Di Redazione (del 19/01/2018 @ 13:40:56, in Comunicato Stampa, linkato 31 volte)

Mercoledì 31 gennaio 2018, come da avviso pubblicato il 28 dicembre scorso sul sito istituzionale del Comune,  è il termine ultimo per la conferma di adesione all’ “Albo Comunale delle Associazioni” da parte di quelle Associazioni già iscritte nel preesistente elenco.

Le Associazioni che non provvederanno all’invio dell’istanza  non saranno iscritte al nuovo ed apposito Albo, salva ed impregiudicata la facoltà di richiedere, anche successivamente l’iscrizione, secondo i termini e le modalità previste dal Regolamento stesso.

Le richieste di nuova iscrizione, invece, possono essere presentate in qualunque momento dell’anno.

L’iscrizione all’Albo comunale delle Associazioni costituisce presupposto per l’instaurazione di rapporti di collaborazione tra le Associazioni e l’Amministrazione Comunale, improntati a criteri di trasparenza e finalizzati a favorire la partecipazione e la cooperazione dei cittadini al perseguimento di fini di interesse generale ed a rafforzare i valori di convivenza civile e di solidarietà umana.

L’Albo è suddiviso nelle seguenti sezioni, in relazione alle caratteristiche ed alle finalità dello specifico organismo:

- Cultura e Spettacolo – Turismo

- Ambiente e Territorio – Tutela e benessere animale

- Educazione e Formazione – Attività ludico-ricreativa

- Impegno civile – Tutela dei diritti dei cittadini e dei consumatori

- Sport

- Attività sociali, socio-assistenziali e tutela della salute.

Possono richiedere l’iscrizione all’apposito Albo Comunale tutte le Associazioni liberamente costituite ed operanti nel territorio del Comune di Galatina, in possesso alla data di presentazione della domanda dei seguenti requisiti:

a) assenza di finalità di lucro;

b) perseguimento di finalità non contrastanti con la Costituzione, le leggi dello Stato e lo Statuto Comunale;

c) ordinamento interno a base democratica, con organismi rappresentativi regolarmente costituiti e rinnovabili;

d) atto costitutivo e statuto o accordo sottoscritto dagli associati;

e) svolgimento effettivo dell’attività sociale nel territorio del Comune di Galatina da almeno sei mesi, alla data di presentazione dell’istanza. È, altresì, consentita l’iscrizione all’Albo delle associazioni e/o organismi di nuova costituzione, i quali, a termini di regolamento, sono tenuti a presentare una relazione programmatica sull’attività che si intende svolgere nell’anno successivo.

Non possono essere iscritti i sindacati, i partiti e le organizzazioni che hanno finalità di propaganda politica, le associazioni professionali e di categoria, le associazioni che hanno come finalità la tutela esclusiva degli interessi economici degli  associati,  i  circoli  privati, le  associazioni che  pongono  limitazioni o discriminazioni di qualsiasi natura all’iscrizione, che prevedono il diritto di trasferimento della quota associativa o che collegano in qualsiasi forma la partecipazione sociale alla titolarità di azioni o quote di natura patrimoniale.

Il relativo avviso pubblico, con ogni ulteriore dettagliato, è visibile o scaricabile all’indirizzo: http://www.comune.galatina.le.it/item/formazione-dell-albo-comunale-delle-associazioni

Ufficio Stampa Comune di Galatina

 

 
 

Il Comune di Galatina ottiene un importante finanziamento: € 700.000 per la bonifica di via Giada. L'intervento consisterà nella rimozione della sorgente primaria di contaminazione dovuta alla presenza dell'ex discarica di rifiuti solidi urbani (ex vasca fogna bianca). Il Comune di Galatina risulta essere tra i soli 5 finanziati in quanto dotato di progetto con tutti i requisiti di ammissibilità richiesti dal bando regionale. "Il finanziamento ottenuto è la dimostrazione ulteriore di quanto alta sia l'attenzione di questa amministrazione sulle politiche ambientali e, al tempo stesso, verso gli strumenti messi a disposizione dalla Regione per rendere più fattiva l'azione di chi governa il territorio” dice l’assessore all’ambiente Cristina Dettù. “Ci siamo attivati sin da subito per intercettare questo ennesimo contributo avente ad oggetto l'intervento per la bonifica di aree inquinate che contribuirà ad un sensibile miglioramento della salubrità del nostro territorio e della qualità urbana e del paesaggio, contributo che, tra l'altro, arriva il giorno dopo il sopralluogo effettuato dal Comune e da Arpa Puglia per individuare un'area da sottoporre a monitoraggio ambientale, a seguito della richiesta di ulteriori controlli da parte del nostro ente."

 

Di Redazione (del 18/01/2018 @ 21:38:39, in Comunicato Stampa, linkato 158 volte)

Il Comune di Galatina e il Dipartimento di Beni Culturali dell'Università del Salento stipulano un accordo al fine di collaborare nell'organizzazione e nella realizzazione di progetti nel campo dei Beni Culturali ed in materia di sviluppo coordinato ed integrato delle attività di ricerca scientifica, di conservazione, recupero e valorizzazione del patrimonio locale e non.

Galatina è stata individuata dall'Università del Salento come sede di svolgimento di attività anche di interesse della Facoltà del DAMS - Discipline delle Arti, della Musica e dello Spettacolo, in ragione della rilevanza del proprio patrimonio culturale.

“È un onore per tutta la Città accogliere l'arte e la scienza dell'Università del Salento all'interno del nostro palazzo della Cultura. Per il Comune di Galatina la cultura rappresenta un'importante opportunità strategica per la valorizzazione e lo sviluppo culturale, sociale ed economico dell'intero territorio" dice il Sindaco Amante. "Tra l'altro, in coerenza con gli obiettivi programmatici di mandato, l'amministrazione ha avviato sin da subito azioni rivolte a rendere la cultura il motore da cui far rinascere l'economia e l'orgoglio della Città."

 

Parte da oggi e per diverse puntate la pubblicazione del prezioso lavoro di ricerca del nostro instancabile P. Francesco D'Acquarica, il primo e il più documentato storico di Noha. Oggetto di questo studio - condotto attraverso l'analisi di archivio di documenti rintracciati nei registri parrocchiali di Noha e in quelli delle visite pastorali dei Vescovi di Nardò, ex-diocesi di Noha - è il rapporto giuridico-storico-pastorale tra gli ordinari diocesani neritini e la chiesa particolare di Noha, fatta di clero e popolo dei credenti.

La redazione

Prima Puntata -

Premessa

Questa ricerca vuole essere una testimonianza in più per dimostrare l’antica esistenza di Noha e della sua parrocchia.

Passerò in rassegna alcune notizie riguardanti i Vescovi di Nardò che dal 1412 hanno governato la diocesi neretina fino al 1986, quando la chiesa di Noha fu obbligata a passare alla diocesi di Otranto.

La divisione è molto semplice: di ogni Vescovo, come fosse un capitolo di questa esposizione, riporto alcune notizie sulla personalità con lo stemma e il logo (ove trovati). Segue l’elenco dei Pontefici e i nomi degli arcipreti con il clero di Noha relativi al momento storico. Infine riporto le relazioni che il Vescovo in elenco ha intrattenuto con la chiesa di Noha.

L’introduzione a questa ricerca è composta dall’elenco dei Vescovi di Nardò dal 1412 al 1986 e dall’elenco degli Arcipreti della chiesa di Noha con la data del loro parrocato.

Origini della diocesi di Nardò

 

Di Antonio Mellone (del 14/01/2018 @ 20:49:00, in NohaBlog, linkato 251 volte)

Apprendiamo con sollievo dal sempre ben informato Quotidiano (il quale ultimamente dimostra una verve, come dire, un po’ meno compiaciuta del solito - vuoi vedere che, sul tema, lo scetticismo sta iniziando a penetrare perfino in redazione?) che finalmente il Mega-porco commerciale Pantacom - dopo la proroga chiesta e ottenuta senza non dico una levata di scudi, ma nemmeno un’alzata di sopracciglia da parte del consiglio comunale galatinese e quindi della conferenza dei servizi barese – inizierà ad operare entro l’equinozio d’autunno 2019, vale a dire entro il 21 settembre dell’anno prossimo, cioè tra 20 mesi.   

Nell’articolo apparso sabato 13 gennaio 2018, così si esprime il “giornalista” della nota testata (i.e. testata frontale): “L’Amministrazione Amante, dunque, punta molto su questo progetto in quanto lo considera [sic] un’apprezzabile vetrina per l’intero territorio, in grado di generare ricadute positive in termini di attrattività” (qualunque cosa voglia dire).

Per quella data, pena l’annullamento di tutto l’iter autorizzativo, la società Pantacom srl dovrebbe o avere un milioncino di euro per pronta cassa da pagare alla Regione o, alternativamente, una fideiussione bancaria “a prima richiesta” di pari importo a garanzia della rateizzazione di questi oneri. Ma non basta. Un attimo prima di richiedere il permesso per dar corso allo scempio economico-ecologico di 25 ettari (sissignore, al confronto di certi entusiasti galatinesi Attila sarebbe un giardiniere) la società costruttrice dovrebbe bonificare sul conto corrente del Comune di Bananalandia, sempre cioè di Galatina, la somma di 420.000 euro quale compensazione (in gergo biblico “piatto di lenticchie”) per la mancata realizzazione del parco urbano di 5 ettari, depennato risolutamente  dal progetto perché gli alberi di alto fusto stonano un po’ in mezzo a tutto quel bendidio di cemento e asfalto.  

