Di Redazione (del 05/03/2019 @ 18:11:51, in Comunicato Stampa, linkato 55 volte)

Ghiotta occasione per Efficienza Energia, quella d’imporsi sul campo avellinese  e mantenersi agganciata al gruppetto di un centro classifica importante : e i ragazzi del presidente Santoro non se la sono fatta sfuggire.

Con un organico ancora privo di Buracci e Lotito in via di recupero, ma sistemati in panchina, e con la defezione dell’ultima ora del centrale Rossetti(esami strumentali in atto per il ginocchio destro), mister Stomeo non ha avuto dubbi di formazione.

Ha mandato in campo la diagonale Zonno - Persichino ,i laterali Durante e Petrosino, Musardo e Iaccarino al centro e Pierri in regia difensiva. Data poi la precaria affidabilità di Lotito, non ancora del tutto ristabilito, e di De Lorentis reduce da un’ influenza, è toccato a Giuseppe Apollonio indossare la maglia di laterale per qualsiasi evenienza.

Mister Romano ha risposto sistemando in campo Nicola Salerno in diagonale con il palleggiatore De Prisco, Capitan Picariello e Cicatelli laterali, Mitidieri e Silvestri centrali, Conforti libero.

Partenza sprint dei salentini che affidano i primi attacchi al giovane Persichino e a Durante maturando un 5-10 di buona fattura.

Poi comincia a carburare Nicola Salerno che apre un break di +5   raggiungendo la parità, ma ci pensa ancora Persichino (ben 6 punti il suo score) e Musardo a tener dietro(17-18) i padroni di casa.

Cicatelli e Picariello  mettono in grave difficoltà le competenze ricettive del sestetto ospite con servizi al salto portandosi su 21-18 ; Mitidieri chiude un primo tempo e con un successivo ace porta i suoi sull’uno a zero , nonostante un sussulto di un doppio Musardo e Iaccarino che fermano il punteggio sul 25-20.  

E’ evidente un po' di confusione nelle file salentine, probabilmente per mancanza di un punto di riferimento che funga da motrice, dando sicurezza.

Nel secondo set il tecnico galatinese non rischia Lotito, ancora a corto di preparazione, e manda Buracci ad occupare la casella di opposto mantenendo inalterato il resto del gruppo.

Partenza decisa di capitan Buracci e Musardo, con Zonno autore di un muro per il 6-11. Il distacco  si mantiene inalterato  , contenendo gli attacchi del mancino Salerno che manda fuori due diagonali imitato da Mitidieri: ed è 14-19.

Il finale è tutto di Efficienza Energia: Durante ,Buracci e un doppio Iaccarino portano i set in parità  con il punteggio di 20-25.

 

Come il povero Nino, anche Michelina ha trascorso gli ultimi anni della sua esistenza terrena nella sofferenza, tutta passata a letto. Sicché, se è vero che esiste un paradiso, Michelina ci è entrata direttamente, per diritto acquisito, senza la sala d'attesa del purgatorio.

Condoglianze ai figli, Maria Grazia, Giuseppe e Antonio, e a tutti gli altri parenti e amici.

Redazione
Noha.it

 

"..Ritenuto di disciplinare puntualmente le modalità di separazione e conferimento dei rifiuti, ai fini della raccolta;

ORDINA

a tutte le utenze domestiche e non domestiche che il conferimento e la raccolta dei rifiuti sia effettuato secondo le modalità, indicazioni, avvertenze e divieti previsti e contenuti nel presente provvedimento.

SONO VIETATI

  1. la mancata separazione delle frazioni merceologiche per le quali è prevista la raccolta differenziata ed il conferimento separato;
  2. l'utilizzo dei cestini getta-carte per il conferimento dei rifiuti provenienti dalla propria abitazione o attività;
  3. l'abbandono indiscriminato sul suolo pubblico di rifiuti differenziati e non differenziati, ed il conferimento degli stessi con modalità e orari difformi da quelli di seguito previsti.


In particolare, è vietato sporcare il suolo pubblico con:

  1. sostanze organiche e non, in particolare se le stesse arrecano un danno alla pavimentazione (quali acidi, liquidi, olii o simili);
  2. imballaggi per cibi e bevande ed ogni altro rifiuto (quali bottiglie, lattine, bicchieri, tovaglioli, ecc.), provenienti da fast food, da esercizi della ristorazione, da take away, supermercati etc.;
  3. riviste e giornali, fogli, involucri di carta o cartone, volantini, opuscoli e ogni altro genere di rifiuto cartaceo, intero o a pezzi;
  4. scontrini, sacchettini, fazzoletti, mozziconi di sigarette, chewing-gum, resti di cibo e altri piccoli rifiuti;
  5. deiezioni canine.


È FATTO DIVIETO

  1.  di esporre qualsiasi tipo di rifiuto in sacchi neri o comunque non semi-trasparenti, tali da impedire al Gestore della raccolta e agli organi addetti alla vigilanza la verifica del corretto conferimento;
  2.  di esporre la frazione organica utilizzando sacchi e/o sacchetti diversi da quelli biodegradabili - compostabili;
  3.  di introdurre, nel sacco contenente il rifiuto indifferenziato, frazioni di rifiuto per le quali è attivo il circuito di raccolta differenziata.


ORDINA

in particolare, quanto segue:

  • il sacco contenente il rifiuto, ai fini del conferimento per la raccolta, deve essere posto all'interno di un proprio contenitore;
  • è obbligatorio rispettare il calendario ufficiale della raccolta, distribuito porta a porta e scaricabile dal sito istituzionale dell'Ente e dal sito del Gestore;
  • è obbligatorio rispettare le istruzioni sulla composizione di ciascuna frazione differenziata di rifiuto, diffuse con il calendario, scaricabili dal sito istituzionale dell'Ente e dal sito del Gestore e riportate nell'allegato A, parte integrante e sostanziale del presente provvedimento;


Le utenze DOMESTICHE dotate di bidoncini devono:

 

Da quando si è insediata questa amministrazione, quello del 26 Febbraio è risultato uno dei Consigli comunali più emblematici nel mettere in evidenza l’impalpabilità della maggioranza e la superficialità dei dirigenti comunali.

Il Sindaco Marcello Amante infatti, nel corso del Consiglio si è affannato a parare i colpi derivanti da una maggioranza che non è quasi mai intervenuta in nessuno dei punti discussi, forse perché non conosceva neanche il contenuto di ciò che stava votando, e del dirigente al ramo che, incalzato dall’opposizione, si è divincolato con difficoltà dalle contraddizioni emerse nei propri atti.

E’ ciò che è accaduto in riferimento alla variante urbanista in contrada Guidano, in cui nonostante nella delibera di Giunta il dirigente Miglietta avesse dato parare sfavorevole allo spostamento di alcuni terreni edificabili, nel corso del Consiglio comunale ha snocciolato argomentazioni scarne e contraddittorie per giustificare la votazione favorevole che sarebbe seguita, nel silenzio dell’intera maggioranza.

Un silenzio imbarazzante che non ha permesso di chiarire se questa scelta serva a tutelare di più l’interesse pubblico o quello del privato, visto e considerato che in Consiglio qualcuno ha fatto notare come il proprietario dei terreni in questione è anche uno dei fondatori di una delle liste presenti nella maggioranza di governo cittadino.

 
Di Antonio Mellone (del 02/03/2019 @ 12:45:41, in Comunicato Stampa, linkato 279 volte)

Non vi venga in mente di fare un salto a Gallipoli di questi tempi, in mezzo alla settimana, all’imbrunire. Dico nella città antica. Rischiereste di trovarvi da soli con voi stessi, in strade deserte, in compagnia del silenzio.

Anche il mare tace se il vento fa il suo turno di riposo. Si limita a brillare alla luna e a cullare barche in porto.

No, non venite a Gallipoli “fuori stagione”, i parcheggi sono vuoti, le discoteche spente.

Va bene, la cattedrale è tutta per voi, e a San Francesco potreste essere rapiti dal suono di un antico organo a canne testé restaurato, ma non troverete turisti e sarete costretti a rallentare il ritmo, scalare la marcia.

Ma chi ve lo fa fare poi di ascoltare per istrada storie di marinai, vite di pescatori, canti di monache di clausura al di là di una grata quando invece in alta stagione avrete musica a palla, lunghe file per un tavolo, happy hour a prezzi amplificati.

Questa sera il profumo di pane e mortadella della bottega di alimentari tuttora indenne dalle insegne al neon ti fa ripercorrere i decenni a ritroso. Così ti rivedi sbarbatello, con i soldi della mamma in pugno, in missione dal salumiere a due passi da casa.              

Questa volta hai tutto il tempo di girovagare per la riviera panoramica: di qua i bastioni guardiani del faro, di là il castello che se ne lava i piedi; quinci il mar da lungi, e quindi il Canneto e le sue comari oranti e confabulanti sui banchi del santuario.

Nel bel mezzo, una fontana greca, dicono la più vecchia d’Italia, con i fantasmi del millennio assicurati alle aggettanti sculture dei suoi muri.

Sì, certo, tornate pure a Gallipoli; ma per favore fatelo più in là, al tempo dell’orda anomala, quando troverete tutti gli altri. Ma non me.  

Antonio Mellone

 

Si avvisa la cittadinanza che, domani 3 Marzo 2019, dalle 8,00 alle 20,00, si svolgerà il congresso Nazionale del Partito Democratico. Si vota presso la sezione del Circolo del PD di Noha, in P.zza San Michele.

Per poter votare bisogna presentare un documento di identità e la tessera elettorale.

Posso votare i residenti nel Comune di Galatina e frazioni che hanno  compiuto 18 anni.

Inoltre, ricordo, da statuto, che:

Possono partecipare al voto per l’elezione del Segretario e dell’Assemblea nazionale tutte le elettrici e gli elettori che, al momento del voto, rientrano nei requisiti di cui all’art. 2, comma 3 dello Statuto del PD, ovvero le elettrici e gli elettori che “dichiarino di riconoscersi nella proposta politica del Partito Democratico, di sostenerlo alle elezioni, e accettino di essere registrate nell’Albo pubblico delle elettrici e degli elettori”.

Queste, in breve , le 3 mozioni in campo (fonte: Avvenire):

  • Zingaretti: «Prima le persone». «Un congresso per riaccendere la speranza» è quello che chiedono il governatore del Lazio e i suoi sostenitori: «Possiamo continuare a lamentarci, dividerci, isolarci fino all’irrilevanza, oppure decidere di combattere perché l’avvenire torni ad essere un luogo della speranza, della solidarietà, della giustizia, della libertà, delle opportunità per tutti». Come? «Cambiando molto, se non tutto. Riconoscere senza reticenze gli errori, affrontare le ragioni delle sconfitte e offrire soluzioni concrete e una nostra visione». Perché, sostengono, «abbiamo perso troppo tempo ». 
  • Martina: «Fianco a fianco». «Subito dopo le elezioni europee, con la nuova assemblea nazionale del Pd, sarà decisivo promuovere una costituente di tutti i democratici e i riformisti italiani unendo le loro energie», si legge nella mozione dell’ultimo segretario del partito, che si presenta in ticket Matteo Richetti. L’obiettivo è «partire dal Partito democratico per arrivare ai democratici», anche in Europa partendo dalla famiglia socialista». Martina e i suoi puntano a un Pd «che non viva di nostalgie e rancori. Un partito per la sinistra del XXI secolo. Un partito aperto e radicato». 
  • Giachetti: «Sempre avanti». Il renziano di estrazione radicale, che corre in ticket con Anna Ascani, propone un Pd che non sia più «sospeso nella sintesi mai davvero risolta tra le storie che lo hanno originato, troppo a lungo malinteso come semplice cambio di nome dell’antica storia Pci-Pds-Ds o come nuova insegna della 'ditta', mai davvero affidato nelle mani dei nativi democratici, di chi ha più storia davanti che alle spalle». Il partito serve ancora, secondo Giachetti, ma solo «come strumento per cambiare il Paese, non come fine o terra di conquista».
 
Di Redazione (del 02/03/2019 @ 12:14:51, in Comunicato Stampa, linkato 182 volte)

Si terrà, a partire da sabato 9 e domenica 10 marzo in piazza San Pietro a Galatina, il mercatino dell'artigianato.  

La manifestazione avrà luogo dalle ore 14:00 alle ore 21:00 del sabato e dalle ore 10:00 alle ore 21:00 della domenica e si ripeterà, in via sperimentale, nei mesi di aprile, maggio e giugno durante il secondo weekend di ogni mese.

La proposta è stata fatta propria dall'Amministrazione Comunale, su proposta del DUC (Distretto Urbano del Commercio), con l'obiettivo di offrire una vetrina all'opera dell'ingegno e dell'artigianato degli operatori locali, ma anche provenienti da zone diverse.

Il mercatino permetterà di esporre prodotti in vetro, ceramica, rame, cucito creativo, ferro e ogni materiale che possa dare vita a opere di abilità artigianale, nonché, ma in misura limitata e senza somministrazione, prodotti enogastronomici locali tipici.

Sarà possibile assumere informazioni in relazione al regolamento e alle condizioni di esposizione contattando l'ufficio SUAP del comune di Galatina, segreteria del DUC, in via Principe di Piemonte 40 o telefonando al num. ‪0836.633401.

Per la partecipazione alla prima manifestazione sarà necessario definire le condizioni entro le ore 12 di giovedì 7 marzo.

Il progetto tende a una migliore fruizione e rivalutazione del centro storico, alla valorizzazione delle attività artigianali e all'incremento dell'attrattiva e dell'interesse turistico, ponendosi l'obiettivo, qualora il riscontro fosse positivo, di diventare un appuntamento stabile.

 
Di Redazione (del 01/03/2019 @ 13:38:25, in Comunicato Stampa, linkato 48 volte)

Sabato 2 marzo a Levèra ci immergeremo in sonorità che spaziano tra il Funk, il Rock e il Soul con un gruppo musicale di giovanissimi che nasce dalla passione per la musica e che ha già prodotto diversi inediti. Sono i Young Lust con Lorenzo Codazzo (basso e voce), Pietro Antonaci (chitarra e voce), Francesco Notaro (tamburello) e Joseph Carlino (batteria). 

 

Circolo Arci Levèra
via Bellini 24 - Noha

 
Di Redazione (del 01/03/2019 @ 13:30:47, in Comunicato Stampa, linkato 94 volte)

In base alle tariffe approvate, le utenze non domestiche rimangono pressoché invariate con un incremento minimo medio dell'1%, mentre le utenze domestiche registreranno aumenti contenuti tra il 3 e il 5%.

Aumenta il costo del conferimento in discarica del rifiuto indifferenziato, aumenta il costo dell'ecotassa rispetto al 2018, pur rimanendo il nostro Comune in fascia più bassa rispetto alla massima grazie all'ottima percentuale di raccolta differenziata raggiunta pari al 66,82%, tutte condizioni determinate dall'autorità regionale e sulle quali l'Amministrazione Comunale non ha possibilità di intervento. A tanto si aggiunga l'eredità di precedenti amministrazioni per contenziosi con il gestore Monteco di oltre 550.000 euro definiti in transazione per 250.000 e che gravano sul costo complessivo 2019 per 200.000 euro. Ebbene in queste condizioni è veramente impossibile tenere ferma la TARI e già contenere gli aumenti nei limiti indicati è un'impresa.

In mancanza di tali voci di costo il piano finanziario relativo al 2019 avrebbe di sicuro registrato una riduzione rispetto a quello dell'anno precedente.

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Meteo

Previsioni del Tempo