Di Redazione (del 22/02/2019 @ 20:01:23, in Comunicato Stampa, linkato 288 volte)

Come da programma stabilito all’inizio del progetto, "Procedono i lavori per l’installazione delle panchine nei Giardini Madonna delle Grazie", grazie al contributo di altri cinque cittadini, giovedì 21 febbraio 2019, abbiamo completato l’installazione delle ultime cinque panchine.
Come già detto più volte, pur non ritenendo giusto sostituirsi allo Stato nelle sue funzioni di garante dei servizi, riteniamo che sia indice di civiltà collaborare al fine di salvaguardare il bene comune, che di fatto rappresenta la nostra stessa dignità.
Ringraziamo per quanto è stato fatto in questo progetto gli amici che hanno “donato” le ultime cinque panchine e le aziende che hanno messo a disposizione le loro risorse per l’installazione in tutta sicurezza, la "I.G.C. Società Cooperativa" con sede in Galatone via Fiume 19, e la “Antonio Abaterusso” con sede a Noha in via Maddalena n. 3.

Di seguito i donatori delle ultime cinque panchine:

 
Di Redazione (del 22/02/2019 @ 19:51:28, in FareAmbienteNoha, linkato 149 volte)

L'incontro è aperto a chi vuol bene a se stesso, e quindi alla propria terra fatta di gioie e di dolori, di meraviglie mozzafiato ma anche di orrori inenarrabili cui porre in qualche modo rimedio.

Vedremo attraverso immagini e documenti inediti come eravamo e come siamo. Come vorremmo, invece, essere lo dobbiamo decidere insieme. Se non lo decidiamo noi, lo farà qualcun altro al posto nostro.

A voi la scelta.

Vi aspettiamo presso Levèra in via Bellini n.24 Noha.

FareAmbiente

Laboratorio di Galatina - NOHA

 

E’ accaduto spesso che nei formalismi della burocrazia, madre di delibere, determine, leggi regionali o decreti ministeriali,  ci si sia scordati del vero è unico obiettivo : la tutela del malato e il suo diritto di cura in una sanità pubblica efficace ed efficiente, principio sancito peraltro dalla costituzione.

Da troppo tempo ormai che gli “utenti” pugliesi sono frastornati e disorientati da un riordino ospedaliero infinito, talvolta contraddittorio nelle scelte spesso incomprensibili che in un clima di perenne campagna elettorale viene “usato” più che studiato.

E’ di questi giorni la polemica sul servizio “Week surgery” attivato presso l’Ospedale di Galatina, così come previsto dalla delibera n° 2430/18 della Direzione ASL Lecce che, nel pieno e vero spirito del tanto vituperato Decreto Ministeriale 70/2015, seguendo la tendenza sempre meno invasiva dell’attività chirurgica e conseguente minore necessita di ricoveri prolungati, ha concentrato su Galatina anche l’attività medio bassa di chirurgia generale dell’Ospedale Vito Fazzi di Lecce.

Poche parole in burocratese che nella pratica hanno avuto alti risvolti positivi su molti fronti :

da un lato ha di fatto decongestionato il reparto leccese destinato all’emergenza/urgenza, dall’altro ha garantito, con l’uso esclusivo delle sale operatorie di Galatina,  un’attività fitta, continua e programmata.

 
Di Redazione (del 22/02/2019 @ 19:43:59, in Comunicato Stampa, linkato 52 volte)

Sabato 23 febbraio alle ore 18,30 presso la Chiesa del Collegio a Galatina avrà luogo il terzo appuntamento della Rassegna  “Incontri al Collegio” organizzata dalla libreria Fiordilibro in collaborazione con la Rettoria della Chiesa di S. Maria della Grazia, dal titolo “ Le Cripte nel Salento. Il Patrimonio Iconografico”. Gli insediamenti rupestri presenti nel Salento, non sono stati oggetto negli anni di approfondite indagini archeologiche ed anche le fonti sono lacunose quando non del tutto assenti, per questo è importante conoscere e far conoscere questo patrimonio a rischio per l’abbandono e l’incuria, insieme ad una parte della storia del Salento di cui è testimone.  Lo storico ed archeologo Stefano Cortese, volto noto e collaboratore di emittenti locali quali TeleRama con Terre del Salento, nazionali come RAI1 e RAI2, Canale5, Commissario per il Paesaggio e VAS in varie Unioni dei Comuni, ne traccerà un quadro aggiornato, soffermandosi in maniera particolare sulle cripte e gli elementi decorativi parietali che le caratterizzano. Introduce l’incontro Don Antonio Santoro Rettore della Chiesa di S. Maria della Grazia.

 
Di Redazione (del 22/02/2019 @ 19:33:27, in Comunicato Stampa, linkato 62 volte)

In occasione della Giornata mondiale alle malattie genetiche rare, il Coordinamento Provinciale Telethon di Lecce e Co.Re.Ma.R Puglia organizzano per giovedì 28 febbraio alle ore 9.00 presso Sala Contaldo - Palazzo della Cultura a Galatina un convegno dal tema

Giornata Mondiale delle Malattie Rare: coordinamenti in rete

con patrocinio di ASL Lecce, AReSS e Comune di Galatina
Un incontro importante che vede stringersi sempre più la collaborazione tra il Coordinamento Provinciale Telethon di Lecce e il Coordinamento Malattie Rare attivo in provincia. Il convegno che vedrà la partecipazione attiva dei ricercatori per conto di Telethon dell’Università del Salento, nonché delle rappresentanti del Coordinamento Regionale Malattie Rare Puglia, sarà incentrato sull’integrazione tra Assistenza Sanitaria e Assistenza Sociale e avrà lo scopo di promuovere un’efficace attività di sensibilizzazione sul tema delle Malattie Genetiche Rare.

PROGRAMMA

 
Di Antonio Mellone (del 21/02/2019 @ 21:48:19, in don Donato Mellone, linkato 407 volte)

Quattro anni fa, esattamente il 21 febbraio 2015, alla soglia dei novant’anni, don Donato Mellone lasciava per sempre questa valle di lacrime diretto verso altre mete. Ma non è detto che tutte ‘ste lacrime fossero necessariamente di pianto: ché molto spesso erano di risate.

Come ormai tradizione vuole, vorrei ricordarlo con qualche aneddoto che lo riguarda.

***

Sì sa che con l’età l’udito è forse, dei cinque sensi, quello che più ne patisce. Don Donato non ne fu immune, tanto da diventare progressivamente sordo come una campana (quando si dice il caso). Questo per la gioia di molti tra i fedeli penitenti pronti, dopo il canonico esame di coscienza, al sacramento della Confessione.

Da lui c’era sempre la fila, sicuramente anche per via del fatto che l’assoluzione era assicurata nel breve volgere di qualche minuto e soprattutto per qualunque peccato.

Per. Qualunque. Peccato.

Eccovi l’esempio di un dialogo in confessionale che oseremmo definire Conversazione PD: vale a dire tra Penitente/Peccatore (P) e Don Donato (D):

D - Da quanto tempo non ti confessi, figliolo?

P – Eh, caro don Donato, hai presente la Prima Comunione? Be’, per me fu anche l’ultima.

D – Bene, bene: in effetti il bisogno di riconciliarsi con Dio è alla base della vita cristiana.

P - Poi, padre, volevo dirti che ho ammazzato cinque persone, in pratica una strage.

D - Molto bene, bravo, continua sempre così: l’umanità ha bisogno di persone come te, e soprattutto di azioni come le tue per diventare più giusta e civile.

***

Arrivò il tempo dei telefonini. In chiesa madre durante le funzioni religiose era un continuo echeggiare, al cui confronto i decibel di un organo a canne sarebbero stati quelli di una camera anecoica. Don Donato, che non ha mai posseduto un telefonino in vita sua, seppe da qualche fedele più esperto le modalità con le quali si poteva silenziare questo esigente padrone che ci portiamo a spasso.

Sicché una volta, nel corso di un’omelia, squilla d’un tratto il solito anonimo Smartphone. Udito l’ennesimo trillo molesto, interrompendo il fluire dei pensieri (stava giustappunto disquisendo di comandamenti) così parlò ex-cathedra: “Questi squilli continui sono smisuratamente importuni: la prossima volta siete pregati di utilizzare il vibratore”.

***

Siamo agli inizi degli anni ’60. Da giovane prete, insieme ad un altro sacerdote diocesano, don Donato si reca in pellegrinaggio a Roma. Nel corso di alcuni esercizi spirituali il nostro Don venne invitato a parlare alla Radio Vaticana della sua esperienza di professore di Latino, Italiano, Storia e Geografia presso il seminario vescovile di Nardò. Si era preparato il discorso ma, ovviamente, come al suo solito non volendo leggere nulla, decide di parlare a braccio. Gli passano la parola.

Sarà stato per l’emozione di discorrere per la prima volta in una radio, e soprattutto Urbi et Orbi, così esordì: “Sia lodata la Radio Vaticana, qui vi parla Gesù Cristo”.

***

Voi dovete sapere che don Donato ha sempre bevuto il vino fresco. Che dico fresco, gelato. Anche fuori dalla stagione del solleone. Per lui una delle penitenze più dure (difficili da sopportare perfino in Quaresima) era riuscire a mandar giù il vino – dico anche quello della messa - a temperatura ambiente, soprattutto d’estate: “Ma così il vino non scende e non scende” - diceva.

Trova dunque una soluzione. Chiede e ottiene dalla fedele Antonietta, dimorante dirimpetto alla sacrestia, l’impegno di procurargli un po’ di ghiaccio tritato, una granita insomma, da introdurre nelle ampolline dell’acqua e del vino qualche minuto prima della celebrazione.

“Ma come, zio: il sangue di Cristo in ghiaccio?” – gli faccio.

“Guarda: la morte sua”.

***

p.s. Alcuni degli episodi narrati sopra (tipo l’ultimo) sono veri: quanto è vero Iddio.

Antonio Mellone

 
Di Redazione (del 21/02/2019 @ 21:43:23, in Comunicato Stampa, linkato 44 volte)

La Showy Boys Galatina supera i quarti di finale e accede alla final four provinciale under 18. Con una prova maiuscola, i bianco-verdi di mister Nuzzo battono i Falchi Ugento Beach per 3-0 e con questa vittoria non solo potranno prendere parte alla final four per l’assegnazione del titolo provinciale ma hanno già acquisito il diritto a partecipare alla fase regionale.

Un successo voluto e strappato alla squadra ugentina con un’ottima prestazione di tutto il collettivo galatinese trascinato da un calorosissimo tifo. Se pur priva di due pedine importanti come il palleggiatore Carachino, sostituito da Corvino (convincente la sua prova sia sotto l’aspetto tattico che caratteriale), e lo schiacciatore di banda Parlati, al suo posto Petracca, anche lui in ottima forma, la Showy Boys è scesa in campo con una determinazione e una cattiveria agonistica che non hanno lasciato scampo agli avversari come si evince dai parziali di 25-11, 25-12 e 25-13.

Ottimo il servizio, che ha permesso di scrivere sul tabellino numerosi punti diretti, così come il muro con i centrali Urso e Spedicato sugli scudi. Il libero Rizzello ha dato sicurezza nei suoi fondamentali e la ricezione poi ha consentito una buona distribuzione di gioco e permesso agli attaccanti Martina e Donno di colpire in fase di attacco.

 
Di Redazione (del 21/02/2019 @ 21:37:34, in Comunicato Stampa, linkato 49 volte)

Sarà  il Palasport di Leverano ad accogliere le quattro finaliste che, tra domani 21 e venerdì 22 febbraio ,disputeranno le fasi finali per l’assegnazione del primo titolo territoriale della stagione e del Trofeo dedicato alla memoria di Marcello Bisanti.

Con inizio alle 16.30 si affronteranno gli under 16 di mister Dicillo per la SBV OLIMPIA GALATINA e i pari età della Pallavolo AZZURRA ALESSANO, incontrastata capolista nel girone B  durante la regular season.

A seguire (ore 18.30) i FALCHI UGENTO BEACH  se la vedranno con i padroni di casa della BCC LEVERANO , anch’essi dominatori nel girone A ,e a fine gara certamente le due capoliste saranno le candidate a darsi battaglia per il titolo di Campioni Territoriali Under 16.

I pronostici sulla base del percorso effettuato dalle due capoclassifica non lasciano spazio a dubbi o ad incertezze, essendo i numeri eloquenti.

Alessano ha messo a segno 14 vittorie, tutte per 3-0, su altrettante gare con 42 set vinti; la BCC Leverano  su 12 gare disputate ha conseguito 35 punti cedendone uno proprio in casa della SBV Olimpia Galatina e perdendo in totale cinque set.

 
Di Redazione (del 19/02/2019 @ 13:51:34, in Comunicato Stampa, linkato 63 volte)

Angels Salento, Salentiamoci & ASD Mananet Salento con la collaborazione degli Assessorati allo sport e alle Pari Opportunità del Comune di Galatina organizzano la Mamanet, la domenica rosa dello sport.

Nato ad Israele, il Mamanet atterra a Galatina, con il workshop per tutte le mamme di qualsiasi età e le donne che abbiano compiuto i 30 anni.

Appuntamento a Domenica, 24 febbraio, presso il Palazzetto dello Sport "F. Panico", a partire dalle ore 9:00.

L'assessore allo sport e alle pari opportunità Maria Giaccari esprime la sua soddisfazione per un evento dalle tonalità rosa: “Il Mamanet è una nuova disciplina che si sta diffondendo in tutto il mondo e che sta raccogliendo sempre più sostenitori e spettatori. Un'attività sportiva nata con l'idea di fare svagare proprio quelle donne che tutti i giorni sono alla prese con la fitta tabella di marcia del lavoro di mamma. Vuole far ritrovare il giusto stimolo per tornare a fare attività sportiva."

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Meteo

Previsioni del Tempo