 

Certi risultati non possono passare inosservati, sono così grandi che il gruppo dirigente della Fidas di Noha lo vorrebbe comunicare al mondo intero, e sabato 13 gennaio prossimo inizierà a farlo comunicandolo ai propri donatori, veri protagonisti di questo magnifico risultato.
Non siamo alla caccia di numeri, tant’è che Fidas Noha non si prefigge obbiettivi irraggiungibili, il nostro intento è raggiungere i risultati dell’anno precedente e se possibile, fare una donazione in più per essere soddisfatti per aver raggiunto il nostro scopo, “dare il nostro contributo a chi ne ha bisogno”.
Nel 2016 le donazioni sono state 450 e non pensavamo che la nostra piccola comunità potesse arrivare a raggiungere traguardi più alti, ecco perché cerchiamo di osare quanto basta, ma nonostante le nostre previsioni che si limitavano a raggiungere il traguardo del 2016, l’anno 2017 è stato chiuso con un segno positivo di più 40 donazioni, facendoci ben sperare circa la possibilità di varcare molto presto la soglia delle 500 donazioni. Un risultato che riempie il cuore di gioia, per aver aiutato centinaia di persone in un solo anno a continuare a vivere, per aver permesso ad alcuni di trascorrere le feste a casa con i propri cari, per aver consentito a qualcuno di riabbracciare i propri figli, i genitori, fratelli e sorelle, oppure semplice amici, colleghi di lavoro e a qualcuno far sperare ancora di trovare il grande amore della sua vita.
Questo è stato possibile con la generosità dei nostri donatori che diventano sempre più numerosi. Senza di loro niente di quanto detto prima potrebbe realizzarsi, tutto perderebbe colore, tutto il sistema trasfusionale crollerebbe insieme alla speranza di tante persone, di tanti bimbi, che non hanno nessuna colpa ad essersi ammalati.

 

Di Marcello D'Acquarica (del 11/01/2018 @ 18:40:05, in FareAmbienteNoha, linkato 117 volte)

Per inaugurare il nuovo anno  in continuità con la nostra attività di volontariato per Ambiente e Beni culturali, abbiamo pensato di  presenziare con le nostre iniziative al Presepe vivente di Noha. E grazie all’Associazione del Presepe Vivente e al suo Presidente, Giuseppe Cisotta, tutto ciò è stato possibile.

Come già dichiarato fin dalla nascita del nostro  Laboratorio, noi di FareAmbiente vogliamo contrastare e denunciare il malcostume che dilaga nel nostro territorio (malcostume che si manifesta per esempio con gli incendi e le infinite discariche abusive di rifiuti) e, in sintonia con il nostro Statuto, vogliamo anche contribuire alla bellezza di Noha e dintorni mediante la valorizzazione dei Beni Culturali locali che (ricordiamo sempre a chiunque ce lo chieda) sono unici al mondo per le loro stesse peculiarità. Fino qui niente di nuovo, potrebbe dire qualcuno.

Quello che non avevamo previsto e nemmeno immaginato è stata l’attenzione che molti ospiti del Presepe ha rivolto verso la nostra presenza al Presepe Vivente di Noha, ospiti davvero speciali: i bambini.

 

Di Redazione (del 11/01/2018 @ 18:33:46, in Comunicato Stampa, linkato 75 volte)

Durante il prossimo fine settimana, sarà possibile visitare entrambe le sedi della scuola in Viale Don Tonino Bello (Istituto Tecnico) e Viale Don Bosco n. 48 (Istituto Professionale).Iscrizioni on-line dal 16 gennaio 2018.

L’Istituto Superiore "Laporta/Falcone-Borsellino" di Galatina continua ad accogliere gli studenti delle Scuole Secondarie di I grado e le loro famiglie, per una serie di appuntamenti dedicati all’orientamento scolastico “in entrata”, in vista delle iscrizioni alla classe prima per l’A.S. 2018/2019.

Nel corso delle giornate di orientamento "OPEN DAYS", i docenti dell’Istituto Tecnico-Professionale galatinese, coadiuvati da alcuni studenti e diplomati della scuola, guideranno i ragazzi di terza media in un breve percorso didattico, per presentare al meglio la propria offerta formativa.

 

Di Albino Campa (del 09/01/2018 @ 22:33:10, in Presepe Vivente, linkato 203 volte)
 

 

 

Il Meteo Nohano
Noha T min T max Vento Prob. Precipitaz. [%]
Venerdi' 19 nubi sparse 5 14 S 13 km/h
 10%
Sabato 20 nubi sparse 7 15 W 12 km/h
33% 
Domenica 21 pioggia 6 12 SW 21 km/h
73% 
Lunedi' 22 sereno 4 10 NNW 40 km/h
 5%
Martedi' 23 sereno 4 11 N 23 km/h
 5%

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< giugno 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
13
17
22
24
26
29
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata