\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 09/08/2017

Di Redazione (pubblicato @ 22:06:34 in FareAmbienteNoha, linkato 281 volte)

Non credo che non ve ne siate accorti anche voi che il paesaggio che si vede in giro per la nostra amata terra, con tutte le campagne e gli alberi bruciati, è molto triste. A causa della siccità e il caldo torrido la vegetazione è in evidente sofferenza. Non credo che non abbiate notato quanta tristezza si evince da tutti quei prati nero fumo, che solo a passargli vicino, l’odore acre di paglia bruciata mozza il respiro. Non credo che non ve ne siate accorti che su quei prati neri, oltre alla paglia carbonizzata che penetra i polmoni di tutti, sono rimaste le carcasse incombuste e deformate di tanti rifiuti ( soprattutto oggetti domestici: tv, valigie, scarpe, vasi, bottiglie, pneumatici, frigoriferi, ecc.) gettati prima degli incendi, con evidente strafottenza da incivili masse organiche senza coscienza.
Tutto questo penalizza la nostra dignità, di persone civili.
Noi crediamo che si possa ancora fare qualcosa per evitare questo scempio. Vi chiediamo di non gettare più i rifiuti nell’erba e di non bruciare più i prati. Forse  la legge non riuscirà a punirvi, forse,  ma la Natura lo sta già facendo. I fumi tossici e le fibre volatili che il vento sparge nell'aria, contribuiscono alle formazione di gravi malattie. O pensate davvero che le malattie riguardino solo gli altri e voi che amate  bruciare ne siete immuni?

SMETTIAMOLA DI FARE GLI SPORCACCIONI E COMINCIAMO A RAGIONARE.
SIETE TUTTI INVITATI ALLA MANIFESTAZIONE. CON LA VOSTRA PRESENZA DIMOSTREREMO INSIEME CHE NOI AMIAMO VIVERE IN UN AMBIENTE PULITO E SOPRATTUTTO SANO.

fareambiente - Laboratorio di Galatina

 

Nella mattinata del 9 agosto, il sindaco Marcello Amante, accompagnato dal consigliere Vito Albano Tundo, ha incontrato il direttore del Dipartimento delle Politiche della Salute e benessere sociale della Regione Puglia, Dottor Giancarlo Ruscitti.

In un confronto schietto e cordiale si è fatto il punto della situazione riguardante l’attuazione del piano di riordino ospedaliero e, ovviamente, le ricadute più o meno immediate sull’Ospedale Santa Caterina Novella.

Grande disponibilità all'ascolto del Dottor  Ruscitti sulle istanze portate dal Sindaco Amante che, supportato dai dati dei flussi di accesso al nosocomio galatinese, ha manifestato la preoccupazione per le conseguenze negative che ogni eventuale ridimensionamento del Santa Caterina Novella avrebbe oggi sulla condizione generale della sanità Galatinese e, ancor più, sulla già critica condizione dell'Ospedale Vito Fazzi di Lecce. È evidente infatti che quest’ultimo non riuscirebbe a supportare un aumento di flussi comportando un disservizio per una gran fetta di salentini che vedrebbero ridotta la loro possibilità di accesso alla sanità pubblica. Ben informato sulle dinamiche della sanità salentina, il Dott. Ruscitti ha rassicurato il Sindaco Amante sulla disponibilità ad un "congelamento" temporaneo delle azioni di riordino sul nostro nosocomio nell'attesa di valutare l'impatto che avranno sul sistema sanitario locale le disattivazioni in fase di attuazione. In un clima di disponibilità e dichiarata reciproca collaborazione, il Dottor Ruscitti ha accettato l'invito del Sindaco Amante a visitare, nel mese di settembre,  l'Ospedale Santa Caterina Novella.

 Ufficio Stampa Marcello Amante

 

Questa mattina, il sindaco Marcello Amante, accompagnato dal consigliere Vito Albano Tundo, si è recato a Brindisi per partecipare alla cerimonia di insediamento del procuratore della Repubblica: il galatinese Antonio De Donno, uomo che ci riempie d'orgoglio da tempo e che siamo sicuri continuerà a farlo per sempre.

“Mi è sembrato doveroso essere presente in prima persona, in rappresentanza di tutta la Città, al fine di manifestare la vicinanza e la riconoscenza nei confronti del procuratore della Repubblica dott. Antonio De Donno.” dice il sindaco Marcello Amante. E conclude “L’attenzione per la legalità e la lotta a tutte le mafie sono da sempre valori che ci accomunano e che contraddistingueranno tanto il suo operato quanto l’azione della nostra amministrazione”

 Ufficio Stampa Marcello Amante

 

Il primo Consiglio comunale ha “regalato” a noi cittadini di Galatina un debito fuori bilancio. La cifra non è altissima, circa 13mila euro, ma siccome parliamo di soldi pubblici non sono ammesse leggerezze. In campagna elettorale ho assunto l’impegno con i cittadini di fare luce sui debiti del Comune e manterrò la promessa. Ho inviato richiesta formale affinché mi sia fornita tutta la documentazione relativa al conto consultivo analitico per gli anni che vanno dal 2013 al 2016, oltre all’elenco analitico dei residui attivi e passivi eliminati e reimputati – sempre per gli stessi anni –  con relativa esplicitazione e denominazione delle voci di classificazioni di bilancio, nonché dei vari capitoli di accertamento. Adeguata documentazione è stata da me richiesta anche per l’ultimo debito fuori bilancio apparso come per magia nel primo Consiglio comunale convocato con tutta calma dalla nuova amministrazione.

La situazione è critica e obbliga a comportamenti responsabili. Ho deciso di rinunciare al gettone di presenza, come pure ha fatto il consigliere Paolo Pulli. Un gesto simbolico, certamente, ma avrebbe avuto maggiore consistenza se dalle fila della maggioranza fosse arrivata la stessa rinuncia e stessa cosa avrebbero dovuto fare il sindaco e la sua giunta rispetto all’indennità visto lo stato in cui si trova il Comune. Il fatto che abbiano ritoccato di un meno dieci per cento e poi di un ulteriore cinque per cento, che non corrisponde a un meno 15 per cento, non cambia molto la situazione: con le casse comunali all’asciutto avrebbero dovuto rinunciare. Ogni mese la Giunta comunale costerà 8.875,63 euro e questo solo per l’indennità.

Mi duole che il sindaco Amante, pur sollecito a nominare la giunta il 20 luglio e a insediarla il giorno dopo per deliberare le loro indennità, abbia atteso a convocare il Consiglio tanto che la salvaguardia di bilancio è stata deliberata dal commissario prefettizio. L’ho detto e lo ribadisco: sullo stato delle finanze il Consiglio comunale deve deliberare l’istituzione di una commissione d’inchiesta in cui maggioranza e opposizione possano far luce su quella montagna di debiti di cui ancora si sa molto poco. Ma non starò a guardare e intanto voglio leggere le carte.

Giampiero De Pascalis

Consigliere di opposizione della Lista De Pascalis   

 

Fotografie del 09/08/2017

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< agosto 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
15
17
19
24
25
26
27
28
29
30
31
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata