Di Antonio Mellone (del 21/02/2019 @ 21:48:19, in don Donato Mellone, linkato 191 volte)

Quattro anni fa, esattamente il 21 febbraio 2015, alla soglia dei novant’anni, don Donato Mellone lasciava per sempre questa valle di lacrime diretto verso altre mete. Ma non è detto che tutte ‘ste lacrime fossero necessariamente di pianto: ché molto spesso erano di risate.

Come ormai tradizione vuole, vorrei ricordarlo con qualche aneddoto che lo riguarda.

***

Sì sa che con l’età l’udito è forse, dei cinque sensi, quello che più ne patisce. Don Donato non ne fu immune, tanto da diventare progressivamente sordo come una campana (quando si dice il caso). Questo per la gioia di molti tra i fedeli penitenti pronti, dopo il canonico esame di coscienza, al sacramento della Confessione.

Da lui c’era sempre la fila, sicuramente anche per via del fatto che l’assoluzione era assicurata nel breve volgere di qualche minuto e soprattutto per qualunque peccato.

Per. Qualunque. Peccato.

Eccovi l’esempio di un dialogo in confessionale che oseremmo definire Conversazione PD: vale a dire tra Penitente/Peccatore (P) e Don Donato (D):

D - Da quanto tempo non ti confessi, figliolo?

P – Eh, caro don Donato, hai presente la Prima Comunione? Be’, per me fu anche l’ultima.

D – Bene, bene: in effetti il bisogno di riconciliarsi con Dio è alla base della vita cristiana.

P - Poi, padre, volevo dirti che ho ammazzato cinque persone, in pratica una strage.

D - Molto bene, bravo, continua sempre così: l’umanità ha bisogno di persone come te, e soprattutto di azioni come le tue per diventare più giusta e civile.

***

Arrivò il tempo dei telefonini. In chiesa madre durante le funzioni religiose era un continuo echeggiare, al cui confronto i decibel di un organo a canne sarebbero stati quelli di una camera anecoica. Don Donato, che non ha mai posseduto un telefonino in vita sua, seppe da qualche fedele più esperto le modalità con le quali si poteva silenziare questo esigente padrone che ci portiamo a spasso.

Sicché una volta, nel corso di un’omelia, squilla d’un tratto il solito anonimo Smartphone. Udito l’ennesimo trillo molesto, interrompendo il fluire dei pensieri (stava giustappunto disquisendo di comandamenti) così parlò ex-cathedra: “Questi squilli continui sono smisuratamente importuni: la prossima volta siete pregati di utilizzare il vibratore”.

***

Siamo agli inizi degli anni ’60. Da giovane prete, insieme ad un altro sacerdote diocesano, don Donato si reca in pellegrinaggio a Roma. Nel corso di alcuni esercizi spirituali il nostro Don venne invitato a parlare alla Radio Vaticana della sua esperienza di professore di Latino, Italiano, Storia e Geografia presso il seminario vescovile di Nardò. Si era preparato il discorso ma, ovviamente, come al suo solito non volendo leggere nulla, decide di parlare a braccio. Gli passano la parola.

Sarà stato per l’emozione di discorrere per la prima volta in una radio, e soprattutto Urbi et Orbi, così esordì: “Sia lodata la Radio Vaticana, qui vi parla Gesù Cristo”.

***

Voi dovete sapere che don Donato ha sempre bevuto il vino fresco. Che dico fresco, gelato. Anche fuori dalla stagione del solleone. Per lui una delle penitenze più dure (difficili da sopportare perfino in Quaresima) era riuscire a mandar giù il vino – dico anche quello della messa - a temperatura ambiente, soprattutto d’estate: “Ma così il vino non scende e non scende” - diceva.

Trova dunque una soluzione. Chiede e ottiene dalla fedele Antonietta, dimorante dirimpetto alla sacrestia, l’impegno di procurargli un po’ di ghiaccio tritato, una granita insomma, da introdurre nelle ampolline dell’acqua e del vino qualche minuto prima della celebrazione.

“Ma come, zio: il sangue di Cristo in ghiaccio?” – gli faccio.

“Guarda: la morte sua”.

***

p.s. Alcuni degli episodi narrati sopra (tipo l’ultimo) sono veri: quanto è vero Iddio.

Antonio Mellone

 
Di Redazione (del 21/02/2019 @ 21:43:23, in Comunicato Stampa, linkato 16 volte)

La Showy Boys Galatina supera i quarti di finale e accede alla final four provinciale under 18. Con una prova maiuscola, i bianco-verdi di mister Nuzzo battono i Falchi Ugento Beach per 3-0 e con questa vittoria non solo potranno prendere parte alla final four per l’assegnazione del titolo provinciale ma hanno già acquisito il diritto a partecipare alla fase regionale.

Un successo voluto e strappato alla squadra ugentina con un’ottima prestazione di tutto il collettivo galatinese trascinato da un calorosissimo tifo. Se pur priva di due pedine importanti come il palleggiatore Carachino, sostituito da Corvino (convincente la sua prova sia sotto l’aspetto tattico che caratteriale), e lo schiacciatore di banda Parlati, al suo posto Petracca, anche lui in ottima forma, la Showy Boys è scesa in campo con una determinazione e una cattiveria agonistica che non hanno lasciato scampo agli avversari come si evince dai parziali di 25-11, 25-12 e 25-13.

Ottimo il servizio, che ha permesso di scrivere sul tabellino numerosi punti diretti, così come il muro con i centrali Urso e Spedicato sugli scudi. Il libero Rizzello ha dato sicurezza nei suoi fondamentali e la ricezione poi ha consentito una buona distribuzione di gioco e permesso agli attaccanti Martina e Donno di colpire in fase di attacco.

 
Di Redazione (del 21/02/2019 @ 21:37:34, in Comunicato Stampa, linkato 24 volte)

Sarà  il Palasport di Leverano ad accogliere le quattro finaliste che, tra domani 21 e venerdì 22 febbraio ,disputeranno le fasi finali per l’assegnazione del primo titolo territoriale della stagione e del Trofeo dedicato alla memoria di Marcello Bisanti.

Con inizio alle 16.30 si affronteranno gli under 16 di mister Dicillo per la SBV OLIMPIA GALATINA e i pari età della Pallavolo AZZURRA ALESSANO, incontrastata capolista nel girone B  durante la regular season.

A seguire (ore 18.30) i FALCHI UGENTO BEACH  se la vedranno con i padroni di casa della BCC LEVERANO , anch’essi dominatori nel girone A ,e a fine gara certamente le due capoliste saranno le candidate a darsi battaglia per il titolo di Campioni Territoriali Under 16.

I pronostici sulla base del percorso effettuato dalle due capoclassifica non lasciano spazio a dubbi o ad incertezze, essendo i numeri eloquenti.

Alessano ha messo a segno 14 vittorie, tutte per 3-0, su altrettante gare con 42 set vinti; la BCC Leverano  su 12 gare disputate ha conseguito 35 punti cedendone uno proprio in casa della SBV Olimpia Galatina e perdendo in totale cinque set.

 
Di Redazione (del 19/02/2019 @ 13:51:34, in Comunicato Stampa, linkato 39 volte)

Angels Salento, Salentiamoci & ASD Mananet Salento con la collaborazione degli Assessorati allo sport e alle Pari Opportunità del Comune di Galatina organizzano la Mamanet, la domenica rosa dello sport.

Nato ad Israele, il Mamanet atterra a Galatina, con il workshop per tutte le mamme di qualsiasi età e le donne che abbiano compiuto i 30 anni.

Appuntamento a Domenica, 24 febbraio, presso il Palazzetto dello Sport "F. Panico", a partire dalle ore 9:00.

L'assessore allo sport e alle pari opportunità Maria Giaccari esprime la sua soddisfazione per un evento dalle tonalità rosa: “Il Mamanet è una nuova disciplina che si sta diffondendo in tutto il mondo e che sta raccogliendo sempre più sostenitori e spettatori. Un'attività sportiva nata con l'idea di fare svagare proprio quelle donne che tutti i giorni sono alla prese con la fitta tabella di marcia del lavoro di mamma. Vuole far ritrovare il giusto stimolo per tornare a fare attività sportiva."

 
Di Redazione (del 19/02/2019 @ 13:44:30, in Comunicato Stampa, linkato 42 volte)

L’incontro è previsto per il 21 febbraio,  rientra nell’ambito di una campagna di sensibilizzazione al tema e si avvale di esperti e volontari della Croce Rossa Italiana

Il Centro Servizi al Volontariato Salento, organizza una giornata dedicata alle manovre salvavita pediatriche. Una lezione pensata nell’ambito della campagna  di sensibilizzazione ed educazione della collettività all'attenzione dei bisogni di assistenza e protezione nei confronti dei bambini.

L’incontro si avvale della preziosa collaborazione dei Volontari della Croce Rossa Italiana, di psicoterapeuti del settore, del Consultorio Familiare di Galatina e vede l' adesione delle  organizzazioni di volontariato (odv) del territorio. L' incontro si svolgerà  

Giovedì 21 febbraio 2019

Presso l’Arci Lèvera

In via Bellini 24- NOHA

 “La lezione informativa, spiega Luigi Conte Presidente del CSVS, rientra nell’ambito della formazione/informazione di volontari, ma non solo, data l’importanza della tematica e soprattutto la tempestività di interventi corretti in determinati frangenti, che possono salvare la vita”.

 

Venerdì 22 febbraio 2018 alle ore 18.30, presso lo Chalet del Bar delle Rose a Galatina, il Club per l’UNESCO di Galatina presenterà il libro “Polvere e Vita” di Donato Fanciullo, (Edizioni Manni).

Una storia che coinvolge anche Galatina e la sua tradizione immateriale più importante, con la riscoperta del ruolo di San Paolo nel Tarantismo; e con una dedica dell’Autore all’indimenticabile “Enza Magnolo”. Dialoga con l’Autore il Presidente del Club, Salvatore Coluccia

 

Club per l’UNESCO Galatina

 
Di Andrea Coccioli (del 19/02/2019 @ 13:19:50, in Comunicato Stampa, linkato 31 volte)

Innovare è come respirare.

Il secondo appuntamento della rassegna ideata e realizzata dal gruppo STEM della scuola Pascoli di Galatina dal titolo "La scienza e la tecnologia come non l'avete mai vista" vede la partecipazione dell'ingegnere Stafano Santo Sabato Alle ore 9 del giorno martedi 19 febbraio sarà in conference call collegato con la Scuola PASCOLI, Primo Polo Galatina,  dalla Silicon Valley - California, l'ingegner Stefano Santo Sabato. L'intervento dell'ingegnere esperto di information technology ha come titolo: “innovare è come respirare - una favola sul nostro futuro”.

l cambiamento tecnologico è un processo in atto in ogni contesto sociale e lavorativo, la scuola, il lavoro, la società. La scuola,  ha il compito di cogliere le enormi opportunità che l’innovazione porterà e deve sviluppare strategie per formare ragazzi all'altezza delle sfide che li attendono. 

Stefano Santo Sabato è un ingegnere informatico con laurea e un Phd in ingegneria informatica presso l’Università del Salento, ha dato vita a Mediasoft, azienda del settore ICT (Information and Communication Technology) con sede a Galatina, capace di spaziare dall’Internet of Things alla realtà aumentata, dalle tecnologie emergenti all’information management. Ora di casa nella Silicon Valley a sviluppare un progetto ambizioso.

 
Di Antonio Mellone (del 16/02/2019 @ 14:45:47, in NohaBlog, linkato 142 volte)

Una lezione di Economia dovrebbe durare ininterrottamente dieci anni (minuto più, minuto meno), e senza che la teorica curva dell’attenzione mostri alcun segno di cedimento.

Vero è che l’Economia è ben più semplice di quanto molti economisti (nelle fasi recessive più numerosi dei ct della nazionale quando perde) vorrebbero farvi credere; ma, vivaddio, ogni cosa ha bisogno dei suoi tempi per essere spiegata. E compresa.

L’altra sera, non avendo a disposizione i rimanenti 9 anni, 364 giorni, 23 ore e 15 minuti, mi son dovuto limitare ai canonici tre quarti d’ora di Lettura Accademica, ringraziando pure il cielo per la pazienza con la quale l’uditorio dell’Università Popolare di Galatina ha seguito il filo del mio discorso fino alla fine, e addirittura senza che alcuno degli astanti sia cascato dalla sedia abbracciato affettuosamente a Morfeo, o abbia mai palesato la balsamica urgenza di proiettare all’indirizzo del sottoscritto dei rancidi, benché ancora rubicondi, pomi delle solanacee.

Se avessi avuto sufficiente tempo a disposizione avrei spiegato più approfonditamente quanto paracule siano le recenti reciproche accuse tra Diciamo Opposizione e Diciamo Governo in merito alle responsabilità della recessione in corso, attestata dai famosi due trimestri consecutivi di variazione negativa del Pil (Prodotto Interno Lurido), e corroborata dai piagnistei di quelle prefiche che sono le società private di Rating.

Premesso che nemmeno gli economisti sanno (o meglio, soprattutto gli economisti non sanno) i tempi di reazione di un Sistema complesso nei confronti di qualunque politica economica, si può ragionevolmente asserire che entrambi i fronti hanno torto: sia quello che blatera di un “2019 bellissimo” (roba da # Italia-stai-serena, e dunque da necessari inurbani scongiuri) e sia quell’altro che, quando era maggioranza, ha fatto più danni all’economia del riscaldamento climatico ai ghiacciai dell’Hindu Kush.

Voglio dire che partono da lontano e arrivano fino all’altro giorno i governi che hanno portato l’Italia a un passo dal baratro. Certo, ci penserà poi l’attuale esecutivo a fare il decisivo passo avanti. 

 
Di Redazione (del 16/02/2019 @ 14:40:06, in FareAmbienteNoha, linkato 213 volte)

Forse a qualcuno non siamo simpatici quando denunciamo le discariche abusive. Forse vi rompiamo le scatole se continuiamo a parlarvi di immondizia, rifiuti, degrado e bruttezza.

Scusateci, ma non riusciamo proprio a parlarvi di bellezza della nostra terra se prima non rimuoviamo ciò che la distrugge, la insudicia, l’annienta.

Quindi noi continueremo senza sosta a pretendere da tutti, a partire dall’Amministrazione Comunale e fino all’ultimo dei cittadini, il rispetto della legge, ma prima ancora del buon senso.

Smaschereremo i crimini contro l’ambiente e il territorio, e dunque i loro autori, a partire da chi ha gettato alle spalle delle abitazioni di via Catullo e via Fedro una poltrona da salotto, sette monitor, un materasso a due piazze un bel po’ di cianfrusaglie di plastica.

Ma davvero non ci rendiamo conto che per ogni discarica abusiva, per ogni sversamento di liquami, e per ogni tentativo di incenerimento di rifiuti, un concittadino, uno di noi, inizia ad ammalarsi di cancro?


Download PDF
.


Il Direttivo del Laboratorio di FareAmbiente di Galatina NOHA

 

A Noha esiste lo Scjakù...

Categorie News


Catalogati per mese:


Gli interventi più cliccati

Sondaggi


Info


Quanti siamo

Ci sono  persone collegate

Seguici sui Canali di

facebook Twitter YouTube Google Buzz

NOHINONDAZIONI

Calendario

< marzo 2019 >
L
M
M
G
V
S
D
    
1
2
3
4
5
6
7
8
9
10
11
12
13
14
15
16
17
18
19
20
21
22
23
24
25
26
27
28
29
30
31
             

Meteo

Previsioni del Tempo