\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 06/05/2024

Di Redazione (pubblicato @ 19:24:59 in Comunicato Stampa, linkato 162 volte)

La classe 1AQ TrED del Liceo Scientifico e Linguistico “A. Vallone” di Galatina è nella rosa dei finalisti del Concorso PoliCultura, un progetto per le scuole, italiane e del mondo, del Politecnico di Milano.

Ogni classe partecipante è stata chiamata a realizzare una narrazione multimediale su un tema a propria scelta: una attività didattica, un argomento curriculare, la cultura locale…

L’acqua, un problema da non liquidare è il titolo scelto dai giovanissimi studenti valloniani per la loro originalissima narrazione sulla risorsa acqua, inserita a sua volta nel contesto di un brillante e vivace talk show, dal titolo Eco Talk Liceo Vallone.

Il lavoro didattico, che, realizzato in parte in lingua inglese, ha contribuito allo sviluppo di ulteriori competenze nella comunicazione in lingua straniera, vuol essere un momento di condivisione e riflessione su questa risorsa tanto essenziale per la vita eppure, spesso, data per scontata.

Nella suggestiva location della Cantina Fiorentino, azienda vitivinicola del territorio e da sempre aperta a nuove prospettive culturali, due conduttori si presentano impegnati in conversazioni con personaggi letterari, due giovani attiviste, ma anche un esperto di geopolitica e un potenziale ingegnere ambientale per presentare al pubblico i diversi punti di vista dai quali è possibile guardare alle potenzialità, ai limiti, ai rischi e ai sistemi di gestione e salvaguardia dell’acqua.

Tante le competenze trasversali attivate e altissimo il valore formativo dell’esperienza che ha consentito di testare diversi aspetti didattici e organizzativi, ma anche dinamiche di socializzazione e cooperazione.

La narrazione è stata pubblicata insieme alle altre finaliste alla pagina:

http://www.policultura.it/premiazione/finalisti/

Per la realizzazione di questo prodotto didattico un necessario ringraziamento va alla Dirigente Scolastica, prof.ssa Angela Venneri, per la sua sollecita visione innovativa di scuola in cui gli studenti sono ispirati a esplorare nuove idee, a sviluppare le proprie competenze e a raggiungere il loro massimo potenziale.  E grazie soprattutto alla docente referente di progetto, prof.ssa Maria Tundo, per il coordinamento attento e studiato delle diverse fasi di attività, alla prof.ssa Maria Rosaria Campa, che ha collaborato nella fase operativa di registrazione, e ai diversi docenti del consiglio di classe che hanno contribuito con supporto nella stesura dei testi, disponibilità oraria e comprensione delle esigenze di processo.

Ancora, un grazie d’eccezione va al dott. Pierantonio Fiorentino dell’azienda Cantina Fiorentino che, continuando a dimostrare grande sensibilità per i momenti di arte e cultura, ha ospitato l’iniziativa e ne ha consentito la piena e concreta realizzazione, offrendo spazi nuovi e originali per le riprese video del talk show.

PoliCultura è un’esperienza didattica ma anche un contest valutato da una giuria, formata da docenti del Politecnico, insegnanti ed esperti, che seleziona i finalisti e tra questi individua i vincitori.

Giovedì 6 giugno una rappresentanza della classe 1AQ TrED sarà ospite presso il Politecnico di Milano per la cerimonia di premiazione finale!

Partecipiamo allora numerosi al voto di giuria popolare e sosteniamo i nostri giovani studenti che con spirito d’iniziativa, curiosità e intraprendenza, hanno accolto la sfida classificandosi, primi della Regione Puglia, tra le prime 8 scuole finaliste, su 19 partecipanti. E proprio in questa fase finale aspirano a raggiungere il podio! Basta un semplice voto!

Accedendo al link https://it.surveymonkey.com/r/giuriapop_2024 cliccate sulla narrazione dal titolo L’acqua, un problema da non liquidare!

#forzaragazzi

Maria Rosaria Campa

 

La prima vittoria nel campionato cadetto arriva fuori casa in Sicilia, dove il CT “G. Stasi” di Galatina si impone 4-2 sul CT Ragusa. 

Dopo una settimana intensa di allenamento e di riflessione dopo la sconfitta all’esordio in casa contro l’Amp Pavia la squadra capitanata da Donato Marrocco ritrova la vittoria imponendosi sugli avversari siciliani. 

Si sapeva già che sarebbe stata una partita difficile, come ogni confronto nel campionato di B1, ma la squadra è riuscita ad imporre il proprio gioco sin dalle prime battute. 

«La squadra avversaria, come immaginavamo, ha lottato su ogni palla – afferma a fine gara il direttore sportivo Silvio Spagna – ma i nostri ragazzi sono stati più bravi e torniamo a casa con un risultato di 4-2 che ci consente di ben sperare per il futuro». 

Ecco tutti i risultati nei singoli: Munzone Cosimo contro Novo Ignacio 2-6/0-6, Giuffrida Michelangelo contro Cardinale Andrea 6-4/0-6/2-6, Rosati Paolo contro Bellifemine Alessandro Raffaele 4-6/2-6, Licitra Giorgio contro Duma Jacopo 6-0/6-3. 

Per quanto riguarda i doppi: Rosati Paolo/Licitra Giorgio contro Bellifemine Alessandro Raffaele/ Novo Ignacio 2-6/3-6 e Munzone Cosimo/Giuffrida Michelangelo contro Cardinale Andrea/Romano Nicolò 6-2/6-4. 

«Sapevamo che non sarebbe stato facile giocare qui a Ragusa – ha dichiarato il capitano e direttore tecnico Donato Marrocco – davanti a tante persone e vincere. Noi ci siamo riusciti. Grandissimo impegno da parte di tutti, motivatissimi dopo la sconfitta in casa di domenica scorsa. Sono ancora emozionato per la prima vittoria in B1. Ora ci saranno due settimane di stop per gli internazionali di Roma e poi giocheremo nuovamente in casa domenica 19 maggio contro il CT Rovereto e ce la metteremo tutta per vincere davanti al nostro pubblico».

Ufficio Stampa Circolo Tennis
“Giovanni Stasi” Galatina
 

 

Batti il tuo cinque sulla mano della nostra Associazione e sulle manine di tanti bambini che, grazie ai nostri Progetti di riqualificazione urbana delle periferie e di creazione di nuove aree giochi, possono riconquistare i loro spazi e vivere finalmente ambienti sani e puliti.

Perché un paese non è fatto solo di adulti, ma di bambini che saranno i cittadini del domani. Tra i numerosi progetti, realizzati da “Amiamo Galatina Virtus Basket Galatina”, ricordiamo la riqualificazione dell’area verde “Prof. Carrozzini” in via Calatafimi con la creazione della nuova area giochi “Pietro Antonio Colazzo”, la riqualificazione dell’area verde “Questore Palatucci” con la creazione della nuova area giochi “Maresciallo Marcello Solidoro”, il “Muro del Coraggio”, la nuova area giochi a Collemeto in piazza “Madonna di Costantinopoli”, due targhe BRAILLE per non vedenti e per ipovedenti installate presso il Muro del Coraggio ed all’interno del plesso scolastico del 3° polo in via Spoleto a Galatina, i vialetti in cemento stampato realizzato sull’area verde Madonna delle Grazie a Noha al fine di garantire l’utilizzo dei giochi anche e soprattutto ai bambini con ridotta mobilità che altrimenti non potrebbero utilizzarli, 3 scivoli volti all’abbattimento delle barriere architettoniche, uno realizzato in via Soleto all’altezza del civico 147 (lato opposto) e due realizzati su piazza “Vittime delle Foibe” (uno sul lato di via Metauro ed uno su Largo Tevere), il processo di umanizzazione del reparto di Ginecologia e Ostetricia dell'Ospedale di Galatina tuttora in corso…

COSA DEVE FARE IL CITTADINO CHE EFFETTUA QUESTA SCELTA?

Compilare, con la dichiarazione dei redditi (Certificazione Unica, Modello 730, Modello Unico), la scheda relativa alla "Scelta della destinazione del cinque per mille dell’Irpef”; - Apporre la propria firma nel riquadro "SOSTEGNO DELLE ASSOCIAZIONI SPORTIVE DILETTANTISTICHE RICONOSCIUTE AI FINI SPORTIVI DAL CONI A NORMA DI LEGGE CHE SVOLGONO UNA RILEVANTE ATTIVITA' DI INTERESSE SOCIALE" e inserire il codice: 93132060752. NON COSTA NULLA E BASTA UNA FIRMA: questa decisione non comporta oneri aggiuntivi per il contribuente. Infatti destinando alla “Virtus Basket Galatina” la quota del cinque per mille, il cittadino non pagherà nulla in più ma devolverà, per scopi sociali, una quota che, diversamente, andrebbe allo Stato.

Anche i pensionati e i lavoratori dipendenti non tenuti alla dichiarazione dei redditi possono farlo! In tre semplici mosse: 1. Compilare la “scheda integrativa per il 5x1000” contenuta nel C.U.; 2. Inserire la scheda in busta chiusa, apponendo la scritta “scelta per la destinazione

del 5x1000 dell’IRPEF”, indicando nome, cognome e codice fiscale del contribuente; 3.

Consegnarla alla propria banca o ufficio postale. Grazie a tutti. Per info e contatti:

Info e contatti:

Sandro Argentieri: 333-4368532;

Piero Luigi Russo: 349-8471729.

 

Fotografie del 06/05/2024

Nessuna fotografia trovata.

Canto notturno di un pastore ...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

Calendario

< maggio 2024 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
22
25
26
28
30
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata