\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 19/11/2018

Partiti i lavori di due commissioni consiliari sulla iniziativa “Strisce Rosa”, in sostegno delle donne in gravidanza e delle neo mamme.

Lo scorso martedì', a Palazzo Orsini, sono state convocate in maniera congiunta, le due commissioni comunali competenti in materia di Pari Opportunità e di Lavori Pubblici che porteranno alla attuazione delle strisce rosa. L'iniziativa, che è presente anche in altri comuni del Salento e d'Italia, sarà attuata per dare un concreto sostegno alle donne in gravidanza ed alle neomamme con neonati fino ad un anno di età, che abbiano la necessità di trovare sostare nei pressi di alcuni luoghi considerati sensibili e di altrimenti difficile fruizione per loro.

I due consiglieri comunali di maggioranza e Presidenti di commissione, Noel Alberto Vergine (Commissione Pari Opportunità) e Diego Garzia (Commissione Lavori Pubblici), hanno dato il via ad un processo congiunto che porterà, in breve tempo, alla istituzione delle cosiddette strisce rosa, anche a Galatina e nelle sue frazioni.

“Siamo al lavoro per concretizzare questa importante iniziativa, che passa dalla fattiva collaborazione con il Consigliere Comunale del M5S, Paolo Pulli e con i colleghi di maggioranza Marilena Congedo e Alessio Prastano. Insieme a loro ed a tutti gli altri componenti delle commissioni interessate abbiamo intrapreso un percorso di fattiva collaborazione che, siamo certi, darà a breve i propri frutti. Puntiamo ad istituire le strisce rosa su tutto il territorio comunale, entro la fine di questo anno ed a farle partire, in via sperimentale, nei primi mesi del 2019. Una sfida comune, per il bene comune, come segno tangibile del senso civico che accompagna questa amministrazione e la cittadinanza galatinese tutta.”

Cons. Noel Alberto Vergine (Pres. Commissione Pari Opportunità)

 

GIORNATA MONDIALE DEI DIRITTI DELL’INFANZIA E DELL’ADOLESCENZA

Bambini invisibili in cerca d’autore

Il diritto di esistere, nello sguardo degli adulti

Invisibili e senza voce, o ingombranti e assordanti, i bambini intrappolati nel limbo dell’incomunicabilità, reclamano di essere riconosciuti e diventare reali. Perché il loro trauma sta proprio nella necessità di esistere e di avere un posto nella mente dell’altro.

Un incipit teatrale e coinvolgente portato in scena dalla compagnia Alibi “Artisti liberi indipendenti” avvicina gli animi a questa tematica e apre la strada ad un’esplorazione psicoanalitica che partendo da un’analisi della condizione di maltrattamento dei minori nel territorio pugliese intraprende con il pubblico un dialogo più ‘interno’ e profondo sulla cultura dell’infanzia in generale e su quanto, quotidianamente, alcuni comportamenti, atteggiamenti e ‘pratiche educative’ degli adulti possano occultare i reali bisogni del bambino.

Conducono l’incontro:

dott.ssa Roberta De Lorenzis (psicoterapeuta e vicepresidente Psi.f.i.a. - Psicoterapeuti per la famiglia, l’infanzia e l’adolescenza)

dott.ssa Sara Scrimieri (psicologa, socia Psi.f.i.a. e consulente tecnico presso le procure di Lecce, Brindisi e Taranto)

 

Modera:

dott.ssa Maristella Taurino (psicoterapeuta, socia Psi.f.i.a.)

Arci Levèra Noha

 

Apprendo dalla stampa che le nascite all’ospedale di Galatina sono ai minimi termini. Non mi sorprende: l’ho detto sin da subito che l’idea del polo materno-infantile era una vera sciocchezza. Gli unici ospedali che hanno un numero di nascite adeguato agli standard previsti dall’accordo sancito nella Conferenza Stato-Regioni del 2010 sono quello del Fazzi con 1.493 nuovi nati e il Panico di Tricase che sino a settembre ne contava 836. A Gallipoli sono nati 432 bebè, a Scorrano 404, a Copertino 271 da gennaio a giugno. A Galatina sino a ottobre scorso sono nati 588 bambini e in due mesi certo non ci sarà un numero di nascite tale da portare il punto nascita vicino ai mille parti l’anno, soglia sotto la quale si rischia la chiusura.

Dopo i fuochi di artificio sparati a luglio, agosto e settembre i parti sono crollati a 32 nel mese di ottobre. Nei mesi estivi c’è stato un aumento importante delle nascite per effetto della chiusura del punto nascita di Copertino, ma sin da subito si era capito che Galatina ha raccolto solo una parte delle nascite, il resto è andato al Fazzi. Eppure quel momento di gloria ha fatto gridare al miracolo gli esponenti dell’attuale maggioranza complici del disastro consumato nell’ospedale cittadino. La triste realtà che il sindaco Amante e la sua amministrazione ci hanno consegnato è quella di un ospedale con scarse prospettive. Se l’ospedale non manterrà i mille parti l’anno rischia di perdere anche il punto nascita e in più non ha prospettive per il futuro visto che la sua chiusura è decisa, con l’aggravante che è sprovvisto anche dei reparti che il Dm 70 contempla per le strutture ospedaliere classificate di base.

Il consigliere di opposizione della Lista De Pascalis

Giampiero De Pascalis

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:56:28 in Comunicato Stampa, linkato 86 volte)

In testa alla classifica del girone A, seppur in coabitazione, ecco i giovanissimi di mister Dicillo, con 9 punti frutto di tre vittorie, a fare da comprimari con squadre tecnicamente attrezzate per obiettivi più prestigiosi.

Il mix di U.16 , U.18 e di due elementi under 14, perché è con queste risorse tutte indigene che il mister barese gareggerà nei tre campionati ,I^ divisione compresa, non è di facile combinazione, avendo gli atleti parametri fisici diversi, dovendosi cimentare con misure di rete inusuali.

Ma l’obiettivo di crescita passa anche attraverso quest’impegni più duri per i giovanissimi, che hanno dalla loro un’azione formativa e di guida dei più esperti, sotto la supervisione del tecnico.

Le tre vittorie conseguite fino ad ora a scapito di Squinzano, Nardò e Leverano sono state un buon banco di prova per le prossime due gare in cui ci sarà lo scontro diretto con le altre due capolista: domani 19 novembre alle ore 20.30 contro il Lecce Volley e Martedì 27, alle ore 19.00, in casa della Showy Boys.

Saranno questi incontri, fatta salva qualche imprevista debacle, a determinare le prime quattro squadre del girone che s’incroceranno per la fase finale con le prime altre quattro formazioni del girone B, per il titolo territoriale di categoria.

Musica di tutt’altra partitura nel gruppo Under 16 che, al di là delle due sconfitte con identico punteggio (3-2) per opera della BCC Leverano e del Calimera e di una sola vittoria contro il Nardò, offre prestazioni altalenanti nella stessa gara subendo e conquistando set con punteggi contrastanti.

Mister Dicillo, abbastanza contrariato dopo la gara di Calimera, sta lavorando sull’aspetto comportamentale di alcuni elementi in tema di approccio e di consolidamento degli atteggiamenti da tenere in campo. Il potenziale c’è, sia pure con qualche new entry che si sente emotivamente responsabilizzato nel ruolo di titolare, e sono in atto strategie comunicative e tattiche per ottenere il miglior rendimento.

Anche qui la formula di svolgimento per i due gironi prevede una fase finale in cui le prime quattro classificate di ciascun raggruppamento si contenderanno il titolo territoriale Under 16.

 Ai nastri di partenza è anche il campionato Under 14: mercoledì alle 18.30, nella palestra dell’ITIS De Pace a Lecce, i ragazzi di mister Laura Pendenza faranno il loro esordio contro i pari età del Lecce Volley, in quello che si preannuncia come un campionato equilibrato, almeno nel nostro girone(A).

Le squadre di Leverano, Squinzano, Bee Volley Lecce, Nardò, Lequile, Lecce Volley e Calimera battaglieranno per classificarsi ai primi quattro posti che garantiranno l’accesso alle finali, unitamente alle prime quattro classificate del girone B, che assegneranno il titolo di campione territoriale di categoria.

Piero de lorentis

 
Di Andrea Coccioli (pubblicato @ 18:47:42 in Comunicato Stampa, linkato 209 volte)

Questa vicenda sta sfiorando il ridicolo.

Ci chiediamo se sia incapacità decisionale o menefreghismo o lassismo.

Sindaco Marcello Amante, perché gli UFFICI COMUNALI non vengono trasferiti presso l’ex TRIBUNALE?

ECCO PERCHE E’ URGENTE SPOSTARE GLI UFFICI ALL’EX TRIBUNALE

1. Ci sono risorse le risorse finalizzate al trasferimento degli uffici Lavori Pubblici, Urbanistica, Ufficio Commercio, Polizia Municipale e Anagrafe. L’Amministrazione Montagna aveva predisposto il tutto per consentire agli uffici un rapido trasferimento la messa a disposizione delle  risorse economiche per rendere operativo il trasferimento e non gravare sul bilancio.

2. Le persone non saranno costrette a girovagare tra uffici pubblici ubicati in posizioni a volte diametralmente opposte all’interno della Città.

3. Nessuna struttura pubblica è accessibile ai disabili. Tutti gli uffici sono posti a piani superiori e non sono forniti di ascensore. Siamo in deroga alle leggi a danno dei cittadini.  

4. E’ abbastanza elementare capire che pagare acqua, gas, energia elettrica e servizi di guardiania e pulizia per un solo edificio è più economico che pagare le forniture e i servizi per tutti gli edifici liberati. Ed è semplice verificare che i risparmi sono di importi a sei cifre.

5. I vantaggi sono anche per i dipendenti pubblici. Un unico luogo di lavoro favorirebbe la relazione fra gli stessi e aumenterebbe il valore del servizio prestato ai cittadini.

6. Tutti i cinque grandi spazi liberati potranno essere affittati o venduti con notevoli entrate per le casse comunali.

SINDACO, COSA STATE ASPETTANDO PER EFFETTUARE IL TRASFERIMENTO?

Andrea Coccioli, Segretario Circolo PD Galatina

 
Di Redazione (pubblicato @ 18:44:03 in Comunicato Stampa, linkato 111 volte)

Non abbiamo capacità di premonizione, solo una conoscenza, per altro non approfondita, di alcuni atteggiamenti caratteriali degli atleti blucelesti, ma lo avevamo detto: a Potenza bisogna giocare con determinazione e rispetto per i giovani avversari.

Invece durante il primo set qualcosa(stimoli ed approccio) erano  rimasti ancora sul bus.

Il tecnico Katia Romano manda in campo un sestetto con la diagonale Brienza-Calabrese in P3, i centrali Muliere e Maselli, i laterali Gruzin e Lopardo, libero Laurita. Risponde mister Stomeo con Buracci in opposizione a Zonno in P1, Lotito e Durante di banda, Musardo e Rossetti (esordio da titolare) al centro, con Pierri libero.

Tira aria quasi vacanziera ed il punteggio di 6-2 per i padroni di casa induce il tecnico salentino a chiamare il time out. Un break di tre punti consecutivi alimenta qualche speranza, ma si ricade nell’approssimazione in tutti i fondamentali che dicono 14-9  per il secondo stop chiesto dal tecnico galatinese.

Il divario sale a 7 punti in favore dei potentini (17-10), con un muro subito da Buracci , e dalla panchina Calò dà il cambio a Zonno per un’inversione di tendenza che arriva a fermarsi sul 20-17. Time out anche per mister Romano , poi un fiscalissimo fallo di palla sollevata all’opposto galatinese ed una contestata decisione arbitrale a favore di Efficienza Energia porta il punteggio sul 23-20.

Il servizio di De Lorentis va fuori in un momento delicato, si accorcia il punteggio fino al 24-23 , con Musardo che schiaccia di prima intenzione una brutta ricezione avversaria poi, la chiusura del set per i virtussini.  

Seconda frazione con la sola variante nelle file salentine di Calò, in P2, confermato al posto di Zonno, mentre con identica rotazione del primo set (P3) scendono in campo i ragazzi di mister Romano.

C’è della volontà al riscatto per Musardo e compagni. Il vantaggio è sempre per i galatinesi (4-2, 6-5,11-9) poi Lotito accende un piccolo break (+3) ma un doppio muro su Buracci spinge al time-out Stomeo. Migliora la ricezione e Musardo, Lotito e Buracci vanno a segno, con Calò che di seconda intenzione porta il bottino a 20 punti.

Il ritorno di  Calabrese e Lopardo ferma il punteggio sul 21 a 23 e nuovamente mister Stomeo si affida  alla richiesta di sospensione  per far rifiatare mentalmente i suoi: è Buracci  a chiudere gli ultimi due punti intervallati da un errore di Lotito al servizio sul 22-25.

Il terzo set viaggia sostanzialmente punto a punto tra le parti, scese in campo con le stesse formazioni del set precedente, fino al 9-8, poi l’allungo dei lucani con un +4 complice un errore al servizio di Calò. Si rifà il palleggiatore con il 14 punto mettendo a terra nel campo avversario con una palla di seconda intenzione.

Accelerano i virtussini, bloccando Durante e Rossetti e sul 20-17 :Zonno rileva Calò, la primalinea diventa più prolifica ed un mani e fuori di Durante porta il 23 punto ,subito  pareggiato con identico attacco dal Potenza.

La battuta di De Lorentis agevola i muri dei suoi che ricostruiscono ed attaccano portando a casa il terzo set per 25-23.  

La partita sembra incanalarsi verso la direzione che ci si aspettava: Zonno manda  a segno nell’ordine Durante, Buracci(per tre volte con tre punti), Musardo con una sette imperiosa, e Lotito tira su un muro di spessore.

Sul punteggio di 10-16 De Lorentis rileva Lotito, Buracci mette giù ulteriori tre punti prima di lasciare il posto a Persichino sul punteggio di 14 a 22 e con un servizio sbagliato dei locali si chiude l’incontro sul 18-25.

Conclusione: i tre punti fanno classifica e morale, la prestazione è stata appena sufficiente per applicazione e rendimento globale.

Il registro dovrà cambiare da domenica prossima: arriva al PalaPanico un Marcianise che pur priva del suo ex opposto Di Florio(passato al Tricase) ha strapazzato Marigliano. La squadra di mister Stomeo ha capacità e risorse tecniche tali da giocarsela con tutte: bisogna che si vesta di atteggiamenti positivi che non sono doni caratteriali, ma consapevolezze, e cavalcare le opportunità.

Basta guardare il calendario e capire che la prossima gara rappresenta appunto lo spartiacque per il futuro di Efficienza Energia.

 

TABELLINO

VIRTUS POTENZA-EFFICIENZA ENERGIA GALATINA 1-3 (25-23,22-25,23-25,18-25)

GIOCOLERIA POTENZA

Pontillo,Lopardo,Brienza,Santopietro,Maselli,Calabrese,Perrini,Muliere;valentino,Pietrafesa,Gruzin,Laurito,Romano.

All. Katia Romano

EFFICIENZA ENERGIA GALATINA

Calò, Zonno, Buracci, Persichino, Lotito, Durante, De Lorentis, Iaccarino, Musardo, Rossetti, Apollonio,Pierri

All. Giovanni Stomeo

Ass. Antonio Bray

 

Piero de lorentis

Area Comunicazione

Efficienza Energia Galatina

 

Fotografie del 19/11/2018

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< novembre 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
   
1
2
3
4
5
6
7
8
9
13
18
21
23
25
27
29
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata