Di Antonio Mellone (del 22/09/2018 @ 14:44:41, in Fetta di Mellone, linkato 378 volte)

Un paio d’anni fa, al termine di un laboratorio sulla Costituzione italiana tenuto con i bambini delle quinte elementari di Noha, volli che, nella presentazione del lavoro che ebbe luogo al centro polivalente, Vincenzo Campa non solo sfilasse con noi tra due ali di invitati, ma ne fosse addirittura il vessillifero: l’alfiere, dico, del nostro tricolore.

Facemmo un figurone, e Vincenzo tutto impettito ne gongolava.

Non so più quanti colpi di scalpello ho dato nell’abbozzo di profili di nohani, alcuni viventi, altri non più (ma sovente più vivi dei vivi). E s’intende che non sono un Bernini o un Michelangelo, bensì un semplice (spesso rozzo) scalpellino che ama arricchire viepiù la sua galleria di nomi, affinché un dì rimanga traccia “de li vizi umani e del valore” (soprattutto del valore) dei miei concittadini migliori. Sui peggiori, invece, spesso sbraitanti, di più, intontenti, meglio stendere il noto velo pietoso.

Vincenzo, dunque, fa parte dei primi, ed è ovviamente un mio amico.

Lo conosco praticamente da sempre. A lui è associata la mia infanzia delle vecchie epiche scuole elementari di piazza Ciro Menotti, quella del monumento ai caduti. Ci abita accanto con gli amati genitori. No, non veniva in classe mia, ma lo vedevo tutti i giorni all’ingresso e all’uscita da scuola, e anche durante la ricreazione.

Quando t’incontra, Vincenzo non ti saluta con freddezza, ma prima ti dà la mano e subito dopo ti abbraccia affettuosamente. E tu, davanti a tanta tenerezza, non puoi fare a meno di ricambiare con altrettanta simpatia e cordialità. Sissignore, gli abbracci gratis (o free hugs) non li hanno mica inventati una quindicina di anni fa in Australia: li abbiamo invece scoperti a Noha molto tempo prima, grazie proprio al compagno di scuola Campa Vincenzo.

Dopo i convenevoli, Vincenzo mi racconta i fatti che succedono nel nostro paese, i giochi e i lavori che insieme agli altri ragazzi speciali svolge nel salone del polivalente; io invece gli parlo di quello che faccio, delle iniziative, degli articoli che scrivo sul sito dell’Albino, delle battaglie che conduco e delle (più numerose) sconfitte che colleziono.

Quando m’indignavo con i cosiddetti politici locali e con i loro toni trionfalistici a proposito del restauro delle nostre ex-scuole elementari, fatto con quel pizzico di disattenzione che bastò a far scordare nel progetto esecutivo una cabina elettrica per il necessario allaccio alla rete - onde l’immobile rimase serrato per anni, e successivamente si dovette pure procedere ad altra spesa pubblica per installarne una posticcia - Vincenzo era a fianco a me e agli altri sognatori resistenti, intanto che molti tra i rimanenti nohani erano comodamente spaparanzati sui rispettivi divani Grönlid e sulle poltrone Poäng, probabilmente nell’attesa dell’atterraggio degli asini aerei.

E come rideva Vincenzo quando gli dicevo, celiando, che se fosse stato lui in persona il direttore dei lavori, o se le maestranze gli avessero dato retta per filo e per segno, non ci saremmo trovati in quella situazione poco chiara, anzi, vista la mancanza di un contatore, davanti al buio pesto.

Soprattutto il buio della ragione.

Sì, Vincenzo è spiritoso e ride di gusto alle battute umoristiche. Non si può dire altrettanto di alcuni (ma sempre troppi sono) concittadini di indole greve quanto di traballante formazione, cui sarebbe ormai consigliabile un corso elementare di sorrisi, autoironia e giacché anche di satira.

La mattina di domenica 9 settembre scorso, vidi Vincenzo all’angolo di casa sua, stava lì a non far nulla. Gli chiesi se volesse venire con me alla fiera dei cavalli. Non ci pensò due volte. Mi disse di attendere un attimo, il tempo di avvisare sua madre.

E così a piedi ci recammo insieme all’area fieristica, facemmo un sacco di foto (con la macchinetta professionale di Albino, mica con il telefonino), accarezzammo molti destrieri, salutammo un bel po’ di persone, e ci godemmo lo spettacolo che fa di Noha la più bella “Città dei Cavalli” di Puglia.

Fu tutto fantastico, in quella splendida mattinata di sole settembrino. Soprattutto perché insieme a me, con gli altri, c’era anche il mio amico Vincenzo.

Sì, W Vincenzo.

Ovvero: Vincenzo, Campa.

Antonio Mellone

 

 
 
Di Redazione (del 22/09/2018 @ 13:13:49, in Comunicato Stampa, linkato 49 volte)

Il Comune di Galatina ha aderito alla III edizione della "Giornata Nazionale dei Giochi della Gentilezza" invitando la cittadinanza a dare il proprio contributo.

L'Associazione Culturale ArcheoClub Terra d'Arneo ha risposto positivamente organizzando per Sabato 22 Settembre un pomeriggio all'insegna delle pratiche e giochi della gentilezza. L'evento si svolgerà presso la Masseria "La Fica" sita in Collemeto a partire dalle ore 15:30. Ci saranno varie attività a "misura di bambino" dai 7 ai 10 anni, grazie alla collaborazione con i 3 Poli Comprensivi di Galatina che hanno sposato le finalità dell'iniziativa aperta a tutti.

Il tema scelto quest'anno è la GRATITUDINE.

Sono stati ideati giochi e attività che stimolano le capacità relazionali tra bambini, con la natura e i suoi animali.

 

Di Antonio Mariano (del 21/09/2018 @ 00:00:00, in Fidas, linkato 40 volte)

Cari amici è finita l'estate ma non è finito lo spirito di altruismo e di solidarietà verso il nostro prossimo.

Sabato pomeriggio 22 Settembre dalle ore 15:30 alle ore 18:30 si svolgerà la prima donazione autunnale.

Siete invitati a partecipare, specialmente chi non può donare la domenica mattina.

Vi aspettiamo presso la Casa del Donatore di Sangue di FIDAS Noha.

FIDAS Noha

 

Di Redazione (del 20/09/2018 @ 22:51:30, in Comunicato Stampa, linkato 337 volte)

L’amministrazione comunale di Galatina intende, utilizzando le somme rinvenienti dal ribasso d’asta relative ai valori di “Manutenzione Strade e Pubblica Illuminazione - €130.000,00”, provvedere ad alcuni interventi abbastanza urgenti e importanti: nello specifico la sostituzione dei vecchi pali di Pubblica Illuminazione corrosi in viale Ippolito De Maria e nell’area adiacente destinata a parcheggio, caduti o a rischio caduta e il rifacimento del manto stradale in viale Carlo Alberto Dalla Chiesa nei tratti maggiormente dissestati.

“Lavorare in queste condizioni – dichiara l’Assessore ai Lavori Pubblici Loredana Tundo – non è semplice. Siamo costretti tutti i giorni a analizzare e giudicare ogni singola spesa. Riuscire a intervenire laddove ci sono situazioni pericolose è fondamentale ma non sempre possibile nell’immediato. Il nostro intento è riuscire a coniugare una gestione oculata delle spese con la risoluzione dei problemi dei cittadini galatinesi.”

 

Di Redazione (del 19/09/2018 @ 07:23:44, in FareAmbienteNoha, linkato 192 volte)

Vi invitiamo a partecipare tutti alla serata organizzata da "FareAmbiente - Laboratorio di Galatina - Noha" e dall'Associazione "Bianca Guidetti Serra", la sera di giovedì 20 settembre, in piazza San Michele a Noha alle ore 19.00, per vedere insieme il film/documentario "Salviamo Nostra Madre Terra", del regista Andrea Pavone Coppola.

Ascolteremo i consigli e le informazioni che ci elargiranno i nostri ospiti.

Di seguito il programma della serata: 

 

Di Redazione (del 19/09/2018 @ 07:06:33, in Comunicato Stampa, linkato 49 volte)

La Fipav Puglia ha ufficializzato i due gironi del campionato nazionale di I Livello Serie C. La composizione è stata definita tramite sorteggio avvenuto nell'ambito del corso di aggiornamento per dirigenti tenutosi a Bari domenica 16 settembre.

Diciannove le squadre che partecipano al torneo, nove nel girone A e dieci nel girone B, con cinque posti rimasti vacanti rispetto a quelli totali previsti dall'indizione federale. Situazione collegata ovviamente alle onerose spese a carico delle associazioni impegnate nel torneo regionale e al difficile momento che stanno attraversando le imprese locali potenziali partner commerciali.

Come noto, il metodo del sorteggio integrale, per i suoi aggravi di costi per il rischio di trasferte più lunghe sul territorio pugliese, ha suscitato non poche perplessità tra le società iscritte al campionato, favorevoli, quasi all’unanimità, ad una composizione dei gironi per vicinorietà. Si è ugualmente proceduto al sorteggio che ha inserito la Showy Boys Galatina nel girone B e portato alla formazione dei seguenti gruppi di squadre:

 

Di Antonio Mellone (del 16/09/2018 @ 21:52:35, in Fetta di Mellone, linkato 153 volte)

Come qualche mio studente sa bene [sì, ne ho qualcuno per hobby: nel senso che vengono a lezione da me per hobby, ndr.], l’Economia per fortuna non veste l’uniforme. Purtroppo nemmeno l’impermeabile, visto quant’è pregna degli umori del potere e dei caratteri dell’antropologia sociale, a loro volta influenzati dai primi. Insomma siamo in presenza del ciuco che si morde la coda.

Si possono avere eccome delle idee diverse in materia. Questo non implica però che il primo che si sveglia la mattina – mancando di categorie e strumenti dell’analisi economica - possa discettare di Economia. Chi s’improvvisa economista non discetta, scetta (che al paese mio significa tutt’altra cosa), oppure è una Cetta. Laqualunque.

Vero è che gli economisti mainstream son convinti del fatto che la loro disciplina sia una scienza esatta [sbagliato: nel senso che l’Economia non è propriamente una scienza, ndr.], e continuano a sfornare teorie-luoghi-comuni in grado di assicurar loro prebende e carriere universitarie, quando non anche politiche. Codesti Diciamo Professori, perlopiù teologi del neoliberismo, li vedi spesso correre al capezzale dello Stato: ma non per rianimarlo, bensì per impartirgli l’estrema unzione. Ubiqui come manco padre Pio, scorrazzano indisturbati sui cosiddetti giornali nazionali e locali, sulle tele-orba a reti unificate, e purtroppo anche nei dintorni del governo del Paese (incluso l’attuale “del cambiamento” che sta facendo di tutto per assomigliare al Precedente Direttorio, in sigla Pd, riuscendovi benissimo), con l’obiettivo di edulcorare la pillola - posto che si tratti di un farmaco assumibile per via orale e non per altri orifizi.

 

Cari bambini,

la scuola è il luogo in cui imparate a leggere e a scrivere ma anche a sorridere, a piangere, a giocare e a non stancarvi mai di essere curiosi.

Cari ragazzi,

per voi la scuola è pura formazione per un domani forse poco nitido ma che vi potrà consentire di fare ciò che veramente amate. Non accontentatevi mai, sappiate superare gli ostacoli con lo studio e la maturità che acquisirete anno dopo anno.

Cari maestri, cari professori,

definire il vostro come un lavoro sarebbe poco corretto. Avete tra le mani bambini e ragazzi come fossero creta da modellare, ognuno in base alle proprie aspirazioni, al carattere, ai punti di forza e debolezza, nello stesso tempo. Ricordate che sarete punto di riferimento per ciascuno di loro, sia come educatori in grado di ascoltare, sia come maestri pronti a donare il proprio sapere.

Cari dirigenti,

 

Di Redazione (del 16/09/2018 @ 21:33:44, in Comunicato Stampa, linkato 156 volte)

C’era la fila, ieri, in via Marsala a Galatina dove i legali che ho incaricato per presentare il ricorso contro le scelte scellerate della Regione, avallate dall’amministrazione comunale, hanno raccolto le firme a margine del ricorso. Sarà il ricorso dei cittadini di Galatina, abbiamo firmato in quasi 400, contro quella politica arrogante e superficiale che ha calpestato il nostro diritto alla salute. Tantissimi non hanno potuto firmare perché sono venuti a centinaia e mi hanno sollecitato di fare una nuova raccolta firme. Gli avvocati hanno dato la loro disponibilità per il 21 settembre alle 18. Appuntamento sempre in via Marsala 70.

Ma intanto quel famoso polo materno-infantile, così osannato dalla maggioranza che siede a Palazzo Orsini, si sta rivelando quello che era: un bluf. I 10 posti di Ginecologia non saranno attivati perché i medici arrivati da Copertino vogliono trasferirsi al Fazzi di Lecce. Stesso discorso per le ostetriche. La Ginecologia non può funzionare non essendoci un reparto chirurgico in attività e la formula del chirurgo presente al bisogno non è il modo migliore per pianificare le attività. Quindi, prima hanno potenziato il reparto di Ostetricia e Ginecologia e ora lo depotenziano.

E le assurdità sono tante. Qualche giorno fa un ragazzo ha avuto un incidente con lo scooter a pochi passi dall’Ospedale cittadino ed è stato soccorso da un’ambulanza arrivata da Nardò e che poi ha trasferito il giovane a Scorrano. Sprecano soldi ed espongono a rischi chi ha bisogno di essere assistito e curato. Sono cose che noi cittadini conosciamo bene e per questo la mia decisione di fare ricorso contro la delibera della Giunta regionale sulla riorganizzazione degli ospedali di Copertino e Galatina è  fortemente sostenuta dalla città mentre il silenzio del sindaco Marcello Amante diventa sempre più assordante.

 

 

 

Il Meteo Nohano
Noha T min T max Vento Prob. Precipitaz. [%]
Domenica 23 sole e caldo 18 31 SW 4 km/h
 5%
Lunedi' 24 poco nuvoloso 19 31 WSW 8 km/h
 10%
Martedi' 25 sereno 18 23 N 41 km/h
 5%
Mercoledi' 26 poco nuvoloso 15 22 NNE 28 km/h
 10%
Giovedi' 27 sereno 13 23 NNE 27 km/h
 5%

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< agosto 2018 >
L
M
M
G
V
S
D
  
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
20
22
24
25
27
28
31
   
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata