Di Redazione (del 04/08/2018 @ 11:33:00, in Comunicato Stampa, linkato 80 volte)

Vestiranno anche nel prossimo campionato i colori blu-celeste della società che rappresenta la massima espressione del volley a Galatina, i due liberi che nella passata stagione hanno contribuito alla permanenza in serie B.

Sotto l’aspetto tecnico il loro utilizzo da parte di mister Stomeo ha avuto una doppia interpretazione pratica , affidando il ruolo di ricettore a Pierri e quello di difesa ad Apollonio, per poi orientarsi sulla presenza di un solo libero, dando stabilità e certezze ai due atleti stessi.

Nonostante l’asfittico girone di andata e la risalita in crescendo nella seconda parte del campionato, i due giocatori hanno espresso sotto l’aspetto agonistico un esempio di spirito combattivo e di lotta che ha stimolato il gruppo, impedendogli di spegnersi.

La scelta gerarchica a favore di Pierri, non ha minimamente limitato il livello d’impegno partecipativo di Apollonio che, nonostante qualche infortunio, ha sempre dato garanzie al tecnico e stimoli competitivi al compagno.

Le notevoli prestazioni dell’atleta di Squinzano hanno attirato le attenzioni degli addetti ai lavori di alcune società  di serie maggiore, che hanno tentato di acquisirne i servizi, trovando il veto di mister Stomeo che ha chiesto alla società di confermare, senza alcun dubbio, la coppia di liberi.

 
Di Redazione (del 04/08/2018 @ 11:31:06, in Comunicato Stampa, linkato 68 volte)

Non si ferma il lavoro di pianificazione della Showy Boys per la stagione sportiva 2018-19 che è da poco iniziata. La dirigenza galatinese è impegnata in questi giorni su più fronti con gli ultimi dettagli da definire in seno alla programmazione tecnica e con la consueta attività amministrativa che riguarda l’avvio della nuova stagione.

L'ufficio di segreteria è particolarmente attivo e già in data 1 luglio aveva provveduto alla prima e obbligatoria pratica federale quale il rinnovo dell'affiliazione alla Federazione Italiana Pallavolo. Il secondo step, invece, è stato quello di formalizzare l'iscrizione al campionato nazionale di I° livello serie C, a cui la Showy Boys partecipa dopo la meritata permanenza acquisita lo scorso anno.

 

SEI APPUNTAMENTI, DAL 3 AL 31 AGOSTO, CON PROTAGONISTI GIULIANA DE SIO, ROCCO PAPALEO, MASSIMO GHINI, VALENTINA LODOVINI, GIANMARCO TOGNAZZI E GIANCARLO GIANNINI, INTERVISTATI IN GRAN PARTE DAL GIORNALISTA FABRIZIO CORALLO.

Con l’obiettivo di divulgare il più possibile la cultura cinematografica in Puglia, l’Apulia Film Commission ha organizzato e promuove in collaborazione con sei comuni soci della Fondazione la rassegna “Talk Show”.  

Si tratta di un ciclo di sei incontri serali (quasi tutti alle 21.30) in cui saranno coinvolti altrettanti Comuni pugliesi, dal venerdì 3 a venerdì 31 agosto, che vedranno protagonisti alcuni tra gli attori, attrici e registi italiani che con il loro film hanno potuto anche apprezzare le bellezze della Regione. Condotti in gran parte dal giornalista Fabrizio Corallo, i talk avranno come protagonista autorevoli artisti del cinema italiano che, di volta in volta, saranno sollecitati a raccontare al pubblico i momenti più importanti della propria carriera, attraverso ricordi, aneddoti di set e di vita, nonché a commentare le immagini dei loro film più significativi.

 
Di Redazione (del 03/08/2018 @ 13:30:51, in Comunicato Stampa, linkato 67 volte)

Riposti in bacheca i titoli di campioni territoriali  e regionali conquistati dagli Under 13 e 14 nella stagione appena conclusa, è già tempo di programmazione del nuovo anno sportivo per la dirigenza di S.B.V. Olimpia.

La ricostruzione dei gruppi parte dalla conferma degli atleti ancora in quota di età, come appartenenza al millesimo dell’anno imposto dalla Federazione, all’aggregazione dei nuovi che andranno a generare nuovi accorpamenti.

E’ un compito abbastanza arduo quello che attende mister Laura Pendenza, anche quest’anno affiancata dal suo braccio destro Antonio De Matteis. I tasselli da collocare su una struttura già collaudata tecnicamente, necessitano di pazienza, passione e professionalità, sia per non svilire il tasso tecnico dei più esperti, sia per formare i nuovi e far acquisire loro i meccanismi tattici.

Non ha avuto dubbi, pertanto, il presidente della SBV Galatina, Corrado Panico, a proporre ai due allenatori l’impegno nel settore “ Spike 3” e il proseguimento della collaborazione in quelle due fasce, Under 13 e Under 14, che necessitano di una didattica qualificata per l’apprendimento del percorso formativo.

 
Di Redazione (del 03/08/2018 @ 13:23:31, in Comunicato Stampa, linkato 70 volte)

Il consiglio comunale appena trascorso oltre ad evidenziare l’arroganza e la superficialità della maggioranza che continua a votare provvedimenti senza prima analizzare le reali incidenze degli stessi, come nel caso dell’approvazione della convenzione sulla gestione del servizio di distribuzione del gas naturale, ha dato la possibilità di approfondire i temi trattati dalle nostre interrogazioni presentate nel consiglio del 25 Giugno.

In quell’occasione abbiamo chiesto come mai il comune di Galatina non avesse partecipato ai bandi regionali sull’ambiente che avrebbero finanziato interventi di rimozione di rifiuti illecitamente abbandonati su aree pubbliche e la decontaminazione, lo smaltimento e la bonifica dell’amianto, che avrebbero sgravato i privati dai relativi costi.

Dalle risposte fornite dal Sindaco abbiamo potuto constatare come al bando sulla rimozione dei rifiuti su aree pubbliche il comune di Galatina abbia partecipato solo dopo la presentazione della nostra interrogazione a riguardo, con ben 21 giorni di ritardo rispetto all’apertura del bando, con la conseguenza che nel tentativo di evitare la figuraccia, è stato presentato in fretta e furia un progetto che si è classificato solo 72° e quindi tra quelli non finanziati.

Peggio ancora è stato fatto nel caso dei finanziamenti sullo smaltimento dell’amianto, in cui l’amministrazione non ha neanche presentato la domanda di partecipazione, giustificando questa mancanza con argomentazioni pretestuose e strumentali.

 

In merito alle dichiarazioni, pubblicate sulla stampa e sui giornali on line, del consigliere comunale Giampiero De Pascalis che ha accusato l’attuale maggioranza di condotta anti-democratica e anche me di aver gestito in maniera scorretta l’ultimo consiglio comunale, ci tengo a fare alcune precisazioni. Innanzitutto, ritengo utile rigettare al mittente le accuse di essere stato, come Presidente del Consiglio, “sollecitato” dal sindaco a far tacere il pubblico, perché ognuno di noi ha la propria autonomia e svolge il proprio ruolo in maniera indipendente e secondo la propria mentalità, pur ragionando in un’ottica di unità e coesione della maggioranza.

Ritengo, inoltre, di poter affermare con assoluta certezza di aver svolto il mio ruolo, nell’ultima, così come nelle precedenti sedute, seguendo scrupolosamente i dettami del regolamento, a cui tutti dobbiamo attenerci, senza eccezioni.

Nello specifico, è utile ricordare l’articolo 36, che disciplina le Adunanze Aperte, come quella tenutasi il 26 luglio. L’articolo, disciplinando le modalità d'intervento, recita che a questo tipo di adunanze possono intervenire, oltre ai rappresentanti delle istituzioni, anche le “associazioni politiche, sindacali, scolastiche e sociali” che quindi hanno anche diritto di parola. L’intervento del segretario cittadino del PD, pertanto, è da ritenersi esattamente in questa ottica e avergli concesso la parola non è stato un inciucio politico, un’alleanza, un accordo, ma un atto dovuto in perfetta linea con il sopra citato regolamento che tutti dovremmo seguire.

 

Sicuramente, ci vuole una migliore politica comunitaria che sappia rispondere adeguatamente ai flussi migratori.

Sicuramente, i cittadini chiedono allo Stato di poter essere sicure nelle loro città.

Sono tutte necessità legittime, ma MAI E POI MAI, un essere umano sarà un capro espiatorio, MAI E POI MAI, un essere umano sarà un BERSAGLIO MOBILE.

Siamo indignati e preoccupati, condanniamo senza nessuna titubanza questa escalation di episodi (8 in 45 giorni), contro esseri umani di nazionalità diversa da quella italiana, colpiti mentre inermi camminavano sulla loro strada.

Facciamo appello alle vostre coscienze, facciamo appello al vostro amore cristiano, facciamo appello ai vostri valori di fratellanza e pace che hanno da sempre caratterizzato questo meraviglioso miscuglio di culture che è diventato Paese: FERMATEVI!

Abbiamo studiato migliaia di pagine di storia per non sapere quanto la democrazia possa essere fragile, la pratichiamo e la difenderemo sempre.

Chiediamo al Movimento 5Stelle, umilmente, dopo che ci avete chiamato ladri e idioti, da quale parte avete deciso di stare? Qual è la vostra identità? Che risposte avete deciso di dare a questo benedetto Paese? Non siete più dietro ad una tastiera a fare i leoni, siete sul banco per essere giudicati, siete diventati grandi e fino ad ora abbiamo sentito solo tutta la vostra titubanza e la vostra incertezza. Avete cambiato idea su tutto, sulla TAP, sulla TAV, sul reddito di cittadinanza, ci avete sconfitto raccontando una marea di frottole.

 
Di Redazione (del 31/07/2018 @ 13:22:14, in Comunicato Stampa, linkato 81 volte)

Gentilissimo Dottore Tessore, La ringrazio per il suo intervento puntuale e mai strumentalmente polemico. La ringrazio ancor più per l’opportunità data che mi permette di puntualizzare alcuni aspetti. 
Non so cosa le abbiano riferito sulle mie affermazioni a conclusione del Consiglio Comunale. Non credo, perché non lo pensavo e non lo penso che le giuste rimostranze dei miei concittadini siano ingiustificate e comunque ogni mia riflessione è stata incentrata sulla attuale “funzionalità” di alcuni dei reparti oggetto di chiusura.
Da galatinese, nato e vissuto in città, conosco la storia e le eccellenze che hanno dato lustro ed onori al nostro Ospedale ma ancor più alla nostra città. Lei ricordava il reparto di Cardiologia con il Dottore Costantini e la sua equipe che con il loro lavoro hanno conquistato la ribalta della comunità scientifica internazionale, ma parlando del passato ricordo a me stesso per esempio il Professor Mariani in ortopedia o i Dottori Carrozzini, Biancorosso e Rossetti che hanno scritto i successi della chirurgia a Galatina, senza voler proseguire con un elenco certamente lunghissimo dei tanti eccellenti professionisti che a loro sono succeduti.

 
Di Redazione (del 30/07/2018 @ 13:32:02, in FareAmbienteNoha, linkato 764 volte)

Non entriamo nel merito delle ragioni per cui viviamo in un contesto diciamo così, poco curato, si aprirebbe una voragine incolmabile di accuse verso “altri” assenti e/o vandalismi indefinibili, e mentre attendiamo il ritorno del buon senso civico di chi non rispetta il bene comune e la restituzione di diritti elementari come può essere il decoro, pur condividendo il principio per cui nessuna associazione, cooperativa, onlus, e così via, debba sostituirsi allo Stato, presi da un tracollo sfrenato di dignità, noi di Fareambiente Laboratorio di Galatina-Noha, con il contributo di: alcuni cittadini privati, aziende commerciali, Fidas Noha, Acli, e la stessa Amministrazione Comunale (Deliberazione della Giunta Comunale n. 206 del 17-07-2018) , abbiamo deciso di ovviare (solo in una piccola parte) all’incuria e al degrado del bellissimo spazio verde, che è il Giardino Madonna delle Grazie. Molto c’è da fare per riportare il giardino ai fasti di quando venne inaugurato, seppur corredato con semplicità, era comunque fornito di panchine, cestini, vialetti recintati e alberi curati. Poi pian piano, non si capisce bene la ragione, anche questo angolo di bellezza, costato fatica e risorse economiche non trascurabili, sta rischiando di diventare come molte altre aree verdi nostrane. Abbiamo così deciso di restituire un po’ di decoro tramite l’installazione di alcune panchine, indispensabili ai familiari che accompagnano i loro bimbi al parco, e alle stesse persone che vogliono godersi il verde, una goccia d’ossigeno in questo mare di cemento che sterilizza, tutto e tutti, terra compresa.

Sappiamo benissimo che non basteranno poche panchine a ridare decenza al nostro giardino, tantomeno la mancanza dei vialetti o dei cestini per i rifiuti possono essere l’alibi per approfittarne e riempire il circondario di escrementi di cani (la colpa naturalmente non è dei cani, ma dei loro padroni che non provvedono puntualmente a raccogliere i "bisognini" che i loro animali lasciano per strada). E quindi, in attesa che l’Amministrazione Comunale provveda alle responsabilità per cui è chiamata, compresa la sorveglianza e la punizione di chi non rispetta le regole, crediamo sia prioritario salvaguardare il nostro stesso decoro che non è certo ben rappresentato dall’incuria che ci circonda. Ai “vandalini”, cioè i ai figli dei vandali, chiediamo di sfogare altrove la loro esuberante imbecillità.
Quindi, giusto per iniziare, stiamo organizzando l’acquisto e la relativa installazione di dieci panchine (nel 2002, come si evince dalla foto allegata, le panchine installate erano 20) corredate di targhette identificative del donatore, naturalmente coadiuvati e autorizzati per il rispetto delle normative, dagli Enti Tecnico/Amministrativi preposti.

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< settembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
14
17
18
23
24
25
26
27
28
29
30
             

Meteo

Previsioni del Tempo