Di Redazione (del 03/08/2020 @ 22:25:00, in Comunicato Stampa, linkato 196 volte)

Nella giornata di domenica 02 agosto, in collaborazione con l’Associazione “NOI Ambiente e Beni Culturali” e con l'amico Giancarlo Ballarino abbiamo provveduto ad una pulizia e igienizzazione straordinaria e particolarmente incisiva delle aree giochi di piazzetta “G. Fedele”, “Pietro Antonio Colazzo” di Galatina e “Madonna delle Grazie” di Noha.

Questo per rispondere in maniera perentoria e decisa alle raccomandazioni del Ministero della Salute che ha emanato precise misure di informazione e prevenzione in materia di contenimento e gestione dell’emergenza epidemiologica da COVID-19.

Nonostante l’aiuto della stagione favorevole, con l’estate che ci porta a vivere meno in spazi chiusi, i focolai che negli ultimi giorni hanno interessato diversi paesi stanno ad indicare che il virus SARS-CoV-2 è, purtroppo, ancora presente e che se ogni caso non viene tempestivamente arginato l’infezione rischia di tornare ad accelerare.

 
Di Albino Campa (del 03/08/2020 @ 22:15:29, in Comunicato Stampa, linkato 52 volte)

Dallo scorso 24 giugno hanno preso il via i nuovi progetti di Servizio Civile Universale attivati dal Comune di Galatina.  Denominati “In Reading 2018” e “Monitor 7018” i due progetti vedono l’impiego di numero otto operatori volontari che presteranno il proprio servizio sino al 23 giugno 2021.

I volontari del progetto “In Reading 2018” si occuperanno del settore patrimonio storico, artistico e culturale – “cura e conservazione biblioteche”. Tra le azioni mirate ad attribuire un maggior valore sociale alla lettura si annoverano quelle volte a migliorare nel bambino le competenze necessarie per realizzare un rapporto attivo-creativo-costruttivo con il libro.

Il rafforzamento della sensibilità ambientale in tutta la comunità, in particolare tra i giovani, affinché si impegnino a tutelare e salvaguardare il territorio sono invece alcuni tra gli obiettivi fondamentali degli operatori volontari impegnati nel progetto “Monitor 7018”. Un’esperienza importante nel settore del patrimonio ambientale e della riqualificazione urbana (prevenzione e monitoraggio inquinamento dell’aria).

A poco più di un mese dall’inizio dell’attività si può dire che lo scotto dell’impatto con la splendida esperienza del Servizio Civile Universale è stato superato e ci si avvia verso un percorso di integrazione, di inclusione e di coesione sociale finalizzato a contribuire in forma attiva allo sviluppo della nostra città.

 

Nelle scorse ore la Ministra dell’Istruzione Lucia Azzolina ha firmato il provvedimento per la ripartizione di 30 milioni di euro in più stanziati con il decreto Rilancio per l’edilizia scolastica. 2 milioni 390mila euro spetteranno alla Puglia.
A darne notizia il portavoce alla Camera dei deputati del M5S, Leonardo Donno.
Più nel dettaglio: al Leccese saranno destinati 350mila euro, alla provincia di Brindisi 120mila euro, al Tarantino 340mila euro.
«Con queste risorse - spiega Donno - gli Enti locali potranno effettuare interventi urgenti di edilizia scolastica, nonché adattare gli ambienti e le aule didattiche per il contenimento del contagio relativo al Covid-19 per l’avvio del nuovo anno scolastico 2020-21. I 30 milioni di euro del decreto Rilancio vanno ad incrementare il Fondo unico per l’edilizia scolastica per l’anno 2020 e sono distribuiti tra tutte le Province e le Città metropolitane e poi tra i Comuni con un numero di studenti pari o superiore a 10.000. La ripartizione è avvenuta sulla base del numero di studenti presenti sul territorio.

 
Di Redazione (del 01/08/2020 @ 16:29:23, in Comunicato Stampa, linkato 110 volte)

La Giunta comunale ha appena provveduto a prorogare al 30/09 il termine per il pagamento di Tosap e Imposta sulla pubblicità la cui scadenza era prevista per il 31/07, conseguentemente sono prorogati anche i termini per la presentazione delle dichiarazioni di variazione e cessazione. Riportiamo qui di seguito il link che riporta all'intervento del Sindaco nello scorso Consiglio Comunale, in risposta all'interrogazione in merito all'argomento.

In questo spezzone che vi invitiamo ad ascoltare, il Sindaco chiarisce che non è stata introdotta alcuna nuova tassa dall'Amministrazione Amante bensì è stato effettuato un accertamento con lo scopo di rendere equo il rapporto servizio-pagamento per tutti, laddove il non dichiarare insegne e cartelloni pubblicitari e conseguentemente non pagare la relativa tassa era diventato malcostume comune, rotta che non ci pentiamo di voler invertire al fine di realizzare quello che è lo scopo ultimo per il bene della città: "pagare tutti per pagare meno".

 
Di Redazione (del 01/08/2020 @ 16:26:09, in Comunicato Stampa, linkato 73 volte)

Il pagamento delle tasse, delle imposte e dei tributi è un dovere di ciascuno ed è fondamentale per rimpinguare le casse dei vari enti che con quelle entrate sono in grado di offrire servizi al cittadino.

Se però da un lato tasse, tributi e aliquote varie sono in costante aumento nel nostro comune, dall’altro assistiamo ad una notevole assenza di servizi.

Come se già non fosse bastata la mannaia del lockdown che ha messo in ginocchio decine di attività commerciali e di famiglie, ai cittadini galatinesi toccherà pagare ancora di più di quelli delle altre città.

L’Amministrazione infatti ha deciso di imporre anche la tassa sulle pensiline che unita alla scelta di portare al massimo l’aliquota comunale IMU sui terreni agricoli, testimonia la voracità di un governo cittadino che forse non ha ancora capito che il proprio ruolo non è quello di fare l’esattore delle tasse bensì di costruire una città a misura d’uomo. Dopo l’arrivo delle bollette della TARI, tra le più alte in Provincia nonostante la percentuale di raccolta differenziata sia molto alta, forse siamo tra i pochissimi comuni, se non l’unico, a chiedere anche la tassa sulle pensiline. Probabilmente qualcuno crede, sbagliandosi di grosso, che le risorse dei galatinesi siano illimitate.

Come se tutto ciò non bastasse, con l’affidamento del servizio di accertamento dell’ICP(imposta comunale sulle pubblicità) e della TOSAP(tasse occupazione spazi ed aree pubbliche) alla società Abaco Spa, il comune starebbe provvedendo a riscuotere ciò che non ha incassato negli ultimi anni.

 

Venerdì 31 luglio 2020, alle ore 20.30, presso il Chiostro del complesso monastico di Santa Chiara, in piazza Galluccio a Galatina, avrà luogo la presentazione del Titano 2020, supplemento de “il Galatino”, per la prima volta in veste di monografia, dedicata a Monsignor Antonio Antonaci, primo Direttore del giornale, nell’occasione del centenario della nascita. L’opera ripercorre e tratteggia a tutto tondo questa figura illustre del panorama intellettuale galatinese, salentino e nazionale, sotto il profilo ecclesiastico, accademico, editoriale, privato, con un racconto a più voci, impreziosito dal ricco corredo fotografico in gran parte inedito.

Nell’opera i contributi di: Marcello Amante, don Francesco Coluccia, don Paolo Ricciardi, don Aldo Santoro, Tommaso Manzillo, Giorgio De Giuseppe, Pietro Giannini, Luca Carbone, Giancarlo Vallone, Alessandra Beccarisi, Rossano Marra, Arnaldo Legittimo, Antonio Mellone, Antonio Mele (Melanton), Anna Maria Mangia, Daniela De Santis, Lucia Tundo.

Nel rispetto delle misure di distanziamento, previste dalla normativa anticovid, l’ingresso sarà possibile solo su prenotazione, fino alla copertura dei posti disponibili.

Info e prenotazioni redazione@ilgalatino.it

 

Il Patto locale per la lettura di Galatina, anche in questa estate così anomala, ha deciso di offrire uno sguardo diverso sulla città proponendo un  programma dipasseggiate letterarie. Dopo un duro periodo, ciascuno costretto nelle proprie case, queste prossime settimane possono rivelarsi momenti ideali per riscoprire la propria città, guardandola con occhi diversi, per riprendersi i propri spazi.

Partendo proprio dal libro e dalla lettura, della cui promozione il Patto locale ha fatto un obiettivo fondamentale della propria attività, i suoi sostenitori accompagneranno i viandanti alla scoperta (o ri-scoperta) di alcuni palazzi e luoghi della città, raccontando le storie degli illustri galatinesi che, in qualche modo, hanno legato ad essi il loro nome. Si tratterà non tanto d’itinerari turistici tradizionalmente definiti, ma di “passeggiate”, dove a guidare i visitatori, saranno alcuni libri che racconteranno di quei luoghi attraverso la voce dei promotori del “Patto”. D’altronde, proprio nel narrare di luoghi e persone, i libri non potranno che essere guide quanto mai attendibili, che orienteranno i curiosi viandanti attraverso un viaggio nel tempo e nello spazio, che cercherà di abbracciare un po’ tutte le epoche: si andrà, perciò, dalle atmosfere medievali di Maria d’Enghien fino al ventesimo secolo, si farà la conoscenza del filosofo Zimara e del pittore patriota Gioacchino Toma. Saranno diverse anche le forme di narrazione, con il teatro e la danza a sottolineare la “parola scritta”.

Sono stati organizzati cinque percorsi differenti, comprese due piccole “trasferte” nella vicina frazione di Collemeto, mentre, per i piccoli visitatori, è stato pensato un itinerario speciale: un viaggio da fermi”, alla scoperta della città, sulle ali di tanti meravigliosi albi illustrati.

 

L’Ambito Territoriale Sociale di Galatina ha aderito al Progetto I.N.P.S. denominato HOME CARE PREMIUM 2019 (HCP 2019) sottoscrivendo con l’I.N.P.S. apposito Accordo, ai sensi dell’art. 15 della legge n. 241/1990, ai fini della realizzazione del Progetto medesimo.

Trattasi di un Progetto  volto a valorizzare l'assistenzain favore delle persone disabili e non autosufficienti attraverso:

  1. un contributo economico mensile erogato direttamente dall’I.N.P.S. e finalizzato a coprire i costi per l'assunzione di una badante (prestazione prevalente) per l'assistenza domiciliare;
  2. servizi di assistenza alla persona (prestazioni integrative) garantiti dagli Ambiti Territoriali Sociali (ATS) convenzionati con l'Inps in cui il disabile risiede, previa accettazione e sottoscrizione di un Piano socio-Assistenziale Individualizzato conseguente ad una valutazione del bisogno socio assistenziale del disabile, effettuata da personale specialistico (Assistente Sociale Case Manager).

Beneficiari:

Possono accedere al Progetto HCP 2019 e beneficiare delle diverse prestazioni previste i dipendenti o pensionati del settore del pubblico impiego nonché il loro coniuge (ove non sia intervenuta sentenza di separazione), i parenti ed affini entro il 1° grado (anche non conviventi), i soggetti legati da unione civile o i conviventi di fatto ai sensi della legge 76/2016, i fratelli o sorelle, se questi ne è tutore o curatore, ed i minori orfani di detti dipendenti o pensionati.

 
Di Antonio Mellone (del 25/07/2020 @ 18:31:53, in Fetta di Mellone, linkato 187 volte)

Spesso son così titubante che al confronto il principe Amleto era un decisionista. Questa volta, scatola cranica in mano (in mancanza sopperisce il frutto di stagione delle cucurbitacee), the question is: votare o vomitare.

Ebbene, nel prossimo mese di settembre anche la Puglia “rinnoverà” il suo consiglio d’amministrazione. A dirla tutta nel fritto misto hanno stemperato anche il referendum costituzionale sul taglio dei parlamentari. Ma di quest’ultimo tentativo di evirazione democratica, e del doveroso NO all’ennesima presa per i fondelli, parlerò in altra sede.

Ora soffermiamoci sulla campagna elettorale diciamo politica, la quale, a meno delle fiumane di terroni in visibilio per il leghista, di fatto non si tiene nelle pubbliche piazze (la pandemia è un ottimo alibi), men che meno nelle sezioni dei partiti (divenute ormai, forse per vocazione, case chiuse), ma come al solito sottobanco, con accordi trasversali, tramite contatti con i cosiddetti grandi elettori, a cena dal notabile locale, telefonando al grosso imprenditore che sa come far “decidere” i propri collaboratori, bussando coi piedi alla porta delle associazioni di categoria (quelle con il prefisso Conf), o alla redazione del solito giornale pronto a dare dritte e storte ai suoi superstiti lettori, e infine ma non ultimo ai conciliaboli fra clan. Poi uno si chiede come mai il pensiero dominante finisca con il coincidere quasi sempre con il pensiero della classe dominante: e dunque gli oppressi simpatizzino per gli oppressori, gli assediati per gli assedianti, il gregge per il lupo.

Sta di fatto che il fil rouge, o meglio rosè, che lega destra e centro-destra (ché la sinistra pare scomparsa dalla circolazione), sembra fatto da investimenti per lo sviluppo (il solito volàno per), aiuti all’agricoltura (per trasformarla da settore primario in secondario), un mega programma di sostenibilità ambientale (onde la nostra regione sarà una novella Arcadia cantata dal Metastasio: la famosa Puglia metastatica), e quindi infrastrutture a gogo (ma tutte rigorosamente eco, bio, green, nature), tanta semplificazione (ma sì, via la soprintendenza, via il principio di precauzione, via ogni tutela del lavoro, via le regole, e via quella rompiscatole della Via, cioè la valutazione di impatto ambientale), turismo tutto l’anno of course (e ci mancherebbe pure che smettessimo di battere marciapiedi e centri storici con quel che rendono), valorizzazione della sanità (qualunque cosa voglia dire), e cultura, signora mia, che non ti dico. Cogliere le differenze tra i programmi chiamiamoli alternativi sarà come vedere il coronavirus a occhio nudo.       

Ebbene, oltre alla corona dei sei viceré candidati aspettiamoci anche un ben nutrito sottobosco di caporali e riempilista, composto molto spesso da personaggi sinceri quanto la loro dichiarazione dei redditi, rivoltatori di frittate, tromboni e già trombati, asintomatici in fatto di grammatica, Cetti e Cette Laqualunque, fotografi di caricature definite selfie, urlatori di anacoluti, promotori dell’ennesima legge di Murphy, dispensatori di olio extravergine di ricino spacciato per amuchina, populisti che danno del populista agli altri, moVimentisti a 5 mandati, e, the last and the least, forza-italioti redivivi.

E il bello è - tanto per sgombrare il campo dai dubbi amletici - che i socialisti (Eia! Eia! Alalà!) sostengono il candidato destronzo; i fascisti il sinistrato (chissà se PD saranno l’iniziale e la finale di Pound, nel senso di Casa); il candidato renzizzato di ‘Italia chi t’ha Viva’ lavora per il trionfo dell’enfant prodige, già governatore di questa, sicuramente anche per questo, martoriata Puglia; la candidata a cinque stampelle ha coniato un nuovo slogan per vincere facile: Onestap, Onestap. Si blatera circa l’esistenza di altri tre concorrenti al massimo scranno regionale: uno addirittura del MSI, Fiamma Tricolore (per la gioia della XII disposizione transitoria e finale della Costituzione: candidatura comunque pletorica vista la pasta degli altri), un altro che vorrebbe inverare sulla sua pelle il principio “uno vale effettivamente uno”, e un terzo che francamente sfugge al radar della mia postazione di osservatore nohano.

Il responso all’indecisione di partenza è epigrafico: assunzione di un antiemetico e poi voto rigorosamente utile. Occhio che il mio concetto di utilità in fatto di voto è affatto diverso da quello che la classe dominante vorrebbe in qualche modo, ehm, inculcarvi.

Antonio Mellone

 

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
 
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
17
19
21
22
23
24
30
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo