\\ Home Page : Articolo
Il risveglio dei vescovi: strepitoso e vergognoso
Di Albino Campa (del 14/10/2011 @ 22:33:41, in Un'altra chiesa, linkato 1660 volte)

Bello, grande e strepitoso, ciò che è avvenuto lunedì 26 settembre. Sia gloria a Dio e, per dirla con il salmista, "i fiumi battano le mani esultino insieme le montagne"! (Salmo 98) Una rivoluzione da sogno! Questa chiesa nella quale la base sollecita le gerarchia, i soldati svegliano le sentinelle e le sentinelle si sono svegliate dal loro lungo sonno. Sì, avete capito bene. Il mio plauso non va ai Vescovi Italiani né al loro presidente mons. Bagnasco, le cui parole, tardive e, come da acclarato connubio, generiche, non servono più di tanto. No. Il plauso e la gioia è vedere questa chiesa di base che si sveglia e sveglia coloro che dovrebbero tenerla sveglia! Le comunità locali e i settimanali diocesani non tacciono e coloro che per ruolo istituzionale, gli "episcopi", dovrebbero vigilare e sorvegliare, sono stati costretti a venire allo scoperto, a uscir fuori dal loro interessato e vile silenzio. E' poco, ma è già tanto. Che vivano i cristiani indomiti ed indomabili. Viva la chiesa che grida e protesta. Che viva il popolo dei controcorrente. E nessuna compiacenza con la pronunce tardive, generiche ed equivoche. La denuncia della Cei è tardiva, perché il danno ormai è dato. Il porco ha riempito il parlamento di maiali, servi e mafiosi, che si proteggono e difendono a vicenda. La denuncia, oltre che tardiva, è anche generica: non si fanno nomi; al punto tale che neanche il serpente cattolico Lupi si sente toccato. La denuncia è equivoca, perché sincerità vorrebbe che dopo anni di prostitutiva connivenza si chiedesse perdono al popolo italiano per l'appoggio, il supporto e la benedizione offerta allo stupratore della democrazia italiana, al ricattatore dei servi e al millantatore delle libertà. I vescovi italiani, nella loro maggioranza, devono chiedere perdono per i peccati di prostituzione e di simonia: per un piatto di lenticchie hanno venduto al principe egocrate l'anima loro e quella del popolo che dovevano servire e di cui si sono serviti. Il degrado che lamentano è stato il prodotto della loro ignavia e del loro asservimento.

Don Aldo Antonelli, parroco di Antrosano

 

Commenti

  1. # 1 Di  Fabrizio (inviato il 14/10/2011 @ 23:45:23)

    Questi sono quelli che dovrebbero riformare la nostra madre Chiesa? Mi viene da ridere...

  1. # 2 Di  Marcello D'Acquarica (inviato il 18/10/2011 @ 09:07:22)

    Fabrizio,
    non capisco a chi ti riferisci, con "questi sono quelli che dovrebbero riformare la nostra madre Chiesa?"
    Non mi pare che ci sia qualcuno che si proponga di cambiare la chiesa, è sempre saldamente in mano ai soliti, purtroppo. La chiesa compiacente, simoniaca, interessata, quelli non la molleranno mai, stai tranquillo. Che se la tengano pure. Dio guarda direttamente nel cuore degli uomini e non ha certo bisogno di intermediari. Intanto, come sempre, la vera Chiesa vive nel silenzio facendo il bene senza fare rumore, così come chi ha il potere di fare il porco a nostre spese (e oramai i nomi sono conosciuti da tutti) non cederà mai il posto a nessun altro.

  1. # 3 Di  Fabrizio (inviato il 18/10/2011 @ 15:58:43)

    Con "Questi" mi riferisco ai soliti Farinella e Antonelli della situazione. Basta "bla bla bla", ormai abbiamo capito quale è la cantilena. Se vogliono cambiare qualcosa che si rimbocchino le maniche. Sono stufo di sentire il nome di Berlusconi (che Dio ce ne liberi quanto prima!!!) e di tutta la sua combriccola. Basta! Ora è tempo di fare! Che cosa stanno facendo questi signori più che cantargliene quattro ai vari Bertone e Ruini? La mia risposta è NIENTE, o almeno niente di RILEVANTE ai fini del risultato. Ecco l'Italia di oggi, un NIENTE di RILEVANTE ai fini del risultato.

Lascia un messaggio

Testo (max 2000 caratteri)

Smile arrabbiato Smile assonnato Smile bacio Smile diavolo Smile linguaccia Smile morto Smile occhiali Smile occhiolino Smile risatona Smile sorriso Smile timido Smile triste


Disclaimer
L'indirizzo IP del mittente viene registrato, in ogni caso si raccomanda la buona educazione.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo