\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 27/12/2019

Di Antonio Mellone (pubblicato @ 15:00:46 in NohaBlog, linkato 302 volte)

Se l’Informazione padronale smettesse di corredarsi di aggettivi (tipo padronale) e si dotasse di attributi (lungi da me il maschilismo, è un modo di dire), e dunque guarisse dall’ecolalia compulsiva che la prende e non le dà un minuto di tregua, nel senso della ripetizione copia-incollata del diciamo pensiero delle bellenove di turno, come pure delle cosiddette associazioni di categoria, o degl’imprenditori briatoregni, o dei cazzari e per parità di genere cazzare centrali e locali altrimenti detti politici, che vorrebbero per esempio abolire la parola Sovrintendenza dal dizionario di Italiano, e se iniziasse a nutrire qualche dubbio sul verbo incarnato della Scienza (sostantivo quest’ultimo da proferire con ieratica solennità), e si ponesse qualche domanda sul mondo di sottosopra nel quale ci troviamo a vivere, forse non saremmo arrivati a questo punto. E cioè, per esempio, a ripetere quasi tutti a pappagallo le parole di un Cariddi qualsiasi (o era Scilla?) riportate su quei morbidi veli senza fare una piega, tipo: Porto Turistico Di Otranto Occasione Unica. E ancora quelle topiche dello sviluppismo in servizio permanente effettivo: Importante Intercettare Le Navi Da Crociera (ma certo, come fai a non Intercettare le grandi navi di ritorno dagli speronamenti in quel di Venezia); di più: Il Progetto È Considerato Importante E Strategico (e la famosa Destagionalizzazione dove la mettiamo?).

Per non parlare delle altre belle pagine di letteratura ggiornalistica che inneggiano al Rilancio Dell’economia E Dell’Edilizia con il Via Ai Cantieri Della 275 (avranno scordato di citare la Sicurezza, signora mia: sarà per la prossima volta) e la tanta voglia di Va-lo-riz-za-re Otranto e i suoi martiri lasciando i pontili a destagionalizzare (a proposito di destagionalizzazione), mica come pretende la Sovrintendenza, pardon: la Mala Burocrazia, che s’è intestardita a voler far rispettare la legge.  

Forse per non urtare i promessi sponsor si è arrivati a non dire quasi nulla contro i mega-impianti di fotovoltaico nei novelli campi di sterminio, a considerare la Sputacchina e la Xylella (spesso intercambiabili) come l’unica causa del disseccamento degli ulivi, e dunque l’abbattimento loro e di ogni altro essere vivente con sega e veleni nel raggio di 100 metri (oggi ridottisi a 10 metri, mannaggia) come la panacea della desertificazione [sic] e, giacché si trovano, anche a sciogliere inni e canti alla trasformazione dei connotati dell’olivicoltura salentina in qualcosa d’altro grazie ai favolosi filari di Favolosa (scusate l’allitterazione intensiva). Salvo errori e omissioni, mancherebbero giusto gli alberi generosamente offerti e fatti piantare dal cementificio a chilometro zero a dispetto di quegli ingrati di Complottisti, Negazionisti, Professoroni, Disfattisti e pure Ambientalisti che altro non sono, che parlano e soprattutto Scrivono Puttanate [sic], mentre gli altri fanno i fatti rimboschendo il Salento, smacchiandolo nelle famose giornate dedicate alla pulizia del mondo, e progettando per il suo bene Grandi Opere per Sviluppo (dopo Tap - per la gioia di Greta - anche il Poesidon, per dire), Ricadute Occupazionali a iosa, Turismo sine fine dicentes, e non ultimo Attrattività per gli Investimenti, qualunque cosa voglia dire.

Solidarietà davvero a tutti quei Giornalisti che si fanno un mazzo così da mane a notte, magari pure per quattro soldi, agli eterni precari della categoria, a chi trema per il futuro della propria testata, a coloro i quali, per fare il loro dovere, vengono minacciati quando non molestati a suon di querele temerarie o di esposti ai consigli di disciplina dell’ordine, e anche a chi, per tirare a campare, deve sottostare alle famose linee editoriali. Sono questi la vera forza ancora in grado di salvare categoria, territorio e ideali di libertà.

Gli altri, purtroppo, il loro tallone da killer.

Antonio Mellone   

 
Di Redazione (pubblicato @ 14:51:59 in Comunicato Stampa, linkato 191 volte)

Inizia questa sera, 27 dicembre a Collemeto, la rassegna “CAPODANNO IN…CLASSICA”, manifestazione organizzata da I Concerti del Chiostro sotto la direzione artistica del M° Luigi Fracasso e sostenuta dall’Assessorato alla Cultura dell’Amministrazione Amante.

Nella Chiesa della Beata Vergine Maria di Costantinopoli, si esibiranno Chiara Rucco al flauto, Andrea Rucco e Sara Metafune al pianoforte, tre giovani promesse salentine del concertismo internazionale che hanno conseguito il diploma accademico con il massimo dei voti presso il conservatorio Tito Schipa di Lecce e si esibiscono regolarmente su importanti palcoscenici italiani.

Domani, 28 dicembre, nella Chiesa di San Michele Arcangelo a Noha, Lapo Vannucci e Luca Torrigiani proporranno un insolito duo per chitarra e pianoforte. Entrambi laureati con lode al Conservatorio Luigi Cherubini di Firenze, si esibiscono regolarmente come solisti ed in duo in Italia e all’estero, ricevendo ovunque unanimi consensi. La critica ne esalta la grande capacità comunicativa e l’attenzione costante alla bellezza del suono.

Infine, il 29 dicembre a Galatina nella Chiesa dei SS. Pietro e Paolo, si esibirà il noto duo pianistico formato da Carla Aventaggiato e Maurizio Matarrese. Entrambi sono docenti di pianoforte principale presso il Conservatorio N. Piccinni di Bari e svolgono attività concertistica, sia da solisti che in duo, che li porta a tenere concerti in diverse città italiane ed estere, riscuotendo consensi di pubblico e critica.

I concerti, con inizio tutti alle ore 20:00, saranno ad ingresso libero.

Infoline: 329.2198852

Sara Romano

 

E’ trascorso poco più di un mese da quando a seguito di un atto vandalico consistente nell’imbrattamento dei muri della chiesa di San Luigi, a nome dell’Amministrazione comunale assunsi l’impegno di installare un sistema di videosorveglianza a presidio degli immobili pubblici presenti in piazza Galluccio.

Oggi posso con molta soddisfazione prendere atto che il lavoro sinergico tra l’Assessorato e il Comando della Polizia Locale ha portato ad installare un sistema di videosorveglianza per il controllo dell’immobili a servizio dell’utenza (Chiesa San Luigi, chiesa dei Battenti, Convento di Santa Chiara).

Abbiamo posto in essere le condizioni per poter preservare piazza Galluccio dall’azione dei teppistelli e di chiunque altro ha in mente di compiere azioni a danno della collettività in questa parte di centro storico.

Abbiamo iniziato, in maniera concertata e condivisa tra Amministrazione e Attività Produttive, un percorso che in maniera razionale può consentire la videosorveglianza anche di altre parti critiche del centro antico con l’obiettivo di renderlo ancora più vivibile, sicuro e fruibile. Questa è una condizione essenziale per consentire lo sviluppo urbano e commerciale di questa parte di città che in ogni caso presenta un saldo attivo nelle nuove aperture.

In più per poter installare gli impianti di videosorveglianza sono state utilizzare le risorse di cui all’art. 208 del Codice della Strada, ossia quella norma che prevede che parte degli incassi delle multe debbano essere investite sul territorio con le modalità previste dalla stessa norma.

Infine un plauso agli Uffici del Comando di Polizia Locale che con celerità ed efficienza hanno reso possibile l'indicazione data. Su questa linea è necessario, in maniera imprescindibile, continuare nell'interesse di tutta la collettività.
 

L’ASSESSORE ALLA POLIZIA LOCALE

F.to Sig. Nicola MAURO

 

Il 28 e 29 Dicembre 2019 si terrà a Galatina la 1^ edizione di ArteLuce Galatina, manifestazione promossa dal Comune di Galatina ed inserita nella rassegna "NATALE IN TUTTI I SENSI".

Una parte del centro antico vivrà di nuova luce attraverso proiezioni luminose, videoistallazioni, videomapping. La suggestione della luce permetterà di valorizzare prospetti architettonici, scorci, strade, piazze in un'atmosfera sonora unica e particolare.

Durante le due serate ci sarà la proiezione di un videomapping, con tema la Natività, sulla facciata della Basilica di Santa Caterina.

Il lavoro, curato dal laboratorio AVR Lab – Augmented and Virtual Laboratory dell’Università del Salento, è stato realizzato dalla videomapper Liliana Scrivano.

Le proiezioni avranno inizio alle ore 18,00 e si succederanno ogni 30 minuti.

Contestualmente si animerà l'AtFest – Winter Edition, Festival di Arti Digitali e Nuove Tecnologie.

A distanza di sei mesi, dopo la prima edizione organizzata dalla Cooperativa Arte Amica nell’estate 2019 a Castro (LE), l'evento, unico nel suo genere per il territorio, incontra le arti digitali: laboratori, videoproiezioni interattive, installazioni luminose ed interventi site specific di light design urbano accenderanno, in occasione delle festività natalizie, uno dei centri urbani con il maggior portato storico – artistico della Provincia di Lecce.

Ancora una volta AtFest si pone l’obiettivo di valorizzare il territorio creando opere d’arte multimediali uniche e originali fortemente legate all’uso luce e all’uso delle immagini. Il Patrimonio Culturale locale viene così reinterpretato grazie alle nuove tecnologie in grado di offrire linguaggi ogni volta differenti. 

Nelle sere del 28 e 29 Dicembre 2019, a partire dalle 19,00 un articolato percorso tra interventi di light design urbano, giochi interattivi di luce e proiezioni animate dei mosaici di palazzo Bardoscia (Casa Paterna) e di alcuni disegni della sconfinata produzione di Pietro Cavoti si snoderà tra via del Balzo, via Robertini, via San Mauro, via San Francesco e piazza Galluccio.

AtFest - Winter Edition inizia il 27 Dicembre 2019 con Under the sea un laboratorio di illustrazione dedicato ai più piccoli, a cura dell’associazione culturale CoDE, Comunità digitali esperienziali (progetto vincitore del bando PIN, promosso dall’assessorato alle Politiche Giovanili della Regione Puglia e ARTI Puglia), e dell’associazione culturale PAT, Principio attivo teatro, durante il quale i bambini potranno disegnare i personaggi marini di un mondo acquatico virtuale che si animeranno in tempo reale grazie a un particolare sistema di acquisizione software e ad una videoproiezione interattiva.

Il laboratorio è gratuito ed è diretto ai bambini dai quattro gli otto anni. Si terrà presso la sala congressi dell'ex monastero delle Clarisse.

Per informazioni ed iscrizioni si può telefonare al numero 3351228581 o scrivere a atfestofficial@gmail.com.

Arte Luce è resa possibile anche grazie al sostegno degli sponsor Camer Gas & Power, Mule Engineering, Gallerie Teatro Tartaro, Clinica San Francesco, oltre al finanziamento regionale nell'ambito del POR 2014-2020  - Tutela e promozione delle risorse naturali e culturali – interventi per il riposizionamento competitivo delle destinazioni turistiche.

Nico Mauro - Assessore al turismo

 

Fotografie del 27/12/2019

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< dicembre 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
      
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
16
19
20
22
24
25
29
30
31
         

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata