Di Redazione (del 14/02/2017 @ 22:08:49, in Comunicato Stampa, linkato 96 volte)

Sul campo della Grecìa Salentina Martignano arriva la undicesima vittoria della Showy Boys Galatina. Un rotondo 0-3 per la squadra guidata da Gianluca Nuzzo e la conferma del primo posto nella classifica del campionato regionale di serie D girone C. Tutto facile per i bianco-verdi che in questa gara esterna confermano il buon momento di forma del gruppo, nonostante gli acciacchi che negli ultimi giorni hanno obbligato alcuni atleti a fermare il lavoro in palestra.

La forza di un team viene fuori soprattutto nei momenti di difficoltà, quando con caparbietà e spirito di sacrificio, si scende in campo per raggiungere un obiettivo. Lo ha fatto la Showy Boys sul campo della Cittadella dello Sport di Martignano. Infatti, pur rimaneggiata nei suoi effettivi, la squadra galatinese ha condotto il match sin dalle prime battute e senza dare agli avversari la possibilità di entrare in partita.

 
Di Redazione (del 14/02/2017 @ 21:54:10, in Comunicato Stampa, linkato 82 volte)

A Galatina si respira aria di derby, domenica prossima alla porta del Fernando Panico busseranno i cugini del Leverano, una compagine forte e ben organizzata che mira alla parte alta della classifica al momento terza in classifica con all’attivo solo due sconfitte maturate contro Gioia del Colle e Taviano rispettivamente prima e seconda della classe, i leveranesi saranno un osso duro per l’Olimpia, sarà un ottimo banco di prova per fare vedere se la “zampata” che ci ha permesso di battere il Potenza nell’ultimo turno è stata solo un fuoco di paglia oppure se la ripresa è reale.

 
Di Antonio Mellone (del 13/02/2017 @ 00:00:00, in NohaBlog, linkato 256 volte)

Dieci anni fa come oggi - era dunque il 13 febbraio del 2007 - si spegneva serenamente a Noha Don Gerardo Rizzo, sacerdote (Noha, 1924 - 2007).

Aveva ottantatré primavere.

Se ne andava nel silenzio della notte, nella sua casa di piazzetta Trisciolo, quella stessa che fu di suo zio, monsignor Paolo Tundo, indimenticato arciprete di Noha.

Io lo conoscevo praticamente da sempre, non solo perché egli era un mio familiare, (cugino di mio padre), ma soprattutto perché da piccolo imberbe chierichetto, come tanti altri, gli servivo la messa. E questo decine, se non centinaia di volte.

Una volta mi capitò anche di servirne una celebrata sempre da don Gerardo, in una delle cappelle del cimitero di Noha. Era appena spuntata l’aurora.

Ma dico subito che fu un’esperienza che non ripetei, in quanto l’atmosfera, la desolazione del cimitero in quella mattinata di nebbia, ed il suono a morto della campana della chiesa principale (che era un po’ distante dal luogo nel quale si officiava) - campana che io stesso, in solitudine, avevo azionato tirandone la fune in quella specie di sagrestia spartana molto simile ad uno sgabuzzino cieco, anzi a un loculo -, mi atterrirono così tanto che da allora rinunciai a ritornare in quel santo luogo, in quegli orari nei quali quasi nessuno lo frequenta, e soprattutto da solo.

A dirla tutta non è che avessi fatto fare al battaglio di quella campagna chissà quanto lavoro: dopo non più di tre o quattro tocchi il terrore che s’impossessò di me mi spinse ad abbandonare di corsa quell’angusto locale per darmi alla fuga esagitata. Percorsi i viali del camposanto di Noha come un fulmine, quasi volando, dopo aver raccolto i lembi della veste rossa che indossavo quale sottana alla cotta bianca da chierichetto.

 
Di Antonio Mellone (del 11/02/2017 @ 16:14:51, in NohaBlog, linkato 366 volte)

Il fatto che il tronchetto della felicità, anzi della feudalità - cioè quell’enorme ramo di Pino domestico staccatosi dal fusto e precipitato all’ingresso della Masseria Colabaldi, occludendone da tempo la vista dell’antico portale – sia ancora là, nonostante il mio pezzo di denuncia pubblicato su Noha.it il 22 gennaio scorso, la dice lunga su quanto vengano prese in considerazione le segnalazioni dei cittadini (e soprattutto quanto le mie parole siano scritte sull’acqua o vaganti nell’aere, disperse dal vento sinistro degli insipienti e degli ottusi. Tiè).

Io ormai non me la prendo più con i proprietari della Masseria che si fanno i cazzi propri (con la speranza però che non vengano a rompere oltremodo i nostri), quanto con i nohani che passano mille volte al giorno davanti a quel bene culturale - che si staglia ancora oggi sull’acropoli di Noha dopo cinque secoli di storia quasi per quotidiano miracolo - senza muovere un muscolo della faccia, alzare ciglio, battere i pugni sul tavolo, balbettare una frase una di senso compiuto per chiedere il loro rispetto.

Niente di niente. Tabula rasa al suolo.

Del commissario prefettizio e dei suoi dirigenti/digerenti nemmeno a parlarne: sua eccellenza e codazzo di accoliti, dopo la posa della prima pietra (o, il che è uguale, di quella tombale) saranno evidentemente tutti impegnati nella ricerca dei nastri tricolori da tagliare in occasione dell’inaugurazione del mega-porco commerciale Pantacom, in contrada Cascioni, nei dintorni di Collemeto, vista la solerzia con la quale han fatto fare a Galatina un altro passo in avanti verso il calvario della sua crocifissione.

 
Di ASD NOHA CALCIO (del 11/02/2017 @ 09:30:53, in ASD Noha Calcio, linkato 187 volte)

Riparte il cammino del Noha calcio dopo la brusca frenata patita, non per demerito dei giocatori, ma per una direzione arbitrale alquanto discutibile.

Domenica 12 Febbraio ore 15:00 il Noha Calcio affronta in casa (pre-campo via Chieti Galatina) il Marittima Calcio.

E' la prima giornata del girone di ritorno e i nostri ragazzi sono chiamati a confermare le ottime prestazioni delle ultime gare. Importante è l'apporto che i nostri sostenitori stanno dando alla squadra, grazie di cuore.

Forza Noha.Non mancareee!

ASD Noha Calcio

 
Di Redazione (del 11/02/2017 @ 09:19:51, in Comunicato Stampa, linkato 151 volte)

Oggi, sabato 11 febbraio ore 14:30 gli attivisti M5S Galatina, insieme ai cittadini che vorranno unirsi, si ritroveranno in via Trapani (Ponte Picaleo) per la pulizia straordinaria e volontaria delle strade e delle campagne di Galatina. Passeremo un paio d'ore all'aria aperta a prenderci cura del nostro territorio, a discutere sulla nostra città e avremo addirittura un thermos di caffè. Se decidete di venire, assicuratevi di avere un paio di guanti resistenti, un giubbetto ad alta visibilità e un po' di buona volontà.

#ecotour #decorourbano #cittadinanzaattiva #differenziamoCI #revolutiongalatina #attivisti5stellegalatina

ATTIVISTI 5 STELLE GALATINA

 
Di Redazione (del 11/02/2017 @ 08:40:18, in Comunicato Stampa, linkato 44 volte)

Giorni di frenetica attività per la Showy Boys Galatina impegnata nei campionati giovanili e regionali. A cinque giornate della conclusione del torneo di serie D, il team allenato da Gianluca Nuzzo cerca di "custodire" il primo posto della classifica del girone C ma deve confrontarsi con le altre pretendenti alla vittoria finale in un finale che si preannuncia avvincente.

Nei campionati giovanili, i bianco-verdi sono attivi su più fronti. Come da programmazione sportiva stilata ad inizio stagione, il club partecipa al torneo under 18 (che si chiuderà tra due turni) ma lo fa con il gruppo under 16 per dare l'opportunità ai più piccoli della categoria di confrontarsi in un campionato più impegnativo. Di contro, lo stesso gruppo partecipa al suo torneo di riferimento, under 16 appunto, e in questo momento della stagione è in piena corsa per l'accesso alle fasi finali. Questa squadra, composta dai nati negli anni 2001-2002-2003, è guidata da mister Nuzzo, come pure l'under 18, e oltre all'attività agonistica, svolge un'attenta preparazione tecnico-atletica in palestra. Terminata la regular season, la squadra under 14 degli allievi classe 2003, allenata da Davide Quida, è ora impegnata nella pool B e può ancora scendere in campo per confrontarsi con i pari età. A breve, prenderà il via il campionato under 13 e la Showy Boys Galatina

 
Di Antonio Mellone (del 07/02/2017 @ 18:24:18, in NohaBlog, linkato 1316 volte)

Donatella Guido è una ragazza di Noha che ama leggere, cantare, passeggiare. E scrivere poesie.

Le ultime sono state raccolte in un libro che ha per titolo il verso di un suo componimento dedicato alla mamma: “Non ho che questo fiore”.

*

Vi racconto com’è andata.

Io conoscevo Donatella soltanto di vista, e non avrei mai saputo del suo talento poetico senza la mia amica e compagna di classe Maria Rosaria, un’altra nohana più osservatrice di me.

E’ lei che mi ha aperto una finestra sul mondo di questa signorina e sulla sua straordinaria avventura.

Insieme s’è poi convenuto di raccogliere i versi della Donatella e di pubblicarne un libretto – non senza aver prima consultato Marcello D’Acquarica che, con il suo zampino artistico, sa dare sempre un tocco di classe alle cose.

E’ nato così l’ennesimo volumetto edito da “L’Osservatore Nohano”: con le poesie che ci ha consegnato mamma Pompea, con la loro trascrizione su di un foglio elettronico da parte di Maria Rosaria, con il lavoro grafico di Marcello per la copertina, e, infine, con l’impaginazione, la stampa e la preziosa edizione di Antonio Congedo e delle sue ‘Arti Grafiche Marino’, sempre così professionali, e soprattutto pazienti con noi altri.

Sapete, circolano molte idee sbagliate sulle persone. Forse perché a volte conta più l’apparenza che la sostanza e si giudica in base a pregiudizi. Perlopiù fuorvianti.

Sì, è una vera e propria sindrome, la nostra, e tra le peggiori. Lo è quando ci fa snobbare le differenze che sono invece ricchezza oltretutto culturale, quando c’impone la moda che ci vuole come un gregge, o quando ci fa il lavaggio del cervello sulla diversità da discriminare e, ove possibile, da condannare.   

 
Di Marcello D'Acquarica (del 07/02/2017 @ 13:52:30, in I Beni Culturali, linkato 699 volte)

Ci chiediamo tutti se per le nostre bellissime e uniche casiceddhre sia arrivata l'ora del maquillage oppure si sta procedendo ad altro?

Non vogliamo nemmeno pronunciarla la parola "DEMOLIZIONE".

Capisco benissimo che si debba il rispetto più totale sul diritto di proprietà privata, ma visto che si tratta di un bene culturale e storico, molto amato dai nohani e dal resto dell'umanità, sarebbe corretto e doveroso che i cittadini siano informati prima di effettuare qualsiasi modifica.

Marcello D'Aquarica

 

Presepe Vivente di Noha: graz...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
13
15
19
21
22
24
25
26
27
28
29
30
31
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo