\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 01/06/2019

L’Amministrazione Comunale celebra la Festa della Repubblica con la consegna della Costituzione Italiana alle ragazze ed ai ragazzi che compiono il diciottesimo anno di età nell’anno 2019.

Per l’occasione, oltre alla cerimonia, che si svolgerà domenica alle 9.30 nel Chiostro dei Domenicani in piazza Alighieri, è previsto un dibattito sulla storia e sui contenuti della stessa Costituzione, a cui prenderanno parte il Senatore Prof. Giorgio de Giuseppe, il Procuratore della Repubblica Dott. Antonio De Donno ed il giornalista della Gazzetta del Mezzogiorno Dott. Antonio Liguori. Il sindaco Marcello Amante ed il vicesindaco, Maria Giaccari, interverranno per un saluto istituzionale.

“La Festa della Repubblica – dice il sindaco Marcello Amante – è una ricorrenza simbolo per la democrazia e per la nostra comunità; l’appuntamento di domenica sarà un messaggio rivolto ai più giovani, che riceveranno il sacro dono della Costituzione ed a tutti i nostri cittadini che si identificano in questi grandi ed inviolabili valori”.

“Insieme ai relatori, saranno proprio i ragazzi i veri protagonisti della Festa di domenica prossima – aggiunge - il vicesindaco ed assessore alle Politiche giovanili, Maria Giaccari - Ricevere la nostra Carta Costituzionale deve essere per loro uno stimolo a conoscere la storia ed il lavoro svolto dai Padri costituenti. Solo in questo modo, le generazioni attuali e quelle future potranno crescere con dei sani principi e delle idee genuine”.

Alla cerimonia prenderà parte anche il coro “G. Toma” del Liceo Artistico I.I.S.S. “P. Colonna”, oltre agli alunni delle Scuole Primarie della città.

Ufficio Stampa del Sindaco Dott. Marcello Amante

 

Ampia soddisfazione esprimono il Sindaco Marcello Pasquale Amante e l’assessore Loredana Tundo per i lavori che gli uffici dei lavori pubblici hanno portato a termine in questi ultimi giorni, oltre ad altri che sono in cantiere e dei quali si darà notizia a breve.

Uno degli ultimi atti di indirizzo dati dalla giunta riguarda la risoluzione dei problemi che interessano i cimiteri di  Galatina, Noha e Collemeto. Il Dirigente Territorio e Qualità Urbana ha lavorato su una proposta che, attraverso bando pubblico, selezionerà gli operatori economici interessati alla presentazione di proposte di Project-financing, da porre in essere in tempi rapidi, per avviare una procedura per l’affidamento e la realizzazione di lavori di adeguamento normativo e ampliamento dei cimiteri di Galatina, Noha e Collemeto.

"Si è partiti per tempo" dice il Sindaco Amante "scadendo il contratto nel 2021, con un altro atto di indirizzo per la presentazione di proposte di Project-financing per la realizzazione di interventi di efficientamento energetico, adeguamento normativo e ampliamento degli impianti di illuminazione pubblica e di segnalazione luminosa presenti su tutto il territorio comunale".

"Sono contenta" interviene l’Assessore Loredana Tundo "di come si sta lavorando in questi ultimi mesi, tanti progetti in cantiere e tanto lavoro che ci consentirà di poter dare una svolta alla nostra città".

Ufficio Stampa Marcello Amante

 

"Sono passati oramai quasi due mesi dalla nostra lettera aperta ai Parlamentari di Galatina, sen. Mininno, on. Donno e on. Alemanno, con la quale, a seguito dell’interrogazione parlamentare sull’Aeroporto Militare, presentata da questi, applaudendo alla circostanza che, finalmente, un incisivo strumento parlamentare fosse stato adoperato per la tutela degli interessi della città, ne avevamo chiesto pubblicamente uno analogo a difesa dell’Ospedale di Galatina, al fine di conoscere come mai la costruzione dell’Ospedale di Maglie-Melpignano, di II livello, causa ultima della chiusura dell’Ospedale di Galatina, fosse tollerata, malgrado la palese violazione del DM 70/2015. Dobbiamo ora ritenere che tale interrogazione non fosse tesa a difendere la nostra città, ma solo a sottrarre ad un competitor politico un argomento di critica al Governo". Così Avv.Francesco Colaci del Movimento Regione Salento - Galatina.

"Stante il totale disinteresse dimostrato, dobbiamo concludere che ai Parlamentari dei 5S di Galatina non importi nulla del problema da noi sollevato, o perché proveniente da un’altra parte politica, o ritenendo preferibile la chiusura dell’Ospedale di Galatina, in favore della costruzione dell’Ospedale di Maglie-Melpignano. Ed in ogni caso, ritenendo di non dover scomodare il Ministro della Salute del loro stesso partito, per una cosa senza importanza.

Preso atto di tutto questo ci è gradita l’occasione per ripetere la richiesta di presentare un’interrogazione parlamentare al Ministro della Salute, sia ai Parlamentari di Galatina, che al sen. salentino Roberto Marti, al fine di conoscere “come mai sia tollerata la palese violazione del DM 70/2015, da parte del RR n.7 del 2017, nella parte in cui, prevedendo la costruzione dell’Ospedale di Maglie-Melpignano, di II livello, causa ultima della chiusura dell’Ospedale di Galatina, viola la norma che prevede un ospedale di II livello ogni 750.000/1.200.000 abitanti, dal momento che, nella Provincia di Lecce, avente circa 900.000 abitanti, può esservi un solo ospedale di II livello; e quali siano le azioni che il Ministro intenda porre in essere, anche di concerto con il Cipe, al fine di verificare la bontà e legittimità dell’impiego richiesto dei Fondi di Coesione e Sviluppo 2014-2020, utilizzati per la costruzione di tale ospedale”.  Ci auguriamo che i Parlamentari di Galatina, e di tutto il Salento, vogliano unirsi ai loro concittadini nell’impedire lo scempio dell’Ospedale di Galatina, progressivamente portato allo stallo con la continua sottrazione di risorse umane e materiali, come sottolineato dalle denunce di questi giorni. Per parte nostra -conclude l'avvocato Colaci-  saremo al fianco di chiunque voglia difendere la nostra città, senza distinzione di ideologia o partito politico, ritenendo che la tutela, con ogni mezzo, dei diritti ed interessi dei nostri concittadini, sia obiettivo prioritario ed imprescindibile di chiunque abbia a cuore Galatina".

Movimento Regione Salento

 

Il pronto soccorso dell’Ospedale di Galatina è in ginocchio, ma nel weekend l’allerta è massimo perché non hanno ancora coperto i turni dei medici. Su dodici medici che risultano nella pianta organica, solo quattro possono turnare di notte, ma due al momento non sono in servizio e quindi da venerdì pomeriggio e sino a domenica non ci sono medici da mettere in turno. Il paradosso sta anche nel fatto che ben due medici in servizio al pronto soccorso di fatto non fanno turni perché impegnati uno a fare esami di ecocolordoppler e l’altro in direzione medica, a far cosa non si sa. Una situazione che non ha bisogno di commenti.

           Pare che per qualcuno i cittadini  di Galatina non abbiano diritto a ricevere cure e assistenza adeguate, ma la misura è ormai colma. Ho raccolto migliaia di firme, ho fatto un ricorso contro una riorganizzazione che di fatto ha azzoppato l’Ospedale e i cui effetti sono ampiamente avvertiti dalla popolazione, ma nonostante ciò dobbiamo ancora assistere all’eutanasia in atto verso il “Santa Caterina Novella”.

         Ora si presenta un problema contingente che riguarda il pronto soccorso che peraltro per la reperibilità interdivisionale deve ricorrere al “Vito Fazzi” di Lecce. Lungi dal voler augurare il peggio, mi pare però che a Galatina si continui a sfidare la sorte. Hanno spogliato l’Ospedale di reparti essenziali per supportare il pronto soccorso (peraltro violando palesemente il Dm 70 del 2015), la carenza di personale è pesante e ora siamo a un punto di non ritorno con solo due medici per coprire i turni. Non voglio essere spettatore di eventi gravi o ineluttabili che in una condizione di rischio possono, con larghi margini di probabilità, verificarsi.

Mi appello al commissario straordinario della Asl di Lecce, Rodolfo Rollo, affinché verifichi quanto sta accadendo a Galatina e dia le opportune indicazioni per superare le criticità. Al tempo stesso mi auguro che il Tar di Lecce fissi con sollecitudine la discussione nel merito del ricorso che abbiamo presentato con i legali Valentina Mele e Marco Calzolaro perché  si tratta di salvaguardare la salute pubblica.

Il consigliere di opposizione della Lista De Pascalis

Giampiero De Pascalis

 

Fotografie del 01/06/2019

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< giugno 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
14
15
17
18
21
23
29
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata