\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 26/10/2018

Di Redazione (pubblicato @ 18:10:04 in Comunicato Stampa, linkato 121 volte)

Dopo il grande successo dello scorso anno, torna a Soleto l’Orchestra d’Archi del Conservatorio “T. Schipa” di Lecce. Il concerto, inserito nell’ambito delle attività del “Dipartimento Strumenti ad arco e a corda”, e voluto da don Daniele Albanese, si terrà sabato 27 ottobre 2018 alle ore 20,00 presso la Chiesa “Maria Santissima Assunta”.

Solista nella prima parte della serata, Fernando Toma, docente di violino al Conservatorio, eseguirà il Concerto in sol maggiore per Viola, Archi e continuo, TWV 51:G9 di G. P. TELEMANN. Nella seconda parte, il noto pianista galatinese Luigi Fracasso, insieme allo stesso don Daniele Albanese, si produrrà nel  Concerto in do minore per 2 Pianoforti e Archi, BWV 1062 di J. S. BACH. Il resto del programma, affidato alla sola orchestra, prevede dal Peer Gynt, op. 46:  Åses død (La morte di Åse) per archi di E. GRIEG, il Concerto in re minore per Archi e continuo, RV 127 di A. L. VIVALDI, Three Pieces in Old Style di H. M. GÓRECKI e “Palladio” per Archi di K. W. P. JENKINS.

Accetto volentieri l’invito a suonare per la seconda volta a Soleto – confessa il maestro Fracasso - visto l’affetto e la stima che mi lega a don Daniele, mio primo allievo”.

Il pianista galatinese sarà impegnato prossimamente in un recital a Venezia e  in alcune tra le più importanti sale europee.

 

Luigi Fracasso

Ammirato da Aldo Ciccolini, che ha scritto di lui: “…è un musicista vero, agguerritissimo, con idee sane sulla nostra arte e con un vivo senso della logica strumentale. …”, Luigi Fracasso, pianista salentino, svolge una significativa attività concertistica in Italia, Belgio, Francia, Grecia, Polonia, Portogallo, Spagna, Messico, Australia, ecc., ospite di importanti istituzioni, suonando come solista e camerista (ha suonato in duo con illustri musicisti, quali Lya De Barberiis, Roberto Fabbriciani, Vincenzo Mariozzi).  Da solista con orchestra, ha suonato con la Orquesta Sinfónica del Estado de México, con la Brussels Philarmonic Orchestra, con I Solisti Aquilani, con la Fondazione I.C.O. “T. Schipa”, con la Mozart Sinfonietta, ecc. E’ stato allievo di Marcella Crudeli, Lya De Barberiis e Riccardo Brengola ed ha studiato presso il Conservatorio di Musica di Stato “T. Schipa” di Lecce, l’École Normale de Musique “A. Cortot” di Parigi e l’Accademia  Musicale Chigiana di Siena.

Luigi Fracasso è fondatore e direttore artistico della prestigiosa stagione concertistica salentina “I Concerti del Chiostro” giunta alla XX edizione, tiene masterclass ed è regolarmente invitato a far parte di giurie in Concorsi Pianistici Nazionali ed Internazionali. Il prossimo ottobre debutterà in Germania.

Gloria Romano

 

Il tempo è galantuomo. È trascorso circa un anno e mezzo da quando il MoVimento 5 Stelle di Galatina, attraverso il suo portavoce comunale e gli attivisti tutti, denunciarono la sciatteria dell'amministrazione comunale che si fece sfuggire un bando regionale con in palio 15 mila euro per la pulizia straordinaria di strade extraurbane. Anche in quell'occasione si richiedeva un piccolo cofinanziamento a carico del Comune per il trasporto dei rifiuti raccolti. All'epoca il MoVimento, a fronte di queste rimostranze, fu snobbato e liquidato con questa lapidaria spiegazione addotta dal sindaco Amante e la sua squadra: "Non ne abbiamo bisogno". 
E poi? Coup de théâtre! Soltanto adesso il primo cittadino scopre, con grande sorpresa, quello che questi bandi rappresentano per le comunità: un'opportunità.

Pur essendo contenti per la nostra cittadina, oggi non possiamo far altro che constatare con amarazza che le eccezioni adotte all'epoca dal'assessore al ramo, Cristina Dettù, erano soltanto scuse: nel 2017 ci fu risposto che il Comune non necessitava di reperire finanziamenti extra atti alla pulizia straordinaria. Tale attività -sempre a dire dell'amministrazione- rientrava a pieno titolo nel capitolato d'appalto sottoscritto con Monteco srl. E adesso? Improvvisamente questi soldi servono! Di più, ben vengano!

E non finisce qui. Proprio il sindaco Amante e l'Assessore all'Ambiente Dettù oggi si dichiarano soddisfatti sia del risultato ottenuto, che del lavoro svolto dal personale dagli uffici preposti. Lo stesso che avrebbe potuto concretizzarsi, di fatto, un anno addietro, se solo qualcuno avesse dato ascolto al MoVimento che, lungi dal voler polemizzare a tutti i costi sul “non fatto” amministrativo, si è sempre dimostrato ben disposto al confronto finalizzato al benessere della città. Buoni propositi che si sono scontrati, tristemente, con la realtà.

M5S Galatina

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:08:48 in Comunicato Stampa, linkato 163 volte)

A distanza di qualche giorno dall’alluvione che si è abbattuta sulla nostra città, continua la conta dei danni per diverse famiglie ed esercenti messi in ginocchio dall’allagamento della propria abitazione o del proprio esercizio commerciale.

Un evento dall’impatto devastante per il quale esistono dei protocolli, delle procedure e delle buone prassi che un Sindaco dovrebbe porre in essere con urgenza nel tentativo di prevenire e limitare le possibili conseguenze degli allagamenti.

Non vogliamo speculare sulle avversità dei nostri concittadini, ma è doveroso e utile far emergere eventuali criticità nella gestione di questa emergenza affinché in futuro si possano fronteggiare in maniera più efficace queste calamità naturali.

Siamo consapevoli che sarebbe stato troppo chiedere a questa amministrazione distratta sempre da tutt’altre faccende, di sospendere, ad esempio, la raccolta della carta e del cartone il giorno 23 ottobre. L’allerta meteo lanciata nelle 48 ore precedenti infatti, lasciava presagire, come poi si è purtroppo verificato, un intasamento degli scoli e dei tombini se la pioggia avesse portato con se anche carta e cartone.

Da quello che ci risulta però, non sono state poste in essere neanche le misure preventive più ovvie come la pulitura dei tombini della fogna bianca intasati da rifiuti e detriti vari, come dimostrato dalle numerose foto segnalazioni delle ultime settimane. A ciò si aggiunga che a quanto pare nelle ore che hanno preceduto il temporale, a differenza di quanto avviene nella maggior parte dei comuni limitrofi, non si è avuta neanche la premura di aprire i tombini per facilitare il deflusso dei corposi torrenti d’acqua che la pioggia avrebbe generato.

Sono queste alcune delle contromisure che, a prescindere dalla portata dell’evento, un’amministrazione attenta e responsabile dovrebbe sempre attivare preventivamente nell’interesse dei propri cittadini.

Nei prossimi giorni è previsto l’arrivo di un'altra pericolosa perturbazione e ad oggi, nonostante le conseguenze dell’alluvione, molti chiusini, tombini e scoli risultano ancora pericolosamente otturati.

Un’amministrazione dalla media diligenza programmerebbe, a prescindere dalle alluvioni, una ricognizione di tutto il territorio, operando una pulizia periodica degli intasamenti e predisponendo tutte le misure necessarie a far fronte ai vari fenomeni naturali. Per questa ragione se tutto ciò non è ancora stato fatto, sarebbe ora che il Sindaco e l’intera amministrazione si attivassero in tal senso per evitare, dopo questa esperienza, di ripetere gli stessi errori.

 

Il Segretario

Pierluigi Mandorino

 

Fotografie del 26/10/2018

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< ottobre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
12
13
14
17
19
22
24
28
       
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata