\\ Home Page : Storico : Comunicato Stampa (inverti l'ordine)
Di Redazione (del 20/03/2019 @ 22:44:33, in Comunicato Stampa, linkato 34 volte)

Debutto della Showy Boys Galatina nel nuovo campionato di serie 3D Young. I ragazzi bianco-verdi partecipano al torneo organizzato dal Comitato Fipav di Lecce che vede iscritte otto squadre suddivise in due gironi. La Showy Boys è inserita nel girone B assieme a Ruffano, Sbv Olimpia e Uggiano, mentre del girone A fanno parte Galatone, Brindisi, Nardò e Lecce.

Il 3D Trofeo Young è un campionato aperto ai giovani pallavolisti della classe di età compresa dal 2005 al 2008 e con la possibilità di poter schierare due atleti fuori quota classe dal 2003 al 2004.

“Disputare un torneo federale come il 3D Young è un’ottima opportunità di gioco e di confronto – dichiara l’allenatore della compagine galatinese Gianluca Nuzzo – gli atleti che compongono la squadra sono quasi esclusivaente gli stessi che hanno disputato il campionato di categoria under 14 e questo è molto importante perché significa dare continuità al lavoro e alla preparazione che si sta facendo in palestra”.

 
Di Redazione (del 20/03/2019 @ 18:35:43, in Comunicato Stampa, linkato 41 volte)

L’Amministrazione Comunale, in collaborazione col coordinamento provinciale di Libera e il circolo Arci Levèra, in occasione della Giornata della Memoria e dell’Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie (data nazionale 21 marzo), organizza per la giornata di sabato 23 marzo un corteo con partenza alle ore 9 dal Campus Scolastico (via Don Tonino Bello) e arrivo in Piazza San Pietro.

Il tema sarà quello promosso da Libera: “Coloriamo le piazze del 21 marzo”.

La nostra Amministrazione Comunale, da sempre promotrice del valore della legalità, intende esprime la vicinanza a tutte le vittime delle mafie celebrando la Giornata della Memoria e del Ricordo delle vittime delle mafie il giorno 23 marzo, con un’iniziativa in collaborazione con Libera e Levera che prevede un corteo che si svolgerà nella mattinata a partire dalle 9 e che muoverà dal Campus Scolastico di Via Don Tonino Bello fino in Piazza San Pietro. Il corteo, inoltre, toccherà: Via Ugo Lisi, Via A. De Gasperi, Corso Porta Luce, Piazza Alighieri (giro completo dei giardini e della Fontana Monumentale), Piazza San Pietro. Qui verrà effettuata una breve celebrazione consistente nella lettura di alcuni messaggi significativi a cura dei ragazzi delle scuole coinvolte. Alle celebrazioni prenderanno parte gli studenti delle scuole superiori della Città e le autorità istituzionali.

 

“Il ministro del Sud Barbara Lezzi è la principale artefice delle importanti misure adottate per affrontare il problema Xylella. Oggi le vengono rivolte accuse di una presunta assenza dal territorio da personaggi, mi riferisco al sindaco di Uggiano La Chiesa Salvatore Piconese ex Pd e ora segretario provinciale di LEU, che, mentre noi eravamo al lavoro con Barbara Lezzi per scongiurare la desertificazione del Salento, erano impegnati in cambi di casacca e giochetti politici. Dove erano Piconese e le cosiddette sinistre mentre i nostri ulivi morivano? Non pervenuti. Questi soggetti non sanno fare i fatti, fanno chiacchiere e ora polemizzano sulla sede di un incontro che si svolgerà lunedì prossimo. La sede, vogliamo rassicurarlo, sarà comunicata non appena chiuse le domande di partecipazione, in modo da conoscere la reale quantità delle presenze e individuare uno spazio adeguato. La verità è che il Governo ha già stanziato risorse significative e prevede un ulteriore sostegno per il contrasto alla Xylella. Nella prima occasione utile il ministro Lezzi ha richiesto questo incontro e si augura, così come ci auguriamo noi, che sia fattivo e produttivo per il territorio, al di là di qualunque sterile e strumentale polemica”. Lo afferma in una nota il deputato leccese del Movimento 5 Stelle Leonardo Donno.

 

Sono state da poco rese note le liste per l’elezione del consiglio provinciale dove spicca la presenza di due consiglieri galatinesi candidati nella lista ispirata da Pippi Mellone.

Da troppo tempo Galatina risulta assente dal consiglio provinciale e non possiamo permetterci il lusso di compiere scelte che ci escludano dalle sedi che contano. Questo è ciò che avvenne infatti con la passata Amministrazione quando l’ex Assessore Roberta Forte, nel tentativo di tutelare l’interesse del proprio partito a scapito di quello della città e della sua stessa maggioranza di cui era Vice Sindaco, non permise l’elezione dell’Avvocato Emilio Tempesta nel consesso provinciale, avendo fatto mancare i due voti determinanti dei consiglieri comunali di Rifondazione comunista.

Oggi la presenza di ben due candidati di Galatina ci rincuora e ci fa pensare che il Sindaco Marcello Amante, forte degli accordi che lo legano con Andare Oltre e con Pippi Mellone, probabilmente abbia deciso di puntare sull’elezione di uno dei due esponenti, inserendo come semplice riempi lista l’altro(probabilmente la quota rosa?).

Non vogliamo assolutamente pensare infatti che il Sindaco sia così sprovveduto dall’aver permesso di inserire ben due candidati della nostra città semplicemente per aiutare qualcuno a completare la lista, né possiamo credere che sia così ingenuo da permettere una spartizione di voti che paleserebbe una inutile spaccatura della maggioranza.

 
Di Redazione (del 19/03/2019 @ 20:09:12, in Comunicato Stampa, linkato 59 volte)

   

Danilo Patera (nova Polis) e Marilena Congedo (Galatina in movimento) sono i candidati galatinesi alla imminente competizione elettorale per l’elezione del Consiglio Provinciale.

La candidatura nella lista “CIVICA Salento” nasce, per decisione unanime, nel solco dell’identità dell’amministrazione Amante in uno schieramento civico che accomuna tante realtà del Salento.

Uomini e donne che, eletti nei loro territori in forza del proprio consenso senza casacche partitiche, si prefiggono unicamente di perseguire il bene del Salento.

 
Di Redazione (del 18/03/2019 @ 19:10:49, in Comunicato Stampa, linkato 64 volte)

In occasione della XXIV Giornata della Memoria e dell'Impegno in ricordo delle vittime innocenti delle mafie, il coordinamento regionale di Libera Puglia ha scelto la città di Brindisi per ospitare la manifestazione regionale. Il CSV Salento sarà presente al corteo.

Partecipare a questa ‘liturgia civile’ per le vie della città di Brindisi è una riaffermazione dell’impegno per la legalità che il Centro Servizi Volontariato Salento vuole ribadire- spiega Luigi Conte Presidente CSVS-. Una nostra delegazione, che declamerà i nomi delle vittime di mafia, rappresenterà tutte le associazioni, ma non solo, impegnate in prima linea per il radicamento del principio di legalità e dei suoi valori  nei vari ambiti della società civile

Il CSV Salento sarà presente sin dalla mattina raccordandosi con altre delegazioni per prender parte al corteo che percorrerà le vie della città sino alla tappa finale di piazza Santa Teresa, dove avverrà la lettura dei nomi delle vittime innocenti delle mafie ed il collegamento con la manifestazione nazionale di Padova.
 

 
Di Redazione (del 18/03/2019 @ 18:26:57, in Comunicato Stampa, linkato 87 volte)

La Tari aumenta per le famiglie da un minimo del 3,85 per cento a un massimo del 6,89 per cento e dell’1 per cento per le utenze non domestiche. È il regalo del sindaco Marcello Amante e della sua maggioranza che dopo un anno e mezzo di governo può essere ricordato solo per controverse azioni amministrative. Cito solo gli eventi nell’ex convento di Santa Chiara, il murales a Collemeto, l’inaugurazione dell’impianto di stoccaggio, i finanziamenti che di rado arrivano a Galatina, gli atti richiesti per consentire all’opposizione di vigilare sull’attività amministrativa della maggioranza, inviati in ritardo o per nulla, le delibere di Consiglio comunale inviate a ridosso dell’assise rendendo difficilissima la loro valutazione.

Per non farci mancare nulla, il nostro sindaco ha fatto un piano della Tari all’insegna della logica ragionieristica. Il risultato non poteva essere altro se non quello che purtroppo graverà sui bilanci di famiglie (in modo più pesante) e imprese. A determinare i maggiori costi il fatto che secondo l’Amministrazione non ci sono impianti di compostaggio in provincia e quindi paghiamo il triplo per lo smaltimento dell’umido. Tutti noi pagheremo, poi, oltre 800mila euro di crediti che il Comune ritiene non esigibili, oltre 520mila euro pensano di riscuoterli e in più ci sono aggravi per 220mila euro per una transazione con il gestore e circa 320mila euro chiesti dal gestore del servizio di raccolta e smaltimento per maggiori costi sostenuti nell’anno precedente.

Se accanto a questo aggiungiamo che non brilla la qualità dei servizi affidati alla società che dovrebbe pulire le strade, ad esempio, oltre che raccogliere i rifiuti, il danno che come cittadini subiamo è doppio.

Manca la visione politica, nella gestione dei rifiuti, coperta da atti che vogliono gettare fumo negli occhi. Mi riferisco alla delibera su “Zero rifiuti” che per l’ingenuità delle proposte fa sorridere. Il riciclo viene inteso come occasione per portare in luoghi prefissati le proprie cose e scambiarle per il riuso.

 
Di Redazione (del 17/03/2019 @ 11:55:15, in Comunicato Stampa, linkato 219 volte)

Francesco Bramato
e la Meloncella tonda di Galatina

Vito Mele
e le sue meloncelle

Il paniere dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali di Puglia si arricchisce di un nuovo gioiello: la Meloncella Tonda di Galatina, antica varietà di Cucumis melo, un piccolo melone che si consuma immaturo. Un ortaggio vicino all’estinzione, se non fosse per pochissimi agricoltori-custodi, che ancora oggi la coltivano.

Galatina si conferma, quindi, città di eccellenze agroalimentari e, in particolare, orticole come la Cicoria di Galatina e la Patata Sieglinde, quest’ultima prodotto DOP.

L’importante riconoscimento per la Meloncella Tonda arriva dopo la ricerca sul campo e bibliografica condotta dall’antropologa Francesca Casaluci nell’ambito del progetto BiodiverSO, per il recupero della biodiversità delle specie orticole di Puglia: «Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto e le informazioni avute dagli agricoltori galatinesi custodi di questa antica varietà, in particolare Vito Mele e Francesco Bramato, il primo contadino per passione, il secondo agricoltore di professione, che vende i suoi prodotti in via Pasquale Cafaro, nei pressi della scuola media Giovanni Pascoli. Sono loro che mi hanno permesso di raccogliere preziose informazioni su questo ortaggio unico nel suo genere per aspetto e sapore».

Importante è stata anche la ricerca bibliografica. In particolare Tommaso Vanna nel suo “Galatina” del 1845 descrive l’agricoltura dell’ubertosa cittadina, famosa ancora oggi nel circondario per la fertilità e la produttività delle sue campagne. Egli descrive la coltivazione delle meloncelle: 

«La coltivazione de’ melloni è abbondantissima nel territorio di Galatina, piantandosene centinaja di tomolate, di moggia nove ognuna; e tanta è la vendita che si fa di tale frutto, che i contadini pagano di affitto per ogni moggio anche grana ottanta per fare soltanto tale piantagione per un solo anno (…). Si provvedono di tal frutto molti paesi vicini; e si espongono al mercato sino a tutto gennajo, conservandosi quasi per tutto l’anno le meloncelle, che si hanno dalle stesse piante di mellone, per alleggerire la pianta e far ingrossare i due o tre melloni che si lasciano per la maturazione».



 

Nel ribadire la ferma condanna a qualsiasi forma di insulto, offesa e diffamazione prendiamo atto della denuncia sporta dal Sindaco Marcello Amante e dall’Assessore Cristina Dettù.

Allo stesso tempo però ci preme sottolineare che Sindaco, Assessore ed esponenti della maggioranza che oggi si indignano , non sono stati altrettanto fermi e risoluti nel condannare le diffamazioni rivolte a parte dell’opposizione e ed al sottoscritto, oggetto troppo spesso di calunnie infamanti che hanno leso la mia immagine, quella della mia famiglia e del Partito Socialista. L’aggravante è che le accuse rivolte a noi sono riecheggiate per anni in città, insinuando nella gente il dubbio e contribuendo a mistificare la realtà dei fatti. Insinuazioni velate e dubbi che minano la rispettabilità non soltanto di quegli esponenti politici come noi che denunciano le superficialità di questa Amministrazione ma anche di alcuni siti di informazione locale che, nel silenzio generale, hanno il coraggio di spiegare la realtà dei fatti . Tra questi c’è chi, analizzando in maniera critica e non servile la vita politica della città, porta quotidianamente all’attenzione dei cittadini le criticità e le storture di alcune scelte e vicende politiche rispetto alle quali qualcuno vorrebbe che si tacesse.

L’ipocrisia di chi si indigna solo quando ad essere colpiti sono i propri esponenti , emerge anche dalla strumentale decisione di querelare un nostro concittadino noto per le sue vignette satiriche.

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
25
26
27
28
29
30
31
             

Meteo

Previsioni del Tempo