\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 23/10/2018

Di Redazione (pubblicato @ 13:31:27 in Comunicato Stampa, linkato 1285 volte)

Chi abbandona paga! Perché abbandonare un rifiuto è un illecito sanzionato dal legislatore e perché è il modo per educare chi ancora continua a praticare un'azione tanto incomprensibile quanto diseducativa.

Per questi motivi, il Comune di Galatina ha attivato le proprie "foto-trappole" con l'obiettivo di individuare chi abbandona rifiuti per strada e sanzionare in maniera proporzionata.

Gli strumenti a disposizione dell'Ente sono numerosi e dislocati in tutto il territorio galatinese, non solo nelle strade extraurbane ma anche nel centro storico e nel perimetro urbano della Città. La scelta di dotare l'Ente di strumenti in grado di contrastare l'abbandono dei rifiuti nasce da un dato di fatto rappresentato dai numerosi abbandoni presenti sul territorio ma anche dalla volontà di percorrere la strada di un senso civico comune. Una dotazione come quella delle foto-trappole rientra nella programmazione strategica dell'Amministrazione Amante volta alla tutela e alla salvaguardia del nostro territorio, che vuol dire rispetto per l'ambiente e di tutto ciò che è bellezza non solo naturale ma anche artistica, come il nostro centro storico. 

L'azione si inserisce all'interno di una serie di attività dell'Amministrazione Comunale che riguardano il tema dei rifiuti, come l'apertura del CCR in Viale Europa, l'ottenimento di un finanziamento regionale per l'apertura di un nuovo CCR nella frazione di Collemeto, controlli sistematici da parte dell'ispettore ambientale, di concerto con la Polizia Municipale, per il corretto conferimento dei rifiuti nella raccolta differenziata a cui si uniscono gli interventi ordinari e straordinari della ditta Monteco.

"Abbiamo portato a termine un lavoro fatto di studio del territorio e interventi adeguati da attuare per ridurre l'abbandono dei rifiuti e, assieme ad esso, la produzione degli stessi", è quanto afferma l'Assessore all'Ambiente Cristina Dettù. "Era necessario intervenire su questa problematica perché i numerosi abbandoni, oltre che un danno ambientale, costituiscono un incremento di costo sul servizio in quanto prevedono interventi specifici e ripetuti per la loro rimozione. Ora, con l'arrivo delle foto-trappole, ci auguriamo che questa perversa abitudine possa ridimensionarsi, riducendo al contempo anche i relativi costi. Così come tutti gli sforzi compiuti nel solco tracciato dalla raccolta differenziata hanno portato ad una percentuale notevole rispetto alla media regionale, considerando anche le modalità di conferimento con cui viene effettuata la raccolta differenziata nel nostro territorio. Una pratica virtuosa che dà merito, innanzitutto, ai nostri cittadini".

Ufficio Stampa Marcello Amante

 

A seguito delle violenti piogge di queste ore e dei relativi allagamenti, ho affiancato per tutta la notte la Protezione Civile, la Polizia Municipale, la Polizia di Stato, i Carabinieri, i Vigili del Fuoco, che sono rimasti operativi monitorando le situazioni più critiche e prestando i primi soccorsi. Intendo ringraziare tutti coloro che si sono spesi in prima persona per la tutela dei nostri concittadini e della loro incolumità. Contestualmente, da subito, sono iniziati i primi interventi più urgenti, per sanare le situazioni più gravi e intervenire su quelle che sembravano le criticità più elevate.

Laddove vi fossero ancora situazioni critiche o ci fosse bisogno di aiuto vi invitiamo a segnalare presso il Comune o presso la sede della Protezione Civile o quella della Polizia Municipale affinché si possa intervenire in tempi rapidi.

Marcello Amante

 

L’inadeguatezza di questa amministrazione non sembra avere fine e le prove purtroppo ci vengono fornite quotidianamente dall’incapacità nel saper intercettare i fondi che ci vengono messi a disposizione.

Stiamo parlando di un altro finanziamento regionale, quello inerente l’avviso pubblico per la concessione di contributi per adeguamento degli impianti sportivi comunali, che ci auguriamo non vada perso anche se con ogni probabilità sarà così.

Nei giorni scorsi infatti è stata pubblicata dalla Regione Puglia la graduatoria dei 102 progetti idonei per il finanziamento. Quello del comune di Galatina, inerente la realizzazione della pavimentazione del Palazzetto dello Sport,  è posizionato al 57° posto della graduatoria, ovvero tra quelli che probabilmente non beneficeranno dei fondi.

La dotazione finanzia messa a disposizione dalla Regione per i progetti presentati nel 2017 infatti è stata di circa 4,5 milioni e non saranno sufficienti a finanziare tutti i progetti idonei. Salvo dimenticanze da parte dei nostri amministratori, se il progetta verrà riproposto con il bando relativo al 2018, in cui è stata prevista una dotazione finanziaria di circa 8 milioni di euro, allora potremmo avere qualche speranza di essere finanziati  se riusciremo almeno a posizionarci tra i primi 80-85 in graduatoria.

 A questo punto, se consideriamo ancora una volta che nelle prime posizioni figurano, tra gli altri,  i progetti di Castrignano, Soleto, Racale, Taviano, Surano e Collepasso, giusto per citarne alcuni, appare chiaro come l’incapacità di presentare progetti validi non sia figlia del caso ma derivi da una carenza strutturale di competenze, esperienza e professionalità di questa amministrazione.

Non ci capacitiamo di come sia possibile perdere puntualmente finanziamenti su finanziamenti, soprattutto se consideriamo la necessità e l’urgenza degli interventi previsti da queste misure. Non capiamo cosa facciano e a cosa pensino tutto il giorno gli esponenti della maggioranza se non a cercare il modo di porre in essere azioni possano dare slancio alla nostra città e che riescano a dare credibilità alle favolette raccontate in campagna elettorale.

In una situazione del genere, in cui restano solo macerie e ad esse se ne aggiungono quotidianamente delle altre, appare del tutto improduttivo pensare alla sola promozione e sponsorizzazione di un territorio svilito come il nostro, attrattivo solo grazie alla propria storia ed alle proprie tradizioni, se poi i visitatori, gli utenti ed i cittadini non vengono messi di fronte alla concreta possibilità  di poter usufruire e di ammirare servizi e strutture all’altezza. E’ inutile e controproducente propagandare il proprio ego politico davanti a questi risultati umilianti ed eloquenti.

A questo punto, assodata l’assenza di quelle che sono le prerogative minime richieste ad una maggioranza di governo cittadino e superato abbondantemente il tempo per studiare ed apprendere il funzionamento della macchina amministrativa, sarebbe il caso che questa amministrazione, abbandonando l’arroganza e la presunzione che la contraddistingue, si facesse aiutare da qualcuno più esperto e competente per il bene della città.

Il Segretario

Pierluigi Mandorino

 

Fotografie del 23/10/2018

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
13
14
17
19
22
24
28
       
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata