\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 28/11/2017

Le recenti dichiarazioni di Lorenzo Ria in merito al documento sottoscritto da me e da alcuni altri amministratori del Salento, e che in questi giorni sta riscontrando attenzioni e adesioni, sembrano chiarire più delle nostre stesse parole il senso della differenza tra il vecchio e il nuovo modo di intendere la politica. Tralasciando il fatto che il consigliere comunale di Lecce ci tacci di “pretenziosità e di arroganza”, tralasciando anche il fatto che parli del nostro come di “modo personalistico e protagonistico di intendere la politica”, tralasciando tutto ciò appare evidente come l’ex onorevole Ria non riesca proprio a comprendere che non vi è nessuna necessità che una lista civica faccia una scelta di campo, perché la sua scelta di campo l’ha già fatta e si chiama “territorio”. A concetti vecchi come quello del “posizionamento politico” ovvero del “con chi ti schieri” le liste civiche, rappresentative del territorio, preferiscono l’aspetto programmatico del “per fare cosa ci mettiamo insieme”. Se la logica è questa, la formazione delle coalizioni nazionali ci interessa sicuramente molto meno rispetto al contenuto della proposta politica rispetto al territorio, che noi liste civiche abbiamo saputo rappresentare in questi ultimi anni certamente più e meglio rispetto ai partiti tradizionali e che, ci sia consentito ricordarlo, i cittadini del Salento hanno dimostrato di apprezzare e premiare elettoralmente anche nelle maggiori città. Per cui i nostri appelli non corrono assolutamente il rischio di “scadere nel qualunquismo e nel populismo” perché l’aderenza della nostra azione politica e amministrativa alle esigenze delle nostre comunità la misuriamo giorno per giorno, atto per atto, iniziativa per iniziativa. E’ invece la politica partica che sembra aver perso completamente tale aderenza e preferisce rincorrere somme algebriche, che spesso si rivelano inesatte e che, comunque, sono sempre infruttifere per il territorio.

Marcello Amante

 

Il 20 novembre del 1989 l’Assemblea Generale delle Nazioni Unite adottava la Convenzione Onu sui Diritti dell’infanzia e dell’adolescenza.

Nonostante siano trascorsi ventotto anni, sono ancora molti i bambini e gli adolescenti vittime di violenze e abusi, discriminati, emarginati, che vivono in condizioni di grave trascuratezza.

Per sensibilizzare la cittadinanza sul tema della Carta dei Diritti dei Bambini le volontarie del Servizio Civile Nazionale di Galatina – progetto “In Reading 2015”, il giorno 20 novembre u.s. hanno organizzato un incontro rivolto ai bambini dai 7 ai 10 anni presso la “Biblioteca P. Siciliani”.

Nel corso dell’incontro ci si è soffermati sulla lettura di alcune favole per poi coinvolgere i più piccoli attraverso la realizzazione di “l’origami dei diritti”.

Un altro importante incontro si è tenuto il 25 novembre “Giornata Internazionale Contro la violenza sulle donne”, presso il Palazzo della Cultura “Z. Rizzelli”. Con l’occasione, all’interno dell’iniziativa dell’Associazione “Egerthe”, è stato realizzato un percorso a tema “#nonpassiamocisopra”.

 

Le volontarie Scn

Antonica Luana

Cuppone Sara

Dolce Jolanda

Palombini Camilla

 
Di Redazione (pubblicato @ 21:34:14 in Comunicato Stampa, linkato 271 volte)

Organizzata dai volontari del Servizio Civile Nazionale del Progetto Monitor 4015, l’iniziativa “Bimbi in Bici” è dedicata agli alunni e alle alunne delle classi quinte della scuola primaria.

L’aumento del traffico automobilistico nelle città e nelle aree urbane, rappresenta oggi un vero problema ambientale che ha come conseguenza l’aumento dell’inquinamento dell’aria. Per tutelare l’ambiente che ci circonda è necessario ripensare al nostro modo di muoverci, solo cominciando a cambiare le abitudini di trasporto potremmo restituire spazio ai mezzi alternativi all’automobile, come i percorsi pedonali e ciclabili. L’obiettivo dell’iniziativa è quello di sensibilizzare i bambini all'utilizzo quotidiano della bicicletta come mezzo di trasporto sano ed ecologico, proponendo in maniera ricreativa il suo corretto utilizzo e la conoscenza delle norme della segnaletica stradale.

I volontari, coinvolgendo i Poli Didattici del territorio comunale, organizzeranno tre giornate di incontro in ogni classe quinta che aderirà al progetto. Durante il primo incontro i volontari parleranno ai bambini della strada, della segnaletica stradale, del pedone e dei comportamenti da tenere e da evitare quando si va a piedi. Durante il secondo incontro, invece, verrà approfondito l'uso della bicicletta, partendo dagli antenati della bici fino ad arrivare alle parti essenziali che compongono la bicicletta di oggi, verranno quindi introdotte le principali norme che regolano la circolazione con le biciclette. Nell'ultimo incontro, infine, i volontari rilasceranno ai bambini la BiciPatente.

I Volontari di Monitor 4015

 

Collemeto riceve un altro schiaffo. Riceverà un “obolo” a fronte di un progetto di circa due milioni di euro che doveva, nelle intenzioni dell’amministrazione Montagna, riqualificare le aree urbane di Collemeto e abbattere le barriere architettoniche. Il Comune di Galatina si è classificato al 167° posto, ma i progetti finanziati sono solo 46. La presidenza del Consiglio dei ministri, sabato scorso, ha fatto pubblicare in Gazzetta Ufficiale la delibera di una ulteriore dotazione di fondi per dare un contentino anche a chi non si è collocato in posizione utile. Per Galatina si tratta di 261.295.276 euro, a fronte di un progetto di 1.966.775,17 euro che doveva, com’è riportato nella delibera della giunta comunale numero 408 del 2015, provvedere: alla rifunzionalizzazione, riqualificazione urbana e abbattimento delle barriere architettoniche del parco che si trova tra via Sassari e via Fiume,  degli uffici della delegazione comunale di via Sassari, del piazzale tra via Rimini e via La Spezia, dell’area adiacente l’istituto comprensivo Polo I, oltre alla rete viaria dei siti interessati.

Il primo Comune in graduatoria ha avuto un punteggio pari a 75,50 mentre Galatina 35,97. Un divario che fa comprendere quanto debole fosse la proposta progettuale e come – spesso – l’amministrazione di turno utilizzi la partecipazione ai bandi giusto per  guadagnarsi qualche titolo, ma senza una visione programmatica tale da rendere chance concrete alla partecipazione ai bandi. Se in più aggiungiamo che l’amministrazione Montagna aveva addirittura voluto in organico un esperta per intercettare fondi, mi pare che questa bocciatura sia anche più bruciante.

Giampiero De Pascalis

Consigliere di opposizione del Comune di Galatina

 

Fotografie del 28/11/2017

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< novembre 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
11
13
14
15
17
29
     
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata