Di Redazione (del 15/12/2018 @ 12:48:13, in Comunicato Stampa, linkato 28 volte)

Vittoria per 3-0 e settimo successo consecutivo per i ragazzi della Showy Boys Galatina. Nel campionato provinciale under 18, il team bianco-verde fa suo il match in casa della Green Volley Galatone con i parziali di 10-25, 4-25 e 7-25 e con i tre punti conquistati conserva il primo posto nella classifica del girone A.

Il tecnico Gianluca Nuzzo sceglie di dare spazio a tutti i ragazzi a sua disposizione, ma lasciando precauzionalmente a “riposo” gli atleti in fase di recupero fisico. La gara ha permesso al tecnico galatinese di provare nuovi schemi di gioco e soprattutto valutare la condizione tecnico-atletica del suo organico.

“Siamo in una fase della stagione che vede i giocatori impegnati su più fronti – spiega mister Nuzzo – gli stessi giocatori disputano il campionato di categoria e quello molto più difficile di serie C svolgendo un percorso di lavoro quotidiano tra sedute fisiche in palestra e allenamento tecnico. E’ quindi molto importante valutare e gestire al meglio la condizione di ogni singolo atleta e svolgere molta attività di prevenzione”.

 
Di Redazione (del 15/12/2018 @ 12:39:03, in Comunicato Stampa, linkato 63 volte)

Il coro, costituito nel 1990 su iniziativa del Club INNER WHEEL di Brindisi, è attualmente composto da 42 cantori diretti dal maestro concertatore Eupremio Galasso ed accompagnati al pianoforte dal maestro Margherita Cavallo.
Nel corso della sua lunga attività concertistica, il coro si è esibito in diverse località italiane conseguendo apprezzabili riconoscimenti. Ha partecipato, nel 1994, alla celebrazione delle giornate federiciane a Jesi esibendosi nel teatro “Pergolesi”. È gemellato con la “Corale dei tre laghi” di Mantova, città dove ha tenuto un concerto nel prestigioso Teatro Bibbiena. Si è esibito nel 2008 nella Basilica di San Pietro in Roma in occasione di un’udienza da S.S. Benedetto XVI. Ha organizzato, nel 2009, un concerto di solidarietà a favore delle popolazioni aquilane colpite dal disastroso terremoto offrendo loro un’artistica campana in bronzo appositamente realizzata per la chiesa di Santa Giusta di Bazzano. Nel 2011 si è esibito nel Teatro “G. Verdi” di Brindisi con i famosi “Solisti Aquilani”. Nel giugno del 2012, del 2013 e del 2015 ha partecipato, unico coro dell’Italia Meridionale, al Festival Internazionale dei Cori Alta Pusteria, rassegna che, nel tempo, ha visto la partecipazione di 900 cori e 40.000 coristi provenienti da 39 paesi in rappresentanza dei cinque continenti. A luglio del 2014 ha tenuto un concerto presso la chiesa di San Francesco a Maiori e, a giugno 2016 a Gubbio, nella chiesa di San Francesco, su invito delle locali comunità. Il 1° luglio 2017 a San Vito Lo Capo (TP), nel giardino del Municipio, l’11 novembre 2017 a Morano Calabro, Auditorium “Massimo Troisi”, ed il 16 giugno 2018 a Maratea, Chiesa Maria SS: del Rosario, si è esibito su invito di quelle Amministrazioni in concerti appositamente preparati.

 

«Recentemente qualche politico in cerca di visibilità ha lanciato l’allarme su un ipotetico depotenziamento dell’aeroporto militare di Galatina, sede del 61° Stormo, invitando addirittura i rappresentanti delle istituzioni di ogni ordine e grado alla mobilitazione generale. Un allarme infondato e ingiustificato».
Intervengono così sulla questione i tre parlamentari leccesi del MoVimento 5 Stelle, il deputato Leonardo Donno, membro della Commissione Bilancio, e i senatori Iunio Valerio Romano e Cataldo Mininno, membri della Commissione Difesa. 
È in primis quest’ultimo, ufficiale dell’Aeronautica militare in servizio proprio presso il 61° Stormo, a spiegare che l’equivoco nasce dal ritenere che la seconda sede dell’International Flight Training School, individuata presso l’aeroporto militare di Decimomannu (CA), sia un inutile doppione, che finirà per offuscare e vanificare l’eccellenza che la base di Galatina ha conquistato a livello internazionale nella formazione e nell’addestramento dei piloti militari.
«Attualmente presso il 61° Stormo, oltre i piloti italiani, vengono formati, in tre differenti fasi, anche quelli di otto partner stranieri: Stati Uniti, Francia, Spagna, Austria, Grecia, Kuwait, Argentina e Singapore - chiariscono i parlamentari pentastellati. L’offerta formativa di Galatina, che in termini di potenzialità è misurata in ore volo e in disponibilità di spazio aereo, ha quasi raggiunto il suo limite massimo, che non subirebbe un apprezzabile incremento nemmeno nell’ipotesi di realizzazione di una seconda pista. Di contro, la domanda proveniente dai Paesi europei, NATO e partner mondiali interessati all’addestramento in Italia dei propri piloti, è in continua crescita.

 
Di Redazione (del 13/12/2018 @ 22:13:39, in Comunicato Stampa, linkato 75 volte)

Domenica 16 DICEMBRE, dalle 16:30 alle 19:30, prima apertura straordinaria delle due sedi della scuola in Viale Don Tonino Bello (settore Tecnico-Tecnologico) e in Viale Don Bosco n. 48 (settore Professionale).

L’Istituto d’Istruzione Superiore “Laporta/Falcone-Borsellino” di Galatina si prepara ad accogliere gli studenti delle Scuole Secondarie di I grado e le loro famiglie, per una serie di appuntamenti dedicati all’orientamento scolastico “in entrata”, in vista delle iscrizioni alla classe prima per l’A.S. 2019-2020.

Nel corso delle giornate di orientamento “OPEN DAYS”, i ragazzi interessati ai nostri corsi di studio potranno fare esperienza nei laboratori scientifici, tecnologici ed artistici, guidati dai docenti e dagli studenti della scuola e conoscere nei dettagli l’offerta formativa dell’Istituto Tecnico-Professionale.

 
Di Redazione (del 10/12/2018 @ 21:11:26, in TeleNoha , linkato 217 volte)

Il messaggio di Natale di don Francesco, parroco di Noha.

 
Di Redazione (del 10/12/2018 @ 21:07:21, in Comunicato Stampa, linkato 60 volte)

In meno di novanta minuti Efficienza Energia liquida la pratica Cimitile senza affanni e , seppur con una formazione rimaneggiata per il forfait di Zonno e Buracci, archivia la gara con un gioco brioso, non patendo i modesti avversari.

L’assenza della diagonale titolare concede l’opportunità a Calò e Persichino di farsi valere senza accusare, soprattutto nel giovane opposto, emozione e carico di responsabilità giocando senza impaccio e mettendo a segno due muri ed un ace al servizio il regista e tre punti il sostituto di Buracci.

La gara dopo un avvio soft (4-4) prende il largo con Lotito e Iaccarino che aprono dei minibreak di +3 per un punteggio che oscilla con margini di sicurezza (11-7,18-13,21-16) per poi chiudere la frazione con un doppio Musardo e con il colpo finale di Lotito (25-20).

Seconda frazione ancora più prolifica per capitan Calò e compagni: Lotito e Durante aprono subito in condivisione il divario punti con un 6-2 ,poi Persichino diventa più autoritario e mette a segno tre punti con un bloch-out e due diagonali strette per il 14-9, quindi un break pesante di -6 per i ragazzi di mister Calabrese, trova in Musardo un finalizzatore  efficace(21-12).Il set si chiude sul 25-14 preceduto da un pallonetto di Calò di seconda intenzione e da un attacco fuori di Polisciano.

Nella terza frazione i centrali di mister Stomeo vengono ripetutamente chiamati in causa (7-3) poi, un ritorno del Cimitile preoccupa mister Stomeo che chiede il time-out sul punteggio di 8-8.

Un richiamo ad una maggiore attenzione viene subito capitalizzato da Iaccarino e Lotito che aprono a loro favore un divario di 5 punti (15-10). Quest’ultimo poi da posto quattro offre un colpo capolavoro su un attacco della prima linea ospite: mentre era in fase di traslazione per effettuare un muro in posto tre, intuisce la distribuzione del palleggiatore avversario per l’attacco da posto due di Boccia e mura con la sola mano sinistra la schiacciata avversaria.

Una vera perla d’intuizione e di coordinazione fisica applaudita dal pubblico.

Mister Calabrese si affida alla panchina con due cambi: fuori Boccia per Panico e Polisciano per De Palma; nulla cambia e Persichino segna con un muro perentorio il punto numero 18 per i padroni di casa.

Girandola di sostituzioni anche per Efficienza Energia: Iaccarino lascia il posto a Rossetti che piazza subito un muro, Apollonio rileva Pierri, Durante e Lotito chiudono rispettivamente i punti numero 21 e 22 mantenendo gli avversari a 14.

 

Da Catullo al Belli, dall’Aretino a Baudelaire, ne ‘La Gabbia der Pipino’ si dà voce e intonazione ai versi ironici o amorosi, erotici o villani dei padri della letteratura.
All’excursus di versi erotici presentati e interpretati da Minelli, si alternano testi dei più grandi predicatori della Chiesa che, al contrario, condannano la sfera erotica e la figura femminile.
Dal sacro al profano, declamazioni in forma attoriale su sfondi in proiezione di dipinti datati dal XVII sec., anch’essi d’autore.
La scena si svolge in un allestimento di pochi elementi che richiamano una camera da letto, a sottolineare l’intimità di un argomento che da sempre accompagna il genio artistico.
Una forma di letteratura che per millenni è stata generata dai più grandi autori riconosciuti dal mondo della cultura ma che è sempre poco conosciuta o paragonata al genere pornografico e quindi non esplorata dal grande pubblico.

ANTONIO MINELLI, direttore artistico della Compagnia Formediterre e fondatore della Compagnia delle Vigne - Xantaria, compagnia di sperimentazione nata a Genova nel 1992.
Minelli, attore e regista teatrale genovese e maestro di comunicazione, da oltre vent’anni dedica il suo impegno alla diffusione della cultura e dello spettacolo, occupandosi anche di rievocazioni storiche, eventi, in una continua ricerca che non prevede repliche.
Nel corso degli anni ha trasformato i luoghi più impensati in palcoscenici, prodotto più di un centinaio di opere teatrali, organizzato festival ed eventi in Italia e all’Estero, cooperando con Enti Pubblici e Privati.
Ha realizzato numerosi progetti nel campo della formazione e del sociale (disabilità, tossicodipendenze, prevenzione delle dipendenze giovanili), ricevendo nel 2002 la Medaglia d’Argento del Presidente della Repubblica per la didattica.

Domenica 9 Dicembre ore 21.00

 
Di Redazione (del 08/12/2018 @ 15:19:23, in Comunicato Stampa, linkato 46 volte)

Una Showy Boys cinica e grintosa conquista la vittoria nella sfida di alta classifica con il Lecce Volley. Le due squadre arrivano alla partitissima appaiate al primo posto del girone A nel campionato provinciale under 18 e forti dei successi ottenuti nelle cinque giornate precedenti. La Showy Boys Galatina torna in campo ancora più agguerrita dopo l’ottima prestazione e la brillante vittoria in occasione della gara di sette giorni prima con la Sbv Olimpia.

Sin dalle prime battute di gioco i padroni di casa guidati da Gianluca Nuzzo mettono pressione agli avversari, in particolare con il servizio sempre ficcante che impedisce ai leccesi di poter contare su più soluzioni d’attacco (16-10). Gli ospiti non riescono a fermare la particolare verve dei ragazzi della Showy Boys che mettono a segno i punti anche in fase di contrattacco (25-18).

Archiviato il primo set, il Lecce Volley cerca e trova una timida reazione che, però, si spegne dinanzi alla carica agonistica e all’organizzazione di gioco dei bianco-verdi, sempre attenti a seguire le indicazioni tattiche impartite dalla panchina da mister Nuzzo (25-12).

 

Leonardo Palmisano, scrittore e sociologo, tra i più importanti esperti in Italia di mafie e caporalato, e già autore autore di “Ghetto Italia” - con il quale ha vinto il premio Livatino contro le Mafie - e “Mafia Caporale” - inchiesta sul mondo del lavoro sommerso - ritorna con un nuovo racconto. Si tratta della prima indagine del bandito Mazzacani con cui inaugura l’esordio alla narrativa giallistica di uno dei giornalisti d’inchiesta più talentuosi.

Dialoga con l'autore la giornalista Tiziana Colluto.

Maria, l’adorata nipotina del boss di Bari Nino De Giudice, detto ‘Zi Nino, è stata rapita. Un solo uomo può ritrovarla, uno a cui non è rimasto niente da perdere perché ha già perso tutto, un fantasma. Mazzacani è un bandito, un cane sciolto, uno che non si è mai affiliato alla Sacra Corona Unita, e per questo è stato punito. La sua banda è stata massacrata e lui è fuori dal giro. Sulle tracce della bambina, c’è anche un losco commissario che tiene in scacco Mazzacani e che lo costringe a lavorare per lui come prezzo per la sua scomoda libertà. Ad affiancare Mazzacani nella sua ricerca, un membro della sua vecchia banda, il Gigante, e una giovane pm che nella storia vuole vederci chiaro, a costo di scontrarsi con pezzi deviati della giustizia. probabilmente finita nelle maglie del traffico pedopornografico. Durante la lunga ricerca, il bandito incrocia e scappa da pezzi interi della criminalità organizzata del sud Italia – la Sacra corona unita, la Camorra, la ‘ndrangheta, la mafia albanese e l’anonima sequestri, incontra le cosche in guerra che si spartiscono il territorio con la connivenza dei politici e gli affari, soprattutto quelli legati alla legalizzazione della marijuana. 
Mazzacani non è un eroe, non è un giusto, e per questo riuscirà a portare il lettore dove nessun commissario lo ha mai portato prima.

Un ringraziamento speciale per la collaborazione a Libreria Viva Athena - Mondadori Galatina grazie alla quale ci sarà la possibilità di acquistare il romanzo.

Arci Levèra Noha

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< gennaio 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
18
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo