Di Albino Campa (del 15/04/2012 @ 08:18:27, in TeleNoha , linkato 2670 volte)

Sul portale della masseria è incisa una data: 1595. Probabilmente è l'anno della sua costruzione. Nel 1595 il proprietario è il Conte Nicola Baldi. Nel 1709 la proprietà passa ad un certo Giò Andrea Gorgoni. Nel 1804 è proprietario Dolce Lazaro di Galatina. Dal 1806 fino al 2000 la proprietà è della fam. Giacomo Galluccio. Dal 2000 la proprietà passa ad un gruppo di persone di Aradeo, Galatina e Cutrofiano. Dalle informazioni tratte dai registri parrocchiali possiamo trarre i nomi dei coloni che si succedono nei secoli: nel 1709 muore in questa masseria all'età di 90 anni Giovanni Donno di Corigliano. Nel 1728 vi muore Lattanzio Thoma all'età di 85 anni sempre di Corigliano. Nel 17 30 muore all'improvviso all'età di 50 anni Donata Maiese anche lei di Corigliano. Nel 1742 sono coloni Antonio Melona e Saveria Mele di Galatina. Nel 1811 troviamo insediata la famiglia Bianco Ippazio, anche questa sembra originaria di Corigliano e di Galatina, già presente in Noha fin dal 1781, rimarrà residente nella masseria fino al 2000.

 
Di Albino Campa (del 14/04/2012 @ 08:58:49, in I Beni Culturali, linkato 2680 volte)

Oramai era da giorni che nel grande frantoio ipogeo del Casale di Noha, durante le ore notturne, ne succedevano di tutti i colori. Ceste piene di olive trovate all’alba rovesciate per terra, recipienti pieni di olio insozzati come se qualcuno ci avesse camminato dentro con scarpe piene di terra, criniere e code degli animali che venivano trovate misteriosamente intrecciate.
Non che la notte tutti i trappitari dormissero, ma la stagione della raccolta delle olive era ancora agli inizi e non erano necessari turni ininterrotti di lavoro, e per qualche ora ancora si riusciva a fermarsi per riposare. Certo da lì a poco anche la notte sarebbe diventata come il giorno e non ci sarebbe stata tregua per nessuno.

Fatto sta che in quei pochi minuti in cui un po’ tutti si riposavano ne succedevano di cose strane!

Per non parlare poi di quei rumori sinistri e quelle risate roche e brevi che ogni tanto si sentivano e che avevano iniziato a spaventare non poco i trappitari, uomini dalla scorza dura, temprati dal lavoro massacrante ma anche dotati di una buona dose di superstizione.

Il nachiro, colui a cui spettava il comando del frantoio, come il comandante di una nave, regnava da monarca assoluto sui trappitari. Uomo rozzo e duro ma sufficientemente astuto e abile da tener tutto e tutti sotto controllo e da non farsi prendere in giro dai suoi sottoposti, era alquanto adirato per quello che accadeva sotto i suoi baffi. Irascibile e intrattabile, pensava che qualcuno dei suoi fosse in combutta con qualche malfattore. Ma non riusciva a venirne a capo.

Iniziò così ad organizzare dei turni durante le ore notturne. Impiegando i suoi uomini più robusti, armati di possenti e nodosi bastoni, sperava di fracassare ben presto le ossa di quel farabutto che osava prendersi gioco di lui e che, soprattutto, rovinava il frutto del duro lavoro dei suoi operai.

Ma anche quella notte, accadde come le altre notti. Uno strano sonno sembrò colpire quegli energumeni e quando alle prime luci dell’alba che filtravano dalle aperture di scarico, le sciave, si risvegliarono, trovarono lo stesso sfacello di ogni giorno.

Riprovarono il giorno successivo e quello ancora, ma niente da fare. Come se qualcuno avesse ordito un maleficio, chi veniva posto di guardia si addormentava e per giunta si svegliava ansante e senza fiato come se qualcuno si fosse seduto lungamente sui loro petti. Una notte ci provò anche lo stesso nachiro, ma anche lui non riuscì a rimanere sveglio, per di più al suo risveglio si trovo i peli della sua lunga barba con tante treccioline e impiastricciati di olio. Oltre il danno anche la beffa.

 

L’Università Popolare “Aldo Vallone” organizza sabato 14 aprile, un incontro dibattito con i candidati-sindaco di Galatina dal tema: quale politica culturale per la città di Galatina? L’incontro si terrà presso la sala “Celestino Contaldo” del Palazzo della Cultura e sarà trasmesso in diretta dagli amici di galatina2000.it. Ai candidati saranno poste alcune domande da parte di giornalisti accreditati e dal pubblico. L’incontro sarà moderato dal Presidente dell’Università Popolare Gianluca Virgilio, coadiuvato dal Vicepresidente Francesco Luceri e dalla Segretaria Daniela Bardoscia.

 
Di Albino Campa (del 13/04/2012 @ 21:58:28, in Comunicato Stampa, linkato 2035 volte)
E' facile gettare fango sfruttando una situazione delicata che vede coinvolti dei giovani lavoratori. L'avvocato Forte, prima di parlare, dovrebbe informarsi e studiarsi tutti gli atti promanati dalla precedente amministrazione. Il bando per la gestione del Museo Cavoti prevedeva una clausola di salvaguardia mirata proprio a tutelare chi in questi anni ha dedicato non solo il proprio lavoro ma anche il proprio tempo libero ad un'istituzione quale il museo che meriterebbe sicuramente molte più risorse. La clausola di salvaguardia assegnava una forte premialità ai partecipanti che avessero garantito la riassunzione part-time a tempo indeterminato delle tre lavoratrici del museo ed è proprio in funzione di questo che la ditta aggiudicatrice è risultata in sede di valutazione prima tra le cinque concorrenti. Se oggi un comportamento contrario agli impegni assunti da parte della stessa ditta pregiudica il diritto al lavoro degli addetti al museo e non viene sanzionato dagli uffici, cosa centra l'amministrazione Coluccia?
Essere accusati di aver destinato poche risorse al museo è poi il solito ritornello di chi non vuole fare i conti con le poche risorse a disposizione di un'ente come il comune, subbissato dai debiti lasciati proprio da chi ha male amministrato nella precedente amministrazione Antonica. E comunque le risorse messe a disposizione del museo dall'amministrazione Coluccia sono le stesse che le precedenti amministrazioni, in periodi di disponibilità economiche ben diverse, avevano sempre destinato.
 
Di Albino Campa (del 13/04/2012 @ 00:00:00, in Eventi, linkato 2040 volte)

Il 15 Aprile alle ore 20:30 nell'ambito della rassegna “Palcoscenico nei luoghi”, presso la sala teatro dell’oratorio Madonna delle Grazie di Noha,  in scena la  Compagnia Theatrum di Galatina con il “Processo a Dio” di Stefano Massini con Sabrina Esposito, Lazzaro Mazzotta, Antonio Geusa, Matteo Scarsella, Adriano Margiotta, Dante Lombardo regia Raffaele Margiotta.

"L'Eterno risponda a tutte le tue domande".

"Il processo a Dio non comincia adesso, non si è mai interrotto da cinquemila anni".

Ambientato alla fine della seconda guerra mondiale, "Processo a Dio" segue alcuni prigionieri ebrei sopravvissuti nel lager di Maidanek nella celebrazione di uno di quei rituali processi allora indetti dalle vittime dell'odio razzista, sotto la guida trascinante di una famosa attrice di teatro. Con tutto il suo dolore, la sua sofferenza, il suo svuotamento ma...senza mai perdere la propria dignità di donna, di persona convince alcuni sopravvissuti a seguirla in una travolgente impresa al solo scopo di avere un colpevole.

Ci sarà?...

 

 
Di Antonio Mellone (del 12/04/2012 @ 00:00:00, in NohaBlog, linkato 2057 volte)

Scorrendo le liste degli aspiranti ad un seggio in seno al consiglio comunale di Galatina mi sono per caso imbattuto in un Antonio Mellone, candidato dal Partito Democratico. Dapprima m’è sorto il dubbio che m’avessero candidato a mia insaputa (cosa che oggi fa tanto trendy), ma questo sospetto è stato fugato da una lettura appena più attenta dei dati.

Orbene, a scanso di equivoci, vorrei subito dire che nessuno mi ha candidato senza il mio permesso e che quel signore - che non ho il piacere di conoscere di persona - non è che un mio omonimo dal quale pare mi distingua più di un elemento.

Intanto l’aspirante consigliere comunale è della classe del 1961, mentre il sottoscritto ha la ventura (qualcun altro potrebbe dire la fortuna, o la sfortuna, a seconda dei punti di vista) di essere nato sei anni dopo, cioè nel 1967.

 
Di Albino Campa (del 11/04/2012 @ 23:46:51, in Comunicato Stampa, linkato 3436 volte)

Il Presidente della Corte d'Appello di Lecce ha nominato i presidenti di seggio per le prossime elezioni amministrative del 6 e 7 maggio. L’elenco è stato fornito dall’ufficio stampa del Comune di Galatina.

 
Di Albino Campa (del 11/04/2012 @ 07:55:39, in Politica, linkato 2194 volte)

Inaugurato martedì 10 aprile 2012 in C.so Principe di Piemonte il comitato elettorale del candidato sindaco Giancarlo Coluccia.

 
Di Albino Campa (del 08/04/2012 @ 00:09:29, in NohaBlog, linkato 1437 volte)

.........

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< giugno 2020 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
         
             

Meteo

Previsioni del Tempo