\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 11/04/2017

Di Marcello D'Acquarica (pubblicato @ 23:48:24 in FareAmbienteNoha, linkato 980 volte)

Non è trascorso nemmeno un mese dacchè il solito “coglione nostrano” (specie di gramigna a due zampe, e sennò come lo vuoi chiamare), aveva scaricato le sue porcherie nell’area retrostante il campo sportivo di Noha. Noi di FareAmbiente, Laboratorio di Galatina, le fotografammo (le porcherie) per segnalarle all’Amministrazione. Diciamo che ora, simili (o medesimi) “coglioni nostrani”, ci hanno risparmiato la fatica di farle sgomberare. Difatti ieri, Domenica delle Palme e inizio della Settimana Santa, abbiamo constatato l’origine della puzza di plastica bruciata che sabato pervadeva, con la complicità della tramontana, nell’aria di tutta Noha. Purtroppo si sono fumati nuovamente in diossina pura le porcherie del solito coglione nostrano”: divani, contenitori di plastica, copertoni, spugne e sacchi di rifiuti di ogni genere.  Come? Stai pensando che abbiamo la fobia delle diossina? Forse, ma è provato scientificamente che respirare diossina è a rischio cancro. E non mi pare che a Noha ci manchi.

E’ inconcepibile che un cittadino di questa comunità (perché marziano non può essere) sia così rozzo e così indifferente riguardo ai danni che procurano alla salute i rifiuti incendiati. E’ davvero un insulto alla nostra intelligenza e un atto criminale verso tutti i residenti. Questo errore della natura (il coglionciello nostrano) non solo offende la nostra civiltà, ma riesce a perpetrare in modo continuativo i suoi “capricci” da caprone senza indugiare mai, va a colpo sicuro. Sa che nessuno lo fermerà. Veramente non capisco quale neurone sia sopravvissuto a questa sub-specie di essere di cui non posso immaginarne nemmeno le sembianze. Forse è davvero un fenomeno inspiegabile. Diciamo un miracolo al contrario.

E’ incomprensibile anche la “muta” presenza dei residenti delle abitazioni vicine all’inceneritore abusivo. E’ mai possibile che nessuno denunci o senta mai il bisogno di lamentare questo insistente atto criminoso che si consuma sotto il loro naso ininterrottamente da anni? E’ mai possibile che siamo tutti così pronti a lamentarci (qualcuno si lamenta?) delle inadempienze dell’Amministrazione Comunale e poi tolleriamo questo pseudo inceneritore abusivo e pure ben localizzato? Per favore non venitemi a parlare di telecamere. Le vere telecamere dobbiamo essere noi stessi in primis. Altrimenti mi spiegate che viviamo a fare in questo paese?

Marcello D’Acquarica

 
Di Redazione (pubblicato @ 23:37:12 in Comunicato Stampa, linkato 431 volte)

«Il nodo della chiusura del centro storico e quello dell’alienazione dei beni rimangono un problema aperto». Questa la constatazione di Giampiero De Pascalis, candidato sindaco di “Obiettivo 2022” (Lista De Pascalis, Direzione Italia, Forza Italia, L’Agorà, La Città, Psi, Udc), dopo l’incontro con il commissario straordinario, Guido Aprea, questa mattina 11 aprile, a Palazzo Orsini. Si è trattato di un incontro interlocutorio voluto dal commissario straordinario per comunicare a tutti i candidati alla carica di sindaco di Galatina l’attività svolta sin qui dall’amministrazione comunale.

«Il commissario straordinario ha descritto tutti gli atti che ha messo appunto – spiega De Pascalis – e dobbiamo ringraziarlo per il lavoro intenso che ha svolto. Purtroppo sul centro storico non ha ritenuto di voler raffreddare il clima teso che si è creato, come pure sui beni a adlienare rimane la mia viva preoccupazione che possano essere venduti con forti ribassi». Sono i due temi su cui il candidato sindaco ha chiesto risposte precise ad Aprea visto che sul centro storico c’è la vibrata protesta dei commercianti e un contenzioso aperto che costa alle casse comunali; mentre sui beni in vendita le prime due aste sono andate deserte e ora c’è il timore di una vendita con forte ribasso.

«Ho rappresentato al commissario straordinario le mie preoccupazioni – afferma De Pascalis – lui vuole andare avanti ed è leggittimato a farlo. Ribadisco che, a mio parere, le scelte devono essere fatte coinvolgendo la città perché il centro storico appartiene a tutti i cittadini di Galatina e frazioni. La chiusura del centro storico è un obiettivo che ogni città d’arte deve rispettare, ma bisogna – contestualmente – creare le condizioni. Serve un piano traffico che tengo conto della viabilità modificata, serve una strategia per incentivare la ristrutturazione delle abitazioni. Non basta che sia curata piazza San Pietro e in parte la zona della Basilica. Un po’ di settimane fa ho fatto un giro nel centro storico e ho trovato una situazione davvero non sopportabile. Dai panni stesi ad asciugare per strada, ai cancelli per chiudere le corti, dall’asfalto sul basolato. Non basta aprire gelaterie per far passeggiare i cittadini e i turisti nel nostro centro storico. La riqualificazione è una cosa seria e impegnarà un capitolo importante del nostro programma elettorale».

Giampiero De Pascalis

 
Di Redazione (pubblicato @ 23:21:10 in Comunicato Stampa, linkato 177 volte)

Grande prova di forza dei ragazzi di mister Stomeo che centrano un importantissimo risultato a discapito di una diretta concorrente vincendo 3 a 2 in Calabria contro il Lamezia Raffaele. Gli Olimpionici, senza girarci troppo intorno, sono lanciatissimi verso la salvezza infatti tra il Galatina ed un altro probabilissimo campionato di serie B ci sono ancora 2 match che avremo il vantaggio di giocare in casa e dove incontreremo in sequenza Andria e Locorotondo! Si tratta di un doppio calcio di rigore che Stomeo preparerà ancora una volta sapientemente, toccando le corde giuste di questi ragazzi che forse un po’ in ritardo hanno ritrovato la convinzione nei propri mezzi.

Le scelte fatte dal mister per affrontare questo finale di campionato sono state quelle giuste anche quando le cose non andavano bene ed era solo al comando, convinto della sua visione di questo fantastico sport non ha mai ceduto riuscendo a trasformare errori e sconfitte nel punto di partenza dei suoi programmi di allenamento. Questa si chiama esperienza. Ma lo stesso Stomeo metterà in guardia i suoi ragazzi dal cullarsi nel pensare che sia finita, perché c’è ancora da sudare, c’è da mettere a terra quel pallone, c’è da rendere lo spettacolo al nostro pubblico che tante volte è mancato. Dunque subito dopo la pausa pasquale avremo questo doppio passaggio in casa, il 23/4 arriverà l’Andria che con i suoi 31 punti all’attivo giocherà senza troppe pressioni e forse anche senza troppe pretese, quindi partita da prendere con le molle, poi il 29/4 arriva ultima partita ufficiale della stagione per l’Olimpia, verranno a trovarci le giovani promesse del Locorotondo, un conto in sospeso per gli olimpionici, c’è da riscattare quella bruciante sconfitta dell’andata che proprio non è andata giù a nessuno…

Adesso godiamoci questo momento e dalla settimana prossima resettiamo le vittorie dell’ultimo periodo e rimettiamoci a lavorare pallone su pallone fino alla fine concentratissimi..!

ufficio stampa

Olimpia Galatina

 
Di Redazione (pubblicato @ 23:16:55 in Comunicato Stampa, linkato 166 volte)

Arriva la prima sconfitta del Circolo Tennis Galatina sul campo del Ct Messina. I ragazzi galatinesi, nonostante le assenze importanti di Jesper De Jong e Stefanos Tsitsipas, sono stati sconfitti 4-2 e con qualche cosa da recriminare. Infatti sul 2-1 Messina, l'ottimo Tomas Gerini ha subito la rimonta del brasiliano Caio Silva(700 atp) nel terzo set. Questa week end ha visto l'esordio di Antonio Montinario, 14 anni, speranza del vivaio del Ct Galatina che si è ben comportato sia nel singolo che nel doppio. Alberto Giannini, altro under presente, è stato sconfitto in due set. La partita più bella della giornata vedeva protagonisti Gianluca Naso(ex 150 Atp e classifica italiana 2.1 ) e Duilio Beretta. Duilio partiva male e cedeva agevolmente il primo set e andava sotto 3 a 0 nel secondo set. Tutto ad un tratto si accendeva e iniziava una vera e propria battaglie a suon di colpi vincenti. Duilio riusciva a portare a casa la partita 7-6 al terzo dopo 3 ore di gioco. L'altro punto veniva dal doppio Beretta/Lo Priore.

"E' arrivata la prima sconfitta - dice Giovanni Stasi presidente del club -. Partivamo nettamente sfavoriti a Messina ma alla fine il risultato del campo poteva essere migliore per noi. Tomas ha fatto una grande partita ed e' stato sconfitto solo dopo essere stato in vantaggio di un set. Sono contentissimo per l'esordio di Antonio Montinaro. Ora mi aspetto un grande pubblico Domenica 23 Aprile a Galatina contro il fortissimo Napoli. Stiamo preparando una sorpresa e speriamo di riuscire ad averla".

 

Antonio Montinaro - Cristian Famà 3-6 2-6

Alberto Giannini - Antonio Famà 2-6 2-6

Tomas Gerini - Caio Silva 7-5 4-6 4-6

Duilio Beretta - Gianluca Naso 2-6 7-5 7-6

Montinaro/Giannini - Naso/Famà 0-6 3-6

Beretta/Lo Priore - Silva/Famà 6-3 6-4

 
Di Redazione (pubblicato @ 23:12:35 in Comunicato Stampa, linkato 186 volte)

Una Showy Boys Galatina cinica e spietata sbanca Ostuni nella giornata di andata della semifinale play off promozione. La compagine di mister Nuzzo vince per 3-0 nella delicata trasferta in terra brindisina, al cospetto della Pallavolo 2000 Ostuni, formazione che in tutta la stagione, in casa, aveva rimediato una sola sconfitta.

Il valore della vittoria cresce se si considera che i ragazzi della Showy Boys hanno disputato una bella prestazione sia a livello individuale che di collettivo e giocando una buona pallavolo.

Ai bianco-verdi è bastata poco più di un'ora per aggiudicarsi la vittoria e con un inizio di gara "fulminante". Sul punteggio di 2-5 il tecnico dell'Ostuni è già costretto a chiamare il primo time out tecnico. Forte la pressione accusata dai padroni di casa incapaci di reagire agli attacchi e alla grinta della Showy Boys (15-25). Nel secondo set i locali cercano la rimonta e si portano sul 12-10 ma le loro velleità svaniscono presto perché i galatinesi si riportano avanti (12-14). Solo nel finale l'Ostuni cerca di restare in partita ma il parziale si chiude sul 23-25. In vantaggio per 2-0, la Showy Boys torna a colpire e lo fa anche grazie al suo gioco a muro. La difesa tira su ogni pallone e per gli ospiti il finale di partita si fa tutto in discesa (21-25).

Brava la squadra di coach Nuzzo in tutti i fondamentali. Ottimo il servizio che ha fatto saltare la linea di ricezione avversaria e buona la ricezione che ha consentito una efficace distribuzione a tutti i reparti. L'approccio alla gara molto positivo e la voglia di conquistare un successo esterno nella semifinale play off sono stati il motore di una Showy Boys agguerrita e in cui tutte le componenti hanno dato il massimo contributo.

Sabato 22 aprile al palazzetto dello sport "Fernando Panico" di Galatina si giocherà la gara di ritorno che deciderà a chi andrà il pass per la finale play off. In questi giorni, però, c'è da preparare il prossimo impegno della stagione che vede il team di Gianluca Nuzzo partecipare Sabato 15 aprile alla Final Four di Coppa Puglia.

www.showyboys.com

 

Fotografie del 11/04/2017

Nessuna fotografia trovata.

A Noha esiste lo Scjakù...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< aprile 2017 >
L
M
M
G
V
S
D
     
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
13
16
19
21
23
25
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata