\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 08/03/2018

Il 7 marzo, presso il Municipio di Galatina, si è riunito, su invito del sindaco Marcello Amante, un tavolo tecnico per affrontare le problematiche relative alle campagne tra Noha, Aradeo e Cutrofiano colpite dalle recenti esondazioni del canale dell’Asso avvenute, in abbondanza, il 16 e il 26 febbraio.

Il tavolo ha visto la presenza dei sindaci di Galatina e Aradeo, Marcello Amante e Luigi Arcuti, dei rispettivi assessori ai Lavori Pubblici, Loredana Tundo e Franco Papadia, del presidente del Consiglio Comunale di Aradeo, Antonio Musardo, dei responsabili della Protezione Civile, Vito Murrone per Galatina, Ilaria Stifani e Francesco Mighali per Aradeo, del comandante della Polizia Municipale di Aradeo Daniela Casaluci, dei tecnici comunali di Galatina Saverio Mengoli e Saverio Toma e dell’architetto Nicola Miglietta, dei geometri Luigi De Lorentis e Luigi Vaglio per il consorzio Arneo ed Edoardo Lannocca per quello Ugento Li Foggi.

L’assessore Loredana Tundo ha portato a testimonianza il suo sopralluogo fatto, insieme ad alcuni cittadini che hanno subito notevoli danni, e ha potuto confermare, attraverso documentazione fotografica, lo stato in cui si trova il percorso del canale. In molti punti gli argini hanno ceduto, provocando uno strozzamento. Una fitta vegetazione ha infestato il letto del canale trattenendo i rifiuti che l’acqua si trascina via. L’assessore ha proposto, per affrontare tali problemi, una manutenzione costante nel che benché non rappresenti una azione risolutiva, certamente servirebbe a mitigare gli effetti delle copiose piogge. Le voragini, che in passato sono state la soluzione al problema piogge, sono oramai ostruite e non riescono più ad assorbire, in quanto non vengono ripulite dalla vegetazione oramai fitta e dai rifiuti presenti.

Secondo i geometri dei consorzi la responsabilità delle esondazioni ricadrebbe sulla situazione morfologica del terreno che, nel corso degli anni, a causa dei depuratori che scaricano nei canali, è cambiata e provoca una notevole portata di acqua che si è andata ad aggiungere a quella delle intense piogge di questi ultimi giorni. Tutto ciò viene affrontato con risorse troppo esigue se si pensa che solo il consorzio Arneo possiede 750 km di canali.

La soluzione per i tecnici dei due consorzi sarebbe quella di procedere alla progettazione per un adeguamento strutturare del canale dell’Asso. Inoltre dopo aver esaminato le criticità, i responsabili dei consorzi si sono impegnati a fare degli interventi di manutenzione urgente, concordando con i comuni i giorni in cui verranno effettuati, per consentire poi il regolare smaltimento dei rifiuti, rimarcando la sinergia tra i due enti.

Già dalla settimana prossima partiranno i sopralluoghi realizzati dal consorzio di Ugento Li Foggi, quello più interessato ai danni subiti, e successivamente verrà convocato un nuovo tavolo tecnico, alla presenza del Commissario dei consorzi, della Regione Puglia, per concordare uno studio idraulico che possa risolvere definitivamente il problema.

Ufficio stampa Marcello Amante

 

Il 07.Marzo.2018 si è svolta a Noha, presso il Circolo del Partito Democratico, l'assemblea degli iscritti, con, all'ordine del giorno, l'analisi del voto, di cui, vogliamo condividere con i nostri cittadini la sintesi.
Veniamo fuori da una netta sconfitta elettorale, in cui gli elettori hanno manifestato un evidente ed indiscutibile bisogno di cambiamento. Gli elettori hanno scelto, per la maggior parte, una forza politica dirompente, diversa nel linguaggio, diversa nei metodi, diversa nei simboli, diversa nei luoghi di rappresentanza. Hanno preferito affidarsi a dei volti totalmente nuovi, in alcuni casi anche sconosciuti, poichè hanno ritenuto quella, come migliore soluzione per guidare il nostro complesso Paese. Un Paese ancora diviso a metà, un Paese pieno di contraddizioni, un Paese Cattolico ma allo stesso tempo preoccupato dall'arrivo di popoli in fuga dalle loro tragedie, un Paese che chiede onestà, ma allo stesso tempo vecchio e corrotto.
Un Partito serio e di sinistra non può esimersi dalle responsabilità di questa sconfitta. Non abbiamo ascoltato abbastanza le persone e le risposte che abbiamo dato, non sono state abbastanza convincenti.
Pensavamo e pensiamo di aver attuato una buona politica sociale e di aver portato avanti dei provvedimenti positivi per i nostri cittadini, su cui abbiamo costruito la nostra campagna elettorale.
Non rinneghiamo nulla di ciò che abbiamo fatto, continuiamo a pensare che sia un bene l'obbligo dei vaccini, continuiamo a pensare che i docenti italiani meritassero un contratto a tempo indeterminato, continuiamo a pensare che il nostro lavoro abbia determinato una sensibile risalita del PIL e che il Jobs Act abbia aiutato molti ragazzi a trovare un lavoro meno precario, ma sicuramente non è bastato, avremmo dovuto fare di più e meglio.
Quest'assise, permetteteci di dire rara, di persone che si incontrano e parlano di politica per la pura passione di sentirsi parte di una comunità e con l'ambizione di poterla in qualche modo, rappresentare, è rinata da poco e non sarà questa sconfitta a farla demordere. 
Vogliamo ringraziare sinceramente i cittadini Nohani per la fiducia accordataci ancora una volta, il risultato elettorale raggiunto, in questa tornata per nulla semplice, non è stata la nostra migliore performance, ma ci rende comunque orgogliosi, vi siamo davvero grati per averci scelto ancora una volta; ma ci sembra doveroso ringraziare ancora di più i cittadini che ci hanno spinto a questa riflessione, che ci obbligano a fare meglio e ad essere ancora più presenti, perchè la politica per noi, rimane una missione e mai un mezzo di autodeterminazione personale.
Per quanto riguarda il prossimo Governo di questo Paese, vogliamo essere degli oppositori responsabili, perchè è questo il compito che ci hanno consegnato i cittadini e noi abbiamo molto rispetto della loro volontà.
Facciamo gli auguri di buon lavoro ai neoeletti rappresentanti galatinesi, che troveranno in noi degli interlocutori severi ma responsabili, sempre aperti al confronto costruttivo.
E comunque, viva la Politica e viva la Democrazia!

Alice De Benedetto

 

Fotografie del 08/03/2018

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
14
15
17
19
23
31
 
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata