Finalmente domani inizieranno i lavori di illuminazione all段ngresso dell誕bitato di Collemeto.

L段ntervento sulla Strada S.P .n.18 all段ngresso di Collemeto prevede l段nstallazione di pali con relativo organo illuminante e si riferisce all段lluminazione dell段ncrocio fra la S.P.n.18 e la S.P.n.135 con la s.c.之ore.

Il tratto di strada interessato è particolarmente pericoloso e teatro di numerosi incidenti ed è frequentatissimo dai residenti della frazione. Con questo intervento si aumenterà notevolmente la sicurezza stradale.

Inoltre si interverrà anche all段ngresso della zona residenziale 敵uidano. Il tratto di strada interessato è particolarmente pericoloso e risulta privo di visibilità. Detto tratto di strada è già servito da impianto di pubblica illuminazione ma da anni spento perchè alimentato da pannelli fotovoltaici non funzionanti. L段ntervento consiste nel collegare alla rete elettrica gli organi illuminanti attraverso l弾secuzione di scavo e cavo interrrato a bordo strada.

I lavori di "Manutenzione straordinaria strade e impianti di pubblica illuminazione" sono stati aggiudicati all'ATI (Associazione Temporanea d'Impresa) tra Pietro De Pascalis s.r.l. e Colizzi Massimino.

Gli interventi descritti si riferiscono ai lavori conclusivi di un intervento più ampio già effettuato nel 2015 e programmato nel 2014 dall誕mministrazione Montagna.

Il lavori già effettuati tra il 2015 e il 2016 sono stati:

 

Il Movimento 5 Stelle, attraverso i suoi attivisti, è da tempo presente e propositivo per il bene di Galatina. Oggi non possiamo che esprimere il nostro più vivo apprezzamento per l段niziativa intrapresa dal commissario straordinario dott. Guido Aprea volta ad intercettare fondi comunitari per l弾fficientamento energetico di immobili di proprietà comunale.

Tale opportunità FU PERSA nel 2015 dalla giunta Montagna nonostante il Movimento 5 Stelle di Galatina avesse provveduto ad avvisarla della possibilità di effettuare interventi quali realizzazione di impianti fotovoltaici, solari-termici, a pompa di calore per climatizzazione e relamping, senza gravare di un solo euro sulle casse comunali, offrendo peraltro la massima disponibilità e collaborazione ad approfondire la tematica. Alla segnalazione non seguì alcun riscontro, né fu intrapresa alcuna azione.

In un momento di ristrettezze economiche (per usare un eufemismo) per il bilancio comunale è oltremodo necessario usufruire di ogni possibilità di realizzare opere finanziabili al 100% e a fondo perduto, tanto più quelle finalizzate all弾fficientamento energetico che comporterebbero, oltre che un innegabile beneficio per l誕mbiente, una concreta diminuzione dei costi delle utenze energetiche e conseguentemente un risparmio per il Comune.

 
Di Redazione (del 18/04/2017 @ 20:33:49, in Comunicato Stampa, linkato 366 volte)

Anche quest誕nno, con l誕rrivo della primavera, riparte il progetto 的o vado a scuola col Piedibus, promosso dai volontari del Servizio Civile Nazionale - Progetto MONITOR 4015. L段niziativa ha lo scopo di contribuire alla riduzione dell段nquinamento atmosferico ed acustico attorno alle scuole attraverso azioni concrete di mobilità sostenibile, di contrastare la sedentarietà dei bambini ed aiutarli ad acquisire abilità pedonali.

Il Piedibus, un autobus che va a piedi, è formato da una carovana di bambini che si recano a scuola in gruppo, accompagnati dai volontari del progetto 溺onitor 4015, dalle insegnanti e dai genitori che hanno aderito all段niziativa. La carovana di bambini segue un percorso prestabilito raccogliendo i passeggeri alle fermate predisposte lungo il cammino, rispettando l弛rario previsto.

 

I volontari del progetto 的n reading 2015 del Servizio Civile Nazionale di Galatina, in occasione del III Weekend Orsiniano, organizzato dall誕ssociazione 鼎lub per l旦nesco, tenutosi presso il Teatro Tartaro nei giorni 1 e 2 aprile, hanno prestato servizio di accoglienza agli alunni delle classi secondarie di Galatina e della scuola secondaria di primo grado di Soleto.

Proseguendo nell誕ttività, da venerdì 7 aprile, è stato avviato il progetto 鏑a biblioteca incontra, un段niziativa che si terrà nel reparto pediatrico dell弛spedale 鉄anta Caterina Novella. I volontari, affiancati dalle associazioni 撤ortatori sani di sorrisi e da 鏑ibere Associazioni, giocano con i bambini presenti nel reparto, spaziando con letture animate di fiabe, filastrocche e storie, aiutandoli a superare la monotonia della degenza in ospedale, donando sorrisi e spensieratezza.

 
Di Redazione (del 18/04/2017 @ 20:17:51, in Comunicato Stampa, linkato 208 volte)

Semplicemente fantastici! I ragazzi della Showy Boys Galatina vincono la Coppa Puglia 2017 e scrivono un altro capitolo importante della storia pallavolistica del club bianco-verde che quest誕nno festeggia i suoi 50 anni. Un nuovo trofeo arricchisce la bacheca della società bianco-verde, un trofeo cercato e conquistato dalla squadra galatinese grazie a due prestazioni maiuscole e contro due avversarie vincitrici del campionato nei rispettivi gironi e già promosse in serie C.

Sabato 15 aprile, alle ore 11, come da calendario della Coppa Puglia, la compagine bianco-verde ha disputato la prima partita di semifinale contro la Pallavolo Martina sul campo della palestra del liceo scientifico 鄭maldi di Bitetto. In contemporanea, a Palo del Colle, nella palestra della scuola elementare 鄭ntenore, la formazione di casa ha sfidato, nell誕ltra semifinale, la Bee Volley Lecce. Le quattro squadre più rappresentative a livello regionale in campo per la conquista dell誕mbito trofeo regionale.Avvincente e ben giocata da entrambe le squadre la gara tra la Showy Boys Galatina e la Pallavolo Martina. Equilibrio nel set di apertura con le due sfidanti a rincorrersi sino al 21-22 per il team di mister Nuzzo che nello sprint finale riesce a far suo il game per 22-25. Anche nel set successivo si gioca palla su palla. Il Martina si affida all弾sperienza del suo atleta più rappresentativo, Lo Re, e a quella del regista Massafra per aggiudicarsi il parziale (25-23). I galatinesi non abbassano la concentrazione e fanno del gioco di squadra l誕rma vincente. Capitan Imbriani e compagni passano a condurre la gara annullando ogni velleità della Pallavolo Martina. Il terzo set è quasi un monologo bianco-verde (17-25). La squadra di mister Parisi, in svantaggio di due set, deve giocarsi il pass per la finale nel quarto set. Sale l誕drenalina e in campo si vede un弛ttima pallavolo. A Lo Re da "posto 4" rispondono i ragazzi della Showy Boys per vie centrali. Ormai è una sfida a viso aperto. I galatinesi si riportano avanti(17-20) ma il Martina si rifà sotto costringendogli avversari ai vantaggi.

 
Di Antonio Mellone (del 17/04/2017 @ 21:13:35, in NohaBlog, linkato 627 volte)

CARO RENZI,

temo che quello che si vocifera in giro sia vero. E cioè che nella sua recente visita pastorale alle pecorelle di Bari che si spellavano le mani nell誕pplaudirla (incluso qualche candidato Sindaco del mio paese), lei abbia solennemente formulato uno dei suoi pensieri inediti più alti, nobili e profondi in merito allo 都viluppo e, immagino, alle 途icadute occupazionali da conseguire nel settore turistico pugliese: quello per il quale sarebbe ormai d置opo qui e ora procedere al copia-incolla del 杜odello Rimini.

Chissà cosa ci vede di bello nel 杜odello Rimini (scusi il pleonasmo). Forse le migliaia di alberghi che infestano la riviera romagnola ridottisi quasi tutti ad imprese marginali, con notevoli difficoltà economico-finanziarie per via dei costi crescenti e dei ricavi decrescenti (codesta deflazione si registra anche in altissima stagione), e un valore degli immobili che oggi quotano la metà rispetto a quanto non fosse solo qualche anno fa. Forse il calo inesorabile dei turisti stranieri. Forse il dissesto delle banche emilian-romagnole che hanno finanziato questa tracotante e monotona 妬dea-guida, e non riusciranno mai a recuperare i capitali prestati.

O forse le discoteche, i luna park, le piscine in riva al mare, gli stabilimenti balneari uno dietro l誕ltro, i frizzi, i lazzi e le mille altre strutture artificiali false come un centro commerciale schierate alla stessa stregua di un plotone di esecuzione contro l弾sercito di habitué, spesso ignaro della propria schiavitù (lo sa benissimo anche lei quanto la civiltà dei consumi dispensi dal pensare con la propria testa e quindi di decidere in autonomia). O forse quella cosa che chiamano mare.

 
Di Marcello D'Acquarica (del 17/04/2017 @ 16:57:21, in FareAmbienteNoha, linkato 324 volte)

Come si fa a non restare meravigliati davanti a questo esplodere di verde e fiori. Soprattutto dove l置omo non ha messo mani con la pretesa di abbellire la sua dimora. Lo spettacolo che ci viene offerto nuovamente in questi giorni dalla natura è veramente qualcosa di strabiliante. Più di una festa di compleanno, di una crociera, di un nuovo amore, più di ogni torta a venticinque piani, più di un gratta e vinci che ti cambia la vita, più di un誕uto nuova, più della vittoria della squadra del cuore, più della elezione a sindaco, insomma più di tutte le ambizioni che apparentemente ci distolgono dagli accidenti che spesso ci procuriamo da soli.

Ecco, lo spettacolo che ci viene offerto è davvero stupendo. E la sua meraviglia sta proprio nel fatto che fra pochi giorni, sarà tutto secco e io amo anche il secco. Questa è la Natura. Questa è la sua magia.

Così mentre cerco di scomparire con lo sguardo in questo oceano di colori non posso fare a meno di evitare il colpo allo stomaco. Mi sarei dovuto fermare fuori e accontentarmi di guardare da lontano quello che la vista mi permette di vedere. Ma io sono stato ingordo e mi sono voluto avvicinare, a sentire anche i profumi del finocchio selvatico, della menta e delle erbe aromatiche. Così l段dillio è finito.

Il mondo dell誕pparenza, dell弾steriorità, del bello fuori e schifo dentro, lo abbiamo esteso pure alla Natura. Solo che la Natura non fa sconti a nessuno, restituisce il maltolto.

 
Di Redazione (del 15/04/2017 @ 14:20:31, in Eventi, linkato 1446 volte)

E il grande prato adiacente la cappella della Madonna di Costantinopoli, o come la chiamano i nohani, della Madonna 電elle cuddhrure a ospitare la tradizionale Pasquetta con la consueta fiera e la sfilata dei cavalli. E infatti una vera e propria 撤asquetta equestre, quella che si svolge nella caratteristica frazione di Galatina, ormai da tempo ribattezzata 鼎ittà dei cavalli.

I bei destrieri cominciano a confluire sul verde prato da ogni parte del Salento già dal mattino presto, strigliati e agghindati di tutto punto per la sfilata che ogni anno li vede protagonisti e per i numeri di alta scuola equestre che suscitano gli applausi della folla assiepata tutto intorno.

Dopo i nitriti, le criniere, i finimenti e traini, alle 17 si svolge anche il gioco della cuccagna. L誕lto palo ingrassato a dovere, con in cima il bottino da conquistare, si erge in questa festa dal sapore genuino a dispetto dei 鍍empi moderni senza perdere il suo fascino.

Chi riesce a scalarne la vetta si aggiudica anche l誕pplauso del pubblico sottostante, mentre una pioggia di caramelle cade allegra e festosa dall誕lto. Come nelle favole.

[fonte: quiSalento, Aprile 2017]

 
Di Antonio Mellone (del 15/04/2017 @ 00:01:03, in Recensione libro, linkato 200 volte)

Sei andato di corsa alla ricerca di questo libro, dopo averlo visto nascere sulla seguitissima bacheca face-book dell誕utore che è Alessandro Romano. Non vedevi l弛ra di leggere l弛pera letteraria di un amico che conosci da oltre un lustro, e certamente da molto prima dell段scrizione tua e sua al popolare social network.

Fu tuo ospite a Noha, e più volte, insieme alla stupenda Giuliana Coppola.

Girovaghi per il paese (tu come guida, Giuliana come cronista e Alex come cameraman sì, l置fficio ce l檀a praticamente in spalla) andaste insieme a zonzo a scoprir meraviglie. E ne rinveniste più d置na. Ma ora è d置opo lasciar perdere questo filone, ché rischieresti di non finirla più e magari di uscire fuori dal seminato.

Dunque. Hai dovuto gironzolare non poco per librerie, dapprima alla Dante Alighieri di Casarano, successivamente alla Feltrinelli e poi alla Liberrima di Lecce, e finalmente alla Palmieri della stessa città dove con letizia, dopo le comunque piacevoli peripezie bibliofile, hai potuto recuperare una copia de 鏑誕lba del difensore degli uomini (Altromondo Editore, Fano, 2016): locuzione invero un po lunga e quasi ermetica che rievoca vagamente anche quelle che adopera la Lina Wertmller per intitolare i suoi film. Ma alla fine della storia, come per 的l nome della rosa, coglierai eccome il senso del tutto.

 

Lu Santu Lazzaru. 07.04.2014 ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi pi cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
16
19
21
23
24
25
30
             

Meteo

Previsioni del Tempo