Di Marcello D'Acquarica (del 07/04/2020 @ 21:43:12, in NohaBlog, linkato 41 volte)

In questi giorni di “clausura” imprevista oltre a definire qualche lavoretto rimasto in arretrato, dovendo stare chiusi in casa, abbiamo approfittato per darci un po’ di più alla lettura. In ogni caso i dati enunciati da tv e social, ci costringono anche a riflettere su quanto sta accadendo nel mondo, nelle varie parti d’Italia e intorno a noi, nel Salento. Guarda caso, esattamente negli stessi giorni di questa drammatica pandemia, mi sono capitate per le mani due cose che stranamente si intrecciano con la stessa cordata del dramma che stiamo vivendo:

  • il libro “Il Pianeta di Tutti” di Vandana Shiva con Kartikey Shiva. Serie Bianca Feltrinelli – Prima edizione maggio 2019; utilizzato, fra l’altro, come strumento informativo per l’esame di Diritto Pubblico Comparato dell’Ambiente, uno degli esami per il terzo anno di giurisprudenza.
  • una lettera inaspettata da parte di Roberto Serafini, il mio vecchio amico d’infanzia e di vita, non proprio una lettera, ma una busta chiusa indirizzata a me e contenente dei semi di zucca.

Qual è il nesso tra queste tre cose? Proviamo a ragionarci sopra.

In pratica, quello che sta accadendo ci costringerà a cambiare per sempre certe abitudini che ultimamente avevano davvero preso una velocità supersonica. Tutto quel correre affannato di tutti e di ogni giorno, sembrava ci stesse portando via l’ultima occasione per respirare, non avevamo tempo per nessuno e per null’altro se non per affannarci a correre di qua e di là, tra centri commerciali, ristoranti, happy hour e viaggi turistici a dismisura, sembrava dovesse finire il mondo da un momento all’altro. Ecco, questa “clausura” imprevista e forzata ci ha costretti a capire che il mondo non sta per finire, che c’è solo bisogno di fermarsi ad osservare, a dialogare, ad ascoltare, ma soprattutto ad amare la vita. Speriamo che ciò che stiamo proponendo, e cioè di sperare che al più presto arrivi un nuovo decreto in cui ci dicono che le catene con cui ci hanno imbrigliato sono state rotte, che possiamo di nuovo ritornare a fare tutto quello che si faceva prima, magari con qualche precauzione in più, con la convinzione di aver imparato la lezione, se faremo davvero questo, sarà l’ennesima pezza per tappare una falla che ha radici profonde nel sistema globale. E state pur certi che la pezza non resisterà molto.

In poche parole, faccio molta fatica a credere all'uomo buono, la storia ci insegna che abbiamo sempre "invaso", "depredato", "colonizzato e sfruttato", ora più che mai abbiamo ampliato le proporzioni del nostro “fare” senza senso e senza futuro, e per di più siamo passati dai 2 miliardi di abitanti del pianeta del 1969 ai sette miliardi di oggi. In meno di 100 anni siamo stati la causa della scomparsa di molte specie di biodiversità e di gran parte della desertificazione.

 
Di Redazione (del 07/04/2020 @ 21:36:58, in Comunicato Stampa, linkato 188 volte)

Abbiamo un’amministrazione comunale di ottime cicale: sanno strombazzare presenti meriti sull’ospedale di Galatina, ma non fanno nulla di concreto. Questa mattina la Monteco ha sanificato gli ingressi del nosocomio cittadino. Cosa ha fatto il sindaco Marcello Amante? Nulla eppure si è subito preoccupato di postare la notizia sulla sua pagina Facebook ringraziando la ditta pronta «a raccogliere ogni nostra sollecitazione per gli interventi straordinari che via via si rendono necessari nella nostra città».

Questa strumentalizzazione di bassa lega amareggia ancora di più in un momento in cui  avremmo bisogno di amministratori capaci e non preoccupati solo di vantare meriti inesistenti per captare la benevolenza dei cittadini. Lo dico a ragion veduta perché questa sanificazione ha una storia che oggi diventa significativa unicamente per la voglia di protagonismo del sindaco Amante. Ho ricevuto una sollecitazione a sanificare gli ingressi dell’ospedale, da un operatore del 118. Ne ho parlato con il direttore dell’ospedale che ha accolto con favore l’eventualità. Ho parlato con Mario Montinari, titolare della Monteco per verificare la sua disponibilità raccolta la quale ho messo in contatto il direttore dell’ospedale con i tecnici. Non ho dato pubblicità al mio intervento, come faccio per tante altre cose, perché lo ritenevo doveroso e non da utilizzare per raccogliere consenso. Amante, che non ha fatto nulla, se ne prende i meriti. Questo il sindaco che governa Galatina e non aggiungo altro sull’argomento, ma sono convinto che fra due anni i cittadini ricorderanno tutto. 

 
Di Redazione (del 07/04/2020 @ 21:33:32, in Comunicato Stampa, linkato 114 volte)

Il portavoce alla Camera dei deputati Leonardo Donno oggi ha inoltrato alla Direzione sanitaria della Asl di Lecce, e per conoscenza al Ministero della Salute, una richiesta di accesso agli atti per capire cosa sia successo nella Rsa "La Fontanella" di Soleto dove, dal 20 marzo ad oggi, si contano 86 persone contagiate, tra anziani ospiti e dipendenti, e ben 10 decessi, di cui l'ultimo proprio nelle scorse ore.

«Dal 20 marzo scorso, giorno del primo contagio acclarato di una ospite 95enne della residenza sanitaria, tutto il personale operante in struttura è stato sottoposto a quarantena obbligatoria domiciliare dallo stesso Dipartimento di Prevenzione della Asl - ricostruisce Donno - Da quel momento la struttura è quindi rimasta totalmente priva di personale socio assistenziale, necessario per garantire la cura medica e l’assistenza degli anziani, sia nella cura della persona che nella somministrazione delle terapie farmacologiche prescritte e dei pasti. Il tutto mettendo in serio rischio la salute dei pazienti, sì che il Sindaco di Soleto (con apposita ordinanza) si è visto costretto ad ordinare alla Asl di disporre l’immediata ripresa dei servizi. Ripresa che, a quanto mi è stato personalmente riferito da alcuni parenti degli ospiti che invocano giustizia e con i quali sono costantemente in contatto, sarebbe avvenuta solo una settimana dopo, ossia a partire dal 27 marzo - continua il deputato - ovvero da quando è stato raggiunto il numero di operatori necessari per garantire tutti i servizi previsti.

 

Ai sensi dell'art. 20 dello Statuto Comunale e dell'art. 29 del Regolamento del C.C., il Consiglio Comunale è convocato in seduta straordinaria di 1^ convocazione per il giorno 08.04.2020 alle ore 10.30, con continuazione, e occorrendo in seconda convocazione per il giorno 09.04.2020 alle ore 10.30 per trattare il seguente argomento:

1) Stato di Emergenza Epidemiologica derivante da Covid-19. Comunicazioni e discussione.

Si specifica che in ottemperanza alla disposizione del Presidente del Consiglio n. 1 del 24/03/2020 la riunione sarà tenuta attraverso apposita piattaforma telematica per la seduta in video-conferenza.

Il Presidente del Consiglio Comunale

Dott. Raimondo Valente

 

Il parroco di Noha celebra la Santa Messa della Domenica delle Palme.

 
Di Redazione (del 04/04/2020 @ 18:13:32, in Comunicato Stampa, linkato 73 volte)

La Showy Boys ASD Galatina sostiene la campagna di raccolta fondi emergenza Coronavirus “Doniamo Aiutiamo Vinciamo” a favore dell’Ospedale “Santa Caterina Novella” di Galatina. Tutti gli operatori sanitari, ad ogni livello, hanno dimostrato efficienza, competenza ed una grandissima umanità ma, per affrontare l’attuale quadro epidemiologico, hanno bisogno di un massiccio impiego di risorse strumentali, dai presidi di protezione indispensabili a limitare il contagio e di materiali diagnostici.

Grazie alle donazioni ricevute in questi giorni è stato già acquistato, in collaborazione con il Club per l'Unesco di Galatina, su richiesta e per estrema necessità del reparto di malattie infettive e di radiologia dell’Ospedale “Santa Caterina Novella", un ecografo portatile per la diagnosi precoce della polmonite da Covid-19 del costo totale di 17.080,00 euro. Si tratta di un apparecchio di ultima generazione (Samsung HM70 With Plus con sonda CA1-7AD) che rimarrà nella disponibilità dell’Ospedale, al servizio di Galatina e di ogni cittadino di tutta la provincia che ne abbia bisogno. E’ stato dato un grande esempio di unione e di collaborazione che ha portato a raggiungere un primo e concreto risultato.

 
Di Redazione (del 04/04/2020 @ 18:10:34, in Comunicato Stampa, linkato 62 volte)

Circa due settimane fa, noi, i ragazzi di Fero Think-Tank, abbiamo deciso di affiancare nelle dura lotta al Covid-19 i medici, gli infermieri e le forze dell’ordine attraverso la nostra arma più forte, quella che più di tutte caratterizza la nostra generazione: la tecnologia. Grazie all’ausilio delle piattaforme social, di un PC e di uno Smartphone per tenerci sempre in contatto, siamo riusciti a veicolare un messaggio di solidarietà e beneficenza per noi importante e siamo orgogliosi di aver riscontrato un così tanto seguito e apprensione circa la nostra causa da parte dei galatinesi. In tanti hanno deciso di aiutarci (e qui vorremmo dire grazie a due instancabili “amiche” per l’impegno ed il loro aiuto in questa giusta causa). Ma la risposta più bella è arrivata da chi ci è vicino. Moltissimi ragazzi hanno collaborato con noi, donando e condividendo il nostro messaggio. E noi non possiamo esimerci dal ringraziarli perché, grazie anche a loro, abbiamo dimostrato che anche i giovani possono essere esempio di partecipazione e abnegazione verso la comunità (nonostante lo scetticismo e diffidenza che aleggia sulle nostre capacità). I dati della nostra campagna benefica parlano di un totale di oltre 12.000€ raccolti attraverso la piattaforma GoFundMe con la campagna “UN AIUTO PER GALATINA: sosteniamo la sanità del meridione con una T-Shirt” e l’iban messo a disposizione della Nucleo Operativo Protezione Civile – Onlus Galatina.

 

Ho ricevuto con enorme piacere un messaggio del dott. Paolo Tundo, primario del Reparto di Malattie Infettive dell’ospedale di Galatina.

Il filo che lega la città alla squadra di medici, infermieri e personale sanitario del “S. Caterina Novella” è forte, fatto di gratitudine, affetto, stima e grande emozione, come quella provata ieri sera davanti alla Palazzina De Maria insieme a tutte le Forze dell’Ordine nel nostro ideale abbraccio a chi sta lottando ogni giorno per noi e con noi.

Rendo pubbliche le parole del dott. Paolo Tundo affinché possano entrare nel cuore di ognuno e lasciare un segno di speranza, come hanno fatto con me:

 
Di Redazione (del 02/04/2020 @ 13:47:48, in Comunicato Stampa, linkato 132 volte)

Siamo al lavoro per predisporre l'iter necessario per accedere ai benefici di solidarietà alimentare con apposita modulistica per i beneficiari.

Nel frattempo, è pubblico l'avviso rivolto agli ESERCIZI COMMERCIALI, FARMACIE E PARAFARMACIE per acquisire la DISPONIBILITA' per i BUONI SPESA di cui all'ordinanza del Capo Dipartimento della Protezione Civile n. 658 del 29/03/2020.

scadenza: ore 12.00 di venerdì 03 aprile 2020

Qui l'AVVISO:

https://www.comune.galatina.le.it/documenti/notizie/CORONA/avviso_esercenti_Marcato.pdf

Qui il MODULO di ISCRIZIONE:

https://www.comune.galatina.le.it/documenti/notizie/CORONA/domanda.pdf

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo