\\ Home Page : Articolo
Questa è realtà
Di Marcello D'Acquarica (del 24/01/2016 @ 20:20:42, in I Beni Culturali, linkato 1628 volte)

A qualcuno importa se la piazza più importante di Noha sembra appartenere ad un paese da terzo mondo?

 

 

 

 

A qualcuno importa se abbiamo una storia millenaria come comunità,  se il vasellame recuperato dalle tombe messapiche di via Galatina-Noha (detta anche curve-curve) è scomparso dal museo di Galatina? 

 

A qualcuno importa se un nostro antenato oltre duemila anni orsono ha inciso il suo nome su di una stele (o menhir che dir si voglia) e quella pietra marcisce nell'incuria e nell'abbandono?

 

 

A qualcuno importa se le casette di Cosimo Mariano sono diventate un ammasso di pietre? A qualcuno importa se i resti del castello medioevale del XIV secolo, hanno nelle mura più  crepe che decenni?

A qualcuno importa se il frantoio ipogeo di Noha, uno dei più grandi del Salento, sottostante la via Castello è   terra di conquista per tavernette, cantine e cessi in cui scaricare le proprie fogne?

 

A qualcuno importa se l'unico e ultimo polmone di verde del centro abitato diventerà scavo per fondamenta di novelli centri residenziali? A qualcuno importa ancora se Noha,  nata sull'incrocio millenario di due grandi arterie pre-romane, finirà per essere non più la nostra cittadina animata da antiche tradizioni, come per esempio quella della Fiera dei cavalli, ma un grande casermone dormitorio?

A qualcuno importa se gli pseudo-amministratori del vicino Comune di Galatina e relativi delegati vogliono cancellarne anche il nome? Questo è il paese reale. Tutto il resto sono solite promesse, parole vuote di significato, inutili chiacchiere.

Marcello D’Acquarica

 

Commenti

  1. # 1 Di  Ranieri (inviato il 25/01/2016 @ 07:04:26)

    Caro Marcello, forse, e ribadisco forse, importa solo agli abitanti di Noha, ma forse nemmeno a loro, altrimenti il frantoio ipogeo non sarebbe ridotto in quelle condizioni,
    e come questo, tanti altri comportamenti da condannare.
    Certamente non importa un fico secco ad Altri (leggi amministrazione comunale), anzi importa solo quando deve incamerare le tasse provenienti da Noha, tutto il resto è noia, solo noia, maledetta noia, parafrasando un famoso romanaccio che non c'è più!

  1. # 2 Di  Antonio Fermat (inviato il 25/01/2016 @ 14:56:28)

    Vabbè ma non è che stiamo parlando di Pompei, no? E i privati proprietari dei vari beni (casette, ecc.) che aspettano? Vogliono "li contrhibbuti de la Comune"?

  1. # 3 Di  Ranieri (inviato il 26/01/2016 @ 06:58:06)

    Beh, consentimi caro Antonio Fermat:
    passi per le "casiceddhe", ma il resto?

Lascia un messaggio

Testo (max 2000 caratteri)

Smile arrabbiato Smile assonnato Smile bacio Smile diavolo Smile linguaccia Smile morto Smile occhiali Smile occhiolino Smile risatona Smile sorriso Smile timido Smile triste


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< settembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
18
21
24
25
26
27
28
29
30
 
             

Meteo

Previsioni del Tempo