\\ Home Page : Pubblicazioni
Di seguito gli articoli e le fotografie pubblicati nella giornata richiesta.
 
 
Articoli del 17/03/2019

Di Redazione (pubblicato @ 11:55:15 in Comunicato Stampa, linkato 235 volte)

Francesco Bramato
e la Meloncella tonda di Galatina

Vito Mele
e le sue meloncelle

Il paniere dei Prodotti Agroalimentari Tradizionali di Puglia si arricchisce di un nuovo gioiello: la Meloncella Tonda di Galatina, antica varietà di Cucumis melo, un piccolo melone che si consuma immaturo. Un ortaggio vicino all’estinzione, se non fosse per pochissimi agricoltori-custodi, che ancora oggi la coltivano.

Galatina si conferma, quindi, città di eccellenze agroalimentari e, in particolare, orticole come la Cicoria di Galatina e la Patata Sieglinde, quest’ultima prodotto DOP.

L’importante riconoscimento per la Meloncella Tonda arriva dopo la ricerca sul campo e bibliografica condotta dall’antropologa Francesca Casaluci nell’ambito del progetto BiodiverSO, per il recupero della biodiversità delle specie orticole di Puglia: «Tutto questo non sarebbe stato possibile senza l’aiuto e le informazioni avute dagli agricoltori galatinesi custodi di questa antica varietà, in particolare Vito Mele e Francesco Bramato, il primo contadino per passione, il secondo agricoltore di professione, che vende i suoi prodotti in via Pasquale Cafaro, nei pressi della scuola media Giovanni Pascoli. Sono loro che mi hanno permesso di raccogliere preziose informazioni su questo ortaggio unico nel suo genere per aspetto e sapore».

Importante è stata anche la ricerca bibliografica. In particolare Tommaso Vanna nel suo “Galatina” del 1845 descrive l’agricoltura dell’ubertosa cittadina, famosa ancora oggi nel circondario per la fertilità e la produttività delle sue campagne. Egli descrive la coltivazione delle meloncelle: 

«La coltivazione de’ melloni è abbondantissima nel territorio di Galatina, piantandosene centinaja di tomolate, di moggia nove ognuna; e tanta è la vendita che si fa di tale frutto, che i contadini pagano di affitto per ogni moggio anche grana ottanta per fare soltanto tale piantagione per un solo anno (…). Si provvedono di tal frutto molti paesi vicini; e si espongono al mercato sino a tutto gennajo, conservandosi quasi per tutto l’anno le meloncelle, che si hanno dalle stesse piante di mellone, per alleggerire la pianta e far ingrossare i due o tre melloni che si lasciano per la maturazione».

Rilevante è poi la presenza della Meloncella tonda tra le tavole illustrate del Museo Orazio Comes di Portici (Na), risalente all’inizio del ‘900, in cui vengono raffigurate alcune varietà coltivate nel Regno di Napoli.

Le Meloncelle tonde sono precoci, dall’aspetto vivido, buccia lucida, costolute. Il colore è verde brillante, con chiazze più chiare in corrispondenza delle scanalature. Il sapore è dolce e la consistenza acquosa, più di altre varietà. Per la sua coltivazione sono totalmente assenti impianti di irrigazione: cresce in completa aridocoltura. La “tonda” è una meloncella che si produce e consuma solo su Galatina. Spostandosi di soli pochi chilometri si possono trovare altre varietà: in questo modo ciascuno ha la sua identità agroalimentare.

«Abbiamo più volte collaborato con Francesca Casaluci su progetti destinati alla valorizzazione del territorio, riconoscendole capacità e competenza» afferma l'assessore alle Attività produttive Nico Mauro. «A nome di tutta la comunità, ringrazio Francesca per l'impegno, certo che l'obiettivo raggiunto di qualificare i prodotti della nostra terra, rafforzi l'identità del territorio e crei i presupposti per uno sviluppo economico».

Grazie a questo riconoscimento, Galatina conferma la sua fama nella produzione orticola e aggiunge un altro prodotto agroalimentare nel suo ricco paniere. Un motivo in più per lavorare sulla valorizzazione, insieme ai vari attori della filiera, per far conoscere e apprezzare questi prodotti ad un pubblico sempre più ampio.

Ufficio Stampa Marcello Amante

 

Nel ribadire la ferma condanna a qualsiasi forma di insulto, offesa e diffamazione prendiamo atto della denuncia sporta dal Sindaco Marcello Amante e dall’Assessore Cristina Dettù.

Allo stesso tempo però ci preme sottolineare che Sindaco, Assessore ed esponenti della maggioranza che oggi si indignano , non sono stati altrettanto fermi e risoluti nel condannare le diffamazioni rivolte a parte dell’opposizione e ed al sottoscritto, oggetto troppo spesso di calunnie infamanti che hanno leso la mia immagine, quella della mia famiglia e del Partito Socialista. L’aggravante è che le accuse rivolte a noi sono riecheggiate per anni in città, insinuando nella gente il dubbio e contribuendo a mistificare la realtà dei fatti. Insinuazioni velate e dubbi che minano la rispettabilità non soltanto di quegli esponenti politici come noi che denunciano le superficialità di questa Amministrazione ma anche di alcuni siti di informazione locale che, nel silenzio generale, hanno il coraggio di spiegare la realtà dei fatti . Tra questi c’è chi, analizzando in maniera critica e non servile la vita politica della città, porta quotidianamente all’attenzione dei cittadini le criticità e le storture di alcune scelte e vicende politiche rispetto alle quali qualcuno vorrebbe che si tacesse.

L’ipocrisia di chi si indigna solo quando ad essere colpiti sono i propri esponenti , emerge anche dalla strumentale decisione di querelare un nostro concittadino noto per le sue vignette satiriche.

In un paese democratico il diritto di satira, come declinazione della libertà di pensiero e di espressione, deve essere tutelato e garantito. Probabilmente Sindaco, Assessori e consiglieri, infastiditi dall’essere oggetto della satira di questo nostro concittadino che ha smascherato e diffuso in maniera scherzosa i clientelismi, i familiarismi, le incapacità e le ipocrisie di questa Amministrazione, avranno pensato di denunciarlo per cercare di chiudergli la bocca o per togliersi qualche sassolino dalla scarpa.

E’ anche probabile che tutta questa vicenda con le sue declinazioni, sia servita per tentare di distogliere l’attenzione dei cittadini dalle porcherie approvate nell’ultimo Consiglio comunale(dall’aumento TARI alla probabile svendita degli immobili comunali fino alle varianti urbanistiche).

Tutto ciò è inaccettabile e pericoloso. Chi fa informazione e chi fa satira, deve avere il diritto di poter criticare, magari strappando un sorriso, amministratori che dal canto loro non fanno nulla per non dare spunti a chi fa dell’ironia una propria virtù.

Per questa ragione, così come abbiamo condannato il commento offensivo apparso sui social in questi giorni, allo stesso modo esprimiamo solidarietà ai siti d’informazione troppo spesso screditati dallo stesso Sindaco ed a questo nostro concittadino noto per le sue vignette, ingiustamente tirato in ballo da Amante e dall’Assessore Dettù.

Se l’obiettivo è quello di cercare di tappare la bocca a chi esprime, con rispetto e ironia, il proprio pensiero critico verso le ipocrisie e le contraddizioni di questa Amministrazione, allora il Sindaco sappia che in ogni caso ci saremo noi, ed io in particolare, a ribadirle in tutte le sedi opportune.

Stia sereno il Sindaco perché il dissenso e l’esasperazione dei cittadini di cui ci facciamo portavoce non potranno essere fermati né querelati.

Giuseppe Spoti

Consigliere comunale – Partito Socialista

 

La Showy Boys Galatina partecipa con un suo team al campionato 3D Trofeo Young Femminile organizzato dal Comitato Fipav di Lecce. Una delle novità della stagione sportiva 2018/2019 in casa Showy Boys è l’iscrizione a un campionato federale di una squadra femminile. Le allieve della Scuola Volley inserite in organico saranno sicuramente ricordate come le prime atlete del club galatinese considerato che, dal 1967, anno della sua nascita, lo stesso ha svolto la sua attività esclusivamente nel settore maschile.

Il 3D Trofeo Young è un campionato di serie organizzato in quattro gironi per un totale di 23 squadre. La Showy Boys è stata inserita nel girone C assieme a Galatone, Cutrofiano, Nardò, Copertino e Aradeo. La neo squadra femminile è stata affidata al tecnico federale Stefano Rosato che dallo scorso mese di settembre guida le sedute di allenamento delle giovani allieve galatinesi. Il campionato prenderà il via Lunedì 18 marzo con il match in casa dell’Aradeo (Palasport comunale, ore 18).

“Le ragazze sono felici di disputare un torneo e potersi divertire in questa prima esperienza sportiva – dichiara il tecnico Stefano Rosato – c’è molto entusiasmo tra le allieve e questo è un segnale molto positivo. Prima del debutto ho spiegato alle atlete che dovranno confrontarsi con delle coetanee più esperte ma che l’obiettivo deve essere quello di divertirsi e vivere al meglio il torneo”.

La partecipazione al 3D Trofeo Young rientra nel progetto voluto dalla società che come spiega il direttore tecnico Francesco Papadia “da due anni ha aperto la Scuola Volley alle bambine del settore minivolley e alle ragazze sino alla categoria under 14. Si sono ricevute molte sollecitazioni affinché si potesse costituire un settore femminile e l’entusiasmo è cresciuto tanto da avviare ben due corsi. Proseguiamo nel nostro percorso di avviamento e di preparazione delle allieve aggiungendo ora quel pizzico di sano agonismo”.

www.showyboys.com

 
Di Redazione (pubblicato @ 11:32:28 in Comunicato Stampa, linkato 61 volte)

Grossa iniezione di fiducia per Efficienza Energia da questa trasferta campana, dove una prestazione super ha generato una limpida vittoria e naturalmente tre punti in classifica.

Si condensa così, in appena un’ora e quindici di gioco, la marcia di capitan Buracci e soci che hanno giocato una gara perfetta sotto l’aspetto tattico.

Rivista mentalmente la gara dell’andata, perduta malamente sul neutro di Cutrofiano per 2-3 con Montò, Flaminio e Pecoraro a far da fenomeni, mister Stomeo e il suo staff tecnico hanno impartito direttive tattiche al loro sestetto che hanno annullato le prime linee del Marcianise.

La chiave di volta dell’incontro è stata la crescita vistosa della squadra in un fondamentale, quello del muro, che ha inaridito la vena degli attaccanti di casa, ridimensionati da ben 15 muri -punto subiti, a fronte di due punti-muro messo a segno da Esposito nel secondo set.

Raddoppi puntuali ed efficaci su Flaminio, De Luca e Montò hanno impoverito la vena distributrice di Menna, non sempre bene assecondato in ricezione dai liberi Capasso e Musone.

Ancora una volta i numeri di questa gara sono espliciti: 75 punti messi a segno da Efficienza Energia contro i 48 degli uomini di mister Calabrese, con nove errori in battuta da ambo le parti.

Una vera asfaltata ed una rivincita con gli interessi per Musardo e compagni.

Mister Stomeo tiene ancora in panchina Lotito, non al meglio, ed affida il ruolo di sostituto al giovane Petrosino. Rientra capitan Buracci in diagonale con Zonno, Durante nonostante qualche acciacco accusato in settimana è l’altro laterale, Pierri coordina la difesa e Iaccarino e Musardo sono i guastatori centrali.

Il Marcianise schiera Menna al palleggio, opposto De Luca, al centro Pecoraro ed Esposito, Flaminio e Montò di banda, libero Capasso.

Primo set in equilibrio fino al 5-5, poi l’allungo di Musardo, Petrosino e Durante stabilizza la situazione sul 9-12 e 16-20:il break decisivo è un tris sequenziale di Buracci, un diagonale e due muri su un Flaminio azzerato, quindi Musardo firma l’uno a zero per Galatina.

Secondo set sulla stessa lunghezza d’onda del precedente. Positive percentuali di ricezione consentono ad uno Zonno ispirato di armare i colpi di Iaccarino e Musardo  per il 6-8 poi, il sorpasso deciso con una sequenza break di +8 punti per un 7-15 che spiana la strada alla squadra del presidente Santoro.

Un cartellino rosso a Iaccarino per proteste e due attacchi fuori ridanno fiato ai padroni di casa per il 14-19 , ma non bastano per frenare la prolificità di un attacco essenziale ed efficace a cui si aggiunge uno Zonno da due punti, con un intervento di seconda intenzione ed il muro decisivo del 25 punto.

Si va sul velluto nella frazione successiva per le certezze ritrovate in questa squadra: Durante avvia lo sprint iniziale, Pierri e Petrosino registrano al meglio ricezione e difesa, Iaccarino e Buracci  concludono positivamente(2-7, 7-12) con i soli Marotta e Pecoraro a cercare inutilmente di controbattere. L’epilogo positivo di questa gara è un‘accelerata di Durante e Iaccarino (13-23) ,quest’ultimo rilevato in battuta da Calò  ,mentre la firma di chiusura del set e della gara è di Musardo.

L’approccio e la tenuta mentale con cui è stato giocato l’incontro sono stati decisivi ai fini del risultato, mai in dubbio nell’arco dei tre set. Se poi si valuta lo spessore della panchina a disposizione di mister Stomeo, con un Lotito quasi pronto al rientro e i vari Calò, De Lorentis, Persichino, Rossetti, Apollonio pronti a dare il loro contributo, allora questa appendice finale di campionato sarà sicuramente emozionante.

 

TABELLINO

VOLLEY MARCIANISE-EFFICIENZA ENERGIA 0-3(18-25,16-25,14,25)

 

MARCIANISE:Montò 8, Flaminio 8, DeLuca 4, Capasso(L), Musone(L), Menna 2,Esposito 2,Rucco 1,Marotta 3,Pecoraro 7,Schioppa, Faenza, Tartaglione(n.e.)

All.Calabrese

 

GALATINA:Buracci16,Petrosino5,Zonno3,Iaccarino11,Musardo9,Pierri(L),Durante(10), Calò,Persichino,De Lorentis(n.e.),Lotito(n.e.),Rossetti(n.e.),Apollonio.

All.Stomeo

 

Piero de lorentis

Area Comunicazione

Efficienza Energia Galatina

 

Fotografie del 17/03/2019

Nessuna fotografia trovata.

"Salviamo gli Ulivi Secolari"...

La struttura della vecchia scuola elementare di Noha è stata inaugurata e subito chiusa da:

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
12
15
25
             

Meteo

Previsioni del Tempo

La Raccolta Differenziata