famiglie e dagli stessi partecipanti.

A meno di un mese dall’inaugurazione della sede nel bene confiscato alla mafia in Noha, sono partite le attività di Arci Levèra, che ha affiancato alle proposte culturali - teatro, presentazione di libri e musica - progetti di servizi per la cittadinanza come il Doposcuola Sociale.

Ci sembra il modo migliore di restituire alla collettività l’utilizzo di un bene simbolo da cui far ripartire la socialità, la cultura della legalità, la conoscenza e l’integrazione.

Fare doposcuola per noi significa dare un contributo alla realizzazione del diritto allo studio e diffondere valori di democrazia e solidarietà.

 
Di Redazione (del 18/04/2018 @ 13:23:58, in Comunicato Stampa, linkato 59 volte)

Ci si attendeva una gara d’assalto da parte dei padroni di casa , una resistenza ed un’offesa consistente da parte degli ospiti tricasini, reduci da un bottino di undici punti nelle ultime quattro giornate : invece così non è stato.

In un palazzetto insolitamente poco rumoroso, con un tifo ovattato quasi  a non voler turbare l’andamento di una gara importantissima per i colori dell’Olimpia SBV , la tensione era palpante.

Le due squadre si sono affrontate un po’ in surplace , senza quell’agone esasperato che ci sia attendeva , almeno da parte dei ragazzi di mister Stomeo: molto concentrata e senza eccessi di adrenalina la compagine capitanata da Guarini , abbastanza fallosa nei servizi e nelle conclusioni il sestetto di mister De Giorgi che ha subito accusato  un break di -3 punti(8-5) aprendo successivamente una forbice di -8 (16-8) grazie ad una ricezione superlativa di Pierri (75% di positività)  che ha esaltato un Muccione ispiratissimo.

Con il primo set acquisito (25-19) mister Stomeo ripresenta la stesa formazione iniziale con rotazione P6 nella seconda frazione: quindi manda in campo la diagonale Muccione -Buracci, Corsetti al servizio in opposizione a Lentini , Guarini e Iaccarino rispettivamente in posto 2 e posto 5 e Pierri libero .

 
Di Antonio Mellone (del 18/04/2018 @ 07:38:17, in Comunicato Stampa, linkato 151 volte)

Uno dei problemi di certi giornali è la locuzione “la verità”, che spesso anagrammano con “evitarla”.

Ci sono dei “giornalisti” che sempre più frequentemente si permettono di usare, con estrema leggerezza e senza chiarirne la portata, parole più grandi di loro. Sarà per via delle virgolette che non ne vogliono sapere punto di sparire dall’appellativo degli imbrattacarte cui rimangono indelebilmente appiccicate.

Stavolta in prima pagina, un noto quotidiano locale s’è messo a insultare i cittadini che manifestano il loro dissenso nei confronti di una prepotenza straniera bollandoli con il termine di “anarchici”.

Mo’ vai a spiegare a certi professionisti delle bufale che il lemma Anarchico non è una brutta parola, e che le persone che se ne fregiano non sono da biasimare, ma al contrario da ammirare e possibilmente imitare.

Vero è che la vulgata (composta dagli scribacchini di certi house organ, dagli spacciatori di catene per schiavi moderni, e dunque dai suddetti schiavi moderni) ne dà un’accezione negativa, associandola al caos, al disordine, alla mancanza di un ordinamento sociale che strutturi la vita degli uomini.

 
Di Marcello D'Acquarica (del 16/04/2018 @ 23:03:19, in I Beni Culturali, linkato 160 volte)

I graffiti sono spesso testimonianze  di sofferenza, di lavoro gravoso in condizioni igienico sanitarie estreme, cosa che oggi uno Stato di diritto, civile e indipendente non dovrebbe solo conservare  nella Costituzione ma sorvegliare, anche con le armi se necessario, affinché malfattori e sfruttatori degli onesti lavoratori lo rispettino.

Infatti il lavoro nero e lo sfruttamento sono all’ordine del giorno, soprattutto perpetrato da gentaglia che si avvale ancora della corruzione, che sembrava sconfitta con la  seconda repubblica ma che invece prolifera come non mai anche a livelli globali, vedi per esempio l’impianto TAP che avanza contro ogni diritto di discussione o richiesta da parte della popolazione locale e viene difeso perfino con la forza armata dell’esercito dello Stato, detto anche democratico. 

Molto probabilmente anche  negli anni del nostro frantoio, i diritti erano molto pochi e mal tutelati.

Quindi conteggi di merci, di giorni, di preghiere e di devozione restano incisi sulle pareti del nostro bellissimo frantoio a testimonianza di ciò che la nostra memoria non vuol sapere di ricordare. Tornando a far visita al nostro frantoio ipogeo, si sono rivelate altre importanti testimonianze del nostro passato.

Oltre alle già conosciute incisioni delle croci greche e latine, e della data del 1771, presenti sulla dorsale della sala più vicina al Palazzo Baronale (L’Osservatore Nohano, 23 novembre 2007), abbiamo scoperto nuove incisioni che rappresentano un croce impiantata sopra una forma geometrica che probabilmente sta  a identificare il monte Calvario. Il piccolo calvario in miniatura è inscritto in una seconda forma grafica più grande che potrebbe rappresentare il profilo di una chiesa, e con alcune altre incisioni intorno il cui significato non è ancora ben chiaro.

Graffiti molto simili al nostro compaiono nella prigione di Domme (un antico villaggio a sud della Francia) di cui alleghiamo una nota con relativa immagine fruibile in rete al seguente indirizzo:

 http://storia-controstoria.org/europa-segreta/graffiti-templari-domme/,

e altri nel sito della valle dell’Idro, anche questo fruibile in rete:

 http://www.salentoacolory.it/nella-grotta-dei-graffiti-nella-valle-dellidro/

 

La Costituzione italiana, secondo quanto stabilito nell’attività denominata “La Costituzione Italiana: adotta un articolo” del progetto “In Reading 2016”, verrà illustrata dai volontari a partire dal giorno 17 aprile p.v. e si concluderà sabato 21 del corrente mese.

La  modalità di svolgimento sarà la seguente: 

  • martedì 17 aprile incontro con la classe V – sez. C – del Polo 1, dalle ore 11.00 alle ore 13.00; nella stessa giornata avrà inizio la mostra dedicata alla storia della Costituzione Italiana, così come da progetto, che si concluderà in data 21.04.2018;
  • giovedì 19 aprile, a partire dalle ore 10.00, ospiteranno i ragazzi dell'Arci al fine di condividere la conoscenza dei principi fondamentali della Costituzione Italiana.

Gli spazi interessati per tale finalità saranno l'"Ex Sala Emeroteca" - sita nella Biblioteca Comunale di Galatina - e una sezione del Chiostro del Palazzo della Cultura.

 
Di Redazione (del 16/04/2018 @ 22:51:26, in Comunicato Stampa, linkato 66 volte)

L'Ambito Territoriale Sociale (A.T.S.) di Galatina sin dal 2014 continua, anche con la settima implementazione del Programma Ministeriale P.I.P.P.I., a promuovere sui territori dei comuni di Aradeo, Cutrofiano, Neviano, Sogliano Cavour e Soleto, di cui capofila Galatina, una politica d’intervento psicosociale innovativa così come voluto dalla governance dell’Assessorato al Welfare della Regione Puglia.

Il Coordinamento Istituzionale dell’A.T.S. , in modo lungimirante, avendone colto negli anni la ricaduta positiva sulle famiglie e sui bambini, ha nuovamente accolto con grande entusiasmo l’opportunità di ricandidarsi a P.I.P.P.I. che ha reso lo stesso Ambito il solo, per la seconda volta, in Puglia, a portare avanti il livello avanzato con un bacino di destinatari di ulteriori n. 20 nuclei familiari aderenti allo stesso. In quattro anni, il lavoro di prevenzione messo in campo dalla rete istituzionale attivatasi (Servizi Sociali comunali, Servizi Sociali d’A.T.S., Consultori Familiari, Scuole, Servizi specialistici del Distretto Socio Sanitario di Galatina: Servizio per le Dipendenze, Servizio di Neuropsichiatria Infantile e Centro di Salute Mentale e Privato sociale) ha riguardato una popolazione di oltre un migliaio di cittadini a favore dei quali sono stati attivati dispositivi di potenziamento continuo tra Gruppi Genitori, Gruppi Bambini, interventi nelle classi e reti di famiglie solide e solidali.

 
Di Redazione (del 16/04/2018 @ 22:48:06, in Comunicato Stampa, linkato 118 volte)

Un nuovo importante finanziamento è stato portato a casa dall’Amministrazione Comunale Galatinese. Nell’ambito del settore turistico, la Regione Puglia, nei mesi scorsi, aveva messo a disposizione dei comuni fondi per la diffusione e la promozione territoriale attraverso la presenza di giornalisti e opinion leader e la realizzazione di educational tour finalizzati alla pubblicizzazione e alla commercializzazione del prodotto turistico presso mercati mirati attenti ai nuovi trend e ai bisogni del viaggiatore.

Il progetto galatinese, incentrato sulla riscoperta delle origini di un fenomeno importante come quello del tarantismo, culturale e popolare al tempo stesso, è stato ritenuto positivo e ha consentito l’arrivo di quattordici mila euro che serviranno per rilanciare l’offerta turistica e migliorare gli strumenti già in possesso, sfruttando le potenzialità del nostro territorio.

“Accogliamo con grande soddisfazione – afferma l’assessore al Turismo Nico Mauro – i risultati che giungono dalla Regione Puglia e che premiamo, ancora una volta, l’operato della nostra amministrazione, attenta a saper sfruttare i fondi messi a disposizione per operare sul territorio. È nostra intenzione valorizzare al meglio quanto ci viene riconosciuto e proseguire verso questa strada di collaborazione con le Istituzioni.”

 

Una parola che fa paura, ma dentro la quale ci sono storie di coraggio e di amore profondo. Per conoscere l’autismo il primo passo è il ri-conoscersi nelle vite degli altri, in chi porta i segni di questa esperienza. Anche per questo la Cooperativa Sociale “L’Adelfia” con sede in Alessano, realtà che da quarant’anni è nella trincea del disagio psichico, ha voluto portare nel Salento “Zigulì”, lo spettacolo che la compagnia Teatrodilina ha tratto dall’omonimo libro di Massimiliano Verga, che racconta la sua esperienza con il figlio Moreno, nato sano e diventato gravemente disabile nel giro di pochi giorni. Moreno non è un bambino autistico ma l’ abbiamo scelto come testimonianza di quanto l’amore per un figlio possa spingere un padre ad affrontare tutti gli ostacoli, ma anche di come la solidarietà non sia mai abbastanza.

L’appuntamento è per il 19 aprile 2018, alle ore 21, presso il Cinema Teatro Tartaro di Galatina. Ed è l’ultimo atto di un intenso calendario di iniziative organizzate nel mese che ospita la Giornata Mondiale della Consapevolezza sull’Autismo. “La sensibilizzazione sul tema e la divulgazione delle conoscenze - spiega la vicepresidente de L’Adelfia, Sandra Leo - sono da noi avvertite come un bisogno che viene dalla missione che da sempre ci siamo prefissati: abbattere i muri della diffidenza, del pregiudizio, dell’indifferenza e costruire ponti di solidarietà, che conducano sulle sponde del futuro”.

Lo spettacolo teatrale è anticipato, Mercoledì 18 Aprile, alle ore 17, da “Emozioni a confronto-La mia vita dolceamara con un figlio disabile”, presso il Centro Diurno Socio Educativo  “Scarpenuove”, a Castiglione d’Otranto. Massimiliano Verga incontrerà le famiglie e gli ospiti de “L’Adelfia”.

Il 19 Aprile, invece, dalle 17.30 alle 18.30, l’autore sarà ospite di “Tutti matti per la radio”, la trasmissione radiofonica , gestita dai pazienti della Comunità Riabilitativa Psichiatrica “ Le Zagare” sita in  Galatina in  collaborazione con  Inondazioni.it, in onda ogni giovedì su Reteotto Happy Days (105 fm).

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< maggio 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo